Profili di Windows PowerShell

Le aggiunte di alias, funzioni e variabili hanno effetto solo nella sessione corrente di Windows PowerShell. Se si esce dalla sessione o si chiude Windows PowerShell, le modifiche vengono perse.

Per mantenere le modifiche, è possibile creare un profilo di Windows PowerShell e aggiungere alias, funzioni e variabili ai profili. Il profilo viene caricato all'avvio di Windows PowerShell.

Per poter caricare un profilo, il criterio di esecuzione di Windows PowerShell deve consentire il caricamento di file di configurazione. In caso contrario, non sarà possibile caricare il profilo e in Windows PowerShell verrà visualizzato un messaggio di errore.

Informazioni sui profili

In Windows PowerShell possono essere presenti quattro diversi profili. I profili sono elencati nell'ordine in cui vengono caricati. I profili più specifici hanno la precedenza su quelli meno specifici, per quanto riguarda l'ambito di applicazione.

  • %windir%\system32\WindowsPowerShell\v1.0\profile.ps1

    Questo profilo si applica a tutti gli utenti e a tutte le shell.

  • %windir%\system32\WindowsPowerShell\v1.0\ Microsoft.PowerShell_profile.ps1

    Questo profilo si applica a tutti gli utenti, ma solo alla shell Microsoft.PowerShell.

  • %UserProfile%\Documenti\WindowsPowerShell\profile.ps1

    Questo profilo si applica solo all'utente corrente, ma riguarda tutte le shell.

  • %UserProfile%\Documenti\WindowsPowerShell\Microsoft.PowerShell_profile.ps1

    Questo profilo si applica solo all'utente corrente e alla shell Microsoft.PowerShell.

Creazione di un profilo

Quando si creano o si importano variabili, alias o funzioni o si aggiunge uno snap-in di Windows PowerShell, questi elementi vengono aggiunti solo alla sessione corrente. Se si esce dalla sessione o si chiude la finestra, gli elementi andranno persi.

Per salvare variabili, alias, funzioni e comandi di utilizzo frequente e renderli disponibili in ogni sessione di Windows PowerShell, aggiungerli al profilo di Windows PowerShell.

È anche possibile creare, condividere e distribuire profili per garantire una visualizzazione coerente di Windows PowerShell in un'azienda di grandi dimensioni.

I profili di Windows PowerShell non vengono creati automaticamente. Per creare un profilo, creare un file di testo con il nome specificato nel percorso specificato. In genere, si utilizza il profilo specifico dell'utente e della shell, denominato profilo utente di Windows PowerShell. Questo profilo è archiviato nella variabile $profile.

Per visualizzare il percorso del profilo di Windows PowerShell, digitare:

$profile

Per stabilire se un profilo di Windows PowerShell è stato creato nel sistema, digitare:

test-path $profile

Se il profilo è presente la risposta sarà True, altrimenti False.

Per creare un file del profilo di Windows PowerShell, digitare:

new-item -path $profile -itemtype file -force

Per aprire il profilo in Blocco note, digitare:

notepad $profile

Per creare uno degli altri profili, ad esempio quello che si applica a tutti gli utenti e a tutte le shell, digitare:

new-item -path $env:windir\System32\WindowsPowerShell\v1.0\profile.ps1 -itemtype file -force

Il profilo è valido solo quando il file si trova esattamente nel percorso e presenta il nome file archiviato nella variabile $profile. Pertanto, se si crea un profilo in Blocco note e lo si salva o se si copia un profilo nel sistema, assicurarsi di salvare il file nel percorso e con il nome file specificato nella variabile $profile.

Se si crea un profilo in Blocco note, racchiudere il nome file tra virgolette per conservare l'estensione PS1. Ad esempio:

"Microsoft.PowerShell_profile.ps1"

Se non si utilizzano le virgolette, in Blocco note viene aggiunta l'estensione txt e il file non viene riconosciuto da Windows PowerShell.

Utilizzare il profilo per archiviare gli alias, le funzioni e le variabili utilizzati di frequente. Una funzione molto utile consente di aprire il profilo utente nell'editor di testo preferito. Tramite il comando seguente viene ad esempio creata una funzione denominata pro che consente di aprire il profilo utente in Blocco note.

function pro { notepad $profile }

Un profilo ben strutturato consente di semplificare l'utilizzo di Windows PowerShell e l'amministrazione del sistema.

Mostra: