Windows Dev Center

Contenuto del manifesto del pacchetto

Si applica a Windows e Windows Phone

Quando compili un progetto di app, Visual Studio genera un manifesto del pacchetto contenente le informazioni necessarie per registrare l'app con Store. Questo argomento descrive il contenuto del pacchetto.

Nota Nota

Se nelle sezioni indicate non è menzionato il campo di tuo interesse, significa che tale campo viene generato o da dati configurati separatamente o da un valore predefinito che deriva dallo schema del manifesto.

La sezione Identity del manifesto dell'app contiene i seguenti campi.

Campo

Descrizione

Name

Nome del pacchetto, che viene compilato in modo diverso negli scenari seguenti:

  • Per impostazione predefinita, il valore di questo campo è un GUID generato.

  • Se associ l'app a Store o richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, quindi esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo viene recuperato dall'app associata nello Store.

  • Se richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, ma non esegui l'accesso con un account sviluppatore di Microsoft, il valore di questo campo viene recuperato dal manifesto di origine.

ProcessorArchitecture

Valore generato in base alla configurazione di compilazione specificata per il progetto. Nella tabella seguente viene riepilogato il mapping tra i valori della piattaforma in Gestione configurazione e il valore inserito nel manifesto dell'applicazione:

Architettura della piattaforma in Gestione configurazione Valore corrispondente nel manifesto dell'applicazione
x86 o Win32 x86
x64 x64
Qualsiasi CPU Neutro
ARM ARM

Se i riferimenti di progetto o i riferimenti di file nel progetto del pacchetto hanno come obiettivo un'architettura specifica diversa (che non è un componente Neutrale) dal pacchetto dell'applicazione, viene generato un errore di compilazione ed è necessario modificare l'architettura di destinazione del pacchetto dell'applicazione in modo che utilizzi tutti i riferimenti.

Publisher

Nome dell'editore. Questo nome cambia a seconda dei seguenti scenari:

  • Per impostazione predefinita, il valore di questo campo è il tuo nome utente.

  • Se associ l'app allo Store e richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, quindi esegui l'accesso con il tuo account sviluppatore, il valore di questo campo sarà la stringa Editore associata a quell'account.

  • Se richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, ma non esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo corrisponderà al campo subject del certificato di test con cui hai firmato il pacchetto dell'app. Per ulteriori informazioni, vedi Gestire i certificati utilizzati in Visual Studio per firmare l'app.

Nota Nota
Visual Studio supporta solo il formato del nome comune per l'editore e aggiunge il prefisso CN= al nome nel manifesto.

Ecco un esempio di XML di output.

<Identity
    Name="Microsoft.CoolWindowsStoreApp"
ProcessorArchitecture="x86"
Publisher="CN=Microsoft Corporation"
/>

Nella sezione delle proprietà del manifesto dell'applicazione sono presenti campi indicati nella seguente tabella.

Campo

Descrizione

PublisherDisplayName

Questa stringa cambia a seconda dei seguenti scenari:

  • Per impostazione predefinita, il valore di questo campo è il tuo nome utente.

  • Se associ l'app allo Store o richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, quindi esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo corrisponderà alla stringa PublisherDisplayName associata al tuo account sviluppatore.

  • Se richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, ma non esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo sarà il tuo nome utente, a meno che non abbia specificato diversamente.

DisplayName

Questa stringa cambia a seconda dei seguenti scenari:

  • Per impostazione predefinita, il valore di questo campo è il nome del progetto.

  • Se associ l'app allo Store o richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, quindi esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo verrà recuperato in base alle seguenti regole:

    • Se specifichi questo valore nel manifesto originale e il valore inizia con @ (che indica che si desidera localizzare questo valore), il valore di questo campo corrisponderà a quanto specificato.

    • Se l'applicazione selezionata dispone di un solo nome, il valore sarà quel nome.

    • Se l'applicazione selezionata dispone di più i nomi ma il manifesto di origine non è localizzato:

      • Se il nome visualizzato nel manifesto di origine corrisponde a un qualsiasi nome riservato, il valore viene impostato su tale nome.

      • In caso contrario, il valore viene impostato sul primo nome riservato.

  • Se richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, ma non esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo viene recuperato dal manifesto di origine.

Un manifesto dell'app può contenere più elementi <application>, ognuno dei quali presenta un nome visualizzato che appare nella sezione del client. Nella sezione Application del manifesto dell'applicazione sono presenti campi indicati nella seguente tabella.

Campo

Descrizione

DisplayName

Questa stringa cambia a seconda dei seguenti scenari:

  • Per impostazione predefinita, il valore di questo campo è il nome del progetto.

  • Se associ l'app allo Store o richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, quindi esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo sarà il nome dell'app per l'app selezionata se /Properties[@DisplayName] e /Applications/Application [@DisplayName] nel manifesto di origine corrispondono. In caso contrario, il valore rimane lo stesso del manifesto di origine.

  • Se richiami il comando Crea pacchetto dell'applicazione, ma non esegui l'accesso con un account sviluppatore, il valore di questo campo sarà uguale a quello nel manifesto di origine.

Executable

Il valore di questo campo è il nome di output dell'assembly del progetto. Il token eseguibile $targetnametoken$.exe utilizzato nel file manifesto originale (package.appxmanifest) viene sostituito con il nome file effettivo quando il manifesto viene compilato.

La sezione PackageDependencies contiene tutte le dipendenze della libreria dei componenti di Windows per questo pacchetto. Ad esempio, se il progetto include un riferimento a WinJS, alla generazione del manifesto vengono automaticamente recuperate le informazioni di identità del pacchetto relative alle dipendenze. In Visual Studio questa sezione viene popolata con i campi Name e MinVersion per ogni pacchetto dipendente.

Puoi implementare componenti Windows Runtime per le tue app, ma per ottenerne il corretto funzionamento devi registrarli nel sistema operativo. Per registrare un componente Windows Runtime, inserisci le informazioni di registrazione nei file WinMD e nel manifesto dell'applicazione. Se un progetto implementa un componente Windows Runtime, l'output di compilazione del progetto conterrà un file WinMD. In Visual Studio vengono estratte le informazioni di registrazione di Windows RunTime dal file WinMD e vengono generati gli elementi appropriati delle estensioni nel manifesto dell'applicazione.

Il sistema supporta due forme di server: i server .dll (in-process) e i server .exe (out-of-process). Le informazioni di registrazione richieste da questi server sono simili e devono essere copiate nel manifesto dell'applicazione. Visual Studio supporta la generazione del manifesto solo per i server .dll. Per registrare i server .dll è richiesta l'estensione DLLServer. Per configurare l'estensione DLLServer vengono estratti dal file WinMD i valori seguenti nel manifesto dell'applicazione:

  • DllPath

  • ActivatableClassId

  • ThreadingModel

  • ActivatableClass (attributo ActivatableClassId)

    Ecco un esempio di XML di output.

<extension category=”Microsoft.Windows.ActivatableClass”>
    <dllServer>
        <dllPath>Fabrikam.dll</dllPath>
        <activatableClass activatableClassId="Fabrikam.MyClass" threadingModel="sta" />
    </dllServer>
</extension>

La sezione Resources contiene una voce per ogni lingua supportata dall'applicazione. È necessario specificare almeno una lingua di risorsa nel manifesto dell'applicazione. In Visual Studio, l'elenco delle lingue supportate viene automaticamente compilato in base alle informazioni di localizzazione nel progetto. Il token di lingua di risorsa "x-generate" utilizzato nel file manifesto originale (package.appxmanifest) viene sostituito con il codice di lingua effettivo quando il manifesto viene compilato. Ecco un esempio di XML di output.

<Resources>
<Resource Language=”en-us”>
<Resource Language=”fr-fr”>
</Resources>

La prima voce dell'elenco è la lingua predefinita per l'applicazione.

La sezione dei prerequisiti contiene i campi seguenti:

  • OSMinVersion

  • OSMaxVersionTested

Entrambi gli elementi vengono popolati dalle proprietà di MSBuild (AppxOSMinVersion e AppxOSMaxVersionTested, rispettivamente). Il valore predefinito per entrambi gli elementi è 6.3.0.

Mostra:
© 2015 Microsoft