Windows Dev Center

Contratto per gli sviluppatori di app

CONTRATTO PER GLI SVILUPPATORI DI APP

WINDOWS STORE

Versione: 7.0

Data di validità: 29 aprile 2015

Grazie per l'interesse dimostrato nello sviluppo di app per Windows. Il presente Contratto descrive la relazione tra lo sviluppatore e Microsoft Corporation e disciplina l'utilizzo di Windows Store e del Centro per sviluppatori.

Accettando tali condizioni, lo sviluppatore garantisce di essere autorizzato a sottoscrivere il presente Contratto e accetta di essere vincolato dalle relative condizioni. Nel presente Contratto viene fatto riferimento al contraente con il termine sviluppatore, ma Microsoft è consapevole che in alcuni casi si potrebbe trattare di un autore che invia app sviluppate da altri.

Termini e condizioni

1) DEFINIZIONI. Nel presente Contratto vengono utilizzate le seguenti definizioni:

a. "Commissione per l'account" indica la commissione versata a Microsoft dallo sviluppatore per creare e accedere al proprio account per lo Store.
b. "Consociata" indica qualsiasi persona giuridica che controlla, è controllata da o il cui controllo è condiviso con una parte. "Controllo" indica una proprietà superiore al 50% o il diritto di dirigere la gestione della persona giuridica.
c. "Applicazione" o "app" indica un'applicazione che può essere inviata al Dev Center.
d. "Asset dell'app" indica, per ogni app, il nome, i marchi, i logo, le icone, le descrizioni dei prodotti, i titoli, i nomi dei prodotti in-app, i segni distintivi, le immagini, gli screenshot e altri metadati che lo sviluppatore fornisce a Microsoft per l'uso in relazione all'invio e alla distribuzione dell'app o del prodotto in-app tramite lo Store.
e. "Guadagno sull'app" indica i ricavi netti meno la commissione per lo Store.
f. "Portale Business Store" indica un programma offerto da Microsoft alle organizzazioni per l'acquisto e l'avvio della distribuzione di app e prodotti in-app per l'utilizzo da parte dei dipendenti, degli agenti e dei membri autorizzati di ogni organizzazione.
g. "Certificazione" indica il processo di Microsoft per il testing della conformità delle app ai requisiti di certificazione applicabili. Un'app è "certificata" quando (i) Microsoft (o il fornitore designato da Microsoft per la certificazione) conferma che l'app ha completato la certificazione e (ii) l'app viene inserita in un pacchetto e firmata con un certificato emesso da Microsoft per lo Store.
h. "Requisiti di certificazione" indica i requisiti tecnici, funzionali, nonché relativi al contenuto e ad altri criteri stabiliti da Microsoft (all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=512933 o qualsiasi altra posizione specificata da Microsoft) per le app e i prodotti in-app offerti tramite lo Store.
i. "Adeguamento per l'espansione commerciale" indica una percentuale aggiuntiva di ricavi netti per un'app o un prodotto in-app, inclusa nella commissione per lo Store, trattenuta da Microsoft per specifici tipi di transazioni in determinati paesi o aree geografiche, come specificato all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=248127 (le condizioni possono essere occasionalmente aggiornate). In data 29 aprile 2015, l'adeguamento per l'espansione commerciale corrisponde al tredici virgola nove percento (13,9%) dei ricavi netti per ogni app o prodotto in-app.
j. "Parti soggette a copertura" indica, collettivamente, Microsoft, i partner autorizzati per la vendita in conformità all'Allegato C e gli operatori di rete che forniscono servizi di fatturazione per lo Store.
k. "Cliente" indica qualsiasi utente finale dello Store che acquista un'app o un prodotto in-app, indipendentemente dal fatto che venga effettuato un pagamento per ottenere l'app o il prodotto in-app.
l. "Centro per sviluppatori" o "Dev Center" indica un sito Web, attualmente disponibile all'indirizzo http://dev.windows.com, tramite il quale gli sviluppatori possono accedere a informazioni e ricevere comunicazioni da Microsoft in relazione allo Store, inviare app per la certificazione e rendere le app e i prodotti in-app disponibili nello Store.
m. "Documentazione" indica il Centro per sviluppatori e i requisiti di certificazione, nonché altri materiali e informazioni relativi allo Store occasionalmente resi disponibili da Microsoft per gli sviluppatori.
n. "FOSS" o "Free and Open Source Software" indica qualsiasi software concesso in licenza conformemente a una licenza Open Source Initiative approvata, di cui è disponibile un elenco all'indirizzo http://opensource.org/licenses/alphabetical.
o. "Prodotto in-app" indica un elemento digitale supplementare per un'app offerto per l'acquisto nello Store, su base fissa o ricorrente; dopo l'acquisto di un prodotto in-app da parte di un cliente, il prodotto in-app viene inviato all'app dallo sviluppatore.
p. "Account Microsoft" indica la combinazione univoca di nome utente e password che identifica un cliente dei servizi Microsoft.
q. "Marchio Microsoft" indica il logo, l'icona e i badge di download dello Store descritti all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=254841.
r. "Ricavi netti" indica gli importi totali che Microsoft o le relative consociate hanno ricevuto dai clienti in relazione al download di un'app o all'acquisto di un prodotto in-app tramite lo Store, (i) meno eventuali tasse sulla vendita e sull'utilizzo o imposte IVA/GST riscosse dai clienti per rimessa da parte di Microsoft o un fornitore di servizi di fatturazione come specificato nella Sezione 6.h del presente Contratto; (ii) meno eventuali importi rimborsati o pagati ai clienti o stornati da Microsoft o dal relativo fornitore di servizi di fatturazione o altro partner autorizzato; e (iii) meno eventuali importi dovuti a Microsoft dallo sviluppatore conformemente al presente Contratto.
s. "Organizzazione" indica un'azienda di terze parti, un istituto didattico, un'agenzia governativa o un'altra organizzazione.
t. "Informazioni personali" indica tutte le informazioni o i dati che identificano o potrebbero essere utilizzati (autonomamente oppure insieme a ulteriori informazioni o dati) per identificare, contattare o localizzare una persona a cui sono relative le informazioni o a cui sono associati tali informazioni o dati. Esempi di informazioni personali possono includere: nome e indirizzo, numero di telefono, identificatori biometrici, località, contatti, foto, registrazioni audio e video, documenti, SMS, e-mail o altre comunicazioni di testo, screenshot e, in alcuni casi, la cronologia esplorazioni combinata.
u. "Codice promozionale" indica un codice generato da Microsoft che può essere riscattato dai clienti per le app e/o i prodotti in-app nello Store.
v. "Condizioni di licenza per applicazioni standard" indica il contratto di licenza per il cliente reso disponibile da Microsoft (all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=393652 o in qualsiasi altra posizione specificata da Microsoft).
w. "Store" o "Windows Store" indica una piattaforma posseduta o gestita da Microsoft, comunque sia denominata, tramite la quale le app possono essere offerte ai clienti o acquistate da questi ultimi.
x. "Account per lo Store" indica un account di servizio per il Centro per sviluppatori, che include un nome utente e una password.
y. "Commissione per lo Store" indica la percentuale di ricavi netti per un'app o un prodotto in-app trattenuta da Microsoft come commissione per il fatto di rendere disponibile l'app o il prodotto in-app nello Store.
z. "Dispositivo Windows" indica un dispositivo elettronico in grado di eseguire app.
aa. "Servizi Xbox Live" indica le funzionalità di gioco online rese disponibili da Microsoft tramite l'SDK Xbox Live per Windows.
bb. "USD" indica i dollari USA.

2) ACCOUNT PER LO STORE. Per inviare app allo Store, è necessario aprire un account per lo Store tramite il Centro per sviluppatori. Microsoft può verificare le informazioni fornite durante l'impostazione dell'account per lo Store. Allo sviluppatore di applicazioni potrebbe essere richiesto di versare una commissione per l'account per inviare un'app ai fini della certificazione. Microsoft può utilizzare le informazioni di contatto fornite dallo sviluppatore con l'account per lo Store per inviare newsletter e informazioni relative a eventi, concorsi, promozioni e di altro tipo. Lo sviluppatore accetta che Microsoft possa visualizzare pubblicamente nello Store l'indirizzo e-mail fornito nel Centro per sviluppatori ai fini di assistenza per i clienti. L'account per lo Store è destinato esclusivamente all'utilizzo da parte dello sviluppatore e delle persone autorizzate da quest'ultimo come propri delegati nel Centro per sviluppatori. Lo sviluppatore è responsabile di tutte le attività effettuate con il proprio account per lo Store. Non è possibile condividere il nome utente e la password o autorizzare in altro modo terze parti (ad eccezione dei delegati autorizzati) ad accedere o utilizzare lo Store e/o il Centro per sviluppatori per proprio conto. In caso di mancata osservanza delle condizioni associate all'account per lo Store (ad esempio, non pagando gli eventuali costi associati all'account per lo Store, fornendo a Microsoft informazioni non corrette o non aggiornate, intraprendendo attività disoneste o fraudolente, non mantenendo uno stato attivo nel catalogo dello Store oppure inviando ripetutamente app che violano i termini del Contratto, che fanno cattivo uso del servizio dello Store o che interferiscono con l'uso del servizio dello Store da parte di altre parti), Microsoft potrà revocare l'account per lo Store, rimuovere le app dallo Store, eliminare valutazioni e recensioni sulle app, trattenere le eventuali commissioni per l'account e perseguire altre eventuali azioni a sua disposizione.

3) INVIO, VALUTAZIONE, CERTIFICAZIONE E DISTRIBUZIONE DI APP.

a. Invio. Lo sviluppatore deve inviare a Microsoft ogni app e i metadati per ogni prodotto in-app che desidera rendere disponibile tramite lo Store, inclusi gli eventuali aggiornamenti. Lo sviluppatore è l'unico responsabile per l'app e i prodotti in-app che invia. Lo sviluppatore è responsabile per il supporto dell'app e per la distribuzione e il supporto dei prodotti in-app. Microsoft conserverà (o distruggerà) tutte le copie dell'app e tutto il materiale fornito. Poiché Microsoft non restituirà il materiale, è responsabilità dello sviluppatore eseguire copie di backup.

b. Aggiornamenti delle app. Lo sviluppatore può inviare aggiornamenti delle app per la certificazione e la distribuzione tramite lo Store. Tali aggiornamenti devono essere conformi a tutti i requisiti del presente Contratto. Lo sviluppatore riconosce che gli utenti finali possono scegliere di ricevere aggiornamenti automaticamente. Non è possibile aggiungere nuove funzionalità all'app tramite un aggiornamento che richiede il consenso scritto da parte del cliente, senza prima informare il cliente e ottenere eventuali consensi richiesti dalla legge nei mercati in cui si sceglie di distribuire l'app.

c. Valutazione e test.

i. Test. Lo sviluppatore può utilizzare il Kit di certificazione app di Windows per testare la propria app su Windows 8, Windows 10 o un sistema operativo successivo.
ii. Sideload. Se Microsoft offre un servizio di "sblocco del dispositivo", comunque sia denominato, lo sviluppatore può utilizzare tale servizio per sbloccare un numero ragionevole di dispositivi Windows, in conformità con le specifiche e le limitazioni tecniche del servizio, esclusivamente allo scopo di utilizzare tali dispositivi Windows sbloccati per testare e valutare le app e/o i prodotti in-app. Ai fini dell'interpretazione della presente sezione, per "sbloccare" si intende consentire al dispositivo Windows di caricare ed eseguire app e/o prodotti in-app di cui è in corso lo sviluppo per lo Store.

d. Certificazione iniziale. Microsoft testa ogni app (inclusi eventuali aggiornamenti) inviata per verificarne la conformità al presente Contratto (inclusi i requisiti di certificazione applicabili) e ad altri requisiti eventualmente specificati. Microsoft non renderà disponibile alcuna app nello Store a meno che e fino a quando non verrà certificata.

e. Contenuto. Lo sviluppatore è l'unico responsabile della selezione dei contenuti resi disponibili tramite le app e i prodotti in-app, inclusi gli asset dell'app, ed è tenuto a garantire che tali contenuti siano conformi alle condizioni del presente Contratto e a tutte le leggi e le normative applicabili. La certificazione di un'app da parte di Microsoft non costituisce una dichiarazione o un riconoscimento da parte di Microsoft del fatto che l'app sia conforme a tali requisiti, né comporta l'accettazione da parte di Microsoft di qualsiasi responsabilità o limitazione in relazione a tali requisiti.

f. Risposta ai reclami. Se Microsoft riceve una richiesta di modifica o rimozione dell'app da terzi, potrebbe rimuovere l'app e/o inoltrare tale richiesta allo sviluppatore interessato. Lo sviluppatore deve rispondere alla richiesta nel più breve tempo possibile e garantire il rispetto di qualsiasi altro requisito presente nelle procedure di segnalazione e rimozione di Microsoft disponibili all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=224390. Se lo sviluppatore si rende conto che la propria app viola i termini del presente Contratto, deve comunicarlo immediatamente a Microsoft e collaborare con Microsoft per modificare l'app.

g. Presentazione di un reclamo. Se lo sviluppatore ritiene che un'altra app stia violando i propri diritti, può inviare un reclamo a Microsoft conformemente alle procedure di segnalazione e rimozione di Microsoft.

h. Disponibilità dell'app. Microsoft non ha alcun obbligo di rendere disponibile l'app o il prodotto in-app fornito dallo sviluppatore o di mantenere la disponibilità dell'app o del prodotto in-app, anche se l'app è certificata.

i. Posizionamento e promozione dell'app. Microsoft si riserva il diritto, a sua esclusiva discrezione, di prendere (o designare consociate o terze parti a prendere) tutte le decisioni relativamente al posizionamento o alla promozione delle app nello Store.

j. App aziendali. Se lo sviluppatore fornisce app aziendali (come definite nell'Allegato B) al proprio personale (come definito nell'Allegato B), lo sviluppatore è soggetto e accetta le condizioni specificate nell'Allegato B del presente Contratto.

k. Codici promozionali. Lo sviluppatore concede a Microsoft e ai relativi agenti, consociate, licenziatari e partner per la vendita il diritto di utilizzare gli asset dell'app in relazione alla produzione, alla distribuzione, alla promozione, alla vendita e al marketing di codici promozionali. Lo sviluppatore non può vendere o distribuire in alcun modo codici promozionali, salvo quanto espressamente previsto nei seguenti requisiti:

  • I codici promozionali offrono download gratuiti di app e prodotti in-app e possono essere utilizzati dai clienti per acquisire contenuti pubblicati in Windows Store.
  • Allo sviluppatore viene fornito un numero limitato di codici promozionali per ogni app come sistema per promuovere e distribuire i contenuti correlati all'app o al gioco (app o prodotto in-app), per programmi di fidelizzazione dei clienti e per il servizio clienti.
  • Se distribuisce codici promozionali, lo sviluppatore rinuncia ai ricavi per l'app o il prodotto in-app.
  • Lo sviluppatore non può rivendere i codici promozionali o ottenere un pagamento per tali codici.
  • Lo sviluppatore può distribuire i codici promozionali solo a clienti di età appropriata, corrispondenti ai codici promozionali generati.
  • Limite di tempo per il contenuto nascosto: Il contenuto premium fornito tramite questi codici promozionali deve essere reso disponibile ai clienti nell'app entro 60 giorni dal rilascio del contenuto.

l. Criteri di rimozione. Microsoft può rimuovere o sospendere la disponibilità di qualsiasi app o prodotto in-app dallo Store per qualsiasi motivo. I motivi possono includere, senza limitazioni, (i) la violazione da parte dello sviluppatore dei termini del presente Contratto o della documentazione; (ii) la risoluzione da parte dello sviluppatore del presente Contratto o delle concessioni di licenza associate a un'app o a un prodotto in-app; (iii) un reclamo o una rivendicazione per cui l'app o il prodotto in-app viola i diritti di proprietà intellettuale di una terza parte; (iv) una rivendicazione da parte di un operatore di rete mobile per cui l'app o il prodotto in-app causa danni alla rete dell'operatore; (v) una rivendicazione da parte di un operatore di rete mobile per cui l'app viene già fornita nell'ambito di un contratto tra lo sviluppatore e un operatore mobile oppure (vi) reclami sul contenuto o sulla qualità dell'app o del prodotto in-app. Inoltre, Microsoft può disabilitare copie precedentemente scaricate di un'app se ritiene che tale app possa causare danni agli utenti finali o ai loro dispositivi, a terze parti (incluse eventuali parti soggette a copertura) o altra rete oppure per attenersi a un procedimento giudiziario, ordine governativo o sentenza. A meno che l'app o il prodotto in-app dello sviluppatore non venga rimosso o disabilitato per violazione del presente Contratto o in risposta a una dichiarazione di violazione (nel qual caso si applicherà la Sezione 11.b), Microsoft pagherà allo sviluppatore l'eventuale importo dovuto in relazione alla distribuzione dell'app o del prodotto in-app per il periodo precedente alla rimozione o disabilitazione. I diritti di risoluzione e sospensione di Microsoft non pregiudicano i suoi altri diritti e rimedi.

m. Modifica o interruzione. Lo Store è di proprietà di Microsoft Microsoft potrà, a sua esclusiva discrezione, modificare o interrompere lo Store in qualsiasi momento.

4) NOMINA AD AGENTE O RAPPRESENTANTE; LICENZE.

a. Nomina di Microsoft. Il ruolo di Microsoft è quello di fornire la tecnologia e i servizi per abilitare lo Store ed elaborare i relativi acquisti, resi e rimborsi per conto dello sviluppatore. Salvo quanto altrimenti previsto nell'Allegato C del presente Contratto, lo sviluppatore autorizza Microsoft ad agire in qualità di suo agente o rappresentante, come applicabile, per tali scopi e riconosce che il distributore dell'app e/o del prodotto in-app è lo sviluppatore, non Microsoft. Lo sviluppatore concede a Microsoft il diritto di designare eventuali consociate di Microsoft e operatori di telefonia mobile come agenti secondari. Se l'app è designata come preinstallabile da un OEM o un operatore di telefonia mobile, lo sviluppatore avrà la possibilità di fornire l'app (così com'è stata formattata e firmata da Microsoft) all'OEM o all'operatore di telefonia mobile designato nel rispetto della documentazione applicabile e in conformità a un contratto appropriato tra lo sviluppatore e l'OEM o l'operatore di telefonia mobile designato.

b. Concessione di diritti a Microsoft. Con l'invio di un'app, non viene trasferita a Microsoft la proprietà dell'app, ma lo sviluppatore concede a Microsoft, in qualità di suo agente o rappresentante, il diritto a livello mondiale di: ospitare, installare, utilizzare, riprodurre, eseguire e visualizzare pubblicamente tramite qualsiasi tecnologia di trasmissione digitale, formattare, rendere disponibile ai clienti (anche attraverso più livelli di distribuzione), inserire controlli pubblicitari di terze parti selezionati dallo sviluppatore tramite il Centro per sviluppatori e firmare l'app (anche rimuovendo le firme preesistenti) allo scopo di esercitare i diritti e le responsabilità di Microsoft nell'ambito del presente Contratto, inclusa la certificazione dell'app e lo svolgimento di test di penetrazione e di altro tipo per l'identificazione di vulnerabilità di sicurezza. Microsoft può valutare l'app periodicamente nel momento in cui diventa disponibile sullo Store, per verificarne la conformità con il presente Contratto e la compatibilità con le piattaforme Microsoft per lo sviluppo e la distribuzione di app, nonché per migliorare le piattaforme Microsoft per lo sviluppo e la distribuzione di app.

c. Diritti di marketing. Lo sviluppatore concede a Microsoft, ai suoi agenti, licenziatari, partner di marketing e consociate il diritto di utilizzare, riprodurre, visualizzare, eseguire pubblicamente e pubblicare il nome della propria entità, l'app o parte dell'app, il prodotto in-app e gli asset per ogni app, nonché di modificare la descrizione dell'app esclusivamente per la correzione di errori ortografici, grammaticali o tipografici, in relazione (i) alla distribuzione e al marketing dell'app o del prodotto in-app tramite lo Store, (ii) alla pubblicizzazione o promozione dell'app attraverso qualsiasi mezzo multimediale e (iii) in qualsiasi campagna di marketing, presentazione, dimostrazione, fiera, evento di settore e comunicato stampa aventi per oggetto l'app, il prodotto in-app, Windows, Windows Phone, l'hardware e gli accessori Xbox, i servizi Xbox Live, Xbox.com e altri siti Web correlati a Windows, Windows Phone e/o Xbox e a ognuna delle piattaforme successive e/o altri prodotti e servizi Microsoft correlati allo Store e/o alle app. Nessuna disposizione del presente Contratto, tuttavia, precluderà a Microsoft la possibilità di utilizzare l'app, gli asset dell'app e/o il prodotto in-app come consentito dalla legge senza una licenza (ad esempio, per "utilizzo corretto" secondo la legislazione sul copyright applicabile o "utilizzo consentito" secondo la legislazione sui marchi).

d. Rimozione della presentazione di un'app. Se lo sviluppatore utilizza la funzionalità nel Centro per sviluppatori per richiedere a Microsoft di rimuovere l'app o il prodotto in-app dalla disponibilità nello Store (funzionalità che può essere denominata "annullamento della pubblicazione" o in altro modo), entro un periodo di tempo ragionevole Microsoft rimuoverà dallo Store le app o i prodotti in-app interessati e smetterà di renderli disponibili, fatta eccezione per quanto consentito dalla Sezione 11.b del presente Contratto.

e. Classificazioni e valutazioni del prodotto. Lo Store consente agli utenti di inserire commenti e valutazioni sulle app. Microsoft può utilizzare tali valutazioni e altri dati per stabilire il posizionamento o il marketing delle app nello Store. Le app potrebbero essere oggetto di valutazioni e/o commenti da parte degli utenti con cui lo sviluppatore potrebbe non essere d'accordo. Lo sviluppatore non deve tentare di manipolare le classificazioni, le valutazioni o i commenti della propria app o di qualsiasi altra app. In caso di domande o dubbi sulle valutazioni, è possibile contattare Microsoft.

f. Informativa sulla privacy. Lo sviluppatore deve predisporre un'informativa sulla privacy (1) se l'app accede a informazioni personali oppure le raccoglie o le trasmette allo sviluppatore o a terze parti, (2) se lo sviluppatore sceglie di ricevere dati analitici sull'app e dati sulla segnalazione degli errori come specificato nella Sezione 9 o (3) se altrimenti richiesto dalla legge. È responsabilità dello sviluppatore avvisare i clienti dell'informativa sulla privacy, nonché inviare tale documento a Microsoft in modo che possa essere visualizzato per i clienti. L'informativa sulla privacy deve (i) rispettare le leggi e le normative vigenti, (ii) informare gli utenti circa i dati a cui l'app accede oppure che raccoglie o trasmette e il modo in cui tali dati verranno utilizzati, archiviati, protetti e divulgati, nonché (iii) descrivere i controlli a disposizione degli utenti sull'uso e la condivisione delle proprie informazioni e le modalità di accesso alle stesse. Le informative sulla privacy delle parti soggette a copertura non si applicheranno all'utilizzo dell'app da parte dei clienti.

g. Licenza al cliente per le app dello Store. Sarà lo sviluppatore, non Microsoft, a concedere in licenza ai clienti il diritto di installare e utilizzare ogni app o prodotto in-app. Lo sviluppatore può fornire un contratto di licenza al cliente per l'app o il prodotto in-app. Tale contratto di licenza, o altre condizioni che disciplinano l'uso dell'app da parte di un cliente (incluse eventuali informative sulla privacy) o un collegamento a esse, deve essere fornito a Microsoft per la pubblicazione tramite i materiali di descrizione dei prodotti che lo sviluppatore fornisce a Microsoft. Se non si forniscono tali materiali, verranno applicate le condizioni di licenza standard tra lo sviluppatore e i clienti dell'app, come applicabile per i mercati in cui viene resa disponibile l'app. Le condizioni di licenza standard per l'applicazione sono integrate nel presente Contratto per riferimento. Se lo sviluppatore fornisce un proprio contratto di licenza, la licenza deve, come minimo, (a) consentire al cliente di scaricare, riprodurre in streaming ed eseguire l'app o il prodotto in-app in un numero minimo di dispositivi Windows (vedere di seguito) associati con l'account Microsoft del cliente, senza altro costo aggiuntivo (sia per Microsoft che per il cliente). Relativamente al paragrafo precedente, il numero minimo di dispositivi Windows è il seguente: per lo Store nel sistema operativo Windows 8.x, fino a ottantuno (81) tablet e PC personali Windows 8, Windows RT o successivi; (ii) per lo Store in Windows Phone 8.x, fino a cinque (5) dispositivi Windows Phone; e (iii) per lo Store in Windows 10, fino a dieci (10) dispositivi Windows.

h. Licenza per i marchi Microsoft. A decorrere dal giorno in cui Microsoft rende l'app disponibile nello Store e per tutto il tempo in cui l'app continuerà a essere disponibile nello Store, Microsoft garantisce allo sviluppatore una licenza gratuita internazionale, non esclusiva e non trasferibile per utilizzare il marchio Microsoft ai fini della pubblicità della propria app, esclusivamente secondo quanto descritto nelle specifiche relative all'uso del logo pubblicate all'indirizzo: http://go.microsoft.com/fwlink/p/?linkid=254841. Microsoft può modificare questo URL, ma in tal caso, si impegnerà a utilizzare tutti i mezzi ragionevolmente possibili per reindirizzare lo sviluppatore verso il nuovo (o i nuovi) URL in cui sono pubblicate le specifiche. Microsoft può, previo ragionevole preavviso, modificare le specifiche per includere nuovi marchi Microsoft. Microsoft si riserva tutti i diritti non espressamente concessi con il presente Contratto.

i. Portale Business Store. A meno che non utilizzi le funzionalità disponibili nel Dev Center per rifiutare la partecipazione al portale Business Store, lo sviluppatore accetta le seguenti condizioni aggiuntive: (i) lo sviluppatore concede a Microsoft il diritto internazionale di rendere disponibile l'app e il prodotto in-app alle organizzazioni, indipendentemente dal fatto che la distribuzione avvenga tramite una versione dello Store ospitata da Microsoft per conto di tale terza parte, tramite un sito Web ospitato dall'organizzazione o in altro modo; (ii) lo sviluppatore consente a Microsoft di concedere licenze per l'app e il prodotto in-app alle organizzazioni su una base per volume e di autorizzare le organizzazioni a revocare e riassegnare tali licenze tra i clienti che fanno parte della stessa organizzazione; (iii) lo sviluppatore si impegna a evitare qualsiasi conflitto tra il proprio contratto di licenza con un'organizzazione per l'app o il prodotto in-app rispetto ai diritti concessi in precedenza o al numero minimo di dispositivi consentiti per ogni cliente specificato nella Sezione 4.g e riconosce che ogni licenziatario dell'organizzazione è un terzo beneficiario ai sensi della presente sezione del Contratto; e (iv) lo sviluppatore è a conoscenza del fatto che Microsoft non può garantire il rispetto delle condizioni del contratto di licenza dello sviluppatore per l'app o il prodotto in-app, incluse eventuali limitazioni per l'installazione e l'utilizzo dell'app o del prodotto in-app in determinati mercati, anche se lo sviluppatore utilizza le funzionalità disponibili nel Dev Center per limitare la distribuzione dell'app e del prodotto in-app a uno specifico gruppo di mercati.

5) REQUISITI DELL'APP. Ogni app che si invia a Microsoft per la distribuzione tramite lo Store deve soddisfare i seguenti requisiti:

a. Requisiti di certificazione. L'app e il prodotto in-app, inclusi eventuali app o prodotti in-app contenenti FOSS, devono essere conformi al presente Contratto, ai requisiti di certificazione e ad altro eventuale materiale fornito da Microsoft, incluse eventuali modifiche apportate occasionalmente.

b. Legge locale. L'app e il prodotto in-app e l'attività di marketing dell'app o del prodotto in-app devono essere conformi alle leggi di ogni territorio o paese in cui sono disponibili l'app, gli asset dell'app e i contenuti dell'app. Sono incluse: (i) leggi sulla protezione dei dati, legge sulla privacy e altre leggi e normative relative alla raccolta e all'utilizzo dei dati personali da parte dell'app, (ii) leggi sulle telecomunicazioni, (iii) normative sulla classificazione del contenuto, (iv) leggi in materia di tutela dei consumatori e di marketing, incluse le leggi che vietano le esortazioni dirette ai bambini a effettuare l'acquisto dei prodotti pubblicizzati, e (v) leggi per il controllo delle esportazioni. Se lo sviluppatore deve comunicare informazioni agli utenti prima della vendita o del download dell'app, deve farlo nel campo della descrizione dell'app. Tali informazioni possono includere ad esempio le informazioni di contatto dello sviluppatore, l'avviso che l'app supporta acquisti in-app o altre comunicazioni. Questi avvisi devono essere messi nella giusta evidenza, in base a quanto richiesto dalle leggi locali. L'app non deve richiedere ulteriori esportazioni, importazioni o licenze per il controllo della tecnologia da parte di alcun governo. È necessario informare Microsoft di eventuali tecnologie controllate impiegate, utilizzate o supportate dall'app. Non è consentito utilizzare lo Store o altri servizi o strumenti messi a disposizione per lo sviluppo di app per svolgere, o consentire ad altri di svolgere, attività illegali.

c. Diritti di terze parti. L'app e gli asset dell'app non devono violare o appropriarsi indebitamente di eventuali proprietà intellettuali o diritti personali di eventuali terze parti. Lo sviluppatore è, e continuerà a essere, facendosi carico di tutti i costi e le spese, responsabile per la sicurezza, il reporting e il mantenimento di tutti i diritti, le autorizzazioni e i permessi necessari e per il pagamento di tutti i costi di licenza, inclusi, in via esemplificativa, i costi di licenza applicabili per l'esecuzione pubblica dovuti a editori musicali e/o i diritti di esecuzione e altri importi, costi e/o considerazioni associati alla fornitura di musica o video (e di tutti i contenuti incorporati in tali elementi), in e tramite l'app, gli asset dell'app o il prodotto in-app e per il rispetto di tutti gli obblighi di reporting associati.

d. Software FOSS. Se l'app include software FOSS, (i) lo sviluppatore è responsabile per la conformità a tutte le condizioni di licenza FOSS applicabili, inclusi eventuali requisiti di disponibilità del codice sorgente, e (ii) non deve determinare situazioni in cui software Microsoft non FOSS divenga soggetto alle condizioni di una licenza FOSS.

e. Transazioni commerciali in-app. Lo sviluppatore può scegliere di rendere disponibili prodotti in-app per l'acquisto all'interno dell'app. A partire dal 29 giugno 2015, per i nuovi invii di app e prodotti in-app allo Store è necessario utilizzare la piattaforma commerciale di Microsoft per supportare l'acquisto di prodotti in-app consumati o utilizzati all'interno di un'app. Le app che sono pubblicamente disponibili nello Store prima del 29 giugno 2015 possono offrire funzionalità per l'acquisto di prodotti in-app che non facciano uso della piattaforma commerciale di Microsoft, a condizione che le funzionalità per gli acquisti siano conformi ai requisiti di certificazione. A partire dal 29 giugno 2016, tutte le app dovranno utilizzare la piattaforma commerciale di Microsoft per supportare l'acquisto di prodotti in-app consumati o utilizzati all'interno di un'app. Eventuali funzionalità per gli acquisti in-app che lo sviluppatore offre per l'acquisto di qualsiasi prodotto o servizio non consumato o utilizzato all'interno dell'app devono essere conformi ai requisiti di certificazione. Tutti gli acquisti effettuati tramite la piattaforma commerciale di Microsoft saranno soggetti ai termini del presente Contratto, inclusi, senza limitazioni, la commissione per lo Store, i requisiti dell'applicazione (inclusi i requisiti di certificazione per i prodotti in-app) e i requisiti di licenza. Se l'app consente di effettuare acquisti dall'interno dell'app, lo sviluppatore deve indicare chiaramente nella descrizione del prodotto che è disponibile una funzionalità per gli acquisti in-app. Se l'app dello sviluppatore utilizza una piattaforma commerciale non Microsoft, è necessario fornire tale informazione nella descrizione del prodotto.

f. Servizi Xbox Live. Se lo sviluppatore sceglie di eseguire la connessione ai servizi Xbox Live dall'interno dell'app, deve accettare e rispettare le condizioni e i criteri relativi ai servizi Xbox Live, disponibili all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=529963.

g. Preinstallazione. Se lo sviluppatore e Microsoft accettano separatamente di preinstallare una o più app nei prodotti Microsoft (come definiti nell'Allegato D), lo sviluppatore è soggetto e accetta le condizioni specificate nell'Allegato D del presente Contratto.

h. Pubblicità. Se sceglie di utilizzare i servizi pubblicitari di Microsoft, lo sviluppatore è soggetto e accetta le condizioni specificate nell'Allegato E del presente Contratto. Se sceglie di partecipare al programma Promuovi la tua app (come definito nell'Allegato F), lo sviluppatore è soggetto e accetta le condizioni specificate nell'Allegato F del presente Contratto.

i. Programma Dev Center Benefits. Il programma Dev Center Benefits (come definito nell'Allegato G) è un programma di incentivi a cui lo sviluppatore viene registrato automaticamente quando apre un account per lo Store tramite Dev Center. Lo sviluppatore è soggetto e accetta le condizioni specificate nell'Allegato G del presente Contratto.

j. Abbonamenti. Lo sviluppatore è tenuto a fornire qualsiasi prodotto in-app offerto in abbonamento per l'intero periodo dell'abbonamento, così come è stato commercializzato e, in caso di violazione della presente sezione, lo sviluppatore autorizza Microsoft a rimborsare al cliente l'intero importo, o una parte a discrezione di Microsoft, del prezzo pagato dal cliente per l'offerta in abbonamento. Se lo sviluppatore aumenta il costo dell'abbonamento per un abbonamento altrimenti impostato per il rinnovo automatico, il rinnovo automatico verrà disabilitato.

k. Nessun danno per gli utenti. L'app non deve causare disagi, lesioni o altri danni all'utente finale. Lo sviluppatore deve includere le comunicazioni e le dichiarazioni di non responsabilità appropriate in ogni app.

6) PREZZI DELLE APP, PAGAMENTI, TRANSAZIONI E IMPOSTE.

a. Prezzi delle app. Quando lo sviluppatore invia un'app o un prodotto in-app, ne decide (l'eventuale) prezzo selezionando una delle fasce di prezzo coerenti con le fasce di prezzo specificate da Microsoft nella documentazione per l'area geografica applicabile. Microsoft addebiterà ai clienti il prezzo indicato (o l'importo equivalente in valuta locale) per la licenza dell'app o del prodotto in-app acquistato tramite lo Store.

b. Commissioni per lo Store. La commissione per lo Store dovuta a Microsoft per il fatto di rendere disponibili app e prodotti in-app tramite lo Store sarà detratta dai ricavi netti per il calcolo del guadagno sull'app pagabile allo sviluppatore in conformità con la presente Sezione 6. La commissione per lo Store per le app e i prodotti in-app resi disponibili nello Store è del trenta percento (30%) dei ricavi netti, tranne che per le transazioni soggette all'adeguamento per l'espansione commerciale, per cui la commissione per lo Store è attualmente pari al quarantatré virgola nove percento (43,9%) dei ricavi netti.

c. Termini di pagamento. Microsoft pagherà allo sviluppatore l'eventuale guadagno sull'app applicabile, come intero compenso per l'app resa disponibile ai clienti dallo Store. I pagamenti generalmente vengono effettuati su base mensile, se soddisfano le soglie applicabili seguenti:

i. Per lo Store nel sistema operativo Windows 8.x. Fino al 31 marzo 2015, se i ricavi netti sono inferiori a 200 dollari USA (o all'importo equivalente nella valuta locale), Microsoft può scegliere di rimandare il pagamento dell'importo dovuto ai mesi successivi, finché l'importo dovuto totale non è di almeno 200 dollari USA (o l'equivalente nella valuta locale).
ii. Per lo Store nel sistema operativo Windows Phone 8.x. Fino al 31 marzo 2015, se il guadagno sull'app è inferiore a 200 dollari USA (o all'importo equivalente nella valuta locale), Microsoft può scegliere di rimandare il pagamento dell'importo dovuto ai mesi successivi, finché l'importo dovuto totale non è di almeno 200 dollari USA (o l'equivalente nella valuta locale).
iii. A partire dal 1 giugno 2015, se il guadagno sull'app è inferiore a 25 dollari USA (o all'importo equivalente nella valuta locale) e Microsoft può effettuare la rimessa del pagamento tramite SEPA/ACH/PayPal, Microsoft può scegliere di rimandare il pagamento dell'importo dovuto ai mesi successivi, finché l'importo dovuto totale non è di almeno 25 dollari USA (o l'equivalente nella valuta locale). Se il guadagno sull'app è inferiore a 200 dollari USA (o all'importo equivalente nella valuta locale) e Microsoft può effettuare la rimessa del pagamento solo tramite bonifico bancario, Microsoft può scegliere di rimandare il pagamento dell'importo dovuto ai mesi successivi, finché l'importo dovuto totale non è di almeno 200 dollari USA (o l'equivalente nella valuta locale). Microsoft può includere il guadagno ottenuto da altre fonti (ad esempio, Azure o Office) per determinare se i pagamenti raggiungono la soglia applicabile.

d. Elaborazione dei pagamenti. Microsoft verserà allo sviluppatore il guadagno sull'app conformemente alle procedure di pagamento di volta in volta aggiornate e nella maniera indicata dallo sviluppatore durante l'impostazione dell'account per lo Store. Microsoft non è responsabile per ritardi o errata applicazione del pagamento a causa di informazioni non corrette o non complete fornite dallo sviluppatore o da una banca o per l'errore di una banca nell'accreditare l'importo sul conto. Al di fuori degli Stati Uniti, Microsoft può rimettere il pagamento in valuta locale conformemente all'indirizzo di pagamento dello sviluppatore utilizzando i tassi aggiornati di volta in volta da Microsoft per convertire i dollari USA in o dalla valuta locale. L'importo effettivo dipenderà dai tassi e dalle commissioni applicate dall'istituto finanziario dello sviluppatore e da eventuali trattenute fiscali applicabili e l'importo che lo sviluppatore riceverà sarà comprensivo di tutte le tasse sulla vendita e sull'utilizzo o imposte IVA eventualmente applicabili tra lo sviluppatore e Microsoft. Lo sviluppatore deve fornire a Microsoft (o alla società di terze parti incaricata dell'elaborazione dei pagamenti) tutte le informazioni finanziarie, fiscali e bancarie richieste in modo che Microsoft possa procedere al pagamento previsto in virtù del presente Contratto. Microsoft informerà lo sviluppatore di eventuali modifiche alle informazioni richieste tramite aggiornamenti della documentazione. Il mancato aggiornamento e la mancata completezza delle informazioni fornite dallo sviluppatore può determinare la rimozione dell'app o del prodotto in-app dallo Store e la decadenza del diritto al pagamento previsto conformemente al presente Contratto. La transazione dell'app sarà da intendersi completata nel momento in cui Microsoft riceverà il pagamento da parte del cliente e la mancata rimessa del pagamento allo sviluppatore da parte di Microsoft non influenzerà in alcun modo il diritto del cliente di utilizzare l'app.

e. Trattenuta dei costi. Se Microsoft rimuove l'app o il prodotto in-app dello sviluppatore dallo Store e/o dai dispositivi di un cliente per violazione del presente Contratto o in risposta a una presunta violazione del diritto di proprietà intellettuale, potrebbe trattenere gli eventuali costi sostenuti in relazione alla rimozione di tale app o del prodotto in-app dall'eventuale guadagno sull'app. Se Microsoft termina o sospende l'account per lo Store dello sviluppatore per violazione del presente Contratto, tratterrà gli eventuali costi sostenuti in relazione alla chiusura o sospensione dell'account per lo Store dall'eventuale guadagno sull'app altrimenti esigibile e potrà trattenere il guadagno sull'app, se appropriato in base alle circostanze.

f. Imposte sui pagamenti. Lo sviluppatore è responsabile del pagamento delle imposte a suo carico, incluse le imposte specifiche per il paese di residenza relative a pagamenti che potrebbe ricevere conformemente al presente Contratto. Lo sviluppatore è inoltre responsabile di eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo o imposte sul valore aggiunto insorgenti in relazione alla commissione per lo Store esigibile da Microsoft. Se su ogni importo che si riceve da Microsoft è prevista una trattenuta fiscale, Microsoft detrarrà tali imposte dall'importo dovuto e le verserà all'autorità fiscale appropriata garantendo allo sviluppatore l'invio di una ricevuta ufficiale di tale trattenuta fiscale. Microsoft si impegnerà con ogni ragionevole sforzo al fine di ridurre al minimo tali imposte nella misura massima consentita dalla legge vigente e ogni parte collaborerà con l'altra al fine di ottenere la minore aliquota fiscale o l'eliminazione di tali imposte conformemente ai trattati sulle imposte sul reddito applicabili.

g. Rimborso, riconciliazione e compensazione. Lo sviluppatore è responsabile di tutti i costi e le spese relative a resi e rimborsi dell'app o del prodotto in-app, incluso il rimborso totale e il rimborso degli importi versati o accreditati ai clienti. I rimborsi elaborati dopo il ricevimento del guadagno sull'app verranno addebitati sul conto dello sviluppatore. Microsoft può compensare eventuali importi esigibili dallo sviluppatore (inclusi i costi per resi e rimborsi descritti nel presente paragrafo) con gli importi che Microsoft è tenuta a corrispondere allo sviluppatore. Lo sviluppatore concede a Microsoft il diritto di fornire occasionalmente rimborsi ai clienti in conformità ai criteri prevalenti di Microsoft e alle leggi in vigore.

h. Imposte sulle transazioni delle app. Microsoft (o il relativo fornitore del servizio di fatturazione o altro partner autorizzato) riscuoterà e rimetterà il pagamento delle eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o le imposte sul valore aggiunto e simili applicabili all'acquisto da parte dei clienti dell'app e del prodotto in-app dello sviluppatore tramite lo Store solo nei paesi e con le limitazioni specificati nell'Allegato A e nell'Allegato C, incluse eventuali modifiche apportate occasionalmente. Salvo quanto altrimenti previsto nell'Allegato A e nell'Allegato C, Microsoft non rimetterà il pagamento delle eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o le imposte sul valore aggiunto e simili in relazione all'acquisto da parte dei clienti dell'app e del prodotto in-app dello sviluppatore. Lo sviluppatore è tenuto a consultare l'Allegato A e l'Allegato C rispetto alle specifiche circostanze per determinare se ha l'obbligo di registrare, riscuotere e rimettere il pagamento di imposte in qualsiasi paese in cui sceglie di rendere disponibile ai clienti l'app o il prodotto in-app e per l'adempimento degli obblighi fiscali applicabili. Lo sviluppatore ha inoltre la responsabilità di identificare in modo appropriato il tipo di contenuto per i prodotti in-app nel Centro per sviluppatori.

7) GARANZIE. Lo sviluppatore dichiara, garantisce e sottoscrive a Microsoft che:

a. È legalmente capace e autorizzato a stipulare il presente Contratto e si impegna ad adempiere appieno ai propri obblighi conformemente al presente Contratto.

b. L'app, gli asset dell'app e il prodotto in-app, insieme a tutto il materiale pubblicitario o di altra natura accessibile da o che fornisce accesso all'app, agli asset dell'app e al prodotto in-app soddisfano e continueranno a soddisfare tutti i requisiti del presente Contratto, inclusi i requisiti di certificazione.

c. La presentazione, la distribuzione e la monetizzazione dell'app nello Store non comporta né comporterà la violazione di alcun contratto sottoscritto dallo sviluppatore o di cui lo sviluppatore è altrimenti a conoscenza. Lo sviluppatore ha ottenuto tutte le autorizzazioni, approvazioni o licenze (incluso il consenso scritto di terze parti, quando applicabile) necessarie per rendere disponibile l'app, gli asset dell'app o il prodotto in-app nello Store e per l'accesso dell'app a eventuali servizi basati su Internet o forniti da Microsoft a cui l'app consente l'accesso.

d. L'esercizio da parte di Microsoft dei diritti concessi dal presente Contratto non obbligherà Microsoft o le sue consociate a pagare alcun importo a una terza parte.

e. Le informazioni che lo sviluppatore fornisce a Microsoft conformemente o in relazione al presente Contratto sono vere, accurate, aggiornate e complete.

8) RISERVATEZZA. Per la durata del presente Contratto e per i cinque (5) anni successivi, il destinatario delle informazioni riservate conformemente al presente Contratto manterrà riservate e non utilizzerà né divulgherà alcuna informazione riservata dell'altra parte a terzi, ad eccezione dei contraenti che agiscono per conto della parte ricevente e soggetti solo ai termini di riservatezza che garantiscono una protezione almeno pari a quella prevista da questa sezione. Per "informazioni riservate" si intendono tutte le informazioni che una parte designa come riservate o che devono essere ragionevolmente considerate come riservate. Qualora Microsoft comunicasse allo sviluppatore eventuali informazioni personali dei clienti, tra lo sviluppatore e Microsoft tali informazioni personali sono da intendersi informazioni riservate da restituire a Microsoft o distruggere immediatamente su sua esplicita richiesta. Le informazioni riservate non includono quelle informazioni che sono o diventano note a una parte senza violazione del presente Contratto o di altri obblighi di riservatezza nei confronti della parte che le rivela. Per sapere cosa rientra nelle informazioni riservate Microsoft, rivolgersi a Microsoft. Questa sezione non vieta alle parti di rispondere a richieste legittime avanzate da forze dell'ordine.

9) REPORTING.

a. Dati delle transazioni. Microsoft metterà a disposizione dello sviluppatore gli strumenti per le dichiarazioni obbligatorie previste da leggi e normative fiscali. Il reporting disponibile per lo sviluppatore tramite il Centro per sviluppatori fornirà informazioni aggregate relative ai download dell'app e alle transazioni dell'app e del prodotto in-app, nonché ai pagamenti allo sviluppatore da parte di Microsoft nell'ambito del presente Contratto.

b. Dati analitici sull'app e dati sulla segnalazione degli errori. Microsoft può, a propria discrezione, fornire allo sviluppatore informazioni di telemetria in-app (“dati analitici sull'app”) e dati sugli arresti anomali dell'app (“dati sulla segnalazione degli errori”). Lo sviluppatore accetta di utilizzare i dati sulla segnalazione degli errori esclusivamente a scopo di testing e risoluzione dei problemi di compatibilità, correzione e risoluzione di “bug” o altri problemi di qualità correlati all'app. Lo sviluppatore accetta di informare i clienti nella propria informativa sulla privacy in merito ai dati analitici sull'app e ai dati sulla segnalazione degli errori raccolti e utilizzati. I dati sulla segnalazione degli errori possono includere informazioni personali. Tali informazioni personali possono essere utilizzate dallo sviluppatore esclusivamente in conformità al consenso ottenuto dal cliente.

10) ESCLUSIONE DI GARANZIE, LIMITAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ E DOVERE DI DIFENDERE MICROSOFT.

a. ESCLUSIONE DI GARANZIA. LO STORE E IL CENTRO PER SVILUPPATORI VENGONO FORNITI "COSÌ COME SONO", "CON I POSSIBILI DIFETTI" E "COME SONO DISPONIBILI". LO SVILUPPATORE ACCETTA IL RISCHIO DERIVANTE DALL'USO DELLO STORE E DEL CENTRO PER SVILUPPATORI. MICROSOFT ESCLUDE GARANZIE O CONDIZIONI IMPLICITE, INCLUSE QUELLE DI RESPONSABILITÀ DI PRODOTTO, COMMERCIABILITÀ, IDONEITÀ PER UNO SCOPO SPECIFICO, DI PERIZIA E DI NON VIOLAZIONE DEI DIRITTI ALTRUI, RELATIVAMENTE ALLO STORE E AL CENTRO PER SVILUPPATORI. LA LEGISLAZIONE LOCALE PUÒ PREVEDERE DETERMINATI DIRITTI PER LO SVILUPPATORE. NESSUNA DISPOSIZIONE CONTENUTA NELLE PRESENTI CONDIZIONI INTENDE INFLUIRE SU TALI DIRITTI, SE ED ESCLUSIVAMENTE NELLA MISURA IN CUI SONO APPLICABILI. SENZA PER QUESTO LIMITARE LA SUDDETTA DISPOSIZIONE, LE PARTI SOGGETTE A COPERTURA NON RICONOSCONO ALCUNA GARANZIA RELATIVAMENTE AL FATTO CHE L'ACCESSO O L'UTILIZZO DELLO STORE O DEL CENTRO PER SVILUPPATORI SARANNO SENZA INTERRUZIONI O PRIVI DI ERRORI.

b. LIMITAZIONE DELLA RESPONSABILITÀ. LO SVILUPPATORE PUÒ RICHIEDERE A MICROSOFT E ALLE SUE CONSOCIATE SOLO IL RISARCIMENTO PER I DANNI DIRETTI FINO A UN IMPORTO PARI ALLA COMMISSIONE PER L'ACCOUNT (O $1, IN CASO DI ACCOUNT GRATUITO). LO SVILUPPATORE ACCETTA DI NON ESERCITARE E RINUNCIA A QUALSIASI DIRITTO DI RISARCIMENTO PER ALTRE EVENTUALI PERDITE O DANNI, INCLUSI, SENZA LIMITAZIONI, DANNI CONSEQUENZIALI, DANNI PER PERDITA DI GUADAGNO, DANNI SPECIALI, DIRETTI, PUNITIVI O INCIDENTALI DA QUALSIASI PARTE SOGGETTA A COPERTURA. TALI LIMITI ED ESCLUSIONI SI APPLICANO ANCHE SE LA PARTE SOGGETTA A COPERTURA ERA O AVREBBE DOVUTO ESSERE A CONOSCENZA DELLA POSSIBILITÀ DI TALI DANNI. LE SUDDETTE LIMITAZIONI O ESCLUSIONI POTREBBERO NON ESSERE APPLICABILI POICHÉ L'ESCLUSIONE DI DETERMINATI DANNI POTREBBE NON ESSERE CONSENTITA NELLO STATO O PAESE DELLO SVILUPPATORE.

c. Dovere di difendere. Lo sviluppatore accetta di difendere, indennizzare ed esonerare ciascuna parte soggetta a copertura, come applicabile, da ogni responsabilità relativa a richieste di risarcimento (anche tramite il pagamento di eventuali costi, perdite, danni e spese legali) di terzi: (i) secondo le quali l'app viola eventuali diritti proprietari o personali di una terza parte; (ii) derivanti dalla mancata conformità dell'app o del prodotto in-app ai requisiti di certificazione dell'app; (iii) secondo le quali si sospetta la violazione del presente Contratto; (iv) relativamente all'uso o all'impossibilità di utilizzare l'app o il prodotto in-app, incluse eventuali rivendicazioni di responsabilità di prodotto; o (v) da parte di una qualsiasi autorità fiscale basata su eventuali mancati pagamenti o pagamenti incompleti relativi a tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e servizi, imposte sul valore aggiunto o imposte simili, incluse eventuali sanzioni e interessi associati, di cui lo sviluppatore è tenuto al pagamento. La parte soggetta a copertura (A) informerà tempestivamente per iscritto lo sviluppatore della richiesta di risarcimento, a condizione, tuttavia, che la mancata comunicazione allo sviluppatore non sollevi in alcun modo quest'ultimo dalla propria responsabilità, fatta eccezione per i casi in cui tale evento pregiudichi materialmente i diritti legali dello sviluppatore; e, (B) su ragionevole richiesta di quest'ultimo, fornirà l'assistenza appropriata per difendersi. Lo sviluppatore è tenuto a rimborsare alla parte soggetta a copertura le spese ragionevolmente sostenute per tale assistenza. Lo sviluppatore non può accettare alcuna composizione o compromesso in merito a un reclamo né ammettere o accettare eventuali errori o responsabilità per conto della parte soggetta a copertura in relazione a eventuali reclami oggetto della presente sezione senza previo consenso scritto della parte soggetta a copertura.

d. Le parti soggette a copertura che non sono parti contraenti del presente Contratto sono beneficiarie del presente Contratto al solo scopo di applicare i diritti concessi a tali parti nella presente Sezione 10.

11) DURATA E RISOLUZIONE DEL CONTRATTO.

a. Generale. Il presente Contratto rimarrà in vigore fino alla risoluzione. Lo sviluppatore o Microsoft possono risolvere il presente Contratto in qualsiasi momento per qualsiasi ragione o senza alcuna ragione, con un preavviso scritto di almeno sessanta (60) giorni. In presenza di una violazione sostanziale, ogni parte può terminare il presente Contratto. La risoluzione avrà effetto trenta (30) giorni dopo il ricevimento del relativo preavviso scritto dalla parte inadempiente.

b. Gestione dell'app. Se lo sviluppatore o Microsoft risolve il presente Contratto o lo sviluppatore richiede a Microsoft di rimuovere la propria app dallo Store, Microsoft potrebbe conservarne una copia per un periodo di tempo indefinito. A meno che l'app non sia stata rimossa dallo Store a causa di una sentenza di tribunale relativamente alla violazione della proprietà intellettuale, lo sviluppatore concede a Microsoft una licenza perpetua per riprodurre e continuare a rendere disponibili le app ai clienti che hanno precedentemente scaricato le app conformemente ai termini della licenza esistente o per la gestione dell'archiviazione, backup e ripristino o altre ragioni tecniche.

12) VARIE

a. Comunicazioni.

i. Tutte le comunicazioni fornite a Microsoft nell'ambito del presente Contratto devono essere inviate al seguente alias di posta elettronica: mktlegal@microsoft.com.
ii. Lo sviluppatore dovrà designare una persona come contatto principale per lo sviluppatore nell'ambito del presente Contratto. Questo contatto principale per lo sviluppatore sarà l'amministratore predefinito per il presente Contratto e riceverà tutte le comunicazioni, a meno che lo sviluppatore non modifichi le informazioni sul contatto principale tramite il Centro per sviluppatori.

b. Microsoft può divulgare le informazioni di contatto dello sviluppatore se necessario per l'amministrazione del presente Contratto da parte di Microsoft tramite le proprie consociate e altre parti che assistono Microsoft nell'amministrazione del presente Contratto.

c. Cessione. Microsoft può cedere il presente Contratto (o qualsiasi diritto o obbligo in esso contemplato) in qualsiasi momento. Lo sviluppatore non può cedere il presente Contratto (o eventuali diritti o doveri da esso derivanti) senza espresso consenso scritto di Microsoft. È tuttavia riconosciuto allo sviluppatore il diritto di cedere il presente Contratto senza il consenso di Microsoft (i) a una propria consociata oppure (ii) in relazione alla vendita di tutti o della maggior parte dei propri beni. Se lo sviluppatore cede il presente Contratto come consentito nella presente Sezione 12.c, accetta (A) di informare tempestivamente Microsoft di tale cessione e (B) che, se l'assegnatario non dispone già di un account per lo Store, tale assegnatario sarà tenuto ad aprire un account per lo Store in conformità con la Sezione 2 del presente Contratto entro quattordici (14) giorni dalla data di autorizzazione della cessione, come specificato nella presente Sezione 12.c.

d. Concessione in sublicenza e sublicenziatari. Microsoft può concedere in sublicenza i suoi diritti in virtù del presente Contratto a terze parti o autorizzare in altro modo terze parti, al fine di adempiere ai propri obblighi o esercitare i propri diritti in virtù del presente Contratto. Tali terze parti possono includere operatori di telefonia mobile, produttori di hardware e rivenditori. Conformemente ai termini del presente Contratto, Microsoft sarà responsabile delle prestazioni di tali terze parti.

e. Legge e foro competente. Il presente Contratto è disciplinato dalle leggi dello stato di Washington, negli Stati Uniti, sia per quanto riguarda l'interpretazione che per eventuali violazioni, indipendentemente da eventuali conflitti di legge. Lo sviluppatore accetta irrevocabilmente la giurisdizione esclusiva e la competenza dei tribunali della Contea di King, Washington.

f. Limite dei reclami. Nella misura massima consentita dalla legge locale, eventuali reclami in relazione al presente Contratto o allo Store devono essere presentati entro un anno da quando il richiedente viene a conoscenza dell'evento oggetto del reclamo. Se non viene presentato entro tale termine, il diritto sarà definitivamente prescritto. Questo vale sia per lo sviluppatore e i relativi successori che per Microsoft e i relativi successori e assegnatari.

g. Esclusione di rinuncia. Il mancato esercizio dei diritti di cui al presente Contratto da parte di una parte non potrà essere inteso quale rinuncia allo stesso diritto in un'altra occasione o al diritto di esercitare qualsiasi altro diritto conformemente al presente Contratto. La decisione di Microsoft di rendere un'app disponibile nello Store non potrà essere intesa quale rinuncia a qualsiasi diritto spettante a Microsoft conformemente al presente Contratto, incluso per violazioni dei requisiti di certificazione o di altri termini relativi al contenuto.

h. Validità. Le sezioni del presente Contratto che, in base alle relative condizioni, richiedono prestazioni dopo la risoluzione o scadenza del presente Contratto saranno da intendersi valide.

i. Non esclusività. Il presente Contratto è non esclusivo e nulla nel presente Contratto impedisce allo sviluppatore o a Microsoft di stipulare altri accordi simili con altri marketplace o sviluppatori di app, né di acquisire, concedere in licenza, sviluppare, produrre o distribuire tecnologie simili o concorrenti.

j. Aggiornamenti. Microsoft può aggiornare il presente Contratto in qualsiasi momento e a sua esclusiva discrezione. Microsoft indicherà la data dell'ultima modifica del Contratto nella parte superiore del Contratto.

k. Intero contratto. Il presente Contratto costituisce l'intero accordo tra lo sviluppatore e Microsoft in relazione allo Store e sostituisce qualsiasi contratto precedente tra lo sviluppatore e Microsoft relativamente allo Store. Tutte le clausole del presente Contratto sono applicabili nella misura massima consentita dalla legge applicabile. Qualora un tribunale possa ritenere non attuabile da Microsoft una parte del presente Contratto così com'è scritta, tali condizioni verranno sostituite da Microsoft con condizioni simili e attuabili nella misura ammessa dalla legge applicabile, ma la parte restante del Contratto non subirà variazioni. I titoli delle sezioni sono riportati a solo scopo di riferimento e non hanno effetto legale.

ALLEGATO A: IMPOSTE SULLE TRANSAZIONI DELLE APPLICAZIONI

Paesi di rimessa delle imposte per Microsoft:

Microsoft (o il relativo fornitore del servizio di fatturazione) riscuoterà e rimetterà il pagamento delle eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o le imposte sul valore aggiunto e simili applicabili all'acquisto da parte dei clienti dell'app e del prodotto in-app dello sviluppatore tramite lo Store nei paesi specificati all'indirizzo: http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=529042

Paesi con rimessa di tipo misto:

Alcuni partner di fatturazione di Microsoft possono riscuotere e rimettere il pagamento delle eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o le imposte sul valore aggiunto e simili applicabili all'acquisto da parte dei clienti dell'app o del prodotto in-app dello sviluppatore tramite lo Store nei paesi elencati nel Centro per sviluppatori all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=271132. I report che verranno forniti da Microsoft allo sviluppatore conterranno le transazioni per le quali il partner di fatturazione ha riscosso imposte sulle vendite, sull'utilizzo, su beni e servizi, sul valore aggiunto e simili per l'acquisto da parte dei clienti di app o prodotti in-app attraverso lo Store. Fatta eccezione per le transazioni descritte in tali report, né Microsoft né i suoi partner per la fatturazione rimetteranno il pagamento di tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o imposte sul valore aggiunto e simili in relazione all'acquisto da parte dei clienti delle app e dei prodotti in-app dello sviluppatore in questi paesi. Lo sviluppatore è tenuto a verificare i report ricevuti e a determinare gli eventuali obblighi di registrare, riscuotere e rimettere il pagamento di imposte in relazione alle transazioni che riguardano le app o i prodotti in-app.

ALLEGATO B: TERMINI E CONDIZIONI PER LE APPLICAZIONI AZIENDALI

Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015

Il presente addendum per le applicazioni aziendali ("Addendum") è un supplemento ai termini e alle condizioni del Contratto per gli sviluppatori di app. L'addendum è applicabile se lo sviluppatore sceglie di rendere disponibili applicazioni aziendali al personale, come descritto nel presente addendum. Salvo quanto espressamente modificato dal presente Allegato B, all'offerta e alla distribuzione delle applicazioni aziendali si applicano tutti i termini e le condizioni previsti nel Contratto per gli sviluppatori di app, integrato in questo documento per riferimento. Salvo dove espressamente modificati dal presente Addendum, i termini e le condizioni applicabili alle applicazioni nel Contratto per gli sviluppatori di app si applicheranno alle applicazioni aziendali come definite nel presente Addendum.

1. Definizioni. I termini in maiuscolo non definiti altrimenti nel presente Addendum avranno i significati attribuiti loro nel Contratto per gli sviluppatori di app.

a. "Contratto per gli sviluppatori di app" indica il contratto che intercorre tra lo sviluppatore e Microsoft Corporation e le relative consociate in relazione all'utilizzo di Windows Store e del Centro per sviluppatori. La versione corrente del Contratto per gli sviluppatori di app è disponibile all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkID=221922.

b. "Software del certificato" indica il certificato digitale ottenuto da Microsoft, Symantec (o un altro incaricato di Microsoft) che consente allo sviluppatore di fornire un'applicazione aziendale per la distribuzione interna al personale in conformità ai termini del presente Addendum.

c. "Personale" indica una persona assunta da un datore di lavoro con una retribuzione o uno stipendio a fronte di servizi forniti al datore di lavoro, collaboratori e dipendenti di un'agenzia temporanea di terze parti assegnati dall'agenzia (in conformità al contratto dell'agenzia temporanea) per l'esecuzione di incarichi per conto dello sviluppatore. Per gli istituti didattici il termine "personale" include anche i docenti, il personale non docente e gli studenti dell'istituto, mentre per gli ospedali il termine "personale" include il personale medico accreditato, ovvero medici e paramedici che lavorano presso la struttura ospedaliera.

d. "Account aziendale" indica un account aziendale creato con Microsoft allo scopo di ottenere il software del certificato e rendere disponibili le applicazioni aziendali al personale.

e. "Applicazione aziendale" o "app aziendale" indica un'app ed eventuali aggiornamenti, correzioni di bug e altre modifiche correlate che includono il software del certificato e vengono resi disponibili in conformità al presente Addendum e al Contratto per gli sviluppatori di app.

2. Utilizzo e restrizioni della licenza aziendale.

a. Distribuzione interna. In conformità ai termini del presente Addendum e al Contratto per gli sviluppatori di app, lo sviluppatore può rendere disponibili applicazioni aziendali al personale. Le applicazioni aziendali non possono essere rese disponibili a privati, altre aziende o al pubblico generale, fatta eccezione per fornitori o aziende sotto contratto con lo sviluppatore per lo sviluppo o il testing delle applicazioni aziendali. Lo sviluppatore è responsabile per qualsiasi distribuzione non autorizzata del software del certificato e delle applicazioni aziendali in violazione dei termini e delle condizioni del presente Addendum.

b. Nessun marketplace alternativo. Lo sviluppatore non potrà utilizzare il software del certificato per: (i) creare applicazioni a pagamento offerte nello Store generale disponibile per il personale; e (ii) rendere disponibili applicazioni aziendali in un modo che danneggi lo Store, in base a quanto determinato da Microsoft.

c. Conformità ai requisiti. Le applicazioni aziendali devono essere conformi ai requisiti di certificazione e a tutti gli altri termini del Contratto per gli sviluppatori di app, salvo quanto espressamente modificato dal presente Addendum.

d. Conformità alle leggi applicabili. Lo sviluppatore dichiara e garantisce che le applicazioni aziendali sono conformi a tutte le leggi e normative e che soddisfano tutti i requisiti normativi e di licenza applicabili. Lo sviluppatore non potrà eseguire alcuna azione o richiedere alcuna autorizzazione che potrebbe determinare la classificazione di un prodotto Microsoft come prodotto regolamentato o soggetto a regolamentazione (ad esempio da parte della Food and Drug Administration degli Stati Uniti) o che imporrebbe obblighi o limitazioni aggiuntivi per Microsoft.

e. Raccolta di dati sul personale. Lo sviluppatore è responsabile per il rispetto di tutte le leggi applicabili sulla privacy e la protezione dei dati in relazione alla raccolta, all'utilizzo o alla divulgazione di dati su utenti o dispositivi da parte dello sviluppatore o dell'applicazione aziendale, inclusi la fornitura di comunicazioni o l'ottenimento del consenso del personale per tale raccolta, utilizzo o divulgazione di dati su utenti o dispositivi.

f. Utilizzo dell'API per la posizione. Se l'applicazione aziendale utilizza l'API per la posizione, lo sviluppatore è tenuto al rispetto del requisito di certificazione applicabile per l'utilizzo dell'API per la posizione. Sarà inoltre necessario includere una comunicazione per informare gli utenti finali dell'utilizzo da parte dell'applicazione aziendale delle informazioni sulla posizione. Tale comunicazione includerà una dichiarazione sostanzialmente simile alla seguente: "Quando vengono utilizzate le funzionalità di posizione di questa applicazione, anche Microsoft e i relativi partner attendibili per la posizione ricevono informazioni utilizzate per migliorare i servizi di posizionamento, ad esempio i punti di accesso Wi-Fi e le stazioni radio circostanti."

3. Creazione dell'account aziendale e commissioni. Lo sviluppatore è responsabile per la creazione di un account aziendale e il pagamento di tutte le commissioni applicabili a Symantec, Microsoft o un altro incaricato di Microsoft allo scopo di accedere al software del certificato e rendere disponibili le applicazioni aziendali in conformità ai termini del presente Addendum e del Contratto per gli sviluppatori di app.

4. Nessun invio di applicazioni. Nonostante le Sezioni 3.a, 3.d, 3.h e 3i e le Sezioni 4.a, 4.b e 4.c del Contratto per gli sviluppatori di app, lo sviluppatore non è tenuto a inviare le proprie applicazioni aziendali a Microsoft e Microsoft non è designata come agente o rappresentante dello sviluppatore, come applicabile, per rendere disponibili le applicazioni aziendali ad altri, in conformità al presente Addendum. Le applicazioni aziendali non vengono rese disponibili nello Store. Lo sviluppatore è l'unico responsabile per le applicazioni aziendali che distribuisce.

5. Risoluzione. In caso di violazioni da parte dello sviluppatore delle condizioni del presente Addendum e/o del Contratto per gli sviluppatori di app, senza per questo pregiudicare gli altri suoi diritti e rimedi, Microsoft può (a) revocare i certificati forniti dal software del certificato; e/o (b) terminare immediatamente l'account aziendale dello sviluppatore.

6. Indennizzo. Lo sviluppatore si impegna a indennizzare, manlevare e difendere ogni parte soggetta a copertura, come applicabile, da ogni e qualsiasi richiesta avanzata da una terza parte non consociata o dal personale (incluso il pagamento di eventuali costi, perdite, danni o spese associati, comprese le spese legali), in relazione a: (a) violazioni da parte dell'applicazione aziendale di diritti di copyright, marchio o brevetto o utilizzo inappropriato di segreti commerciali o informazioni riservate, (b) mancata conformità dell'applicazione aziendale ai requisiti di certificazione dell'applicazione; (c) utilizzo o impossibilità di utilizzare l'applicazione aziendale, inclusa qualsiasi azione per responsabilità da prodotto; e (d) qualsiasi violazione del presente Addendum o delle garanzie specificate nel Contratto per gli sviluppatori di app. Gli obblighi dello sviluppatore nella presente Sezione 6 sono soggetti alle condizioni specificate nella Sezione 10.c (Dovere di difendere) del Contratto per gli sviluppatori di app. Le parti soggette a copertura che non sono parti contraenti del Contratto per gli sviluppatori di app sono beneficiarie del Contratto per gli sviluppatori di app al solo scopo di applicare i diritti concessi a tali parti nella presente Sezione 6 dell'Addendum.

ALLEGATO C: TERMINI E CONDIZIONI PER I PAESI CON RUOLO DI RIVENDITORE

Nei paesi e con le limitazioni elencati all'indirizzo http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=529043, Microsoft opera come rivenditore, invece che come agente dello sviluppatore, rendendo disponibili le app e i prodotti in-app dello sviluppatore nello Store.

Se lo sviluppatore sceglie di rendere disponibili nello Store eventuali app o prodotti in-app in uno dei paesi elencati, accetta i termini e condizioni aggiuntivi e modificati seguenti esclusivamente in relazione all'offerta e alla distribuzione delle app e dei prodotti in-app in tali paesi. Salvo quanto espressamente previsto nel presente Allegato C, tutti i termini e le condizioni nel Contratto si applicano all'offerta e alla distribuzione delle app dello sviluppatore in tali paesi.

1. Concessioni di licenza. Nonostante la seconda frase della Sezione 4.a e la prima frase della Sezione 4.b del Contratto, per i paesi identificati nel presente Allegato C in cui lo sviluppatore sceglie di rendere disponibili l'app o il prodotto in-app, lo sviluppatore concede a Microsoft una licenza (incluso il diritto di concedere in sublicenza ai partner per la vendita, a esclusiva discrezione di Microsoft) per rendere l'app o il prodotto in-app disponibile ai clienti e per fornire l'app tramite lo Store. Con l'invio di un'app, non viene trasferita a Microsoft la proprietà dell'app, ma lo sviluppatore concede a Microsoft una licenza (incluso il diritto di concedere in sublicenza ai partner autorizzati per la vendita, a esclusiva discrezione di Microsoft), per i paesi elencati nel presente Allegato C in cui sceglie di rendere disponibile l'app, (a) per ospitare, installare, utilizzare, riprodurre, eseguire e visualizzare pubblicamente tramite qualsiasi tecnologia di trasmissione digitale, formattare, rendere disponibile ai clienti (anche attraverso più livelli di distribuzione), inserire controlli pubblicitari di terze parti selezionati dallo sviluppatore tramite il Dev Center e firmare l'app (anche rimuovendo le firme preesistenti) allo scopo di esercitare i diritti e le responsabilità di Microsoft in virtù del presente Contratto, inclusa l'esecuzione della certificazione della relativa app e l'esecuzione del test di penetrazione o di altri test per l'identificazione di vulnerabilità di sicurezza; e (b) direttamente o indirettamente tramite partner autorizzati (incluso in conformità di un contratto di sublicenza), per ospitare, riprodurre, commercializzare, promuovere, offrire e fornire le app ai clienti e per commercializzare, promuovere, offrire e rendere disponibili i prodotti in-app ai clienti. Lo sviluppatore continuerà a concedere in licenza le app e a concedere in licenza e distribuire i prodotti in-app ai clienti come specificato nella Sezione 4.g del Contratto. Microsoft può valutare l'app periodicamente nel momento in cui diventa disponibile sullo Store, per verificarne la conformità con il presente Contratto e la compatibilità con le piattaforme Microsoft per lo sviluppo e la distribuzione di app, nonché per migliorare le piattaforme Microsoft per lo sviluppo e la distribuzione di app.

2. Diritti di marketing. Lo sviluppatore concede a Microsoft, ai suoi agenti, licenziatari, partner di marketing e consociate il diritto di utilizzare, riprodurre, visualizzare, eseguire pubblicamente e pubblicare il nome della propria entità, l'app o parte dell'app, il prodotto in-app e gli asset per ogni app, nonché di modificare la descrizione dell'app esclusivamente per la correzione di errori ortografici, grammaticali o tipografici, in relazione (i) alla distribuzione e al marketing dell'app o del prodotto in-app tramite lo Store, (ii) alla pubblicizzazione o promozione dell'app attraverso qualsiasi mezzo multimediale e (iii) in qualsiasi campagna di marketing, presentazione, dimostrazione, fiera, evento di settore e comunicato stampa aventi per oggetto l'app, il prodotto in-app, Windows, Windows Phone, l'hardware e gli accessori Xbox, i servizi Xbox Live, Xbox.com e altri siti Web correlati a Windows, Windows Phone e/o Xbox e a ognuna delle piattaforme successive e/o altri prodotti e servizi Microsoft correlati allo Store e/o alle app. Nessuna disposizione del presente Contratto, tuttavia, precluderà a Microsoft la possibilità di utilizzare l'app, gli asset dell'app e/o il prodotto in-app come consentito dalla legge senza una licenza (ad esempio, per "utilizzo corretto" secondo la legislazione sul copyright applicabile o "utilizzo consentito" secondo la legislazione sui marchi).

3. Prezzi delle applicazioni; imposte sulle applicazioni. Nonostante la Sezione 6 del Contratto, quando lo sviluppatore invia un'app e sceglie di rendere disponibile l'app o un prodotto in-app come specificato nel presente Allegato C, può suggerire il prezzo (eventuale) da addebitare ai clienti (in conformità con le fasce di prezzo per le app specificate da Microsoft nella documentazione) in tale paese e Microsoft può addebitare tale prezzo (o un altro prezzo scelto da Microsoft o da un partner per la vendita a propria discrezione) quando rende disponibile l'app o il prodotto in-app nello Store in tale paese. Per qualsiasi app o prodotto in-app che lo sviluppatore sceglie di rendere disponibile come specificato nel presente Allegato C, Microsoft (oppure un partner per la vendita o un fornitore del servizio di fatturazione) riscuoterà e rimetterà il pagamento delle eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o le imposte sul valore aggiunto e simili applicabili all'acquisto da parte del cliente dell'app o del prodotto in-app in tali paesi tramite lo Store come specificato nel presente Allegato C. Salvo quanto previsto nel presente Allegato, Microsoft non rimetterà il pagamento delle eventuali tasse sulle vendite, sull'utilizzo, sui beni e i servizi o le imposte sul valore aggiunto e simili in relazione all'acquisto da parte dei clienti delle app e dei prodotti in-app dello sviluppatore.

4. Termini di pagamento e commissioni. Il guadagno sull'app pagabile allo sviluppatore in relazione alla vendita dell'app o del prodotto in-app nei paesi elencati nel presente Allegato C verrà calcolato e pagato allo sviluppatore come specificato nella Sezione 6.c, ma il guadagno sull'app verrà corrisposto come pagamento di royalty a fronte della licenza concessa nel paragrafo 1 del presente Allegato C.

ALLEGATO D: TERMINI E CONDIZIONI PER LE APP PRECARICATE

Il presente allegato relativo al precaricamento (Allegato D) è un supplemento dei termini e delle condizioni del Contratto per gli sviluppatori di app. L'Allegato D è applicabile solo se Microsoft e lo sviluppatore accettano separatamente in un Addendum per il precaricamento di precaricare l'app dello sviluppatore in prodotti Microsoft. Salvo quanto espressamente modificato dal presente Allegato D, al precaricamento dell'app si applicano tutti i termini e le condizioni previsti nel Contratto per gli sviluppatori di app, integrato in questo documento per riferimento.

1. Definizioni. I termini in maiuscolo non definiti altrimenti nel presente documento hanno gli stessi significati attribuiti loro nel Contratto per gli sviluppatori di app.

a. "Errore" indica qualsiasi errore, problema, difetto, malfunzionamento o inadeguatezza che causa un funzionamento errato o improprio oppure il mancato funzionamento dell'app e/o un problema di funzionamento in relazione ai prodotti Microsoft.

b. "Prodotti Microsoft" indica qualsiasi dispositivo o hardware prodotto o offerto da o per conto di Microsoft. Lo sviluppatore riconosce che l'esclusione di garanzia di Microsoft si estende a tutti i prodotti Microsoft identificati in un Addendum per il precaricamento.

c. "Precaricamento" indica la distribuzione diretta da parte di Microsoft dell'app dello sviluppatore in prodotti Microsoft, in modo che l'app sia accessibile dai clienti direttamente dal prodotto Microsoft, senza che sia necessario scaricare l'app dallo Store.

d. "Addendum per il precaricamento" indica un addendum scritto stipulato dallo sviluppatore e da Microsoft che identifica quali app dello sviluppatore possono essere precaricate nei prodotti Microsoft identificati.

e. "Periodo di validità" indica un periodo di due (2) anni a partire dalla data di validità dell'Addendum per il precaricamento. Dopo i due (2) anni iniziali, l'Addendum per il precaricamento resterà valido finché non viene risolto da una delle parti, inviando all'altra parte un preavviso scritto sei (6) mesi prima.

f. "Aggiornamento" indica modifiche dell'app dello sviluppatore che incorporano correzioni di errori e/o che forniscono miglioramenti funzionali, delle prestazioni, dell'esperienza utente o di altro tipo.

2. Licenza per il precaricamento delle app. Oltre ai diritti concessi nel Contratto per gli sviluppatori di app, lo sviluppatore concede a Microsoft un diritto internazionale, non esclusivo, irrevocabile per il periodo di validità, gratuito e interamente pagato, nonché una licenza per il prericamento delle app nei prodotti Microsoft, come identificato e concordato in un Addendum per il precaricamento.

3. Ulteriori obblighi per il precaricamento.

3.1 Pubblicazione continua. Nonostante quanto diversamente previsto nel Contratto per gli sviluppatori di app, nel caso le app vengano precaricate in conformità a un Addendum per il precaricamento, lo sviluppatore accetta di (i) non risolvere il Contratto per gli sviluppatori di app durante il periodo di validità; e di (ii) mantenere le app disponibili nello Store per l'intero periodo di validità.

3.2 Consegna. Lo sviluppatore è tenuto a consegnare l'app a Microsoft entro la data concordata nell'Addendum per il precaricamento, facendosi carico di tutti i costi, in un formato e su un supporto appropriati (come specificato da Microsoft) e adatti per il precaricamento nei prodotti Microsoft. Prima di consegnare l'app a Microsoft, lo sviluppatore dovrà eseguire i test dell'app per verificare la presenza di errori e garantire che l'app sia conforme ai requisiti definiti da Microsoft e funzioni con i prodotti Microsoft applicabili identificati nell'Addendum per il precaricamento.

3.3 Test, accettazione o rifiuto. Microsoft può testare l'app dello sviluppatore in aggiunta ai test eseguiti durante la certificazione per assicurare un'esperienza ottimale di utilizzo dell'app per i clienti nei prodotti Microsoft. Nel caso vengano rilevati errori, Microsoft li segnalerà allo sviluppatore e potrà rifiutare l'app in quanto inadatta per il precaricamento. Qualora Microsoft rifiuti l'app, lo sviluppatore accetta di correggere tali errori entro trenta (30) giorni dalla notifica del rifiuto.

3.4 Errori e aggiornamenti. Lo sviluppatore accetta di correggere eventuali errori sostanziali rilevati (da qualsiasi parte) nell'app dopo il precaricamento pubblicando tempestivamente aggiornamenti nello Store. Lo sviluppatore è tenuto a garantire che gli eventuali aggiornamenti siano compatibili con i prodotti Microsoft selezionati per il precaricamento.

3.5 Reclami relativi al software FOSS. Se una parte riceve (e determina in buona fede la validità di) un reclamo di terze parti per cui l'app viola condizioni di licenza FOSS, lo sviluppatore accetta di risolvere tempestivamente il problema alla base del reclamo (ad esempio, fornendo le comunicazioni o attribuzioni mancanti, rendendo disponibile il codice sorgente sottostante e così via) e/o di aggiornare l'app per rimuovere il software FOSS che costituisce la base per il reclamo.

4. Effetto della risoluzione. La risoluzione o la scadenza di un Addendum per il precaricamento non influirà in alcun modo sui diritti di un cliente di utilizzare l'app dello sviluppatore. Entro sei (6) mesi (o prima, se possibile) dalla risoluzione o dalla scadenza di un Addendum per il precaricamento, Microsoft interromperà il precaricamento dell'app e l'utilizzo degli asset dell'app correlati, a seconda della fase del processo di produzione in cui si trovano i prodotti Microsoft interessati. La risoluzione o la scadenza di un Addendum per il precaricamento non influirà sul diritto di Microsoft di vendere o distribuire i prodotti Microsoft in cui è precaricata l'app in conformità a un Addendum per il precaricamento.

ALLEGATO E: ADDENDUM PER I SERVIZI PUBBLICITARI

Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015

Il presente addendum per i servizi pubblicitari ("Addendum") è un supplemento ai termini e alle condizioni del Contratto per gli sviluppatori di app per Windows Store. L'addendum è applicabile se lo sviluppatore sceglie di fare uso dei servizi pubblicitari di Microsoft, come descritto nel presente addendum. Salvo quanto espressamente modificato dal presente Addendum, all'utilizzo dei servizi pubblicitari di Microsoft si applicano tutti i termini e le condizioni previsti nel Contratto per gli sviluppatori di app, integrato in questo documento per riferimento. I termini in maiuscolo non definiti altrimenti nel presente documento hanno gli stessi significati attribuiti loro nel Contratto per gli sviluppatori di app.

1. INTRODUZIONE.

I termini e le condizioni del presente Addendum costituiscono un accordo tra lo sviluppatore e Microsoft Online, Inc., con sede a 6100 Neil Road, Reno, NV 89511 USA ("Microsoft"). A meno che lo sviluppatore non abbia negoziato separatamente un accordo con Microsoft relativamente a un servizio o un programma pubblicitario di Microsoft, il presente Addendum è applicabile alla partecipazione o all'utilizzo dello sviluppatore di uno o più servizi e programmi pubblicitari di Microsoft.

2. SERVIZI PUBBLICITARI DI MICROSOFT PER GLI SVILUPPATORI DI APP.

I seguenti termini e condizioni aggiuntivi si applicano alla visualizzazione, nelle app dello sviluppatore, di pubblicità fornite da Microsoft:

a. Diritto di opt-in o opt-out per gli inserzionisti. Microsoft può fornire agli inserzionisti un elenco di app e nomi di sviluppatori allo scopo di consentire agli inserzionisti di identificare determinati sviluppatori e app in cui desiderano visualizzare o meno i propri annunci. Microsoft non sarà tenuta a rivelare allo sviluppatore se un singolo inserzionista ha scelto di esercitare questo diritto in relazione allo sviluppatore o alle relative app.

b. Responsabilità di implementazione. Lo sviluppatore dovrà:

i. implementare: (1) Microsoft Advertising SDK nelle proprie app (se applicabile) almeno tre giorni prima per consentire la visualizzazione degli annunci nell'app in conformità con i requisiti tecnici designati di Microsoft forniti da quest'ultima allo sviluppatore e (2) gli aggiornamenti introdotti da Microsoft in Microsoft Advertising SDK entro 60 giorni da quando Microsoft rende disponibile allo sviluppatore l'aggiornamento di Microsoft Advertising SDK;
ii. testare nelle app: (1) la distribuzione dei formati degli annunci e dei browser e (2) le modifiche apportate da Microsoft a Microsoft Advertising SDK specificate da Microsoft;
iii. fare quanto ragionevolmente possibile, in modo tempestivo, per collaborare alla risoluzione dei problemi identificati durante i test eseguiti sulle app; e
iv. incorporare nelle app qualsiasi indicazione, specifica, linea guida per il posizionamento, documentazione e altra consulenza fornita da Microsoft in relazione agli annunci (ad esempio, per posizionamento, dimensioni, esperienze, formati e così via).

3. RAPPORTI.

In relazione alla fornitura dei propri servizi pubblicitari, Microsoft può fornire allo sviluppatore l'accesso a sistemi di reporting online (collettivamente denominati “Sistemi dashboard”) per visualizzare e utilizzare diversi rapporti online correlati all'utilizzo dei servizi pubblicitari di Microsoft. Lo sviluppatore non può pubblicare o distribuire in altro modo tali rapporti a terze parti e può solo utilizzarli per scopi commerciali interni.

4. CRITERI RELATIVI AI PAGAMENTI.

Microsoft effettuerà su base mensile un pagamento allo sviluppatore per le pubblicità visualizzate nelle relative app, in base alle pianificazioni dei pagamenti correnti in quel momento, se il saldo ottenuto dallo sviluppatore è superiore agli importi minimi per i pagamenti specificati da Microsoft. I paesi supportati, le pianificazioni dei pagamenti, i dettagli sull'elaborazione dei pagamenti e gli importi minimi per i pagamenti sono descritti in modo più dettagliato nei criteri relativi ai pagamenti di Microsoft. Microsoft può aggiornare i propri criteri relativi ai pagamenti in qualsiasi momento.

Nei casi in cui il pagamento sia basato sul numero di clic, impression o azioni generate dalle pubblicità visualizzate nelle app dello sviluppatore, i rapporti generati da Microsoft rappresenteranno l'unica misurazione a scopo di fatturazione e pagamento. Le impression o i clic registrati da Microsoft come provenienti da indirizzi IP posseduti o controllati dallo sviluppatore, o i clic associati a una violazione del presente Contratto, del presente Addendum o di qualsiasi criterio o altra condizione applicabile allo sviluppatore, non sono impression o clic validi. MICROSOFT NON SI IMPEGNA NÉ FORNISCE ALCUNA GARANZIA IN RELAZIONE (A) AL NUMERO DI PUBBLICITÀ CHE POSSONO ESSERE VISUALIZZATE NELLE PROPRIETÀ DELLO SVILUPPATORE DA PARTE DI MICROSOFT O (B) ALL'IMPORTO DEI PAGAMENTI CHE LO SVILUPPATORE PUÒ RICEVERE.

5. RACCOLTA DI DATI DA PARTE DI MICROSOFT.

Microsoft raccoglierà dati sull'utilizzo dei propri servizi pubblicitari da parte dello sviluppatore e sulle relative prestazioni in relazione alle app dello sviluppatore. Microsoft può utilizzare questi dati per generare rapporti aggregati che possono essere visualizzati da clienti e partner di Microsoft. Microsoft può inoltre utilizzare questi dati per (a) migliorare i propri prodotti e servizi, e (b) fornire rapporti sulle campagne agli inserzionisti di cui sono state visualizzate le pubblicità nelle app dello sviluppatore. Senza alcun ulteriore consenso o approvazione da parte dello sviluppatore, Microsoft avrà inoltre il diritto di condividere con terze parti (ad esempio, reti o piattaforme pubblicitarie) informazioni specifiche sulle app dello sviluppatore, inclusi, in via esemplificativa, il nome della proprietà, il nome dello sviluppatore come editore della proprietà, screenshot delle app, dati sulle impression e disponibilità del targeting. Lo sviluppatore accetta espressamente la divulgazione a livello internazionale di queste informazioni e il trasferimento a Microsoft di tutti i dati descritti nella presente sezione senza costi aggiuntivi.

6. PRIVACY.

a. Raccolta dei dati. Lo sviluppatore si assume interamente la responsabilità per la raccolta, l'utilizzo e la divulgazione dei dati relativi agli utenti delle app e si impegna a rispettare tutte le leggi e le normative applicabili durante la raccolta, l'utilizzo e la divulgazione di tali dati.

b. Consenso dell'utente. Nessuna disposizione del presente Addendum consente la raccolta o il trasferimento tra lo sviluppatore e Microsoft di qualsiasi informazione personale di un utente Internet senza il consenso esplicito dell'utente finale. Lo sviluppatore compirà ogni sforzo ragionevole sotto il profilo commerciale per garantire che un utente finale fornisca il proprio consenso per l'archiviazione e l'accesso a cookie, informazioni sullo specifico dispositivo, informazioni sulla posizione o altre informazioni sul dispositivo dell'utente finale in relazione all'utilizzo dei servizi pubblicitari di Microsoft da parte dello sviluppatore, qualora tale consenso sia richiesto dalla legge o dalle linee guida di eventuali programmi di autoregolamentazione applicabili.

7. SUPPORTO E FEEDBACK.

Microsoft non è tenuta a offrire allo sviluppatore supporto tecnico o di altro tipo per i servizi pubblicitari che fornisce. Se lo sviluppatore fornisce a Microsoft feedback sui servizi pubblicitari, concede a Microsoft, a titolo gratuito, il diritto di utilizzare, condividere e commercializzare il feedback in qualsiasi modo e per qualsiasi scopo. Lo sviluppatore concede inoltre a terzi, a titolo gratuito, qualsiasi diritto di brevetto necessario affinché i loro prodotti, tecnologie e servizi utilizzino o si interfaccino con parti specifiche di un software o servizio Microsoft che incorpora il feedback. Lo sviluppatore non invierà feedback soggetti a licenza che richiedono che Microsoft conceda in licenza a terze parti software o documentazione per potervi includere il feedback dello sviluppatore. I diritti concessi dallo sviluppatore a Microsoft e a terzi ai sensi della presente sezione avranno effetto anche dopo la risoluzione del Contratto, del presente Addendum o dei diritti da parte dello sviluppatore di utilizzare i servizi pubblicitari di Microsoft. Inoltre, se lo sviluppatore riceve feedback, commenti o reclami dagli utenti delle app in relazione a qualsiasi pubblicità visualizzata tramite il servizio pubblicitario di Microsoft, sarà tenuto a inoltrarli tempestivamente all'indirizzo support@microsoft.com.

8. PUBBLICITÀ/RICHIESTE DI INFORMAZIONI.

Lo sviluppatore non può determinare o consentire il rilascio di pubblicità, annunci, comunicati stampa, comunicazioni pubbliche, né negare o confermare i medesimi elementi, in qualunque forma, relativamente a qualsiasi aspetto del presente Addendum o alla relazione tra lo sviluppatore e Microsoft, senza previo consenso scritto da parte di Microsoft, fatta eccezione per l'utilizzo dei marchi Microsoft in conformità alla Sezione 4.h del Contratto per gli sviluppatori di app.

9. RISERVA DI DIRITTI.

Microsoft mantiene la proprietà di tutti i diritti di proprietà intellettuale associati ai propri servizi pubblicitari, alle proprie tecnologie e ad eventuali miglioramenti o modifiche di tali elementi. Per ciò che concerne Microsoft e lo sviluppatore, quest'ultimo mantiene tutti i diritti di proprietà intellettuale relativamente ai contenuti delle proprie app, tranne che per i contenuti che possono essere forniti da Microsoft o dai relativi clienti. I clienti di Microsoft manterranno tutti i diritti relativi alle pubblicità visualizzate nelle app dello sviluppatore.

10. ESCLUSIONE DI GARANZIA. PER GLI SVILUPPATORI RESIDENTI IN AUSTRALIA, esistono garanzie implicite nella Legge Australiana a Tutela dei Consumatori (Australian Consumer Law) che possono essere applicabili ai beni e ai servizi forniti allo sviluppatore nell'ambito dei servizi pubblicitari di Microsoft (“Garanzie per l'Australia”). Qualora le garanzie per l'Australia risultassero applicabili allo sviluppatore, tali garanzie non sono incluse nelle dichiarazioni di non responsabilità e nelle esclusioni specificate nella Sezione 10 del Contratto per gli sviluppatori di app. Per i servizi pubblicitari di Microsoft che includono servizi (invece di beni), in caso di violazione da parte di Microsoft di qualsiasi garanzia per l'Australia, l'unico rimedio per lo sviluppatore è ricevere nuovamente la fornitura del servizio o il pagamento del costo associato alla nuova fornitura del servizio. Per i servizi pubblicitari di Microsoft che includono beni (incluso il software per computer), i beni vengono forniti con garanzie per l'Australia che non possono essere escluse ai sensi della Legge Australiana a Tutela dei Consumatori e lo sviluppatore ha diritto a una sostituzione o un rimborso per un problema di grave entità e un compenso per qualsiasi altro danno o perdita ragionevolmente prevedibile. Lo sviluppatore ha inoltre diritto a richiedere la riparazione o la sostituzione dei beni, qualora questi non risultino di qualità accettabile e il problema non risulti di grave entità. Per quanto riguarda il software, la riparazione dei beni potrebbe non essere possibile e in questo caso verrà fornita una sostituzione. Per qualsiasi problema relativo alle garanzie per l'Australia, contattare support@microsoft.com.

11. INDENNIZZO.

a. Lo sviluppatore accetta di difendere, indennizzare ed esonerare Microsoft e le consociate, gli agenti e i dipendenti di Microsoft da ogni perdita, responsabilità e spesa (ivi incluse ragionevoli spese legali) relativa a richieste di risarcimento, procedimenti legali o azioni legali di terzi derivanti da o correlati a (i) le app dello sviluppatore, inclusi eventuali contenuti visualizzati nelle app non forniti da Microsoft, (ii) l'uso da parte dello sviluppatore dei servizi pubblicitari di Microsoft; (iii) l'eventuale accesso da parte di terzi ai servizi pubblicitari di Microsoft o il relativo utilizzo tramite l'account dello sviluppatore o le relative credenziali; (iv) la violazione da parte dello sviluppatore di qualsiasi condizione del presente Addendum, inclusi eventuali criteri di Microsoft a cui viene fatto riferimento in questo documento; e (iv) la raccolta, l'utilizzo e la diffusione da parte dello sviluppatore di dati relativi agli utenti.
b. Requisiti per l'indennizzo. In relazione a qualsiasi richiesta di risarcimento soggetta agli obblighi di indennizzo specificati in precedenza, Microsoft (i) fornirà tempestivamente allo sviluppatore comunicazione scritta della richiesta di risarcimento, (ii) collaborerà con lo sviluppatore (a spese di quest'ultimo) in relazione alla difesa e alla composizione della richiesta di risarcimento, e (iii) consentirà allo sviluppatore di controllare la difesa e la composizione della richiesta di risarcimento con un consulente legale ragionevolmente accettabile per Microsoft. Lo sviluppatore non potrà provvedere alla composizione della richiesta di risarcimento nei confronti di Microsoft senza previo consenso scritto da parte di Microsoft. Microsoft parteciperà (a proprie spese) alla difesa e alla composizione della richiesta di risarcimento con un consulente legale a propria scelta.

12. VARIE.

a. Adeguamenti per azioni non consentite. In caso di violazione da parte dello sviluppatore o di una delle relative app di qualsiasi sezione del presente Addendum, del Contratto o di qualsiasi criterio di Microsoft, senza limitazioni per gli altri diritti e rimedi disponibili per Microsoft ai sensi del presente Addendum, del Contratto o della legge, Microsoft può effettuare o richiedere una o tutte le seguenti azioni, in base a quanto ritenuto appropriato da Microsoft nelle specifiche circostanze, allo scopo di gestire i problemi di soddisfazione dell'inserzionista: ricevere ulteriori impression all'interno delle app senza costi aggiuntivi, disattivare le unità pubblicitarie dello sviluppatore oppure trattenere o dedurre i pagamenti dovuti allo sviluppatore per il periodo di tempo entro il quale, in base a quanto determinato da Microsoft dopo una ragionevole indagine, ha avuto luogo l'azione non consentita o la violazione applicabile.

b. Risoluzione. Microsoft avrà il diritto di risolvere immediatamente o sospendere, interamente o in parte, l'utilizzo da parte dello sviluppatore dei servizi pubblicitari di Microsoft in relazione ad alcune o a tutte le app dello sviluppatore in qualsiasi momento, fornendo preavviso, senza motivo o spiegazione. Fatta eccezione per i pagamenti dovuti e pagabili allo sviluppatore in relazione ai servizi pubblicitari forniti da Microsoft, Microsoft non avrà alcuna responsabilità nei confronti dello sviluppatore per l'eventuale risoluzione o sospensione del presente Addendum o del Contratto.

c. Legge e foro competente. Il presente Addendum sarà disciplinato e interpretato in base alle leggi dello stato del Nevada, negli Stati Uniti, e tali leggi si applicheranno ai reclami derivanti dallo stesso, indipendentemente dai principi sul conflitto di leggi. Lo sviluppatore e Microsoft accettano irrevocabilmente la giurisdizione esclusiva delle corti competenti di King County, Washington, negli Stati Uniti, per qualsivoglia controversia derivante o comunque connessa al presente Addendum o a qualsiasi dei servizi pubblicitari di Microsoft citati in giudizio (non è consentito arbitrato o tribunale delle liti minori).

ALLEGATO F: ADDENDUM PER IL PROGRAMMA PROMUOVI LA TUA APP

Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015

Il presente addendum per il programma Promuovi la tua app ("Addendum") è un supplemento ai termini e alle condizioni del Contratto per gli sviluppatori di app per Windows Store. L'addendum è applicabile se lo sviluppatore sceglie di partecipare al programma Promuovi la tua app, come descritto nel presente addendum. Salvo quanto espressamente modificato dal presente Addendum, all'utilizzo dei servizi pubblicitari di Microsoft si applicano tutti i termini e le condizioni previsti nel Contratto per gli sviluppatori di app, integrato in questo documento per riferimento.

LEGGERE ED ESAMINARE TUTTI I CRITERI E LE CONDIZIONI RIPORTATI IN QUESTA PAGINA, INCLUSI TUTTI I COLLEGAMENTI IPERTESTUALI CONTENUTI IN TALI CRITERI E CONDIZIONI. LO SVILUPPATORE ACCETTA QUESTE CONDIZIONI QUANDO FA USO DEI SERVIZI DEL PROGRAMMA PROMUOVI LA TUA APP.

I presenti criteri e condizioni (“Condizioni”) costituiscono un accordo tra lo sviluppatore (“Sviluppatore” o “Inserzionista”) e Microsoft Online, Inc. (“Microsoft”). Sono applicabili ai servizi del programma Promuovi la tua app (“Servizi”), a meno che lo sviluppatore (o un'agenzia che opera per conto di quest'ultimo) e Microsoft non abbiano sottoscritto un contratto che disciplina l'acquisto e la vendita di servizi pubblicitari (“Contratto pubblicitario”), nel qual caso si applicano tali condizioni. In mancanza di un Contratto pubblicitario, le Condizioni standard IAB/AAAA per la pubblicità su Internet relativa ad acquisti multimediali di durata non superiore a un anno disponibili all'URL http://advertising.microsoft.com/international/iab-terms (codice di accesso: ms59436) (“Condizioni IAB”) disciplinano l'acquisto e la vendita dei servizi e la parte rimanente del presente paragrafo sarà applicabile. “Nevada” e “King County, Washington” devono essere inseriti nei rispettivi segnaposto contenuti nella Sezione XIV(d) delle Condizioni IAB. "Società multimediale" indica Microsoft Online, Inc., “Inserzionista” indica lo sviluppatore e "Agenzia" indica l'eventuale agenzia pubblicitaria che opera per conto dello sviluppatore. Se per conto dello sviluppatore non opera alcuna agenzia pubblicitaria, dove viene fatto riferimento all'“Agenzia” nelle Condizioni IAB, tale riferimento dovrà essere eliminato e sostituito da “Inserzionista” e le Sezioni II(b), II(d) e III(c) delle Condizioni IAB dovranno essere eliminate. Qualsiasi riferimento al termine “Sito Web” o “Siti Web” nelle Condizioni IAB deve essere interpretato in modo da includere anche i siti Web e le applicazioni per i dispositivi mobili. I termini in maiuscolo non definiti nelle presenti condizioni avranno i significati attribuiti loro nelle Condizioni IAB, salvo diversa indicazione nel presente Addendum. Si riterrà che lo sviluppatore abbia inviato un “IO” a Microsoft quando fa clic sul pulsante “Salva” nella pagina Web Promuovi la tua app. In caso di eventuali conflitti o incoerenze tra le Condizioni IAB o il Contratto, come applicabile, e le presenti condizioni, le presenti condizioni avranno la priorità. Microsoft può modificare in qualsiasi momento le presenti condizioni, incluse le condizioni dei criteri elencati di seguito, e tali condizioni aggiornate saranno applicabili.

I seguenti criteri si applicano all'acquisto e alla vendita dei servizi che Microsoft può fornire allo sviluppatore:

A. CRITERI E ALTRE CONDIZIONI APPLICABILI ALLO SVILUPPATORE:

1. Misurazione della distribuzione. Se lo sviluppatore coinvolge una parte per la fornitura di reporting aggiuntivo e di servizi correlati, (a) lo sviluppatore è l'unico responsabile per tutti i costi associati a tali servizi e al reporting aggiuntivo; (b) il reporting aggiuntivo non verrà utilizzato come base per determinare la distribuzione o la fatturazione degli annunci; e (c) Microsoft non garantisce la precisione del reporting aggiuntivo. Per ciò che concerne le parti, lo sviluppatore è responsabile delle azioni della parte che fornisce il reporting aggiuntivo ed esegue i servizi correlati. “Reporting standard” indica il reporting di base standard di settore generato da Microsoft (se l'annuncio viene fornito da Microsoft) o da un server di annunci di terze parti (se l'annuncio viene fornito da terze parti) direttamente dall'atto di caricare un annuncio in una proprietà di Microsoft in risposta a una chiamata da un server di annunci di Microsoft. “Reporting aggiuntivo” indica qualsiasi reporting diverso dal reporting standard, incluso il reporting relativo alla verifica e alla visualizzabilità.

2. Proprietà intellettuale. Microsoft mantiene la proprietà di tutti i diritti di proprietà intellettuale associati ai servizi e alla pagina Web Promuovi la tua app, alle proprie tecnologie e ad eventuali miglioramenti o modifiche di tali elementi.

3. Garanzie. In qualsiasi momento durante il periodo di validità delle presenti condizioni, lo sviluppatore dichiara, garantisce e sottoscrive a Microsoft che:

a. È legalmente capace e autorizzato a stipulare le presenti condizioni e si impegna ad adempiere appieno ai propri obblighi conformemente alle presenti condizioni.

b. È un'azienda e non un utente consumer.

c. È autorizzato ad agire per conto di qualsiasi terza parte per cui facilita l'acquisto dei servizi.

4. Durata e risoluzione del contratto. Microsoft avrà il diritto di risolvere immediatamente o sospendere, interamente o in parte, l'utilizzo da parte dello sviluppatore del programma Promuovi la tua app in relazione ad alcune o a tutte le app dello sviluppatore (come definito nel Contratto per gli sviluppatori di app) in qualsiasi momento, fornendo preavviso, senza motivo o spiegazione. Microsoft non avrà alcuna responsabilità nei confronti dello sviluppatore per l'eventuale risoluzione o sospensione del presente Addendum o del Contratto pubblicitario.

5. Rimedi per la violazione delle condizioni. Qualora Microsoft abbia ragione di ritenere che lo sviluppatore abbia violato le presenti condizioni o che qualsiasi applicazione dello sviluppatore (come definita nel Contratto per gli sviluppatori di app) violi leggi in vigore, normative o criteri di Microsoft, Microsoft avrà il diritto di (a) risolvere immediatamente o sospendere, interamente o in parte, l'utilizzo da parte dello sviluppatore della pagina Web Promuovi la tua app e dei servizi in relazione ad alcune o a tutte le app dello sviluppatore e (b) sospendere tutti i pagamenti dovuti allo sviluppatore da Microsoft in relazione ai servizi pubblicitari online di Microsoft. Fatta eccezione per i pagamenti effettuati a Microsoft per cui non sono stati forniti servizi, Microsoft non avrà alcuna responsabilità nei confronti dello sviluppatore per eventuali risoluzioni o sospensioni ai sensi della presente sezione.

B. SPECIFICHE CONDIZIONI APPLICABILI QUANDO MICROSOFT FORNISCE IL SEGUENTE INVENTARIO PUBBLICITARIO:

1. Soluzioni personalizzate. Per qualsiasi soluzione personalizzata si applicano le condizioni specificate all'indirizzo: http://advertising.microsoft.com/custom-advertising-terms.

2. Dati di terze parti. Se l'inserzionista o Microsoft utilizza dati di terze parti per definire segmenti di destinatari per pubblicità mirate, ogni parte dovrà garantire (a) di avere ottenuto tutti i dati degli utenti in conformità con tutte le leggi in vigore, incluse le leggi sulla privacy; e (b) di avere il diritto di utilizzare i dati degli utenti nelle modalità contemplate dai programmi per le pubblicità mirate di Microsoft.

3. Microsoft Media Network. Se Microsoft fornisce servizi pubblicitari in Microsoft Media Network (“MMN”), le condizioni specificate in questo paragrafo si applicano a tali servizi. Il reporting di Microsoft delle impression MMN o di altri risultati finali è la misurazione definitiva per il calcolo dei pagamenti dovuti a Microsoft dall'inserzionista. Microsoft interromperà la distribuzione degli annunci al raggiungimento del budget massimo applicabile concordato tra le parti, a meno di un accordo scritto di altro tipo tra le parti. I risultati finali disponibili in MMN non sono garantiti. I destinatari raggiunti da Microsoft Advertising sono di tipo globale. A meno che nelle presenti condizioni non sia specificato un target basato sugli Stati Uniti, le parti concordano che le impression distribuite possono includere impression all'esterno degli Stati Uniti e che tali impression non costituiscono quantità distribuite in difetto.

4. Posizionamenti per i dispositivi mobili. Per i posizionamenti degli annunci per i dispositivi mobili, i report generati da Microsoft o dal relativo agente designato costituiranno la base per la fatturazione.

5. Remessaging. Nel caso faccia uso di tecniche di remessaging, l'inserzionista deve fornire quanto segue nel proprio sito in cui sono posizionati i tag di tracciamento di Microsoft: (a) una comunicazione relativa alla raccolta dei dati effettuata da Microsoft Advertising o da terze parti per conto di Microsoft; e (b) un collegamento a http://choice.live.com/Default.aspx . Per ulteriori informazioni, vedere le indicazioni di Microsoft Advertising per il remessaging: http://advertising.microsoft.com/remessaging-guidance.

6. App di Windows Store. L'inserzionista (o l'agenzia per conto dell'inserzionista) prende atto del fatto che tutti i posizionamenti saranno siti forniti da Microsoft. Per tutti gli annunci forniti in relazione al programma Promuovi la tua app, i report generati da Microsoft o dal relativo agente designato costituiranno la base per la fatturazione.

ALLEGATO G: ADDENDUM RELATIVO AL PROGRAMMA DEV CENTER BENEFITS

Ultimo aggiornamento: 29 aprile 2015

Il presente addendum per il programma Dev Center Benefits ("Addendum") è un supplemento ai termini e alle condizioni del Contratto per gli sviluppatori di app per Windows Store. Salvo quanto espressamente modificato dal presente Addendum, all'utilizzo del programma Dev Center Benefits si applicano tutti i termini e le condizioni previsti nel Contratto per gli sviluppatori di app, integrato in questo documento per riferimento. I termini in maiuscolo non definiti altrimenti nel presente documento hanno gli stessi significati attribuiti loro nel Contratto per gli sviluppatori di app.

1. Programma. Il programma Dev Center Benefits (“Programma”) è un programma di incentivi per gli sviluppatori di app di Windows con qualsiasi livello di esperienza. Nell'ambito del programma, lo sviluppatore può occasionalmente risultare idoneo per ricevere determinati vantaggi (“Vantaggi del programma”) da Microsoft o dai relativi partner di terze parti.

2. Funzionamento. Lo sviluppatore viene registrato automaticamente nel programma quando apre un account per lo Store tramite il Centro per sviluppatori. I vantaggi del programma possono essere resi disponibili occasionalmente durante il periodo di validità del programma. Se lo sviluppatore è idoneo per i vantaggi del programma, potrà accedervi tramite la pagina del programma disponibile nel Centro per sviluppatori. Seguire le istruzioni per riscattare o accedere ai vantaggi del programma.

3. Vantaggi del programma, requisiti e limitazioni.

a. Per risultare idoneo per numerosi vantaggi del programma, lo sviluppatore deve disporre di un account attivo per lo Store.

b. Livello del programma.

i. Alcuni vantaggi del programma verranno resi disponibili solo per gli sviluppatori con una determinata esperienza nello sviluppo di app. Ai fini dell'interpretazione del presente Contratto, l'esperienza nello sviluppo di app verrà denominata “Livello del programma”.

ii. Il livello del programma sarà determinato da Microsoft in base a elementi quali le prestazioni delle app esistenti dello sviluppatore, la rilevanza sul mercato delle app esistenti e il feedback dei clienti sulle app esistenti.

iii. Allo sviluppatore può essere richiesto di fornire a Microsoft informazioni sulle app esistenti che ha reso disponibili su altre piattaforme per consentire a Microsoft di determinare il livello del programma dello sviluppatore. Può anche essere necessario registrarsi con un servizio di terze parti per consentire a Microsoft di verificare queste informazioni. Microsoft non è responsabile di tale servizio di terze parti. L'utilizzo da parte dello sviluppatore del servizio di terze parti potrà essere soggetto alle condizioni di tali terze parti.

iv. Il livello del programma dello sviluppatore può variare durante il periodo di validità del programma.

c. Per alcuni vantaggi del programma possono essere previsti criteri di idoneità aggiuntivi. Lo sviluppatore dovrà soddisfare i criteri di idoneità aggiuntivi per risultare idoneo per tali vantaggi del programma. Tali criteri verranno divulgati da Microsoft quando i vantaggi del programma saranno resi disponibili.

d. Alcuni vantaggi del programma possono essere soggetti a condizioni aggiuntive. Utilizzando tali vantaggi del programma, lo sviluppatore accetta di essere vincolato da queste condizioni aggiuntive.

e. Alcuni vantaggi del programma possono essere forniti da terze parti. Microsoft non è responsabile dei siti Web, dei servizi o dei vantaggi del programma di terze parti. L'utilizzo da parte dello sviluppatore di questi vantaggi del programma potrà essere soggetto alle condizioni di tali terze parti.

f. I vantaggi del programma possono essere limitati relativamente al numero, variare senza preavviso ed essere resi disponibili solo per un periodo di tempo limitato o fino a esaurimento scorte. Alcuni vantaggi del programma possono essere disponibili solo in aree geografiche o lingue limitate. Microsoft può sostituire i vantaggi del programma con un vantaggio di valore uguale o superiore in caso di esaurimento delle scorte per un vantaggio del programma.

4. Diritto di annullamento, terminazione, modifica o sospensione. Microsoft può, a sua esclusiva discrezione, annullare, terminare, modificare o sospendere il programma, le condizioni del programma o qualsiasi vantaggio del programma, interamente o in parte. Un vantaggio del programma può essere negato, ridotto o terminato oppure lo sviluppatore può essere rimosso dal programma, in qualsiasi momento e a discrezione di Microsoft. Microsoft può esercitare i propri diritti ai sensi della presente sezione per qualsiasi motivo, tra cui, in via esemplificativa, in caso di violazione da parte dello sviluppatore di qualsiasi obbligo previsto dal presente Addendum o in caso di sospette attività fraudolente da parte dello sviluppatore nell'ambito del programma. Qualora si verifichi una situazione di questo tipo, Microsoft può pubblicare una comunicazione nella pagina del programma.

5. Esclusioni di responsabilità. Come condizione per la partecipazione al programma, lo sviluppatore accetta di sollevare Microsoft da qualsiasi responsabilità, richiesta di indennizzo o azione giudiziaria di qualunque tipo per lesioni, danni o perdite subiti da persone o proprietà in relazione all'accesso al Centro per sviluppatori, alla partecipazione a qualsiasi aspetto del programma, alla ricezione, alla proprietà o all'utilizzo di qualsiasi vantaggio del programma oppure durante la preparazione per, la partecipazione a o gli spostamenti verso o da qualsiasi attività correlata al programma (se applicabile) o per eventuali errori tipografici o di altro tipo nei termini e nelle condizioni del programma. Microsoft non fornisce alcuna dichiarazione o garanzia in relazione all'aspetto, alla sicurezza o alle prestazioni di qualsiasi vantaggio del programma, fatta eccezione per qualsiasi garanzia esplicita del produttore eventualmente inclusa con il vantaggio del programma. I destinatari dei vantaggi del programma si assumono tutti i rischi di perdite o danni per qualsiasi bene ricevuto nell'ambito dei vantaggi del programma. Microsoft non è responsabile per eventuali prodotti e/o servizi offerti come vantaggi del programma nel Centro per sviluppatori da altre aziende partecipanti.

 

 

Mostra:
© 2015 Microsoft