Windows Dev Center

Dichiarazioni di funzionalità delle app

[Alcune informazioni sono relative a un prodotto non definitivo che potrebbe subire modifiche sostanziali prima del rilascio sul mercato. Microsoft non riconosce alcuna garanzia, espressa o implicita, in merito alle informazioni fornite qui.]

Se l'app deve accedere a livello di codice alle risorse dell'utente, ad esempio alla cartella Immagini o a dispositivi come una fotocamera, devi dichiarare la funzionalità appropriata. L'accesso si richiede dichiarando le funzionalità nel manifesto del pacchetto dell'app. Le funzionalità generali possono essere dichiarate usando Progettazione manifesto in Microsoft Visual Studio oppure aggiungendole manualmente al manifesto del pacchetto. Vedi Come specificare funzionalità nel manifesto di un pacchetto. È importante sapere che, quando un utente ottiene un'app dallo Store, viene informato di tutte le funzionalità dichiarate dall'app in questione. Per questo motivo, non usare funzionalità non necessarie.

Le funzionalità illustrate in questo articolo sono suddivise nelle quattro categorie descritte di seguito.

  • Funzionalità di uso generale applicabili agli scenari più comuni delle app.

  • Funzionalità di dispositivo, che consentono all'app di accedere alle periferiche e ai dispositivi interni.

  • Funzionalità di uso speciale, che richiedono uno speciale account aziendale per l'invio allo Store Per altre informazioni sugli account aziendali, vedi Tipi di account, aree geografiche e tariffe.

  • Funzionalità con restrizioni, disponibili solo a Microsoft e ai suoi partner.

Nota  Non tutte le funzionalità di Windows Phone sono disponibili per le app che vengono sviluppate in modo specifico per Windows 10 Insider Preview. Per altre info sulle funzionalità di Windows Phone, vedi Funzionalità dell'app e requisiti hardware per Windows Phone 8.

Funzionalità di uso generale

Le funzionalità di uso generale si applicano agli scenari più comuni delle app.

Scenario funzionalitàDisponibilità piattaformaUtilizzo funzionalità
MusicIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.

La funzionalità musicLibrary offre accesso a livello di codice alla musica dell'utente, il che consente di enumerare e accedere a tutti i file nella raccolta senza intervento da parte dell'utente. Questa funzionalità viene in genere usata in app di tipo jukebox che prevedono l'uso dell'intera raccolta Musica.

L'utilità file picker offre un solido meccanismo di interfaccia che consente agli utenti di aprire file da usare in un'app. Dichiara la funzionalità musicLibrary solo se gli scenari della tua app richiedono l'accesso a livello di codice e non è possibile attuarli mediante file picker. Per un esempio su come accedere ai file di una raccolta, vedi Guida introduttiva: Accesso ai file a livello di codice.

PicturesIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.

La funzionalità picturesLibrary offre accesso a livello di codice alle immagini dell'utente, il che consente di enumerare e accedere a tutti i file nella raccolta senza intervento da parte dell'utente. Questa funzionalità viene in genere usata in app per le foto che devono accedere all'intera raccolta Immagini.

L'utilità file picker offre un solido meccanismo di interfaccia che consente agli utenti di aprire file da usare in un'app. Dichiara la funzionalità picturesLibrary solo se gli scenari della tua app richiedono l'accesso a livello di codice e non è possibile attuarli mediante file picker. Per un esempio su come accedere ai file di una raccolta, vedi Guida introduttiva: Accesso ai file a livello di codice.

VideosIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.

La funzionalità videosLibrary offre accesso a livello di codice ai video dell'utente, il che consente di enumerare e accedere a tutti i file nella raccolta senza intervento da parte dell'utente. Questa funzionalità viene in genere usata in app per la riproduzione di filmati che prevedono l'uso dell'intera raccolta Video.

L'utilità file picker offre un solido meccanismo di interfaccia che consente agli utenti di aprire file da usare in un'app. Dichiara la funzionalità videosLibrary solo se gli scenari della tua app richiedono l'accesso a livello di codice e non è possibile attuarli mediante file picker. Per un esempio su come accedere ai file di una raccolta, vedi Guida introduttiva: Accesso ai file a livello di codice.

Removable StorageIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.

La funzionalità removableStorage offre l'accesso a livello di codice ai file contenuti in archivi rimovibili, ad esempio unità USB e dischi rigidi esterni, filtrato in base alle associazioni di tipi di file dichiarate nel manifesto del pacchetto. Se ad esempio un'app di lettura documenti dichiara un'associazione di tipo di file .doc, può aprire i file .doc presenti nell'archivio rimovibile, ma non altri tipi di file. Presta attenzione alla dichiarazione di questa funzionalità in quanto gli utenti potrebbero includere diverse informazioni nei propri archivi rimovibili e potrebbero volere una giustificazione valida per consentire l'accesso a livello di codice a un archivio per tutti i file del tipo dichiarato.

Gli utenti si aspettano che l'app gestisca qualsiasi associazione di file dichiarata. Pertanto, non dichiarare associazioni di file che l'app non può gestire in modo corretto. L'utilità file picker offre un solido meccanismo di interfaccia che consente agli utenti di aprire file da usare in un'app.

Dichiara la funzionalità removableStorage solo se gli scenari della tua app richiedono l'accesso a livello di codice e non è possibile attuarli mediante file picker.

Internet and public networksIl supporto per queste funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.

Esistono due funzionalità che offrono livelli di accesso diversi a Internet e alle reti pubbliche. Queste funzionalità concedono un livello di accesso diverso a seconda che l'app sia eseguita in Windows o in Windows Phone.

In Windows, la funzionalità internetClient indica che le app possono ricevere dati in ingresso da Internet. Non può fungere da server. Nessun accesso alla rete locale.

In Windows, la funzionalità internetClientServer indica che le app possono ricevere dati in ingresso da Internet. Può fungere da server. Nessun accesso alla rete locale.

In Windows Phone, la funzionalità internetClient indica che le app hanno accesso a Internet e locale completo e possono fungere da server. L'accesso in ingresso a porte critiche è sempre bloccato.

In Windows Phone, la funzionalità internetClientServer indica che le app hanno accesso a Internet e locale completo e possono fungere da server. L'accesso in ingresso a porte critiche è sempre bloccato.

In Windows, la maggior parte delle app con un componente servizio Web userà internetClient. Le app che supportano scenari peer-to-peer (P2P), nei quali l'app deve restare in ascolto di connessioni di rete in ingresso, dovrebbero usare internetClientServer. La funzionalità internetClientServer include l'accesso offerto dalla funzionalità internetClient, pertanto non è necessario specificare internetClient se si specifica internetClientServer.

Nota  

Le app di Windows Phone Store sono provviste di una singola funzionalità di rete che consente all'app l'accesso a tutti i tipi di rete. La funzionalità internetClientServer consente l'accesso completo alla rete sia per operazioni client (accesso in uscita) sia per operazioni server (accesso in entrata). Tuttavia, se una o più delle funzionalità di rete (internetClient, internetClientServer o privateNetworkClientServer) sono specificate nel file Package.appxmanifest, un'app di Windows Phone Store disporrà dell'accesso completo alla rete per operazioni sia client sia server in fase di esecuzione.

Durante lo sviluppo e il test dell'app Windows Phone Store in Visual Studio, puoi usare la funzionalità di rete (Internet (client e server)) quando esegui l'app, anche se non hai specificato questa funzionalità nel file manifesto dell'app. Tuttavia, quando pubblichi l'app, questa non dispone automaticamente della funzionalità di rete. Accertati di selezionare la funzionalità Internet (client e server) nella pagina Funzionalità di Progettazione manifesto, se l'app deve disporre della connettività di rete.

Homes and work networksIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8 . Questa funzionalità è supportata anche in Windows Phone 8.1 per i pacchetti Appx.

La funzionalità privateNetworkClientServer offre l'accesso in entrata e in uscita a reti domestiche e aziendali attraverso il firewall. Questa funzionalità è in genere utilizzata per i videogiochi che comunicano nell'ambito della rete locale (LAN) e per le app per la condivisione di dati fra vari dispositivi locali. Se l'app specifica musicLibrary, picturesLibrary o videosLibrary, non è necessario usare questa funzionalità per accedere alla raccolta corrispondente in un gruppo home. In Windows questa funzionalità non consente l'accesso a Internet. In Windows Phone, questa funzionalità offre lo stesso livello di accesso di internetClient o internetClientServer.

AppointmentsIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.1. Questa funzionalità è supportata anche in Windows Phone 8.1.

La funzionalità appointments garantisce l'accesso all'archivio appuntamenti dell'utente. Questa funzionalità permette l'accesso in lettura agli appuntamenti ottenuti dagli account di rete sincronizzati e ad altre app che scrivono nell'archivio appuntamenti. Grazie a tale funzionalità, l'app può creare nuovi calendari e scrivere appuntamenti nei calendari che crea.

ContactsIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8.1. Questa funzionalità è supportata anche in Windows Phone 8.1 per i pacchetti Appx.

La funzionalità contacts garantisce l'accesso alla visualizzazione aggregata dei contatti provenienti da diversi archivi contatti. Questa funzionalità permette all'app un accesso limitato (si applicano le regole di autorizzazione della rete) ai contatti sincronizzati da diverse reti e dall'archivio contatti locale.

Code generationIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità codeGeneration consente alle app di generare codice in modo dinamico.

AllJoynIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità allJoyn consente alle app e ai dispositivi abilitati a AllJoyn in rete di trovare altre app e dispositivi e di interagire tra loro.

Tutte le app che accedono alle API nello spazio dei nomi Windows.Devices.AllJoyn devono usare questa funzionalità.

Phone callsIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità phoneCall consente alle app di accedere a tutte le linee telefoniche sul dispositivo e di eseguire le funzioni seguenti.

  • Effettuare una chiamata sulla linea telefonica e visualizzare il dialer del sistema senza richiedere all'utente la conferma.
  • Accedere ai metadati correlati alla linea.
  • Accedere ai trigger correlati alla linea.
  • Consente all'app di filtro protezione da posta indesiderata selezionata dall'utente di impostare e controllare l'elenco di blocchi e di chiamare le informazioni di origine.
User Account InformationIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità di dispositivo userAccountInformation offre alle app la capacità di accedere al nome e all'immagine dell'utente.

Questa funzionalità è necessaria per accedere ad alcune API nello spazio dei nomi Windows.System.User.

VOIP callingIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità di dispositivo voipCall consente alle app di accedere alle API di chiamata VOIP nello spazio dei nomi Windows.ApplicationModel.Calls.

 

Funzionalità dei dispositivi

Le funzionalità dei dispositivi consentono all'app di accedere alle periferiche e ai dispositivi interni. Le funzionalità dei dispositivi sono specificate tramite l'elemento DeviceCapability nel manifesto del pacchetto dell'app. Questo elemento potrebbe richiedere ulteriori elementi figlio e alcune funzionalità dei dispositivi devono essere aggiunte manualmente al manifesto del pacchetto. Per altre info, vedi Come specificare funzionalità dei dispositivi nel manifesto di un pacchetto e Schema reference for Windows 8 Windows Store apps o Schema reference for Windows 8.1 and Windows Phone 8.1.

Scenario funzionalitàDisponibilità piattaformaUtilizzo funzionalità
LocationIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità location offre accesso alla posizione dell'utente recuperata da hardware dedicato, ad esempio un sensore GPS installato nel PC o derivata dalle informazioni di rete disponibili. Le app devono gestire le situazioni in cui l'utente ha disabilitato i servizi di rilevamento della posizione mediante il pulsante di accesso rapido Impostazioni. Per un esempio di come rilevare la posizione dell'utente, vedi Rilevamento della posizione geografica.

MicrophoneIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità microphone offre accesso alla trasmissione audio del microfono, il che consente all'app di registrare audio dai microfoni connessi. Le app devono gestire le situazioni in cui l'utente ha disabilitato il microfono mediante il pulsante di accesso rapido Impostazioni. Per un esempio di come registrare audio, vedi Come registrare audio e video.

ProximityIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità proximity consente a più dispositivi situati in stretta prossimità l'uno all'altro di comunicare tra di loro. Questa funzionalità viene in genere usata in giochi occasionali multiplayer e in app che scambiano informazioni. I dispositivi tentano di usare la tecnologia di comunicazione che assicura la migliore connessione possibile, tra cui Bluetooth, WiFi e Internet. Questa funzionalità viene usata solo per avviare la comunicazione tra i dispositivi. Per un esempio di come usare la prossimità per connettersi alle app, vedi Guida introduttiva: Connessione di app mediante il tocco o la ricerca.

WebcamIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità webcam consente l'accesso al feed video di una fotocamera preinstallata o una webcam esterna, che consente all'app di acquisire foto e video. In Windows, le app devono gestire le situazioni in cui l'utente ha disabilitato la fotocamera dall'accesso Impostazioni. Per un esempio di come registrare un video, vedi Come registrare audio e video.

La funzionalità webcam consente solo l'accesso al flusso video. Per concedere l'accesso anche al flusso audio, devi aggiungere la funzionalità microphone.

USBIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità usb abilita l'accesso alle API nello spazio dei nomi Windows.Devices.Usb. Usando lo spazio dei nomi, puoi scrivere un'app che comunica con un dispositivo USB personalizzato. In questo contesto, il termine "personalizzato" indica una periferica per cui Microsoft non fornisce un driver di classe incorporato. Questa funzionalità del dispositivo richiede elementi figlio. Per altre info, vedi Aggiornamento del manifesto del pacchetto dell'app per un dispositivo USB.

Nota  Le API USB non sono supportate in Windows Phone.
Human interface device (HID)Il supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità del dispositivo humaninterfacedevice abilita l'accesso alle API nello spazio dei nomi Windows.Devices.HumanInterfaceDevice. Tale spazio dei nomi consente all'app di accedere ai dispositivi che supportano il protocollo HID (Human Interface Device). Questa funzionalità del dispositivo richiede elementi figlio. Per altre info, vedi Come specificare funzionalità dei dispositivi per HID.

Bluetooth GATTIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità del dispositivo bluetooth.genericAttributeProfile abilita l'accesso alle API nello spazio dei nomi Windows.Devices.Bluetooth.GenericAttributeProfile. Tale spazio dei nomi consente all'app di accedere a dispositivi Bluetooth a basso consumo tramite una raccolta di servizi principali, servizi inclusi, caratteristiche e descrittori. Per altre info, vedi Come specificare funzionalità dei dispositivi per Bluetooth.

Bluetooth RFCOMMIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità del dispositivo bluetooth.rfcomm abilita l'accesso alle API nello spazio dei nomi Windows.Devices.Bluetooth.Rfcomm. Tale spazio dei nomi supporta il trasporto BR/EDR (Basic Rate/Extended Data Rate) e consente all'app di accedere a un dispositivo che implementa SPP (Serial Port Profile). Questa funzionalità del dispositivo richiede elementi figlio. Per altre info, vedi Come specificare funzionalità dei dispositivi per Bluetooth.

Point of Sevice (POS)Il supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità del dispositivo pointOfService abilita l'accesso alle API nello spazio dei nomi Windows.Devices.PointOfService. Tale spazio dei nomi consente all'app di Windows Store di accedere a lettori di bande magnetiche e scanner di codice a barre nei punti vendita (POS, Point of Service). Questo spazio dei nomi fornisce un'interfaccia indipendente dal fornitore che consente di accedere a dispositivi POS di vari produttori da un'app di Windows Store.

Nota  Le API POS (Point of Service) non sono supportate in Windows Phone.
Radio stateIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità di dispositivo radios consente alle app di attivare o disattivare le radio Wi-Fi e Bluetooth.

Questa funzionalità è necessaria per usare le API nello spazio dei nomi Windows.Devices.Radios.

Optical discIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità di dispositivo optical consente alle app di accedere alle funzioni sulle unità disco ottico, come CD, DVD e Blu-Ray.

Questa funzionalità è necessaria per usare alcune API nello spazio dei nomi Windows.Devices.Custom.

Motion activityIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità di dispositivo activity consente alle app di rilevare il movimento corrente del dispositivo.

Questa funzionalità è necessaria per usare alcune API nello spazio dei nomi Windows.Devices.Sensors.

 

Funzionalità speciali e con restrizioni

Le funzionalità speciali e con restrizioni sono destinate a scenari estremamente specifici L'uso di queste funzionalità è soggetto a notevoli restrizioni e a criteri di verifica e accettazione aggiuntivi dello Store. Vi sono circostanze in cui tali funzionalità sono necessarie e opportune, ad esempio per servizi bancari con autenticazione a due fattori, in cui gli utenti forniscono una smart card con un certificato digitale a conferma della propria identità. Altre app possono essere progettate principalmente per clienti aziendali e potrebbero dover accedere a risorse dell'organizzazione non accessibili senza le credenziali di dominio dell'utente.

Per inviare allo Store le app che applicano le funzionalità di uso speciale è richiesto un account aziendale. Al contrario, le funzionalità con restrizioni non richiedono uno speciale account aziendale per lo Store, ma non sono disponibili per l'uso da parte degli sviluppatori e sono disponibili solo per le app sviluppate da Microsoft e dai suoi partner. Per altre informazioni sugli account aziendali per Windows, vedi Tipi di account, aree geografiche e tariffe. Per Windows Phone, vedi le informazioni per la registrazione.

Categoria funzionalitàDisponibilità piattaformaUtilizzo funzionalità
Enterprise authenticationIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

Le credenziali di dominio di Windows consentono all'utente di accedere a risorse remote e agire come se avesse fornito il proprio nome utente e la propria password. La funzionalità speciale enterpriseAuthentication è in genere usata a in app line-of-business che consentono di connettersi ai server di un'organizzazione.

Non è necessaria per le comunicazioni generiche attraverso Internet.

La funzionalità speciale enterpriseAuthentication è destinata al supporto di comuni app line-of-business. Non dichiararla nelle app che non accedono a risorse aziendali. L'utilità file picker offre un solido meccanismo di interfaccia che consente agli utenti di aprire file in una condivisione di rete per l'uso in un'app. Dichiara la funzionalità speciale enterpriseAuthentication solo se gli scenari della tua app richiedono l'accesso a livello di codice e non è possibile attuarli mediante file picker.

Shared user certificatesIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità speciale sharedUserCertificates consente a un'app di accedere a certificati software e hardware, ad esempio i certificati archiviati in una smart card. Questa funzionalità è usata di solito nelle app di tipo finanziario o gestionale che richiedono una smart card per l'autenticazione.

DocumentsIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 8

La funzionalità speciale documentsLibrary offre l'accesso a livello di codice ai documenti dell'utente, filtrati in base alle associazioni di tipi di file dichiarate nel manifesto del pacchetto, per supportare l'accesso offline a OneDrive. Ad esempio, se un'app per la lettura di documenti dichiara un'associazione con il tipo di file con estensione doc, può aprire i file con estensione doc in Documenti, ma non altri tipi di file.

Le app che dichiarano la funzionalità speciale documentsLibrary non possono accedere a Documenti in computer del gruppo home. L'utilità selezione file offre un solido meccanismo di interfaccia che consente agli utenti di aprire file da usare in un'app. Dichiara la funzionalità speciale documentsLibrary solo se non puoi usare la selezione file.

Per usare la funzionalità speciale documentsLibrary, un'app deve:

  • Facilitare l'accesso offline multipiattaforma a contenuto di OneDrive specifico mediante URL di OneDrive o ID risorsa validi
  • Salvare automaticamente nell'area OneDrive dell'utente i file aperti mentre è attiva la modalità offline

Le app che usano la funzionalità speciale documentsLibrary per questi due scopi possono anche usare facoltativamente la funzionalità per l'apertura di contenuto incorporato in un altro documento. Sono accettati solo gli usi sopra descritti della funzionalità speciale documentsLibrary.

Non è possibile usare la raccolta documenti in un'app di Windows Phone Store.

  • Non è possibile pubblicare un'app di Windows Phone Store che specifica la funzionalità speciale documentsLibrary in Windows Phone Store. Lo Store blocca la pubblicazione dell'app.

  • La tua app non può accedere alla raccolta documenti nell'area di archiviazione interna del telefono. Se un'altra app crea una cartella Documenti nella scheda SD facoltativa, tuttavia, la tua app può vedere quella cartella.

Game DVR SettingsIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni appCaptureSettings consente alle app di controllare le impostazioni utente per Game DVR.

Questa funzionalità è necessaria per usare alcune API nello spazio dei nomi Windows.Media.Capture.

CellularIl supporto per queste funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni cellularDeviceControl consente alle app di avere il controllo del dispositivo cellulare.

La funzionalità con restrizioni cellularDeviceIdentity consente alle app di accedere ai dati di identificazione del cellulare.

La funzionalità cellularMessaging consente alle app di usare SMS e RCS

Queste funzionalità sono necessarie per usare alcune API negli spazi dei nomi Windows.Networking.NetworkOperators e Windows.Devices.Sms.

Device UnlockIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni deviceUnlock consente alle app di sbloccare un dispositivo per scenari di sideload aziendali e per sviluppatori.

Dual SIM TilesIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni dualSimTiles consente alle app di creare un'altra voce dell'elenco di app sui dispositivi con più SIM.

Questa funzionalità è necessaria per usare alcune API nello spazio dei nomi Windows.UI.StartScreen.

Enterprise Shared StorageIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni enterpriseDeviceLockdown consente alle app di usare l'API di blocco del dispositivo e di accedere alle cartelle di archiviazione condivisa aziendali.

System Input InjectionIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni inputInjection consente alle app di inserire nel sistema a livello di codice diversi tipi di input, ad esempio HID, tocco, penna, tastiera o mouse. Questa funzionalità di solito è usata per le app di collaborazione che possono prendere il controllo del sistema.

Nota  Per un PC, l'inserimento di input da un'app con questa funzionalità verrà ricevuto solo dai processi che si trovano nello stesso AppContainer.
Observe and Intercept Raw InputIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni inputObservation consente alle app di osservare e intercettare diversi tipi di input non elaborato ricevuto dal sistema, ad esempio HID, tocco, penna, tastiera o mouse, indipendentemente dalla destinazione finale.

VPN AppIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni networkingVpnProvider consente alle app l'accesso completo alle funzionalità VPN, tra cui la possibilità di gestire le connessioni e di fornire la funzionalità di plug-in VPN.

Questa funzionalità è necessaria per usare alcune API nello spazio dei nomi Windows.Networking.Vpn.

Other App MangementIl supporto per queste funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni packageManagement consente alle app di gestire direttamente altre app.

La funzionalità di dispositivo packageQuery consente alle app di raccogliere informazioni sulle altre app.

Queste funzionalità sono necessarie per accedere ad alcuni metodi e proprietà nella classe PackageManager.

Screen ProjectionIl supporto per queste funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni screenDuplication consente alle app di proiettare lo schermo su un altro dispositivo.

Questa funzionalità è necessaria per usare le API nello spazio dei nomi DirectX

User Principal NameIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni userPrincipalName consente alle app di modificare e accedere alla cache delle anteprime dalle foto.

Questa funzionalità è necessaria per chiamare la funzione GetUserNameEx.

WalletIl supporto per questa funzionalità è disponibile a partire da Windows 10 Insider Preview.

La funzionalità con restrizioni walletSystem consente alle app l'accesso completo alle schede del Portafoglio archiviate.

Questa funzionalità è necessaria per usare le API nello spazio dei nomi Windows.ApplicationModel.Wallet.

 

Argomenti correlati

Progettazione manifesto
Come specificare funzionalità nel manifesto di un pacchetto
Come specificare funzionalità dei dispositivi nel manifesto di un pacchetto

 

 

Mostra:
© 2015 Microsoft