Questa documentazione è stata archiviata e non viene gestita.

Classe Trigger

Aggiornamento: novembre 2007

Rappresenta un trigger che applica i valori di proprietà o esegue azioni in modo condizionale.

Spazio dei nomi:  System.Windows
Assembly:  PresentationFramework (in PresentationFramework.dll)
XMLNS per XAML: http://schemas.microsoft.com/winfx/xaml/presentation

[ContentPropertyAttribute("Setters")]
public class Trigger : TriggerBase, IAddChild
/** @attribute ContentPropertyAttribute("Setters") */
public class Trigger extends TriggerBase implements IAddChild
public class Trigger extends TriggerBase implements IAddChild

In WPF vengono definite proprietà corrispondenti ad azioni dell'utente finale, ad esempio la proprietà IsMouseOver viene impostata su true quando l'utente posiziona il cursore su un oggetto UIElement o la proprietà IsMouseOver corrispondente di un oggetto ContentElement. La rappresentazione di azioni dell'utente finale nei valori della proprietà unitamente all'elemento Trigger consente agli stili WPF di modificare i valori delle proprietà in base a tali azioni dell'utente finale, il tutto dal markup.

Le proprietà modificate dai trigger vengono reimpostate automaticamente sul valore precedente quando la condizione del trigger non è più soddisfatta. I trigger sono ottimizzati per gli stati temporanei che si prevede verranno modificati e torneranno allo stato originale, ad esempio IsPressed su Button e IsSelected su ListBoxItem. L'oggetto Property di interesse deve essere una proprietà di dipendenza.

Si noti che è necessario specificare sia la proprietà Property sia Value su un oggetto Trigger affinché il trigger sia significativo. Se una o entrambe le proprietà non sono impostate, verrà generata un'eccezione.

La proprietà Setters di un oggetto Trigger può solo essere costituita da oggetti Setter. Aggiungendo un figlio Setter a un oggetto Trigger lo si aggiunge implicitamente a SetterBaseCollection per l'oggetto Trigger. Gli oggetti EventSetter non sono supportati; solo Style.Setters supporta oggetti EventSetter.

Sono disponibili altri tipi di trigger. MultiTrigger consente di applicare le modifiche in base allo stato di più proprietà. EventTrigger consente di applicare le modifiche quando si verifica un evento. DataTrigger e MultiTrigger sono per le proprietà con associazione a dati.

Nell'esempio seguente viene illustrato un oggetto Style denominato disponibile per i controlli Button. Style definisce un elemento Trigger che modifica la proprietà Foreground di un pulsante quando la proprietà IsPressed è true.

<Style x:Key="Triggers" TargetType="Button">
    <Style.Triggers>
    <Trigger Property="IsPressed" Value="true">
        <Setter Property = "Foreground" Value="Green"/>
    </Trigger>
    </Style.Triggers>
</Style>


Altro codice

Procedura: attivare un'animazione quando il valore di una proprietà viene modificatoThis example shows how to use a Trigger to start a Storyboard when a property value changes. È possibile utilizzare Trigger all'interno di Style, ControlTemplate o DataTemplate.

Qualsiasi membro static (Shared in Visual Basic) pubblico di questo tipo è thread-safe. I membri di istanza non sono garantiti come thread-safe.

Windows Vista

.NET Framework e .NET Compact Framework non supportano tutte le versioni di ciascuna piattaforma. Per un elenco delle versioni supportate, vedere Requisiti di sistema di .NET Framework.

.NET Framework

Supportato in: 3.5, 3.0
Mostra: