Procedura dettagliata: creazione di un file di database locale in Visual Studio

 

Data di pubblicazione: aprile 2016

È possibile esplorare le attività di base, ad esempio l'aggiunta di tabelle e la definizione di colonne, tramite Visual Studio per creare e aggiornare un file di database locale in LocalDB di SQL Server Express descritto in Cenni preliminari sui dati locali. Dopo aver completato questa procedura dettagliata, sarà possibile individuare funzionalità più avanzate utilizzando il database locale come punto iniziale per le altre procedure dettagliate che la richiedono.

Per informazioni sulla creazione di un database tramite SQL Server Management Studio o Transact-SQL, vedere Create a Database.

Durante questa procedura dettagliata, verranno illustrate le seguenti attività:

Per completare la procedura dettagliata, installare Visual Studio 2013 Express per Windows, Visual Studio Professional 2013, Visual Studio Premium 2013 o Visual Studio Ultimate 2013. Queste versioni di Visual Studio includono SQL Server Data Tools.

Per creare un progetto e un file di database

  1. Creare un progetto Windows Form denominato SampleDatabaseWalkthrough.

    Vedere Creazione di soluzioni e progetti.

  2. Sulla barra dei menu scegliere Progetto, Aggiungi nuovo elemento.

    Verrà visualizzata la finestra di dialogo Aggiungi nuovo elemento per consentire l'aggiunta di elementi appropriati in un progetto Windows Form.

  3. Nell'elenco di modelli di elemento, scorrere fino a visualizzare Database basato su servizi, quindi selezionarlo.

    Finestra di dialogo Modelli di elemento

  4. Denominare il database SampleDatabase, quindi selezionare il pulsante Aggiungi.

  5. Se la finestra Origini dati non è aperta, scegliere la combinazione di tasti MAIUSC-ALT-D oppure sulla barra dei menu scegliere Visualizza, Altre finestre, Origini dati per aprirla.

  6. Nella finestra Origini dati scegliere il collegamento Aggiungi nuova origine dati.

  7. In Configurazione guidata origine dati scegliere Avanti quattro volte per accettare le impostazioni predefinite, quindi scegliere Fine.

Se si apre la finestra delle proprietà per il database, è possibile visualizzare la stringa di connessione relativa e il percorso del file primario con estensione mdf.

  • In Visual Studio Express scegliere Visualizza, Altre finestre, Esplora database se la finestra non è già aperta. Espandere il nodo Connessioni dati, aprire il menu di scelta rapida per il file SampleDatabase.mdf, quindi scegliere Proprietà per aprire la finestra delle proprietà.

  • In altre versioni di Visual Studio scegliere Visualizza, Esplora server se la finestra non è già aperta. Espandere il nodo Connessioni dati, aprire il menu di scelta rapida per il file SampleDatabase.mdf, quindi scegliere Proprietà per aprire la finestra delle proprietà.

In questa sezione verranno create un paio di tabelle, una chiave primaria in ogni tabella e alcune righe di dati di esempio. Nella procedura dettagliata successiva verrà illustrata la modalità di visualizzazione delle informazioni in un'applicazione. Verrà creata anche una chiave esterna per specificare quali record di una tabella possono corrispondere ai record dell'altra tabella.

Per creare la tabella Customers

  1. In Esplora server o Esplora database espandere il nodo Connessioni dati, quindi il nodo SampleDatabase.mdf.

    Se la finestra di esplorazione per la versione di Visual Studio non è aperta, scegliere Visualizza, Esplora server oppure sulla barra dei menu scegliere Visualizza, Altre finestre, Esplora database.

  2. Aprire il menu di scelta rapida per Tabelle, quindi scegliere Aggiungi nuova tabella.

    Verrà aperta Progettazione tabelle e verrà visualizzata una griglia con una riga predefinita, che rappresenta una singola colonna della tabella che si sta creando. Aggiungendo righe alla griglia, vengono aggiunte colonne alla tabella.

  3. Nella griglia, aggiungere una riga per ognuna delle seguenti voci:

    Nome colonnaTipo di datiConsente valori null
    CustomerIDnchar(5)False (deselezionato)
    CompanyNamenvarchar(40)False (deselezionato)
    ContactNamenvarchar (30)True (selezionato)
    Phonenvarchar (24)True (selezionato)
  4. Aprire il menu di scelta rapida per la riga CustomerID, quindi scegliere Imposta chiave primaria.

  5. Aprire il menu di scelta rapida per la riga predefinita, quindi scegliere Elimina.

  6. Denominare la tabella Customers aggiornando la prima riga nel riquadro dello script in modo che corrisponda all'esempio seguente:

    CREATE TABLE [dbo].[Customers]  
    
    
  7. Nell'angolo superiore sinistro di Progettazione tabelle scegliere il pulsante Aggiorna come mostrato nella figura seguente.

    Pulsante Aggiorna per Progettazione tabelle

  8. Nella finestra di dialogo Anteprima aggiornamenti database scegliere il pulsante Aggiorna database.

    Le modifiche vengono salvate nel file del database locale.

Per creare la tabella Orders

  1. Aggiungere un'altra tabella, quindi aggiungere una riga per ogni voce nella tabella seguente:

    Nome colonnaTipo di datiConsente valori null
    OrderIDintFalse (deselezionato)
    CustomerIDnchar(5)False (deselezionato)
    OrderDatedatetimeTrue (selezionato)
    OrderQuantityintTrue (selezionato)
  2. Impostare OrderID come chiave primaria, quindi eliminare la riga predefinita.

  3. Denominare la tabella Orders aggiornando la prima riga nel riquadro dello script in modo che corrisponda all'esempio seguente:

    CREATE TABLE [dbo].[Orders]  
    
    
  4. Nell'angolo superiore sinistro di Progettazione tabelle scegliere il pulsante Aggiorna.

  5. Nella finestra di dialogo Anteprima aggiornamenti database scegliere il pulsante Aggiorna database.

    Le modifiche vengono salvate nel file del database locale.

Per creare una chiave esterna

  1. Nel riquadro del contesto a destra della griglia, aprire il menu di scelta rapida per Chiavi esterne, quindi scegliere Aggiungi nuova chiave esterna, come illustrato di seguito.

    Aggiunta di una chiave esterna in Progettazione tabelle

  2. Nella casella di testo visualizzata, sostituire ToTable con Customers.

  3. Nel riquadro dello script aggiornare l'ultima riga affinché corrisponda all'esempio seguente:

    CONSTRAINT [FK_Orders_Customers] FOREIGN KEY ([CustomerID]) REFERENCES [Customers]([CustomerID])  
    
    
  4. Nell'angolo superiore sinistro di Progettazione tabelle scegliere il pulsante Aggiorna.

  5. Nella finestra di dialogo Anteprima aggiornamenti database scegliere il pulsante Aggiorna database.

    Le modifiche vengono salvate nel file del database locale.

Per inserire dati nelle tabelle

  1. In Esplora server o Esplora database, espandere il nodo per il database di esempio.

  2. Aprire il menu di scelta rapida per il nodo Tabelle, scegliere Aggiorna, quindi espandere il nodo Tabelle.

  3. Aprire il menu di scelta rapida per la tabella Customers e scegliere Mostra dati tabella.

  4. Aggiungere i dati desiderati per almeno tre clienti.

    È possibile specificare tutti i cinque caratteri desiderati come ID cliente, ma sceglierne almeno uno da ricordare in un secondo momento per l'utilizzo in questa procedura.

  5. Aprire il menu di scelta rapida per la tabella Orders e scegliere Mostra dati tabella.

  6. Aggiungere i dati per almeno tre ordini.

    System_CAPS_ICON_important.jpg Importante

    Verificare che tutti gli ID ordine e le quantità di ordini siano valori Integer e che ogni ID cliente corrisponda a un valore specificato nella colonna CustomerID della tabella Customers.

  7. Sulla barra dei menu scegliere File, Salva tutto.

  8. Sulla barra dei menu scegliere File, Chiudi soluzione.

    System_CAPS_ICON_note.jpg Nota

    Come procedura consigliata, è possibile eseguire il backup del file del database appena creato copiandolo, quindi incollandolo in un altro percorso o assegnando alla copia un nome diverso.

Dopo avere creato un file di database locale con alcuni dati di esempio, è possibile completare Procedura dettagliata: connessione ai dati in un file di database lodale (Windows Form), oltre ad altre procedure dettagliate che illustrano le attività di database.

Procedura: gestire file di dati locali nel progetto
Cenni preliminari sui dati locali
Associazione di controlli Windows Form ai dati in Visual Studio
Cenni preliminari sulle applicazioni dati in Visual Studio
Connessione ai dati in Visual Studio
Preparazione dell'applicazione al ricevimento di dati
Recupero di dati nell'applicazione
Associazione di controlli ai dati in Visual Studio
Modifica di dati nell'applicazione
Convalida dei dati
Salvataggio di dati

Mostra: