Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto manualmente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale.
Traduzione
Originale

Elemento appSettings (schema delle impostazioni generali)

[Questa documentazione ha solo scopo di anteprima ed è soggetta a modifiche nelle versioni successive. Gli argomenti vuoti sono inclusi come segnaposto.]

Contiene le impostazioni personalizzate dell'applicazione, quali percorsi di file, URL di servizi Web XML o qualsiasi informazione archiviata nel file ini di un'applicazione.

<appSettings
   file="relative file name" >
</appSettings>

Nelle sezioni seguenti vengono descritti gli attributi, gli elementi figlio e gli elementi padre.

Attributi

Elemento

Descrizione

file

Attributo String facoltativo.

Specifica un percorso relativo per un file esterno contenente le impostazioni personalizzate di configurazione di un'applicazione. Il file specificato include le stesse impostazioni specificate negli elementi appSettingsadd, clear e remove e utilizza lo stesso formato di coppia chiave/valore di tali elementi.

Il percorso specificato è relativo al file di configurazione locale. In fase di esecuzione l'attributo viene ignorato se non è possibile trovare il file specificato.

Le modifiche apportate al file Web.config causano il riavvio dell'applicazione. L'utilizzo di un file separato consentirà, quindi, agli utenti di modificare i valori che si trovano nella sezione appSettings senza causare il riavvio dell'applicazione. Il contenuto del file separato viene unito alla sezione appSettings nel file Web.config. Questa funzionalità è limitata all'attributo appSettings.

Nota   In .NET Framework versione 2.0 è ora possibile includere impostazioni di configurazione in un file separato per tutti gli elementi di configurazione che supportano l'attributo configSource. Quando, tuttavia, si utilizza l'attributo configSource, è necessario spostare tutta la sezione nel file separato in quanto non si verifica l'unione delle impostazioni degli elementi. Quando si utilizza l'attributo configSource, la scrittura nel file Web.config è unica. Questo determina il riavvio dell'applicazione, tuttavia gli aggiornamenti successivi alla sezione vengono scritti direttamente nel file separato e non determinano successivi riavvii dell'applicazione. Per ulteriori informazioni, vedere ConfigSource.

Attributi ereditati

Attributi facoltativi.

Attributi ereditati da tutti gli elementi della sezione.

Elementi figlio

Elemento

Descrizione

add

Elemento facoltativo.

Aggiunge un'impostazione personalizzata dell'applicazione come coppia di nome e valore alla raccolta delle impostazioni dell'applicazione.

clear

Elemento facoltativo.

Rimuove tutti i riferimenti alle impostazioni personalizzate ereditate dell'applicazione consentendo solo quelle aggiunte dall'attributo add corrente.

remove

Elemento facoltativo.

Rimuove dalla raccolta di impostazioni dell'applicazione un riferimento a un'impostazione personalizzata dell'applicazione ereditata.

Elementi padre

Elemento

Descrizione

configuration

Specifica l'elemento di primo livello necessario in ciascun file di configurazione utilizzato in Common Language Runtime e nelle applicazioni .NET Framework.

system.web

Specifica l'elemento di primo livello per le impostazioni di configurazione ASP.NET in un file di configurazione e contiene gli elementi che consentono di configurare le applicazioni Web ASP.NET e di controllarne il comportamento.

L'elemento appSettings contiene le informazioni sulla configurazione dell'applicazione personalizzata, quali percorsi di file, URL di servizi Web XML o qualsiasi informazione archiviata nel file ini di un'applicazione. È possibile accedere nel codice alle coppie chiave/valore specificate nell'elemento appSettings utilizzando la classe ConfigurationManager. Fare riferimento all'esempio di codice illustrato nella classe, per informazioni su come accedere a appSettings a livello di codice.

È possibile utilizzare l'attributo file per specificare un file di configurazione in cui sono disponibili impostazioni aggiuntive o che consente di eseguire l'override delle impostazioni specificate nell'elemento appSettings. L'attributo file può essere utilizzato in scenari di sviluppo basati su team per il controllo del codice sorgente, ad esempio quando un utente desidera eseguire l'override delle impostazioni del progetto specificate in un file di configurazione di un'applicazione. Nei file di configurazione specificati in un attributo file il nodo radice deve essere l'elemento appSettings anziché l'elemento configuration.

Nelle applicazioni .NET Framework versione 2.0 memorizzare le stringhe di connessione al database nella raccolta Elemento connectionStrings (schema delle impostazioni ASP.NET) invece che nella raccolta delle impostazioni dell'applicazione.

Configurazione predefinita

L'elemento appSettings predefinito riportato di seguito non viene configurato in modo esplicito nel file Machine.config o nel file Web.config radice. Si tratta, tuttavia, della configurazione predefinita restituita dall'applicazione.

   <appSettings file="">
      <settings>
         <clear />
      </settings>
   </appSettings>

Nei file di configurazione specificati in un attributo file il nodo radice deve essere l'elemento appSettings anziché l'elemento configuration.

Nell'esempio di codice riportato di seguito viene illustrato come utilizzare il formato corretto per un file di configurazione specificato nell'attributo file.

<?xml version="1.0" encoding="utf-8" ?>
<appSettings>
<add key="Application1" value="MyApplication1" />
<add key="Setting1" value="MySetting" />
</appSettings>

Nell'esempio di codice riportato di seguito viene illustrato come definire un'impostazione personalizzata dell'applicazione in un file di configurazione.

<configuration>
    <appSettings>
        <add key="Application Name" value="MyApplication" />
    </appSettings>
</configuration>

Gestore della sezione di configurazione

AppSettingsSection

Membro di configurazione

AppSettings

AppSettings

AppSettings

Percorsi configurabili

Machine.config

Web.config a livello di radice

Web.config a livello di applicazione

Web.config a livello di directory fisica o virtuale

Requisiti

Microsoft Internet Information Services (IIS) versione 5.0, 5.1 o 6.0

.NET Framework versione 1.0, 1.1 o 2.0

Microsoft Visual Studio 2003 o Visual Studio 2005

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft