Questa pagina è stata utile?
I suggerimenti relativi al contenuto di questa pagina sono importanti. Comunicaceli.
Altri suggerimenti?
1500 caratteri rimanenti
Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Considerazioni sul ripristino del Database master

Se successivamente alla creazione dell'ultimo backup sono state apportate modifiche al database master, tali modifiche andranno perdute al momento del ripristino del backup. È necessario ricreare tali modifiche, eseguendo le istruzioni corrispondenti. Ad esempio, se dopo l'esecuzione del backup sono stati creati account di accesso di SQL Server, tali account andranno perduti al momento del ripristino del database master. Ricreare gli account di accesso utilizzando SQL Server Management Studio o gli script originali di creazione degli account.

È possibile ripristinare il database master solo da un backup creato in un'istanza di SQL Server 2008.

NotaNota

Eventuali utenti di database associati in precedenza agli account di accesso perduti risultano isolati, ovvero non sono in grado di accedere al database. Per ulteriori informazioni, vedere Risoluzione dei problemi relativi agli utenti isolati.

Dopo il ripristino del database master, l'istanza di SQL Server viene interrotta automaticamente. Se è necessario eseguire altri interventi e si desidera evitare connessioni multiple al server, riavviare il server in modalità utente singolo. In caso contrario il server potrà essere riavviato normalmente. Se si opta per riavviare il server in modalità utente singolo, è necessario innanzitutto interrompere tutti i servizi di SQL Server, a eccezione dell'istanza stessa del server, e tutte le utilità di SQL Server, ad esempio SQL Server Agent. L'arresto dei servizi e delle utilità ne impedisce il tentativo di accesso all'istanza del server.

Se un database utente è stato creato dopo il ripristino di un backup del database master, tale database utente non risulterà accessibile fino a quando non viene eseguita una delle operazioni seguenti:

  • Il database viene collegato. È consigliabile adottare questa soluzione.

    Per collegare un database, è necessario che tutti i file di database siano disponibili e utilizzabili. È consigliabile specificare i file di log, nonché i file di dati, anziché fare in modo che l'operazione di collegamento tenti di ricreare il file di log o i file.

    Per informazioni su come collegare un database, vedere Procedura: Collegamento di un database (SQL Server Management Studio) o CREATE DATABASE (Transact-SQL).

  • Il database viene ripristinato da uno o più backup.

    Ripristinare il database solo se i relativi file di dati o file del log delle transazioni non esistono più o sono inutilizzabili.

Il collegamento o il ripristino di un database consente di ricreare le voci necessarie della tabella di sistema e il database diventa disponibile nello stato corrispondente al momento precedente il ripristino del database master.

In caso di eliminazione di oggetti, account di accesso o database dopo il backup del database master, è necessario eliminare tali oggetti, account di accesso e database dal database master.

Nota importanteImportante

Se in un backup ripristinato del database master sono presenti riferimenti a database che non esistono più, è possibile che all'avvio di SQL Server vengano segnalati errori, in quanto i database non sono reperibili. È opportuno rimuovere i riferimenti a tali database dopo il ripristino del backup.

Al completamento del ripristino del database master e quando sono state riapplicate le modifiche necessarie, creare immediatamente un backup del database master.

Per avviare un'istanza di SQL Server in modalità utente singolo

Procedura: Avvio di un'istanza di SQL Server (sqlservr.exe).

Per ripristinare il database master

Per collegare un database

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft