Questa pagina è stata utile?
I suggerimenti relativi al contenuto di questa pagina sono importanti. Comunicaceli.
Altri suggerimenti?
1500 caratteri rimanenti
Opzioni di distribuzione di Notification Services

Opzioni di distribuzione di Notification Services

SQL Server 2005

Notification Services supporta numerose opzioni di distribuzione, per consentire all'utente di scegliere gli strumenti di distribuzione e le configurazioni più adatte alle proprie esigenze. Sono disponibili tre insiemi di strumenti di sviluppo ed è possibile distribuire istanze di Notification Services in molte configurazioni hardware diverse, distribuire parallelamente istanze e versioni, eseguire il motore di Notification Services tramite un servizio Windows o ospitarlo in un'applicazione personalizzata.

Quando si distribuisce un'istanza, vengono eseguite le operazioni seguenti:

  • Si creano gli oggetti istanza e database dell'applicazione compilando la configurazione dell'istanza.
  • Si registra l'istanza di Notification Services.
  • Si installa il motore di Notification Services, che esegue i provider di eventi hosted, i generatori e i distributori. Questo motore può essere un servizio Microsoft Windows, che è possibile installare quando si registra l'istanza, oppure un motore ospitato in un'applicazione personalizzata.
  • Se l'applicazione utilizza provider di eventi non hosted o interfacce per la gestione delle sottoscrizioni, sarà necessario distribuire anche tali componenti.

Per istruzioni dettagliate sulla distribuzione, vedere Distribuzione di Notification Services.

Notification Services include tre insiemi di strumenti per la distribuzione delle istanze:

  • SQL Server Management Studio. In Esplora oggetti fare clic con il pulsante destro del mouse su Notification Services per accedere al menu di scelta rapida. Dopo avere distribuito un'istanza, fare clic con il pulsante destro del mouse sull'istanza per accedere ad altri comandi del menu di scelta rapida.
    Per informazioni sull'utilizzo di SQL Server Management Studio per la distribuzione di istanze di Notification Services, vedere Esempi di SQL Server Notification Services e Esercitazione di Notification Services.
  • nscontrol. L'utilità del prompt dei comandi nscontrol include tutte le funzionalità di SQL Server Management Studio. È possibile utilizzare l'utilità nscontrol per creare script di distribuzione e amministrazione.
    Per informazioni sulla creazione di script per le operazioni di distribuzione con nscontrol, vedere le procedure dettagliate in Distribuzione di Notification Services.
  • Oggetti NMO (Notification Services Management Objects). È possibile distribuire istanze singole di Notification Services oppure sviluppare soluzioni di distribuzione personalizzate utilizzando gli oggetti NMO. La maggior parte dei metodi di distribuzione è membro della classe Instance, anche se molte altre classi dispongono di metodi Enable() e Disable() per il controllo delle operazioni di tali componenti. Gli oggetti NMO si trovano nello spazio dei nomi Microsoft.SqlServer.Management.Nmo.

Notification Services supporta le configurazioni hardware seguenti:

  • È possibile eseguire i componenti del motore di Notification Services nel server di database. Si tratta della soluzione consigliata per applicazioni di notifica di dimensioni ridotte non disponibili per il pubblico.
  • È possibile eseguire i componenti del motore di Notification Services in un server remoto. L'esecuzione del motore di Notification Services in un computer diverso da quello dei database consente in genere di migliorare le prestazioni di distribuzione per le applicazioni di maggiori dimensioni e, separando il motore dai relativi database, può aumentare la protezione.
  • È possibile distribuire i componenti del motore di Notification Services applicando la scalabilità orizzontale, ovvero implementando più distributori per un'applicazione di notifica. Le applicazioni di grandi dimensioni con formattazione complessa o quelle che inviano grandi volumi di notifiche tramite SMTP (Simple Mail Transfer Protocol) possono ottenere vantaggi dall'utilizzo di più distributori.
    Notification Services non consente di configurare più distributori nello stesso server, poiché l'operazione non risulta di alcuna utilità.
  • È possibile utilizzare opzioni a elevata disponibilità come il clustering di failover, la distribuzione dei log e il mirroring dei database. Per ulteriori informazioni, vedere Mantenimento della disponibilità elevata.

Per esempi di queste configurazioni di distribuzione, vedere Configurazioni hardware.

Notification Services supporta la distribuzione di più istanze in un unico server. Non esiste un limite preconfigurato per il numero di istanze di Notification Services che è possibile eseguire in un server o per il numero di database Notification Services consentiti in un'istanza di Motore di database di SQL Server.

Per informazioni sulle limitazioni di capacità di SQL Server 2005, vedere Specifiche di capacità massima di SQL Server 2005.

È possibile installare più versioni di Notification Services in un unico server. Le istanze di Notification Services 2.0 devono tuttavia utilizzare database SQL Server 2000, mentre le istanze di SQL Server 2005 Notification Services devono utilizzare database SQL Server 2005.

Per informazioni sull'aggiornamento delle istanze di Notification Services con una versione nuova o superiore, vedere Migrazione delle istanze di Notification Services.

Quando si distribuisce un'istanza di Notification Services, la si registra e quindi si installa il servizio Windows NS$instanceName, se lo si desidera. Questo servizio Windows esegue il motore di Notification Services.

In alternativa, è possibile ospitare il motore di Notification Services in un'applicazione o in un processo personalizzato e quindi avviare e interrompere l'istanza tramite l'applicazione o il processo. Per ulteriori informazioni, vedere Hosting del motore di Notification Services.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2015 Microsoft