Utilità sqlmaint

 

Si applica a: SQL Server 2016

L'utilità sqlmaint consente di eseguire un set specifico di operazioni di manutenzione in uno o più database. Usare l'utilità sqlmaint per eseguire controlli DBCC, backup di un database e del relativo log delle transazioni, aggiornare statistiche e ricompilare indici. Tutte le attività di manutenzione dei database generano un report che può essere inviato a un file di testo, un file HTML o un account di posta elettronica specificato. sqlmaint esegue i piani di manutenzione dei database creati con le versioni precedenti di SQL Server. Per eseguire i piani di manutenzione di SQL Server dal prompt dei comandi, usare l'utilità dtexec.

System_CAPS_ICON_important.jpg Importante


Questa funzionalità verrà rimossa a partire dalla prossima versione di Microsoft SQL Server. Evitare di usare questa funzionalità in un nuovo progetto di sviluppo e prevedere interventi di modifica nelle applicazioni in cui è attualmente implementata. Usare invece la funzionalità di pianificazione della manutenzione di SQL Server. Per altre informazioni sui piani di manutenzione, vedere Piani di manutenzione.

  
sqlmaint   
[-?] |  
[  
     [-S server_name[\instance_name]]  
     [-U login_ID [-P password]]  
     {  
          [-D database_name | -PlanName name | -PlanID guid ]  
          [-Rpt text_file]  
          [-To operator_name]  
          [-HtmlRpt html_file [-DelHtmlRpt <time_period>] ]  
          [-RmUnusedSpace threshold_percentfree_percent]  
          [-CkDB | -CkDBNoIdx]  
          [-CkAl | -CkAlNoIdx]  
          [-CkCat]  
          [-UpdOptiStats sample_percent]  
          [-RebldIdx free_space]  
          [-SupportComputedColumn]  
          [-WriteHistory]  
          [  
               {-BkUpDB [backup_path] | -BkUpLog [backup_path] }  
               {-BkUpMedia  
                    {DISK [  
                           [-DelBkUps <time_period>]   
                           [-CrBkSubDir ]   
                           [-UseDefDir ]   
                          ]  
                     | TAPE   
                    }  
               }  
               [-BkUpOnlyIfClean]  
               [-VrfyBackup]  
          ]  
     }  
]  
<time_period> ::=  
number[minutes | hours | days | weeks | months]  

Separare i parametri e i relativi valori con uno spazio. Inserire ad esempio uno spazio tra -S e nome_server.

-?
Specifica che deve essere restituito il diagramma della sintassi di sqlmaint. Questo parametro deve essere utilizzato da solo.

-S server_name[ \instance_name]
Specifica l'istanza di destinazione di Microsoft SQL Server. Specificare server_name per connettersi all'istanza predefinita di Motore di database di SQL Server nel server. Specificare server_name\instance_name per connettersi a un'istanza denominata del Motore di database nel server. Se non si specifica alcun server, sqlmaint si connette all'istanza predefinita di Motore di database nel computer locale.

-U login_ID
Specifica l'ID di accesso utilizzato per la connessione al server. Se omesso, sqlmaint prova a usare l'autenticazione di Windows Microsoft. Se login_ID contiene caratteri speciali, il valore deve essere racchiuso tra virgolette doppie ("). In caso contrario, le virgolette doppie sono facoltative.

System_CAPS_ICON_important.jpg Importante


Se possibile, usare l'autenticazione di Windows.

-P password
Specifica la password per l'ID di accesso. È valido solo se viene indicato anche il parametro -U. Se password contiene caratteri speciali, il valore deve essere racchiuso tra virgolette doppie. In caso contrario, le virgolette doppie sono facoltative.

System_CAPS_ICON_important.jpg Importante


La password non è nascosta. Se possibile, usare l'autenticazione di Windows.

-D database_name
Specifica il nome del database nel quale eseguire l'operazione di manutenzione. Se database_name contiene caratteri speciali, il valore deve essere racchiuso tra virgolette doppie. In caso contrario, le virgolette doppie sono facoltative.

-PlanName name
Specifica il nome di un piano di manutenzione del database definito utilizzando Creazione guidata piano di manutenzione database. L'unica informazione del piano usata da sqlmaint è l'elenco dei database. Le attività di manutenzione specificate negli altri parametri di sqlmaint vengono applicate a questo elenco di database.

-PlanID guid
Specifica l'identificatore univoco globale (GUID, Globally Unique Identifier) del piano di manutenzione del database definito utilizzando Creazione guidata piano di manutenzione database. L'unica informazione del piano usata da sqlmaint è l'elenco dei database. Le attività di manutenzione specificate negli altri parametri di sqlmaint vengono applicate a questo elenco di database. Questo valore deve corrispondere al valore plan_id di msdb.dbo.sysdbmaintplans.

-Rpt text_file
Specifica il percorso completo e il nome del file in cui deve essere generato il report. Il report viene visualizzato anche sullo schermo. Il report gestisce informazioni sulla versione tramite l'aggiunta di una data al nome del file. La data viene inserita alla fine del nome file ma prima del punto, in formato _yyyyMMddhhmm. yyyy = anno, MM = mese, dd = giorno, hh = ora, mm = minuto.

Se si esegue l'utilità alle 10.23 del 1° dicembre 1996 e il valore di text_file è:

c:\Program Files\Microsoft SQL Server\Mssql\Backup\AdventureWorks2012_maint.rpt  

il nome del file generato è:

c:\Program Files\Microsoft SQL Server\Mssql\Backup\AdventureWorks2012_maint_199612011023.rpt  

Quando si accede a un server remoto con sqlmaint, è necessario specificare il nome UNC (Universal Naming Convention) completo del file per text_file.

-To operator_name
Specifica l'operatore al quale il report generato viene inviato tramite SQL Mail.

-HtmlRpt html_file
Specifica il percorso completo e il nome del file in cui generare il report HTML. sqlmaint aggiunge al nome file una stringa nel formato _yyyyMMddhhmm, in modo analogo a quanto avviene per il parametro -Rpt.

Quando si accede a un server remoto con sqlmaint, è necessario specificare il nome UNC completo del file per html_file.

-DelHtmlRpt <time_period>
Specifica che è necessario eliminare dalla directory dei report tutti i report HTML se l'intervallo di tempo dopo la creazione del file di report supera <periodo_tempo>. -DelHtmlRpt cerca i file con nome corrispondente al modello generato dal parametro html_file. Se html_file è c:\Programmi\Microsoft SQL Server\Mssql\Backup\AdventureWorks2012_maint.htm, -DelHtmlRpt fa sì che sqlmaint elimini tutti i file i cui nomi corrispondono al modello C:\Programmi\Microsoft SQL Server\Mssql\Backup\AdventureWorks2012_maint*.htm e successivi al valore specificato per <periodo_tempo>.

-RmUnusedSpace threshold_percent free_percent
Specifica la rimozione dello spazio inutilizzato dal database indicato in -D. Questa opzione è utile solo nel caso di database per i quali è stato impostato l'aumento automatico delle dimensioni. Threshold_percent specifica le dimensioni, in megabyte, che il database deve raggiungere prima che sqlmaint rimuova lo spazio inutilizzato. Se le dimensioni del database sono inferiori a threshold_percent, non viene eseguita alcuna azione. Free_percent specifica la quantità di spazio inutilizzato che deve rimanere nel database, in termini di percentuale delle dimensioni finali del database. Se ad esempio un database di 200 MB contiene 100 MB di dati e si specifica 10 per free_percent, le dimensioni finali del database saranno di 110 MB. Le dimensioni del database non vengono aumentate se sono inferiori a free_percent più la quantità di dati del database. Se ad esempio un database di 108 MB contiene 100 MB di dati e si specifica 10 per free_percent, il database non viene esteso a 110 MB, ma resta di 108 MB.

-CkDB | -CkDBNoIdx
Specifica l'esecuzione di un'istruzione DBCC CHECKDB o DBCC CHECKDB con l'opzione NOINDEX nel database indicato in -D. Per ulteriori informazioni, vedere DBCC CHECKDB.

Se durante l'esecuzione di sqlmaint il database è in uso, viene scritto un avviso in text_file.

-CkAl | -CkAlNoIdx
Specifica l'esecuzione di un'istruzione DBCC CHECKALLOC con l'opzione NOINDEX nel database indicato in -D. Per altre informazioni, vedere DBCC CHECKALLOC (Transact-SQL).

-CkCat
Specifica l'esecuzione di un'istruzione DBCC CHECKCATALOG (Transact-SQL) nel database indicato in -D. Per altre informazioni, vedere DBCC CHECKCATALOG (Transact-SQL).

-UpdOptiStats sample_percent
Specifica l'esecuzione dell'istruzione seguente in tutte le tabelle del database:

UPDATE STATISTICS table WITH SAMPLE sample_percent PERCENT;  

Se le tabelle contengono colonne calcolate e si usa -UpdOptiStats, è anche necessario specificare l'argomento -SupportedComputedColumn.

Per altre informazioni, vedere UPDATE STATISTICS (Transact-SQL).

-RebldIdx free_space
Specifica che gli indici delle tabelle nel database di destinazione devono essere ricompilati usando il valore percentuale free_space come valore inverso del fattore di riempimento. Ad esempio, se la percentuale di free_space è 30, viene usato un fattore di riempimento pari a 70. Se si specifica un valore percentuale free_space pari a 100, gli indici vengono ricompilati con il valore del fattore di riempimento originale.

Se gli indici si trovano in colonne calcolate e si usa -RebldIdx, è anche necessario specificare l'argomento -SupportComputedColumn.

-SupportComputedColumn
Specificare questo argomento per eseguire i comandi di manutenzione DBCC sulle colonne calcolate usando sqlmaint.

-WriteHistory
Specifica l'aggiunta di una voce in msdb.dbo.sysdbmaintplan_history per ogni azione di manutenzione eseguita da sqlmaint. Se si specifica -PlanName o -PlanID, le voci in sysdbmaintplan_history usano l'ID del piano specificato. Se si specifica -D, l'ID del piano delle voci di sysdbmaintplan_history viene rappresentato da zeri.

-BkUpDB [ backup_path] | -BkUpLog [ backup_path ]
Specifica un'azione di backup. -BkUpDb esegue il backup di tutto il database. -BkUpLog esegue solo il backup del log delle transazioni.

backup_path specifica la directory di backup. backup_path non è necessario se si specifica -UseDefDir e, se vengono specificati entrambi, -UseDefDir è prioritario. È possibile memorizzare il backup in una directory o usare l'indirizzo di un dispositivo nastro, ad esempio \\.\TAPE0. Il nome del file per il backup di un database viene generato automaticamente nel formato seguente:

dbname_db_yyyyMMddhhmm.BAK  
  

dove

  • dbname è il nome del database del quale eseguire il backup.

  • yyyyMMddhhmm rappresenta la data e l'ora dell'operazione di backup in cui yyyy = anno, MM = mese, dd = giorno, hh = ora e mm = minuto.

Il nome del file per il backup del log delle transazioni viene generato automaticamente nel formato seguente:

dbname_log_yyyymmddhhmm.BAK  
  

Se si usa il parametro -BkUpDB è anche necessario specificare il supporto con il parametro -BkUpMedia.

-BkUpMedia
Specifica il tipo di supporto per il backup, ovvero DISK o TAPE.

DISK
Indica che il supporto di backup è un disco.

-DelBkUps< time_period >
Per i backup su disco, specifica che è necessario eliminare dalla directory di backup tutti i file di backup se l'intervallo di tempo dopo la creazione del backup supera <periodo_tempo>.

-CrBkSubDir
Per i backup su disco, specifica la creazione di una sottodirectory nella directory [backup_path] o nella directory di backup predefinita, se si usa anche -UseDefDir. Il nome della sottodirectory viene generato in base al nome del database specificato in -D. -CrBkSubDir consente di memorizzare in modo semplice tutti i backup di database diversi in sottodirectory separate senza dover modificare il parametro backup_path.

-UseDefDir
Per i backup su disco, specifica la creazione del file di backup nella directory di backup predefinita. Se sono specificati entrambi, UseDefDir è prioritario rispetto a backup_path. Nel caso di un'installazione predefinita di Microsoft SQL Server, la directory di backup predefinita è C:\Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL10_50.MSSQLSERVER\MSSQL\Backup.

TAPE
Indica che il supporto di backup è un nastro.

-BkUpOnlyIfClean
Specifica che il backup viene eseguito solo se i controlli -Ck specificati non rilevano problemi con i dati. Le azioni di manutenzione vengono eseguite nella stessa sequenza in cui sono indicate nel prompt dei comandi. Specificare i parametri -CkDB, -CkDBNoIdx, -CkAl, -CkAlNoIdx, -CkTxtAl o -CkCat prima dei parametri -BkUpDB/-BkUpLog se si intende specificare anche - BkUpOnlyIfClean, oppure il backup verrà eseguito a prescindere dal fatto che il controllo abbia segnalato problemi.

-VrfyBackup
Specifica l'esecuzione dell'istruzione RESTORE VERIFYONLY al termine del backup.

number[minutes| hours| day| weeks| months]
Specifica l'intervallo di tempo trascorso il quale un report o un file di backup può essere eliminato. number è un numero intero seguito (senza spazi) da un'unità di tempo, ad esempio:

  • 12weeks

  • 3months

  • 15days

Se si specifica solo number, l'unità di tempo predefinita è weeks.

L'utilità sqlmaint consente di eseguire operazioni di manutenzione in uno o più database. Se è specificato -D, le operazioni indicate nelle altre opzioni vengono eseguite solo nel database specificato. Se si specifica -PlanName o -PlanID, sqlmaint recupera dal piano di manutenzione solo l'elenco dei database. Tutte le operazioni specificate negli altri parametri di sqlmaint vengono eseguite in tutti i database dell'elenco ottenuto dal piano. L'utilità sqlmaint di per sé non esegue nessuna delle attività di manutenzione definite nel piano.

Se l'esecuzione riesce, l'utilità sqlmaint restituisce 0, in caso contrario 1. L'esito negativo viene segnalato se:

  • Una delle azioni di manutenzione ha esito negativo.

  • -CkDB, -CkDBNoIdx, -CkAl, -CkAlNoIdx, -CkTxtAl o -CkCat rileva problemi con i dati.

  • Si verifica un errore generale.

L'utilità sqlmaint può essere eseguita da qualsiasi utente di Windows che abbia l'autorizzazione Lettura/esecuzione su sqlmaint.exe, archiviato nella cartella x:\Program Files\Microsoft SQL Server\MSSQL13.MSSQLSERVER1\MSSQL\Binn per impostazione predefinita. L'account di accesso di SQL Server specificato con -login_ID deve avere anche le autorizzazioni di SQL Server necessarie per eseguire l'operazione specificata. Se la connessione a SQL Server utilizza l'autenticazione di Windows, l'account di accesso di SQL Server sul quale viene eseguito il mapping all'utente di Windows autenticato deve disporre delle autorizzazioni SQL Server necessarie per eseguire l'operazione specificata.

Ad esempio, per usare -BkUpDB è necessaria l'autorizzazione per eseguire l'istruzione BACKUP, mentre l'uso dell'argomento -UpdOptiStats richiede l'autorizzazione per eseguire l'istruzione UPDATE STATISTICS. Per ulteriori informazioni, vedere le sezioni dedicate alle autorizzazioni nei relativi argomenti della documentazione online.

A. Esecuzione di controlli DBCC in un database

sqlmaint -S MyServer -D AdventureWorks2012 -CkDB -CkAl -CkCat -Rpt C:\MyReports\AdvWks_chk.rpt  

B. Aggiornamento delle statistiche utilizzando un campione del 15% per tutti i database di un piano e compattazione dei database che hanno raggiunto dimensioni di 110 MB in modo che lo spazio libero sia pari al 10%

sqlmaint -S MyServer -PlanName MyUserDBPlan -UpdOptiStats 15 -RmUnusedSpace 110 10  

C. Backup di tutti i database di un piano nelle singole sottodirectory della directory predefinita x:\Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL13.MSSQLSERVER\MSSQL\Backup directory. ed eliminazione delle copie di backup risalenti a più di due settimane prima.

sqlmaint -S MyServer -PlanName MyUserDBPlan -BkUpDB -BkUpMedia DISK -UseDefDir -CrBkSubDir -DelBkUps 2weeks  

D. Backup di un database nella directory predefinita x:\Programmi\Microsoft SQL Server\MSSQL13.MSSQLSERVER\MSSQL\Backup directory.

sqlmaint -S MyServer -BkUpDB -BkUpMedia DISK -UseDefDir  

BACKUP (Transact-SQL)
UPDATE STATISTICS (Transact-SQL)

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra: