Utilità profiler

L'utilità profiler consente di avviare lo strumento SQL Server Profiler. Gli argomenti facoltativi elencati di seguito in questo argomento consentono di controllare la modalità di avvio dell'applicazione.

NotaNota

L'utilità profiler non viene utilizzata per l'esecuzione dello scripting delle tracce. Per ulteriori informazioni, vedere Introduzione a SQL Server Profiler.



profiler
        [ /? ] |
[
{
{ /U login_id [ /P password ] }
| /E
}
{[ /S sql_server_name ] | [ /A analysis_services_server_name ] }
[ /D database ]
[ /T "template_name" ]
[ /B { "trace_table_name" } ]
{ [/F "filename" ] | [ /O "filename" ] }
[ /L locale_ID ]
[ /M "MM-DD-YY hh:mm:ss" ]
[ /R ]
[ /Z file_size ]
]

/?

Visualizza il riepilogo della sintassi degli argomenti di profiler.

/Ulogin_id

ID di accesso utente per l'autenticazione di SQL Server. Per gli ID di accesso la distinzione tra maiuscole e minuscole è rilevante.

NotaNota

Se possibile, utilizzare l'autenticazione di Windows..

/Ppassword

Specifica una password definita dall'utente per l'autenticazione di SQL Server.

/E

Specifica la connessione tramite l'autenticazione di Windows e le credenziali dell'utente corrente.

/S sql_server_name

Specifica un'istanza di SQL Server. Verrà automaticamente stabilita una connessione al server specificato utilizzando le informazioni di autenticazione definite tramite le opzioni /U e /P o /E. Per connettersi a un'istanza denominata di SQL Server, utilizzare /Ssql_server_name\instance_name.

/A analysis_services_server_name

Specifica un'istanza di Analysis Services. Verrà automaticamente stabilita una connessione al server specificato utilizzando le informazioni di autenticazione definite tramite le opzioni /U e /P o /E. Per connettersi a un'istanza denominata di SQL Server, utilizzare /Aanalysis_services_server_name\instance_name.

/Ddatabase

Specifica il nome del database da utilizzare con la connessione. Se non si specifica alcun database, questa opzione selezionerà il database predefinito per l'utente specificato.

/B "trace_table_name"

Specifica una tabella di traccia da caricare all'avvio di SQL Profiler. Assieme alla tabella è necessario specificare il database, l'utente oppure lo schema.

/T"template_name"

Specifica il modello che verrà caricato per configurare la traccia. È necessario racchiudere il nome del modello tra virgolette. Il nome del modello deve trovarsi nella directory dei modelli di sistema oppure in quella dei modelli utente. Se in entrambe le directory esistono due modelli con lo stesso nome, verrà caricato il modello incluso nella directory di sistema. Se non esiste alcun modello con il nome specificato, verrà caricato il modello standard. Si noti che l'estensione di file tdf del modello non dovrà essere specificata nell'argomento template_name. Ad esempio:

/T "standard"
/F"filename"

Specifica il percorso e il nome file di un file di traccia da caricare all'avvio di SQL Profiler. È necessario racchiudere l'intero percorso e il nome file tra virgolette. Questa opzione non può essere utilizzata in combinazione con /O.

/O "filename "

Specifica il percorso e il nome file di un file nel quale verranno scritti i risultati della traccia. È necessario racchiudere l'intero percorso e il nome file tra virgolette. Questa opzione non può essere utilizzata in combinazione con /F.

/Llocale_ID

Non disponibile.

/M "MM-DD-YY hh:mm:ss"

Specifica la data e l'ora in cui verrà interrotta la traccia. È necessario racchiudere l'ora di interruzione tra virgolette. Specificare l'ora di interruzione in base ai parametri descritti nella tabella seguente.

Parametro

Definizione

MM

Mese nel formato a 2 cifre

DD

Giorno nel formato a 2 cifre

YY

Anno nel formato a 2 cifre

hh

Ora a 2 cifre nel formato a 24 ore

mm

Minuti nel formato a 2 cifre

ss

Secondi nel formato a 2 cifre

NotaNota

Il formato "MM-DD-YY hh:mm:ss" può essere utilizzato solo se l'opzione Visualizza valori di data e ora in base alle impostazioni internazionali è abilitata in SQL Server Profiler. Se questa opzione non è abilitata, è necessario utilizzare il formato di data e ora "YYYY-MM-DD hh:mm:ss".

/R

Attiva il rollover del file di traccia.

/Z file_size

Specifica le dimensioni del file di traccia espresse in megabyte (MB). Le dimensioni predefinite sono pari a 5 MB. Se si attiva il rollover, a tutti i file di rollover verrà applicato il valore limite specificato in questo argomento.

Per avviare la traccia in base a un modello specifico, utilizzare contemporaneamente le opzioni /S e /T. Per avviare una traccia utilizzando il modello Standard in MyServer\MyInstance, ad esempio, al prompt dei comandi digitare quanto segue:

profiler /S MyServer\MyInstance /T "Standard"

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra: