Spazio dei nomi Microsoft.ApplicationServer.StoreManagement.Query

Questo spazio dei nomi contiene i tipi che possono essere utilizzati per creare provider di query delle istanze.

Un provider di query delle istanze associato a un archivio delle istanze consente di eseguire query su tale archivio. Quando si utilizza un cmdlet come Get-ASAppServiceInstance per eseguire una query relativa alle istanze presenti in un archivio, il cmdlet crea un oggetto provider di query e chiama i metodi dell'oggetto. L'oggetto provider di query crea ed esegue le query sull'archivio delle istanze e restituisce i risultati delle query al cmdlet. Le estensioni di Gestione IIS di AppFabric utilizzano i cmdlet nella maggior parte degli scenari per eseguire query sugli archivi delle istanze. Pertanto anche le estensioni dipendono dai provider di query.

Tutti i provider di query implementano la stessa API e forniscono un livello di astrazione al di sopra dei diversi archivi delle istanze sottostanti. AppFabric include un provider di query delle istanze per SQL Workflow Instance Store che consente di eseguire query relative alle istanze archiviate nel database di salvataggio permanente di SQL Server. Quando il provider di query SQL riceve una query da un client (ad esempio un cmdlet di Windows PowerShell), esegue la query e recupera i dati relativi alle istanze dal database SQL Server, quindi restituisce il set di risultati al client. L'implementazione del provider di query delle istanze per SQL Workflow Instance Store si trova in Microsoft.ApplicationServer.StoreManagement.dll.

Per supportare l'esecuzione di query su un tipo diverso di archivio delle istanze è necessario disporre di un provider di query delle istanze specifico per quell'archivio. Per creare un provider di query personalizzato è necessario creare una classe derivata della classe InstanceQueryProvider e implementare i metodi necessari per eseguire le query per conto del client. Questa sezione contiene la documentazione relativa al tipo InstanceQueryProvider e ad altri tipi che possono essere utilizzati per creare un provider di query delle istanze.

ClasseDescrizione
CommandInfoRappresenta le informazioni sul comando.
GroupingResultRappresenta il risultato del raggruppamento nella query.
HostInfoRappresenta le informazioni dell'host specificato.
InstanceInfoRappresenta l'oggetto InstanceInfo utilizzato nell'archivio.
InstanceQueryTipo che consente di eseguire query in un archivio delle istanze.
InstanceQueryArgsTipo utilizzato come parametro dal metodo BeginExecuteQuery della classe InstanceQuery per eseguire query relative alle istanze archiviate in un archivio delle istanze. I criteri della query sono determinati dal valore delle proprietà dell'oggetto QueryArgs.
InstanceQueryExceptionRappresenta l'eccezione della query dell'istanza.
InstanceQueryExecuteArgsCrea un'istanza della classe InstanceQueryExecuteArgs.
InstanceQueryGroupArgsRappresenta l'istanza della classe InstanceQueryGroupArgs.
InstanceQueryProviderRappresenta la classe di base per tutti i provider di query delle istanze.
PropertyInfoRappresenta le informazioni sulle proprietà di un componente.

EnumerazioneDescrizione
CommandStatusSpecifica lo stato del comando.
GroupingModeSpecifica le modalità del raggruppamento.
HostTypeSpecifica il tipo dell'host.
InstanceConditionSpecifica le condizioni per un'istanza.
InstanceStatusSpecifica i possibili valori di stato che può avere un servizio, a seconda che l'istanza del servizio sia attiva nel database MessageBox o nel database di rilevamento.
OrderRappresenta l'ordine in una query.
Mostra: