Note sulla versione di Azure (giugno 2012)
Il presente articolo è stato tradotto automaticamente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale.
Traduzione
Originale

Note sulla versione di Azure (giugno 2012)

 

Non è possibile utilizzare il nuovo portale per gestire i certificati di gestione. Nell'argomento Creazione e caricamento di un disco rigido virtuale contenente il sistema operativo Windows Server viene illustrato un esempio di come avviare un'attività nel nuovo portale e quindi utilizzare la versione precedente del portale per gestire i certificati di gestione e completare l'attività.

L'impostazione di una chiave del Registro di sistema può causare questo errore: Verificare nel Registro di sistema della macchina virtuale la coppia chiave/valore seguente. Se esiste, eliminarla. Dal momento che non è possibile connettersi in remoto alla macchina virtuale, sarà necessario controllare il disco rigido virtuale che è stato caricato per creare la macchina virtuale.

HKEY_LOCAL_MACHINE\SYSTEM\CurrentControlSet\Services\Tcpip\Parameters
nome: EnablePMTUDiscovery
valore: 0

Se si sta sviluppando un'applicazione Azure su Windows 8 per l'Hosted Web Core, è necessario usare .NET Framework 4.0. Non è possibile utilizzare .NET Framework 3.5 come destinazione. Poiché l'HWC verrà deprecato, il problema non verrà risolto.

È possibile installare contemporaneamente entrambi gli SDK in un singolo computer. Notare i seguenti dettagli:

  1. L'installazione di entrambe queste versioni rappresenta l'unico scenario side-by-side. Non è possibile installare altri SDK per Azure side-by-side.

  2. Per evitare confusione quando si installano entrambe le versioni, le versioni pubbliche degli assembly .NET sono state modificate. Gli assembly del novembre 2011 sono in genere contrassegnati con la versione 1.0 o 1.1. Gli assembly della versione di giugno 2012 sono contrassegnati con la versione 1.7.  A causa di questa modifica sarà necessario ricompilare le applicazioni o utilizzare i reindirizzamenti di associazione degli assembly per applicare i nuovi assembly del giugno 2012. Per ulteriori informazioni, vedere Reindirizzamento di associazione degli assembly.

  3. Quando entrambe le versioni sono installate, l'emulatore di calcolo è condiviso.

  4. La versione di novembre 2011 non è ufficialmente supportata per Windows 8. Se si installa Windows 8, è necessario aggiornare i progetti della versione di novembre 2011 alla versione di giugno 2012.

  5. Per motivi di compatibilità, la versione di giugno 2012 utilizza un file dei criteri editore per Microsoft.ServiceRuntime.dll. Di conseguenza, i client che sono associati alla versione 1.0 vengono automaticamente reindirizzati alla versione 1.7. Il file dei criteri editore viene installato nell'ambiente di sviluppo locale e su Azure.

Questo problema si verifica nella seguente situazione: Si dispone di un tenant con più ruoli che viene eseguito con la versione dell'SDK di novembre 2011. Si esegue l'aggiornamento del computer di sviluppo all'SDK di giugno 2012. Si tenta quindi di aggiornare un solo ruolo in Azure utilizzando la versione di giugno 2012, mentre gli altri ruoli continuano a essere eseguiti con la versione di novembre 2011. In Azure l'aggiornamento verrà bloccato. Per risolvere il problema, eseguire l'aggiornamento di tutti i ruoli alla versione di giugno 2012.

Non generare le chiavi di accesso alla risorse di archiviazione per l'account di archiviazione che possiede i dischi rigidi virtuali che si sta utilizzando per eseguire Macchine virtuali di Azure mentre la macchina virtuale è in esecuzione. Se le chiavi vengono rigenerate in questa situazione, la macchina virtuale cesserà di funzionare, perché i dischi rigidi virtuali sono archiviati come blob negli account di archiviazione. Il blob viene aggiornato man mano che lo stato della macchina virtuale cambia.

Nella nuova versione dell'API REST 2012-02-12 del servizio tabelle di Azure, è stato risolto il problema discusso nel post del blog relativo all'errore nelle API dei servizi tabelle di Azure causato dalla presenza del carattere di percentuale "%" in PartitionKey o RowKey.  Ora non è più necessario eseguire la doppia decodifica nel servizio tabelle. Se prima si ovviava a questo problema eseguendo la doppia decodifica prima di inviare al servizio, questa modifica disponibile con l'aggiornamento alla nuova versione dell'API REST rappresenta una modifica di rilievo.

Le note sulla versione del servizio Service Bus sono disponibili in Service Bus - Note sulla versione.

Le note sulla versione per il database SQL sono disponibili in Problemi noti nel database SQL.

Le note sulla versione del portale di gestione per il database SQL sono disponibili in Problemi noti del portale di gestione per database SQL.

Mostra:
© 2016 Microsoft