Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Configurazione di contratti in una prospettiva di BizTalk

Aggiornamento: settembre 2014

La configurazione della messaggistica EDI nel Portale dei servizi BizTalk di Microsoft Azure è diversa rispetto a quella eseguita nel portale TPM di BizTalk Server. Di seguito vengono descritte informazioni generali sui passaggi da eseguire nei Servizi BizTalk di Microsoft Azure per la configurazione nel Portale dei servizi BizTalk di Microsoft Azure.

  1. Accedere al Portale dei servizi BizTalk. Al primo accesso, viene chiesto di registrarsi o di registrare la distribuzione del servizio BizTalk a livello aziendale. A questo punto è possibile aggiungere i partner. Nella sezione Entità in BizTalk Server e partner nei servizi BizTalk vengono illustrati questi passaggi.

  2. Quando si creano i partner nella home page del Portale dei servizi BizTalk, per ogni partner viene creato automaticamente un profilo. È inoltre possibile creare nuovi profili o aggiornare il profilo esistente. Nella sezione Profilo in BizTalk Server e profilo nei servizi BizTalk vengono fornite le informazioni relative.

  3. Creare un contratto X12 o AS2 tra i partner. Vengono configurate le impostazioni generali nonché le impostazioni di ricezione e di invio. Nella sezione Contratto in BizTalk Server e nei servizi BizTalk vengono fornite le informazioni relative.

  4. Al termine, distribuire il contratto. Nella sezione Abilitazione in BizTalk Server e distribuzione nei servizi BizTalk vengono fornite le informazioni relative.

In questo argomento vengono fornite le informazioni necessarie per configurare i componenti EDI nei Servizi BizTalk rispetto a BizTalk Server.

Un'entità in BizTalk Server è denominata partner nei Servizi BizTalk. Nelle tabelle seguenti vengono confrontate le impostazioni relative all'entità in BizTalk Server con quelle relative al partner nei Servizi BizTalk.

Questa tabella elenca le diverse attività da eseguire quando ci si registra o si registra la distribuzione del servizio BizTalk a livello aziendale. In particolare, vengono elencate le attività relative all'entità in BizTalk Server e le impostazioni del partner sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività BizTalk Server Servizi BizTalk

Creare il partner

In Amministrazione BizTalk creare una nuova entità, quindi selezionare L'istanza locale di BizTalk elabora i messaggi ricevuti dall'entità o supporta l'invio di messaggi da questa entità.

Questa opzione imposta l'utente o la relativa società come il provider di servizi. Quando si crea un'entità, questa è l'unica volta in cui si seleziona l'opzione.

Nella sezione Come creare un'entità vengono fornite informazioni dettagliate.

Al primo accesso al Portale dei servizi BizTalk, l'utente si registra o registra il servizio BizTalk della società. Questa è l'unica volta in cui si immette il servizio BizTalk. Una volta configurato, il servizio BizTalk non può essere eliminato.

Nella sezione Configurazione di EDI, AS2 ed EDIFACT nel portale dei servizi BizTalk vengono fornite informazioni dettagliate.

Immettere dettagli aggiuntivi, ad esempio il proprio nome, numero di telefono, indirizzo e-mail e così via (facoltativo)

In Amministrazione BizTalk aprire le proprietà relative all'entità, quindi compilare il campo Proprietà aggiuntive.

Nella sezione Come creare un'entità vengono fornite informazioni dettagliate.

Al primo accesso al Portale dei servizi BizTalk, l'utente si registra o registra il servizio BizTalk della società. In seguito è possibile aggiungere altri dettagli.

Nella sezione Configurazione di EDI, AS2 ed EDIFACT nel portale dei servizi BizTalk vengono fornite informazioni dettagliate.

Send

In Amministrazione BizTalk aprire le proprietà relative all'entità, quindi selezionare Porte di trasmissione. In questo modo le porte di trasmissione vengono associate all'entità provider del servizio.

Nella sezione Come creare un'entità vengono fornite informazioni dettagliate.

L'invio viene configurato quando si crea un contratto tra due partner. In particolare:

  1. Creare i partner tramite le istruzioni indicate in Gestire partner e profili nei servizi BizTalk di Azure.

  2. Creare un contratto tra i partner tramite le istruzioni indicate in Creare contratti nei servizi BizTalk di Azure.

  3. Configurare le impostazioni di invio tramite le istruzioni indicate in Contratto di invio X12 in Servizi BizTalk di Azure o Impostazioni del protocollo di invio AS2.

Certificato

In Amministrazione BizTalk aprire le proprietà relative all'entità, quindi selezionare Certificato.

Nella sezione Come creare un'entità vengono fornite informazioni dettagliate.

Il certificato è associato all'utente o al profilo della relativa società.

Quando si crea un partner, viene creato automaticamente un profilo. A questo punto è possibile aggiungere un certificato al profilo. In particolare:

  1. Creare un partner.

  2. Aggiungere un profilo.

  3. Aggiungere un certificato al profilo.

Vedere Gestire partner e profili nei servizi BizTalk di Azure.

Per riepilogare:

  • Per aggiungere se stessi o la propria società come provider di servizi in BizTalk Server, creare un'entità e selezionare l'opzione L'istanza locale di BizTalk elabora i messaggi ricevuti dall'entità o supporta l'invio di messaggi da questa entità nelle proprietà relative all'entità. Vedere Come creare un'entità.

  • Per registrarsi o per registrare il servizio BizTalk della società, accedere al Portale dei servizi BizTalk la prima volta e immettere le proprietà specifiche. Vedere Configurazione di EDI, AS2 ed EDIFACT nel portale dei servizi BizTalk.

In questa tabella vengono elencate le attività da eseguire quando si crea un partner. In particolare, viene elencata l'attività relativa all'entità in BizTalk Server e le impostazioni del partner sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività BizTalk Server Servizi BizTalk

Creare il partner

In Amministrazione BizTalk creare una nuova entità. Non selezionare L'istanza locale di BizTalk elabora i messaggi ricevuti dall'entità o supporta l'invio di messaggi da questa entità.

Nella sezione Come creare un'entità vengono fornite informazioni dettagliate.

Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Partner. Nella sezione Gestire partner e profili nei servizi BizTalk di Azure vengono indicati i passaggi da eseguire.

Per riepilogare il modo in cui si crea un partner:

I profili sono presenti sia in BizTalk Server che nei Servizi BizTalk. Nella tabella seguente vengono confrontate le impostazioni relative al profilo in BizTalk Server con quelle presenti nei Servizi BizTalk.

In questa tabella vengono elencate le attività da eseguire per aggiungere o modificare un profilo. In particolare, vengono elencate le attività relative al profilo in BizTalk Server e le impostazioni del profilo sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività BizTalk Server Servizi BizTalk

Creare/modificare un profilo.

Quando in Amministrazione BizTalk si crea un'entità, viene creato automaticamente un profilo con le proprietà indicate di seguito.

  • Generali: nome, descrizione e proprietà aggiuntive.

  • Identità: ad esempio un qualificatore di identità come Definito reciprocamente (ZZ).

Nella sezione Configurazione delle proprietà del profilo business vengono indicati i passaggi da eseguire per aggiungere o modificare un profilo di entità.

Quando nel Portale dei servizi BizTalk si crea un partner, viene creato automaticamente un profilo. Fare clic sul nome del partner per modificare le proprietà simili.

  • Nome profilo

  • Descrizione

  • Identità

  • Certificati

  • Modelli

Nella sezione Gestire partner e profili nei servizi BizTalk di Azure vengono indicati i passaggi da eseguire per aggiungere e modificare il profilo di un partner.

Per riepilogare il modo in cui si crea un profilo:

I contratti sono presenti sia in BizTalk Server che nei Servizi BizTalk. Le tabelle seguenti confrontano le impostazioni relative al contratto in BizTalk Server con quelle nei Servizi BizTalk.

Questa tabella elenca le attività da eseguire quando si aggiunge un contratto e si configurano le impostazioni generali. In particolare, elenca le attività relative al contratto in BizTalk Server e le impostazioni del contratto sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività BizTalk Server Servizi BizTalk

Creare un contratto - Generale

Per creare un contratto, è necessario un profilo. In Amministrazione BizTalk fare clic con il pulsante destro del mouse sul profilo e creare un nuovo contratto. Vengono visualizzate le proprietà indicate di seguito.

  • Proprietà generali: nome del contratto, protocollo X12, prima e seconda entità, informazioni sull'abilitazione del contratto e sulla registrazione.

  • Informazioni sul contatto: dettagli relativi al contatto.

  • Proprietà aggiuntive: qualsiasi coppia nome-valore.

Nella sezione Configurazione delle impostazioni generali (X12) vengono indicati i passaggi necessari per modificare queste proprietà.

Nelle proprietà generali in BizTalk Server non viene configurato alcun identificatore.

Per creare un contratto, è necessario un profilo. Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Contratti, quindi sulla scheda X12. Viene visualizzata la scheda Generale in cui sono contenute le proprietà indicate di seguito.

  • Nome contratto

  • Descrizione contratto

  • Partner ospitato

  • Qualificatore e valore partner ospitato (ISA5 e ISA6).

    In BizTalk Server i valori ISA5 e ISA6 sono configurati nelle proprietà di invio e di ricezione del contratto.

  • Partner guest

  • Qualificatore e valore partner guest (ISA5 e ISA6).

    In BizTalk Server i valori ISA5 e ISA6 sono configurati nelle proprietà di invio e di ricezione del contratto.

  • Rileva proprietà del messaggio sul lato invio

    In BizTalk Server è possibile registrare gli errori quando i report EDI sono abilitati.

  • Rileva proprietà del messaggio sul lato ricezione

    In BizTalk Server è possibile registrare gli errori quando i report EDI sono abilitati.

Vedere Impostazioni generali X12 nei servizi BizTalk di Azure.

Per riepilogare il modo in cui si crea un contratto:

WarningAvviso
Se durante la creazione di un contratto si fa clic su un'altra scheda, le impostazioni relative al contratto non vengono salvate.

Questa tabella elenca le attività da eseguire quando si aggiunge un contratto e si configurano le impostazioni di ricezione. In particolare, elenca le attività relative al contratto in BizTalk Server e le impostazioni del contratto sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività Impostazione di BizTalk Server Sostituzione nei Servizi BizTalk

Percorso delle proprietà di ricezione

Quando nelle proprietà generali del contratto si fa clic su OK, vengono visualizzate due nuove schede, ovvero Prima entità->Seconda entità e Seconda entità->Prima entità.

La scheda Seconda entità->Prima entità è quella relativa alla ricezione.

ImportantImportante
In questo scenario la prima entità rappresenta il provider di servizi e la relativa l'opzione L'istanza locale di BizTalk elabora i messaggi ricevuti dall'entità o supporta l'invio di messaggi da questa entità è abilitata.

Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Contratti, sulla scheda X12 e infine su Crea contratto. Viene aperta la pagina delle impostazioni generali, descritte in precedenza. Dopo aver aggiunto le impostazioni generali, fare clic su Continua per visualizzare le proprietà di ricezione.

ImportantImportante
Questo contratto in BizTalk Server si trasforma in due contratti separati nei Servizi BizTalk.

Contratto 1: la prima entità è il partner ospitato.

Contratto 2: la seconda entità è il partner ospitato.

Impostazioni di interscambio

Identificatori

  • Qualificatore autorizzazione (ISA1)

  • Valore (ISA2)

  • Qualificatore di sicurezza (ISA3)

  • Valore (ISA4)

  • Qualificatore ID mittente (ISA5)

  • Valore (ISA6)

  • Qualificatore ID ricevitore

  • Valore (ISA8)

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Qualificatore autorizzazione (ISA1)

  • ISA2

  • Qualificatore di sicurezza (ISA3)

  • ISA4

Nella pagina Impostazioni generali X12 sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Qualificatore del partner ospitato (ISA5)

  • Valore del partner ospitato (ISA6)

  • Qualificatore del partner guest (ISA7)

  • Valore del partner guest (ISA8)

noteNota
In BizTalk Server al contratto di ricezione e a quello di invio può essere associata una coppia di identità mittente e ricevitore diversa (ISA 5, ISA6, ISA7, ISA8). Nei Servizi BizTalk la coppia di identità è la stessa per entrambi i contratti di invio e di ricezione.

Acknowledgment

  • Previsto TA1

  • Previsto 997

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Previsto TA1: restituisce l'acknowledgment tecnico (TA1) al mittente dell'interscambio (in base alle impostazioni di invio definite per il contratto).

  • Previsto 997: restituisce l'acknowledgment funzionale (997) al mittente dell'interscambio (in base alle impostazioni di invio definite per il contratto).

Buste

Configurate nell'invio.

Nessuna configurazione equivalente.

Set di caratteri e separatori

Set di caratteri da usare: di base, esteso oppure UTF8/Unicode.

Nessuna configurazione equivalente.

Impostazioni host locale

  • Numeri di controllo ACK (STO2)

  • Reimposta su limite inferiore se fuori limite

  • Esegui il routing di ACK alla pipeline di trasmissione sulla porta di ricezione richiesta-risposta

  • Maschera informazioni relative a sicurezza/autorizzazione/password nella proprietà di contesto

  • Opzione di elaborazione batch in ingresso

Nessuna configurazione equivalente.

Convalida

  • Numero di controllo interscambio

    Verifica ISA13 duplicato entro il numero di giorni seguente

  • Numero di controllo gruppo

  • Numero di controllo set transazioni

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Numero di controllo interscambio

    Verifica ISA13 duplicato ogni giorno

  • Numero di controllo gruppo

  • Numero di controllo set transazioni

Configurazione batch

Configurate nell'invio.

Nessuna configurazione equivalente.

Porte di trasmissione

Configurate nell'invio.

Nessuna configurazione equivalente.

Impostazioni set di transazioni

Elenco set di transazioni

  • Supporta set di transazioni nell'elenco

  • Escludi set di transazioni dall'elenco

Nessuna configurazione equivalente. Una configurazione equivalente è tuttavia implicita poiché sono consentiti solo i tipi di messaggio configurati nel contratto X12 (impostazioni di ricezione, schemi). I messaggi corrispondenti ad altri tipi di messaggio sono sospesi.

Convalida

  • Predefinito

  • Tipo di transazione

  • Convalida del tipo Edi

  • Convalida estesa

  • Consenti zero e spazi iniziali e finali

  • Separatori finali

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Suddividi interscambio in set di transazioni: equivale a selezionare la casella di controllo Default in BizTalk Server.

  • Mantieni interscambio: equivale a non selezionare la casella di controllo Default in BizTalk Server.

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni avanzate di convalida indicate di seguito.

  • Tipo di transazione

  • Convalida del tipo Edi

  • Convalida estesa

  • Consenti zero e spazi iniziali e finali

  • Separatori finali

Impostazioni host locale

  • Converti formato decimale implicito Nn in un valore numerico in base 10

  • Crea tag XML vuoti se sono consentiti separatori finali

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Converti formato decimale implicito Nn in un valore numerico in base 10

  • Crea tag XML vuoti se sono consentiti separatori finali

Buste

Configurate nell'invio.

Nessuna configurazione equivalente.

Per riepilogare il modo in cui si aggiungono le impostazioni di ricezione X12:

WarningAvviso
Se durante la creazione di un contratto si fa clic su un'altra scheda, le impostazioni relative al contratto non vengono salvate.

Questa tabella elenca le attività da eseguire quando si aggiunge un contratto e si configurano le impostazioni di invio. In particolare, elenca le attività relative al contratto in BizTalk Server e le impostazioni del contratto sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività Impostazione di BizTalk Server Sostituzione nei Servizi BizTalk

Percorso delle proprietà di invio

Quando nelle proprietà generali del contratto si fa clic su OK, vengono visualizzate due nuove schede, ovvero Prima entità->Seconda entità e Seconda entità->Prima entità.

La scheda Prima entità->Seconda entità è quella relativa all'invio.

Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Contratti, sulla scheda X12 e quindi su Crea contratto. Viene aperta la pagina delle impostazioni generali, descritte in precedenza. Dopo aver aggiunto le impostazioni generali, fare clic su Continua, quindi fare clic sulla scheda relativa all'invio per visualizzare le proprietà di invio.

Impostazioni di interscambio

Identificatori

  • Qualificatore autorizzazione (ISA1)

  • Valore (ISA2)

  • Qualificatore di sicurezza (ISA3)

  • Valore (ISA4)

  • Qualificatore ID mittente (ISA5)

  • Valore (ISA6)

  • Qualificatore ID ricevitore (ISA7)

  • Valore (ISA8)

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Qualificatore autorizzazione (ISA1)

  • ISA2

  • Qualificatore di sicurezza (ISA3)

  • ISA4

Nessuna configurazione equivalente per le impostazioni di BizTalk Server indicate di seguito.

  • Qualificatore ID mittente (ISA5)

  • Valore (ISA6)

  • Qualificatore ID ricevitore (ISA7)

  • Valore (ISA8)

Acknowledgment

  • Previsto TA1

  • Previsto 997

  • Includi ciclo AK2 per set di transazioni accettati

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Previsto TA1: restituisce l'acknowledgment tecnico (TA1) al mittente dell'interscambio (in base alle impostazioni di invio definite per il contratto).

  • Previsto 997: restituisce l'acknowledgment funzionale (997) al mittente dell'interscambio (in base alle impostazioni di invio definite per il contratto).

  • Includi ciclo AK2

Buste

  • Uso ISA11: scegliere un identificatore standard o un separatore di ripetizioni

  • Numero versione controllo (ISA12)

  • Indicatore di uso (ISA15)

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Uso ISA11: scegliere un identificatore standard o un separatore di ripetizioni

  • Numero versione controllo (ISA12)

  • Indicatore uso

In BizTalk Server si seleziona il tipo di transazione. Nei Servizi BizTalk si seleziona lo schema per cui è necessario applicare le impostazioni relative alle buste.

Set di caratteri e separatori

  • Set di caratteri da usare

  • Elemento dati

  • Separatore elementi componenti (ISA16)

  • Carattere di terminazione segmento

  • Suffisso: nessuno, CR, LF, CR LF

  • Sostituisci separatori nel payload con

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Set di caratteri da usare

  • Separatore elementi dati

  • Separatore elementi componenti

  • Carattere di terminazione segmento

  • Suffisso

  • Sostituisci separatori nel payload con

Impostazioni host locale

  • Numero di controllo interscambio (ISA13)

  • Numero di controllo gruppo (GS06)

  • Numero di controllo set di transazioni (ST02)

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Numero di controllo interscambio (ISA13)

  • Numero di controllo gruppo (GS06)

  • Numero di controllo set di transazioni (ST02)

  • Prefisso: equivalente al numero iniziale.

  • Suffisso: equivalente al numero finale.

Convalida

  • Numero di controllo interscambio

    Verifica ISA13 duplicato entro il numero di giorni seguente

  • Numero di controllo gruppo

  • Numero di controllo set transazioni

Nessuna configurazione equivalente.

Configurazione batch

Nuovo batch

  • Identificazione: nome e descrizione del batch

  • Filtro

  • Rilascio: pianificazione, numero massimo di set di transazioni, numero massimo di caratteri in un interscambio e in un trigger di rilascio esterno

  • Attivazione: avvio immediato

  • Terminazione: nessuna data di fine, fine dopo una data stabilita ed entro una data specifica

Nella pagina Batch sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Nome

  • Descrizione

  • Conteggio: analoga a Rilascio.

  • Distribuisci: equivalente ad Attivazione. Quando il contratto viene distribuito, il batch viene avviato.

  • Elimina batch: equivalente a Terminazione. Quando un batch viene eliminato, il contratto viene ridistribuito e il batch rimosso.

Porte di trasmissione

Porte di trasmissione

Nella pagina Trasporto sono presenti le impostazioni equivalenti, che includono l'invio del messaggio a destinazioni BLOB di Service Bus, del bridge dei Servizi BizTalk e di Microsoft Azure, un URL HTTP, un server FTP o un trasporto AS2.

Impostazioni set di transazioni

Elenco set di transazioni

  • Supporta set di transazioni nell'elenco

  • Escludi set di transazioni dall'elenco

Nessuna configurazione equivalente. Una configurazione equivalente è tuttavia implicita poiché sono consentiti solo i tipi di messaggio configurati nel contratto X12 (impostazioni di invio, schemi). I messaggi corrispondenti ad altri tipi di messaggio sono sospesi.

Convalida

  • Predefinito

  • Tipo di transazione

  • Convalida del tipo Edi

  • Convalida estesa

  • Consenti zero e spazi iniziali e finali

  • Separatori finali

Nella pagina Protocollo sono presenti le impostazioni equivalenti indicate di seguito.

  • Convalida EDI: equivalente a Convalida del tipo Edi in BizTalk Server.

  • Convalida estesa

  • Consenti spazi e zero iniziali e finali

  • Separatore finale

Nessuna configurazione equivalente per le impostazioni di BizTalk Server indicate di seguito.

  • Predefinito

  • Tipo di transazione

  • Predefinito

Impostazioni host locale

Configurate nella ricezione.

Nessuna configurazione equivalente.

Buste

  • Predefinito

  • Tipo di transazione

  • Versione/Rilascio

  • Spazio dei nomi di destinazione

  • GS1

  • GS2

  • GS3

  • GS4

  • GS5

  • GS6

  • GS7

  • GS8

Nella pagina Protocollo è presente l'opzione Schemi equivalente.

Per riepilogare il modo in cui si aggiungono le impostazioni di invio X12:

Questa tabella elenca le attività da eseguire quando si aggiunge un contratto e si configurano le impostazioni generali. In particolare, elenca le attività relative al contratto in BizTalk Server e le impostazioni del contratto sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività BizTalk Server Servizi BizTalk

Creare un contratto - Generale

Per creare un contratto, è necessario un profilo. In Amministrazione BizTalk fare clic con il pulsante destro del mouse sul profilo e creare un nuovo contratto. Vengono visualizzate le proprietà indicate di seguito.

  • Proprietà generali: nome del contratto, protocollo AS2, prima e seconda entità, informazioni sull'abilitazione del contratto e sulla registrazione.

  • Informazioni sul contatto: dettagli relativi al contatto.

  • Proprietà aggiuntive: qualsiasi coppia nome-valore.

Nella sezione Configurazione delle impostazioni generali (AS2) vengono indicati i passaggi necessari per modificare queste proprietà.

Nelle proprietà generali in BizTalk Server non viene configurato alcun identificatore.

Per creare un contratto, è necessario un profilo. Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Contratti, quindi sulla scheda AS2. Viene visualizzata la scheda Generale in cui sono contenute le proprietà indicate di seguito.

  • Nome contratto

  • Descrizione contratto

  • Partner ospitato: equivalente alla prima entità.

    identità AS2 equivalente alle opzioni AS2-From e AS2-To in BizTalk Server.

  • Qualificatore e valore del partner ospitato.

  • Partner guest: equivalente alla seconda entità.

    identità AS2 identità AS2 equivalente alle opzioni AS2-From e AS2-To in BizTalk Server.

  • Qualificatore e valore del partner guest.

  • Rileva proprietà del messaggio sul lato invio

    In BizTalk Server è possibile registrare gli errori quando i report EDI sono abilitati.

  • Rileva proprietà del messaggio sul lato ricezione

    In BizTalk Server è possibile registrare gli errori quando i report EDI sono abilitati.

Vedere Impostazioni generali AS2.

Per riepilogare il modo in cui si aggiungono le impostazioni generali AS2:

WarningAvviso
Se durante la creazione di un contratto si fa clic su un'altra scheda, le impostazioni relative al contratto non vengono salvate.

Questa tabella elenca le attività da eseguire quando si aggiunge un contratto e si configurano le impostazioni di ricezione. In particolare, elenca le attività relative al contratto in BizTalk Server e le impostazioni del contratto sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività Impostazione di BizTalk Server Sostituzione nei Servizi BizTalk

Percorso delle proprietà di ricezione

Quando nelle proprietà generali del contratto si fa clic su OK, vengono visualizzate due nuove schede, ovvero Prima entità->Seconda entità e Seconda entità->Prima entità.

La scheda Seconda entità->Prima entità è quella relativa alla ricezione.

Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Contratti, sulla scheda AS2 e infine su Crea contratto. Viene aperta la pagina delle impostazioni generali, descritte in precedenza. Dopo aver aggiunto le impostazioni generali, fare clic su Continua per visualizzare le proprietà di ricezione.

Identificatori

  • AS2-From

  • AS2-To

Equivalenti all'opzione Identità AS2 nelle impostazioni generali.

Convalida

  • Usa le impostazioni del contratto per convalida e MDN anziché l'intestazione del messaggio

  • Il messaggio deve essere firmato

  • Il messaggio deve essere compresso

  • Il messaggio deve essere crittografato

  • Controlla elenco di revoche certificati alla ricezione del messaggio

  • Verifica messaggi duplicati entro il seguente numero di giorni

Di seguito vengono indicate le impostazioni di configurazione equivalenti.

  • Sostituisci le impostazioni contratto lato ricezione con quelle del messaggio AS2 in ingresso

  • Il messaggio deve essere firmato

  • Il messaggio deve essere compresso

  • Il messaggio deve essere crittografato

Nessuna configurazione equivalente per le impostazioni di BizTalk Server indicate di seguito.

  • Controlla elenco di revoche

  • Verifica messaggi duplicati

Acknowledgement (notifiche sulla ricezione del messaggio)

In BizTalk Server le opzioni di acknowledgment seguenti indicano l'entità di invio per includere la notifica sulla ricezione del messaggio. Lo stesso concetto viene espresso indicando che l'entità ricevente richiede la notifica sulla ricezione del messaggio.

  • Elabora MDN in ingresso in MessageBox per opzioni di routing/recapito

  • Richiedi MDN

  • Richiedi MDN firmato

  • Richiedi MDN asincrono, incluso Receipt-Delivery Option URL

  • Receipt-Delivery Option (URL)

  • Reinvia messaggio AS2 se non viene ricevuta la risposta MDN

  • Ignora impostazioni porta di trasmissione

  • Disposition-Notification-To

Nei Servizi BizTalk i messaggi di acknowledgment vengono inviati dal partner gestito a quello non gestito (in base all'URL di trasporto nelle impostazioni di invio). Di seguito vengono indicate le opzioni di notifica sulla ricezione del messaggio.

  • Testo MDN

  • Invia MDN

  • Invia MDN firmato

  • Invia MDN asincrono

  • Ricevi impostazioni URL, ad esempio schema URL (HTTP o HTTPS) e il suffisso URL. questa opzione è equivalente all'opzione Receipt-Delivery Option (URL) in BizTalk Server.

Nessuna configurazione equivalente per le impostazioni di BizTalk Server indicate di seguito.

  • Elabora MDN in ingresso in MessageBox per opzioni di routing/recapito

  • Reinvia messaggio AS2 se non viene ricevuta la risposta MDN

  • Ignora impostazioni porta di trasmissione

  • Disposition-Notification-To

Impostazioni host locale

  • Generale

  • Impostazioni MDN del ricevitore

  • Impostazioni HTTP per i messaggi

  • Impostazioni HTTP per MDN

  • Rilevamento messaggi mittente (NRR)

  • Rilevamento messaggi ricevitore (NRR)

Nessuna configurazione equivalente. Il rilevamento viene abilitato nelle impostazioni generali.

Certificato di firma

  • Ignora certificato di firma del gruppo

Nessuna configurazione equivalente. I certificati vengono aggiunti quando si configura un partner. Vedere Gestire partner e profili nei servizi BizTalk di Azure.

Porte di trasmissione

Configurate nell'invio.

Nella scheda Impostazioni route è possibile indirizzare gli elementi seguenti.

  • Servizi BizTalk bridge

  • Oggetti BLOB di Microsoft Azure

  • Service Bus

Per riepilogare il modo in cui si aggiungono le impostazioni di ricezione AS2:

WarningAvviso
Se durante la creazione di un contratto si fa clic su un'altra scheda, le impostazioni relative al contratto non vengono salvate.

Questa tabella elenca le attività da eseguire quando si aggiunge un contratto e si configurano le impostazioni di invio. In particolare, elenca le attività relative al contratto in BizTalk Server e le impostazioni del contratto sostitutive nei Servizi BizTalk.

 

Attività Impostazione di BizTalk Server Sostituzione nei Servizi BizTalk

Percorso delle proprietà di invio

Quando nelle proprietà generali del contratto si fa clic su OK, vengono visualizzate due nuove schede, ovvero Prima entità->Seconda entità e Seconda entità->Prima entità.

La scheda Prima entità->Seconda entità è quella relativa all'invio.

Nella home page del Portale dei servizi BizTalk fare clic su Contratti, sulla scheda As2 e quindi su Crea contratto. Viene aperta la pagina delle impostazioni generali, descritte in precedenza. Dopo aver aggiunto le impostazioni generali, fare clic su Continua, quindi fare clic sulla scheda relativa all'invio per visualizzare le proprietà di invio.

Identificatori

  • AS2-From

  • AS2-To

Equivalenti all'opzione Identità AS2 nelle impostazioni generali.

Convalida

  • Il messaggio deve essere firmato

  • Il messaggio deve essere compresso

  • Il messaggio deve essere crittografato

  • Controlla elenco di revoche certificati alla ricezione del messaggio

  • Verifica messaggi duplicati entro il seguente numero di giorni

Di seguito vengono indicate le impostazioni di configurazione equivalenti.

  • Abilita firma messaggi

  • Abilita crittografia messaggi

  • Abilita compressione messaggi

Nessuna configurazione equivalente per le impostazioni di BizTalk Server indicate di seguito.

  • Controlla elenco di revoche

  • Verifica messaggi duplicati

Acknowledgement (notifiche sulla ricezione del messaggio)

In BizTalk Server le opzioni di acknowledgment seguenti indicano l'entità di invio per includere la notifica sulla ricezione del messaggio. Lo stesso concetto viene espresso indicando che l'entità ricevente richiede la notifica sulla ricezione del messaggio.

  • Elabora MDN in ingresso in MessageBox per opzioni di routing/recapito

  • Richiedi MDN

  • Richiedi MDN firmato

  • Richiedi MDN asincrono

  • Receipt-Delivery Option (URL)

  • Reinvia messaggio AS2 se non viene ricevuta la risposta MDN

  • Ignora impostazioni porta di trasmissione

  • Disposition-Notification-To

Nei Servizi BizTalk questa impostazione configura i contratti in modo da inviare al mittente le notifiche sulla ricezione del messaggio in relazione al messaggio originale AS2 dopo che il messaggio stesso è stato recapitato. Di seguito vengono indicate le opzioni di notifica sulla ricezione del messaggio.

  • Richiedi MDN

  • Richiedi MDN firmato

  • Richiedi MDN asincrono

  • Impostazioni trasporto: questa opzione è equivalente all'opzione Receipt-Delivery Option (URL) in BizTalk Server.

Nessuna configurazione equivalente per le impostazioni di BizTalk Server indicate di seguito.

  • Elabora MDN in ingresso in MessageBox per opzioni di routing/recapito

  • Reinvia messaggio AS2 se non viene ricevuta la risposta MDN

  • Ignora impostazioni porta di trasmissione

  • Disposition-Notification-To

Impostazioni host locale

  • Generale

  • Impostazioni MDN del ricevitore

  • Impostazioni HTTP per i messaggi

  • Impostazioni HTTP per MDN

  • Rilevamento messaggi mittente (NRR)

  • Rilevamento messaggi ricevitore (NRR)

Nessuna configurazione equivalente. Il rilevamento viene abilitato nelle impostazioni generali.

Certificato di firma

  • Ignora certificato di firma del gruppo

Nessuna configurazione equivalente. I certificati vengono aggiunti quando si configura un partner. Vedere Gestire partner e profili nei servizi BizTalk di Azure.

Porte di trasmissione

Porte di trasmissione

Nessuna configurazione equivalente.

Per riepilogare il modo in cui si aggiungono le impostazioni di invio AS2:

Riepilogo generale

  • In BizTalk Server a un contratto sono associate le impostazioni generali, e le impostazioni Seconda entità->Prima entità (ricezione) e Prima entità->Seconda entità (invio). Quando si crea un contratto in Amministrazione BixTalk, ogni sezione di impostazioni è separata da schede. Vedere Gestione dei contratti.

  • Nei Servizi BizTalk a un contratto sono associate impostazioni generali, di ricezione e di invio. Quando si crea un contratto nel Portale dei servizi BizTalk, ogni sezione di impostazioni è separata da schede. Vedere Creare un contratto AS2 nei servizi BizTalk di Azure e Creare un contratto X12 nei servizi BizTalk di Azure.

Quando un contratto viene configurato in BizTalk Server, per abilitarlo è necessario accedere ad Amministrazione BizTalk, fare clic con il pulsante destro del mouse sul contratto stesso, quindi scegliere Attiva. Quando un contratto viene configurato nei Servizi BizTalk, per distribuirlo è necessario accedere alla home page del Portale dei servizi BizTalk e fare clic su Distribuisci.

Per riepilogare il modo in cui distribuire il modo:

  • In BizTalk Server il contratto viene abilitato in Amministrazione BizTalk. Vedere Come abilitare o disabilitare un contratto.

  • Nei Servizi BizTalk il contratto viene distribuito nel Portale dei servizi BizTalk.

Vedere anche

Mostra:
© 2015 Microsoft