Questa pagina è stata utile?
I suggerimenti relativi al contenuto di questa pagina sono importanti. Comunicaceli.
Altri suggerimenti?
1500 caratteri rimanenti
Diagnostica e risoluzione dei problemi

Diagnostica e risoluzione dei problemi di Cache nel ruolo di Azure

Aggiornamento: maggio 2015

noteNota
Per indicazioni sulla scelta dell'offerta di Cache di Azure più adatta alla propria applicazione, vedere Qual è l'offerta di Cache di Azure più adatta alle mie esigenze?.

Le applicazioni di Cache nel ruolo sono configurate per la raccolta dei dati di diagnostica in base a un livello di diagnostica, che consente di specificare una sola impostazione per configurare il livello di raccolta dei dati. Questo argomento fornisce informazioni generali sulla diagnostica e sulle operazioni per la risoluzione dei problemi relativi alle applicazioni di Cache nel ruolo.

Le applicazioni in esecuzione su Azure sono applicazioni a istanze multiple distribuite su larga scala il cui debug può risultare problematico. Le applicazioni di questo tipo richiedono strumenti e metodi non convenzionali per la risoluzione dei problemi. La risoluzione dei problemi relativi alle applicazioni di Azure non rientra nell'ambito di questo argomento, ma altre informazioni al riguardo sono disponibili in Diagnostica e debug in Azure. Questo argomento illustra procedure di risoluzione dei problemi sperimentate e collegamenti a informazioni e procedure consigliate più dettagliate. Per altre informazioni sulla visualizzazione di dati di diagnostica dopo la raccolta, vedere Archiviare e visualizzare i dati di diagnostica nell'account di archiviazione Azure.

Per configurare le applicazioni di Cache nel ruolo in modo da raccogliere i dati di diagnostica per la risoluzione dei problemi è necessario configurare il livello di diagnostica e la diagnostica della cache durante l'avvio del ruolo. Questo argomento fornisce informazioni generali su queste operazioni per la risoluzione dei problemi relativi alle applicazioni di Cache nel ruolo.

Cache nel ruolo fornisce cinque livelli di diagnostica che vengono usati per configurare la quantità di dati di diagnostica da raccogliere. I livelli di diagnostica vanno da 0 a 4 e il numero indica il volume delle informazioni di diagnostica raccolte per i server e i client della cache. Ogni livello di diagnostica contiene un set preconfigurato di contatori delle prestazioni, log eventi, tracce e impostazioni di dump di arresto anomalo del sistema che è possibile usare per monitorare l'integrità dell'applicazione di Cache nel ruolo.

 

Livello di diagnostica Dati di diagnostica raccolti

0

Solo log del server con errori molto gravi o irreversibili.

1

Dati di diagnostica che consentono di valutare con maggiore facilità i modelli d'uso, l'integrità del sistema di cache e i potenziali errori. Questo è il livello di configurazione predefinito.

2

Dati di diagnostica con granularità fine per tutte le richieste e le informazioni sul sistema importanti.

3

Dati di diagnostica con maggiori dettagli e informazioni sul sistema.

4

Log con il massimo livello di dettaglio per tutte le richieste e informazioni sul sistema.

Esistono due tipi di livelli per la diagnostica della memorizzazione nella cache, DiagnosticLevel e ClientDiagnosticLevel, che rappresentano rispettivamente la diagnostica del server di cache e quella del client della cache. Ogni livello configura un set differente di contatori delle prestazioni, log, tracce e impostazioni di dump di arresto anomalo del sistema. I livelli di diagnostica vengono configurati nel file ServiceConfiguration.cscfg relativo all'applicazione e, per un'applicazione cloud in esecuzione, possono essere modificati semplicemente mediante la distribuzione di un file ServiceConfiguration.cscfg aggiornato.

Il livello di diagnostica di un server di cache per un client della cache è specificato nel file ServiceConfiguration.cscfg, nella sezione relativa alla configurazione per il ruolo che ospita il cluster di cache. Questa impostazione viene aggiunta da Visual Studio quando la memorizzazione nella cache è abilitata nella scheda Caching relativa al ruolo ed è già presente quando un Cache Worker Role viene aggiunto a un progetto. Il valore predefinito di DiagnosticLevel è 1. Se per il ruolo non è definito alcun valore di DiagnosticLevel, viene usato DiagnosticLevel 1. Per impostare un altro valore di DiagnosticLevel, modificare l'impostazione DiagnosticLevel relativa al ruolo in ServiceConfiguration.cscfg. Di seguito è riportato un esempio della sezione WorkerRole1 di un file ServiceConfiguration.cscfg con DiagnosticLevel 1.

<Role name="WorkerRole1">
  <Instances count="1" />
  <ConfigurationSettings>
    <!-- Other settings omitted for clarity... -->
    <Setting name="Microsoft.WindowsAzure.Plugins.Caching.DiagnosticLevel" value="1" />
  </ConfigurationSettings>
</Role>

La seguente tabella elenca i dati di diagnostica raccolti per ciascuno dei livelli di diagnostica.

 

DiagnosticLevel Dati raccolti

0

  • Livello log: Critical

  • Nessun contatore delle prestazioni

  • Nessun log eventi registrato

  • Dump di arresto anomalo del sistema ridotti

1

2

3

4

noteNota
Quando si eseguono applicazioni client di Cache nel ruolo nell'emulatore di Azure, le tracce per tutte le istanze dei ruoli vengono raccolte nella cartella *_IN_0 anche in presenza di più istanze dei ruoli. Questo comportamento è previsto da progettazione. Quando le applicazioni di Cache nel ruolo sono ospitate in Azure, le tracce per ciascuna istanza del ruolo client si trovano nelle rispettive cartelle delle istanze dei ruoli.

Il livello ClientDiagnosticLevel per un client della cache è specificato nel file ServiceConfiguration.cscfg, nella sezione relativa alla configurazione per il ruolo che è il client della cache. Questa impostazione viene aggiunta dal pacchetto NuGet di Cache nel ruolo quando il ruolo viene configurato come client della cache.

noteNota
Per altre informazioni sulla configurazione dei client della cache mediante il pacchetto NuGet di Cache nel ruolo, vedereConfigure a Project for Caching on Roles.

Il valore predefinito di ClientDiagnosticLevel è 1. Se per il ruolo non è definito alcun valore di ClientDiagnosticLevel, viene usato ClientDiagnosticLevel 1. Per impostare un altro valore di ClientDiagnosticLevel, modificare l'impostazione ClientDiagnosticLevel relativa al ruolo in ServiceConfiguration.cscfg. Di seguito è riportato un esempio della sezione WebRole1 di un file ServiceConfiguration.cscfg con ClientDiagnosticLevel 1.

<Role name="WebRole1">
  <Instances count="1" />
  <ConfigurationSettings>
    <!-- Other settings omitted for clarity... -->
    <Setting name="Microsoft.WindowsAzure.Plugins.Caching.ClientDiagnosticLevel" value="1" />
  </ConfigurationSettings>
</Role>

La seguente tabella elenca i dati di diagnostica raccolti per ciascuno dei livelli di diagnostica client.

noteNota
Le impostazioni di dump di arresto anomalo per i livelli di diagnostica del client sono rilevanti solo per i client della cache che usano lo shim client Memcache. I dump di arresto anomalo del sistema non vengono raccolti per i client che non usano Memcache. Per altre informazioni sulo shim client Memcache, vedere Wrapper Memcache per Cache nel ruolo di Azure.

 

ClientDiagnosticLevel Dati raccolti

0

  • Livello log: Critical

  • Nessun contatore delle prestazioni

  • Nessun log eventi registrato

  • Dump di arresto anomalo del sistema ridotti

1

2

3

4

noteNota
Quando si eseguono applicazioni client di Cache nel ruolo nell'emulatore di Azure, le tracce per tutte le istanze dei ruoli vengono raccolte nella cartella *_IN_0 anche in presenza di più istanze dei ruoli. Questo comportamento è previsto da progettazione. Quando le applicazioni di Cache nel ruolo sono ospitate in Azure, le tracce per ciascuna istanza del ruolo client si trovano nelle rispettive cartelle delle istanze dei ruoli.

I passaggi per la configurazione della diagnostica della cache risultano diversi in base alla versione di Azure SDK usata.

Quando si usa Azure SDK 2.5 o versioni successive, la diagnostica della cache viene configurata mediante i file diagnostics.wadcfgx. Questi file vengono aggiunti automaticamente al progetto Visual Studio durante la configurazione della diagnostica mediante la finestra di dialogo Configurazione di diagnostica in Visual Studio. Un file diagnostics.wadcfgx viene aggiunto a ogni ruolo che partecipa alla memorizzazione nella cache, come client o come server. Nel caso di un ruolo della cache con percorso condiviso, le impostazioni di client e server saranno incluse nello stesso file diagnostics.wadcfgx. Per materiale sussidiario sull'uso della finestra di dialogo Configurazione di diagnostica per la configurazione della diagnostica, vedere Configurazione della diagnostica per i servizi cloud e le macchine virtuali di Azure.

Dopo la configurazione della diagnostica mediante la finestra di dialogo Configurazione di diagnostica, è necessario tenere conto di alcune considerazioni aggiuntive sulla configurazione della diagnostica della cache.

I log applicazioni vengono configurati nella scheda Log applicazioni della finestra di dialogo Configurazione di diagnostica. La configurazione per i log applicazioni server della cache viene definita nella sezione DataSources del file diagnostics.wadcfxg.

<DataSources>
  <DirectoryConfiguration containerName="wad-custom-logs">
    <LocalResource name="DiagnosticStore" relativePath="AzureCaching\ServiceLogs\Upload" />
  </DirectoryConfiguration>
</DataSources>

La configurazione per i log applicazioni client server della cache viene definita mediante le impostazioni della scheda Log applicazioni nella finestra di dialogo Configurazione di diagnostica. Il livello usato corrisponde al valore più basso dell'impostazione Livello log nella finestra di dialogo e al valore ClientDiagnosticLevel configurato nel file .cscfg. Per raccogliere un livello superiore di dati del log applicazioni server della cache, assicurarsi che entrambi i valori siano impostati sul livello appropriato.

La generazione di dati dei contatori delle prestazioni dipende dal livello specificato in Microsoft.WindowsAzure.Plugins.Caching.ClientDiagnosticLevel per il client della cache e in Microsoft.WindowsAzure.Plugins.Caching.DiagnosticLevel per il server di cache. Quando si trasferiscono le metriche dei contatori delle prestazioni nell'archivio, vengono trasferite solo le metriche elencate nel file diagnostics.wadcfxg, come illustrato nei file diagnostics.wadcfxg di esempio seguenti.

<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<DiagnosticsConfiguration xmlns="http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2010/10/DiagnosticsConfiguration">
  <PublicConfig xmlns="http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2010/10/DiagnosticsConfiguration">
    <WadCfg>
      <DiagnosticMonitorConfiguration overallQuotaInMB="4096">
        <DiagnosticInfrastructureLogs scheduledTransferLogLevelFilter="Error" />
        <Directories scheduledTransferPeriod="PT1M">
          <IISLogs containerName="wad-iis-logfiles" />
          <FailedRequestLogs containerName="wad-failedrequestlogs" />
        </Directories>
        <PerformanceCounters scheduledTransferPeriod="PT1M">
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Processor(_Total)\% Processor Time" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Memory\Available MBytes" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Web Service(_Total)\ISAPI Extension Requests/sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Web Service(_Total)\Bytes Total/Sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET Applications(__Total__)\Requests/Sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET Applications(__Total__)\Errors Total/Sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET\Requests Queued" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET\Requests Rejected" sampleRate="PT3M" />
          <!--Cache Client Performance counters-->
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Windows Azure Caching:Client Host\Requests" sampleRate="PT1M" />
        </PerformanceCounters>
        <WindowsEventLog scheduledTransferPeriod="PT1M">
          <DataSource name="Application!*" />
        </WindowsEventLog>
        <CrashDumps>
          <CrashDumpConfiguration processName="WaIISHost.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="WaWorkerHost.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="w3wp.exe" />
        </CrashDumps>
        <Logs scheduledTransferPeriod="PT1M" scheduledTransferLogLevelFilter="Verbose" />
      </DiagnosticMonitorConfiguration>
    </WadCfg>
    <StorageAccount />
  </PublicConfig>
  <PrivateConfig xmlns="http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2010/10/DiagnosticsConfiguration">
    <StorageAccount endpoint="" />
  </PrivateConfig>
  <IsEnabled>true</IsEnabled>
</DiagnosticsConfiguration>
<?xml version="1.0" encoding="utf-8"?>
<DiagnosticsConfiguration xmlns="http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2010/10/DiagnosticsConfiguration">
  <PublicConfig xmlns="http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2010/10/DiagnosticsConfiguration">
    <WadCfg>
      <DiagnosticMonitorConfiguration overallQuotaInMB="4096">
        <DiagnosticInfrastructureLogs scheduledTransferLogLevelFilter="Verbose" />
        <Directories scheduledTransferPeriod="PT1M">
          <IISLogs containerName="wad-iis-logfiles" />
          <FailedRequestLogs containerName="wad-failedrequestlogs" />
          <!--Cache Server Logs-->
          <DataSources>
            <DirectoryConfiguration containerName="wad-custom-logs">
              <LocalResource relativePath="." name="DiagnosticStore" />
            </DirectoryConfiguration>
          </DataSources>
        </Directories>
        <PerformanceCounters scheduledTransferPeriod="PT1M">
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Processor(_Total)\% Processor Time" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Memory\Available MBytes" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Web Service(_Total)\ISAPI Extension Requests/sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Web Service(_Total)\Bytes Total/Sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET Applications(__Total__)\Requests/Sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET Applications(__Total__)\Errors Total/Sec" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET\Requests Queued" sampleRate="PT3M" />
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\ASP.NET\Requests Rejected" sampleRate="PT3M" />
          <!--Cache Performance Counter-->
          <PerformanceCounterConfiguration counterSpecifier="\Windows Azure Caching:Host\Total Client Requests" sampleRate="PT1M" />
        </PerformanceCounters>
        <WindowsEventLog scheduledTransferPeriod="PT1M">
          <DataSource name="Application!*" />
        </WindowsEventLog>
        <CrashDumps dumpType="Full">
          <CrashDumpConfiguration processName="WaAppAgent.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="WaIISHost.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="WindowsAzureGuestAgent.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="WaWorkerHost.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="DiagnosticsAgent.exe" />
          <CrashDumpConfiguration processName="w3wp.exe" />
          <!--Cache Service Dump-->
          <CrashDumpConfiguration processName="CacheService.exe" />
        </CrashDumps>
        <Logs scheduledTransferPeriod="PT1M" scheduledTransferLogLevelFilter="Verbose" />
      </DiagnosticMonitorConfiguration>
    </WadCfg>
    <StorageAccount />
  </PublicConfig>
  <PrivateConfig xmlns="http://schemas.microsoft.com/ServiceHosting/2010/10/DiagnosticsConfiguration">
    <StorageAccount endpoint="" />
  </PrivateConfig>
  <IsEnabled>true</IsEnabled>
</DiagnosticsConfiguration>

Per avviare la raccolta dei dati di diagnostica della memorizzazione nella cache usando Azure SDK 2.4 o versioni precedenti, è necessario richiamare il seguente codice durante l'avvio del ruolo. Per poter eseguire la raccolta dei dati di diagnostica questo codice deve essere aggiunto a ciascun ruolo che è un client o un server della cache. Per comodità, questo codice può essere ospitato nell'override di OnStart del ruolo, come illustrato nel seguente esempio.

Public Overrides Function OnStart() As Boolean

    ' Existing OnStart override code omitted for clarity.

    Dim dmConfig As DiagnosticMonitorConfiguration = _
        DiagnosticMonitor.GetDefaultInitialConfiguration()

    ' Configure the collection of cache diagnostic data.
    CacheDiagnostics.ConfigureDiagnostics(dmConfig)

    DiagnosticMonitor.Start("Microsoft.WindowsAzure.Plugins.Diagnostics.ConnectionString", _
        dmConfig)

    Return MyBase.OnStart()

End Function

Il metodo ConfigureDiagnostics configura la raccolta dei dati di diagnostica relativi alla memorizzazione nella cache. Se questo metodo non viene chiamato, i dati di diagnostica della memorizzazione nella cache non vengono raccolti. Per usare la classe CacheDiagnostics, aggiungere un riferimento a Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureCommon.dll in C:\Programmi\Microsoft SDKs\Azure\.NET SDK\2012-10\ref\Caching e includere la seguente istruzione using (o Imports).

Imports Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureCommon
noteNota
Se il ruolo è stato configurato come un client della cache mediante il pacchetto NuGet di Cache nel ruolo, il riferimento ad assembly Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureCommon.dll sarà già stato aggiunto.

Se si aggiunge la memorizzazione nella cache a un ruolo esistente e il codice di configurazione della diagnostica è già presente, è possibile aggiungere la chiamata a O:Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureCommon.CacheDiagnostics.ConfigureDiagnostics al codice di avvio della diagnostica esistente prima della chiamata a O:Microsoft.WindowsAzure.Diagnostics.DiagnosticMonitor.Start.

WarningAvviso
Chiamando entrambi i metodi O:Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureCommon.CacheDiagnostics.ConfigureDiagnostics e ):Microsoft.WindowsAzure.Diagnostics.DiagnosticMonitor.Start è richiesto per la raccolta dei dati di diagnostica nelle applicazioni di Cache nel ruolo. Se entrambi questi metodi non vengono chiamati durante l'avvio del ruolo, i dati di diagnostica relativi alla memorizzazione nella cache non vengono raccolti.

Nelle seguenti sezioni sono riportati gli elenchi dei contatori delle prestazioni per ciascuno dei livelli di diagnostica server e client. Sono inclusi i contatori delle prestazioni di Cache nel ruolo e quelli di . Per un elenco completo con le descrizioni dei contatori di prestazioni di Cache nel ruolo, vedere Monitoraggio di Cache nel ruolo di Azure. Per altre informazioni sui contatori di prestazioni di , vedere Performance Counters in the .NET Framework.

DiagnosticLevel 1 contiene i seguenti contatori delle prestazioni.

  • \Caching di Azure:Host\Tempo medio risposta secondaria/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Host\Byte totali dimensione dati

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste client

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste di lettura

  • \Caching di Azure:Host\Numero oggetti totale

  • \Caching di Azure:Host\Totale eccezioni di errore

  • \Memoria\MB disponibili

  • \Processo(CacheService)\Errori di pagina/sec

    • Quando eseguito nell'emulatore Azure, il nome del contatore è \Processo(CacheServiceEmulator)\Errori di pagina/sec

  • \Processor(_Total)\% tempo processore

  • \Memoria CLR .NET(_Global_)\% tempo in GC

DiagnosticLevel 2 contiene i seguenti contatori delle prestazioni.

  • \Caching di Azure:Host\Tempo medio risposta secondaria/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Host\Byte totali dimensione dati

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste client

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste di lettura

  • \Caching di Azure:Host\Numero oggetti totale

  • \Caching di Azure:Host\Totale eccezioni di errore

  • \Processor(_Total)\% tempo processore

  • \Memoria CLR .NET(_Global_)\% tempo in GC

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste di lettura/sec

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale di mancato riscontro nella cache

  • \Caching di Azure:Host\Byte totali dimensione dati primari

  • \Caching di Azure:Host\Numero totale directory allocate

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale elementi della cache disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Numero totale elementi della cache disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Totale notifiche recapitate

  • \Caching di Azure:Host\Totale esecuzioni di rimozione

  • \Caching di Azure:Host\Memoria totale rimossa

  • \Caching di Azure:Host\Totale oggetti rimossi

  • \Caching di Azure:Host\Totale oggetti scaduti

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste fornite

  • \Caching di Azure:Host\Totale operazioni di scrittura

  • \LocksAndThreads CLR .NET(*)\Conflitti/sec

  • \Memoria CLR .NET(*)\% tempo in GC

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap di generazione 0

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap di generazione 1

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap di generazione 2

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap oggetti grandi

  • \Memoria\MB disponibili

  • \Processo(CacheService)\Errori di pagina/sec

    • Quando eseguito nell'emulatore Azure, il nome del contatore è \Processo(CacheServiceEmulator)\Errori di pagina/sec

  • \Processo(*)\Conteggio thread

  • \Processo(*)\Working set

  • \Processo(*)\Byte virtuali

  • \Processo(*)\Tempo trascorso

  • \Processo(*)\Errori di pagina/sec

  • \Interfaccia di rete(*)\Larghezza di banda corrente

  • \Interfaccia di rete(*)\Totale byte/sec

  • \Caching di Azure:Host\Numero connessioni totale

  • \Caching di Azure:Host\Tempo medio risposta quorum/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste client/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale notifiche recapitate

  • \Caching di Azure:Host\Totale mancati riscontri Get

  • \Caching di Azure:Host\Totale operazioni di scrittura/sec

DiagnosticLevel 3 e DiagnosticLevel 4 contengono i seguenti contatori delle prestazioni.

  • \LocksAndThreads CLR .NET(*)\Conflitti/sec

  • \LocksAndThreads CLR .NET(*)\Lunghezza coda corrente

  • \Memoria CLR .NET(*)\Numero byte in tutti gli heap

  • \Memoria CLR .NET(*)\Numero di raccolte di generazione 0

  • \Memoria CLR .NET(*)\Numero di raccolte di generazione 1

  • \Memoria CLR .NET(*)\Numero di raccolte di generazione 2

  • \Memoria CLR .NET(*)\% tempo in GC

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap di generazione 0

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap di generazione 1

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap di generazione 2

  • \Memoria CLR .NET(*)\Dimensione heap oggetti grandi

  • \Eccezioni CLR .NET(*)\Numero di eccezioni

  • \Memoria\MB disponibili

  • \Memoria\Errori di pagina/sec

  • \PhysicalDisk(_Total)\% tempo di inattività

  • \PhysicalDisk(_Total)\Lunghezza media coda del disco

  • \Processore(_Total)\% tempo privilegiato

  • \Processor(_Total)\% tempo processore

  • \Sistema\Scambi contesto/sec

  • \Sistema\Lunghezza coda processore

  • \Processo(*)\% tempo processore

  • \Processo(*)\Conteggio handle

  • \Processo(*)\Byte privati

  • \Processo(*)\Conteggio thread

  • \Processo(*)\Working set

  • \Processo(*)\Byte virtuali

  • \Processo(*)\Tempo trascorso

  • \Processo(*)\Errori di pagina/sec

  • \Processo(CacheService)\Errori di pagina/sec

    • Quando eseguito nell'emulatore , il nome del contatore è \Processo(CacheServiceEmulator)\Errori di pagina/sec

  • \Interfaccia di rete(*)\Larghezza di banda corrente

  • \Interfaccia di rete(*)\Pacchetti/sec

  • \Interfaccia di rete(*)\Byte inviati/sec

  • \Interfaccia di rete(*)\Byte ricevuti/sec

  • \Interfaccia di rete(*)\Totale byte/sec

  • \Sistema\Tempo di funzionamento sistema

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale elementi della cache disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Numero connessioni totale

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale directory disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale memoria disponibile

  • \Caching di Azure:Host\Tempo medio risposta quorum/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Host\Tempo medio risposta secondaria/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale di mancato riscontro nella cache

  • \Caching di Azure:Host\Tempo elaborazione gateway

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale errori gateway

  • \Caching di Azure:Host\Percentuale errori di elaborazione richiesta

  • \Caching di Azure:Host\Numero totale elementi della cache allocati

  • \Caching di Azure:Host\Numero totale directory allocate

  • \Caching di Azure:Host\Numero totale elementi della cache disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Numero totale directory disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Totale byte di memoria disponibili

  • \Caching di Azure:Host\Totale mancati riscontri cache

  • \Caching di Azure:Host\Totale mancati riscontri cache/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste client

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste client/sec

  • \Caching di Azure:Host\Byte totali dimensione dati

  • \Caching di Azure:Host\Totale oggetti rimossi

  • \Caching di Azure:Host\Totale esecuzioni di rimozione

  • \Caching di Azure:Host\Totale oggetti scaduti

  • \Caching di Azure:Host\Totale eccezioni di errore

  • \Caching di Azure:Host\Totale eccezioni di errore/sec

  • \Caching di Azure:Host\Memoria totale rimossa

  • \Caching di Azure:Host\Totale notifiche recapitate

  • \Caching di Azure:Host\Totale notifiche recapitate/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste polling notifiche

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste polling notifiche/sec

  • \Caching di Azure:Host\Numero oggetti totale

  • \Caching di Azure:Host\Totale oggetti restituiti

  • \Caching di Azure:Host\Totale oggetti restituiti/sec

  • \Caching di Azure:Host\Byte totali dimensione dati primari

  • \Caching di Azure:Host\Totale mancati riscontri Get

  • \Caching di Azure:Host\Totale mancati riscontri Get/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste Get

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste Get/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste GetAndLock

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste GetAndLock/sec

  • \Caching di Azure:Host\Memoria totale rimossa

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste di lettura

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste di lettura/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste fornite

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste fornite/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale eccezioni tentativi

  • \Caching di Azure:Host\Totale eccezioni tentativi/sec

  • \Caching di Azure:Host\Byte totali dimensione dati secondari

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste GetAndLock con esito positivo

  • \Caching di Azure:Host\Totale richieste GetAndLock con esito positivo/sec

  • \Caching di Azure:Host\Totale operazioni di scrittura

  • \Caching di Azure:Host\Totale operazioni di scrittura/sec

ClientDiagnosticLevel 1 contiene i seguenti contatori delle prestazioni.

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni di errore

  • \Caching di Azure:Client Host\Totale riscontri cache locale

  • \Caching di Azure:Client Host\Connessioni server correnti

  • \Caching di Azure:Client Host\Latenza Get media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client Host\Latenza Put media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni tentativi

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni timeout

  • \Caching di Azure:Client Host\Richieste

  • \Processor(_Total)\% tempo processore

  • \Memoria CLR .NET(_Global_)\% tempo in GC

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni di errore

  • \Caching di Azure:Client(*)\Totale riscontri cache locale

  • \Caching di Azure:Client(*)\Connessioni server correnti

  • \Caching di Azure:Client(*)\Latenza Get media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client(*)\Latenza Put media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni tentativi

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni timeout

  • \Caching di Azure:Client(*)\Richieste

ClientDiagnosticLevel 2, 3 e 4 contengono i seguenti contatori delle prestazioni.

  • \Caching di Azure:Client Host\Richieste

  • \Caching di Azure:Client Host\Richieste/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Risposte server ignorate/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni di errore

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni di errore/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Latenza Get media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client Host\Latenza Put media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client Host\Latenza Get media (rete)/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client Host\Richieste di lettura

  • \Caching di Azure:Client Host\Richieste di scrittura

  • \Caching di Azure:Client Host\Byte ricevuti/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Byte inviati/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Connessioni server correnti

  • \Caching di Azure:Client Host\Percentuale riempimento cache locale

  • \Caching di Azure:Client Host\Percentuale riscontri cache locale

  • \Caching di Azure:Client Host\Totale riscontri cache locale

  • \Caching di Azure:Client Host\Totale oggetti cache locale

  • \Caching di Azure:Client Host\Totale notifiche ricevute

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni timeout

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni timeout/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni tentativi

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni tentativi/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Totale richieste di connessione non riuscite

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni rete

  • \Caching di Azure:Client Host\Eccezioni rete/sec

  • \Caching di Azure:Client Host\Richieste in attesa correnti

  • \Processor(_Total)\% tempo processore

  • \Memoria CLR .NET(_Global_)\% tempo in GC

  • \Caching di Azure:Client(*)\Richieste

  • \Caching di Azure:Client(*)\Richieste/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Risposte server ignorate/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni di errore

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni di errore/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Latenza Get media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client(*)\Latenza Put media/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client(*)\Latenza Get media (rete)/microsecondi operazione

  • \Caching di Azure:Client(*)\Richieste di lettura

  • \Caching di Azure:Client(*)\Richieste di scrittura

  • \Caching di Azure:Client(*)\Byte ricevuti/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Byte inviati/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Connessioni server correnti

  • \Caching di Azure:Client(*)\Percentuale riempimento cache locale

  • \Caching di Azure:Client(*)\Percentuale riscontri cache locale

  • \Caching di Azure:Client(*)\Totale riscontri cache locale

  • \Caching di Azure:Client(*)\Totale oggetti cache locale

  • \Caching di Azure:Client(*)\Totale notifiche ricevute

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni timeout

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni timeout/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni tentativi

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni tentativi/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Totale richieste di connessione non riuscite

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni rete

  • \Caching di Azure:Client(*)\Eccezioni rete/sec

  • \Caching di Azure:Client(*)\Richieste in attesa correnti

Vedere anche

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft