Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Passaggio 5: Creare e distribuire la pipeline di ricezione EDI

Aggiornamento: novembre 2014

Questo argomento descrive come configurare un bridge di ricezione EDI che riceve un messaggio X12 850 PO da un server FTP, lo elabora, lo trasforma in un ORDERS05 IDOC e quindi lo indirizza al Bridge XML unidirezionale distribuito nel passaggio precedente.

  1. Accedere a Portale dei servizi BizTalk. È possibile ottenere l'URL di Portale dei servizi BizTalk dalla sottoscrizione di Servizi BizTalk. Per altre informazioni sull'accesso al portale, vedere http://go.microsoft.com/fwlink/p/?LinkId=317714.

  2. Creare un partner per Fabrikam e Contoso. Nel riquadro sinistro, selezionare Partner, quindi nella pagina Partner selezionare Aggiungi partner.

  3. Creare un contratto tra i due partner. Nella pagina Contratti selezionare la scheda EDI se non è già selezionata. Fare quindi clic su Aggiungi.

  4. Impostare i valori seguenti nella scheda Impostazioni generali.

     

    Campo

    Descrizione

    Nome

    Immettere un nome per il contratto. Per questa esercitazione immettere SAPIntegration.

    noteNota
    Questo campo è obbligatorio. Il nome del contratto deve essere univoco.

    Protocollo

    Selezionare X12.

    Descrizione

    Immettere note o un descrizione per il contratto.

    Partner ospitato

    Selezionare il partner ospitato per il contratto. Un partner ospitato è un partner gestito dal provider di servizi e le pipeline sono distribuite per tale partner durante la distribuzione del contratto. In genere i partner gestiti dal provider di servizi vengono configurati come partner ospitati mentre i partner aziendali sono partner guest.

    Per questa esercitazione, il partner ospitato è Fabrikam. Il profilo predefinito per Fabrikam è visualizzato nel campo Profilo.

    Partner guest

    Selezionare il partner per il contratto (che non sia un partner ospitato). Per questa esercitazione, selezionare Contoso. Il profilo predefinito per Contoso è visualizzato nel campo Profilo.

    Identità

    Qualificatore ID del partner ospitato

    Selezionare un qualificatore di autenticazione che fornisca le identità di business univoche ai partner commerciali. Per questa esercitazione, selezionare ZZ-Mutually Defined.

    Valore

    Immettere FABRIKAM.

    Qualificatore ID del partner guest

    Selezionare un qualificatore di autenticazione che fornisca le identità di business univoche ai partner commerciali. Per questa esercitazione, selezionare ZZ-Mutually Defined.

    Valore

    Immettere CONTOSO.

    Rilevamento

    Rileva proprietà del messaggio sul lato invio

    Selezionare questa opzione per archiviare le proprietà del messaggio quando il messaggio EDI viene inviato al partner. Dopo l'archiviazione, è possibile eseguire una query su questi dati facendo clic su Rilevamento nella home page di Portale dei servizi BizTalk.

    Se abilitato, è anche possibile archiviare il corpo del messaggio selezionando Archivia messaggio lato invio.

    Rileva proprietà del messaggio sul lato ricezione

    Selezionare questa opzione per archiviare le proprietà del messaggio quando il messaggio EDI viene ricevuto da un partner. Dopo l'archiviazione, è possibile eseguire una query su questi dati facendo clic su Rilevamento nella home page di Portale dei servizi BizTalk.

    Se abilitato, è anche possibile archiviare il corpo del messaggio selezionando Archivia messaggio lato ricezione.

  5. Selezionare Continua.

    Facendo clic su Continua vengono aggiunte due nuove schede, una per le impostazioni di ricezione e l'altra per le impostazioni di invio. Ogni scheda è per un contratto unidirezionale tra i due partner, uno per la ricezione di messaggi e l'altro per inviare messaggi. Le proprietà nella scheda Impostazioni di ricezione definiscono la configurazione del bridge di ricezione EDI. Questo bridge riceve i messaggi EDI in entrata inviati a Fabrikam. Analogamente, le proprietà in nella scheda Impostazioni di invio definiscono la configurazione del bridge di invio EDI. Questo bridge invia messaggi EDI da Fabrikam ai partner aziendali come Contoso.

  1. Nella pagina dei contratti, selezionare la scheda Impostazioni di ricezione.

  2. Immettere i valori seguenti per la sezione Trasporto.

    • Per il tipo di trasporto selezionare FTP. Nello scenario usato in questa esercitazione, Contoso invia il messaggio X12 850 usando un percorso FTP.

    • Specificare il nome del server FTP da cui vengono raccolti i messaggi.

    • Immettere nome utente e password per connettersi al server FTP.

    • Immettere il percorso relativo del server da cui prelevare il messaggio X12 850.

    Definizione dei dettagli del server FTP
  3. Immettere i valori seguenti per la sezione Protocollo.

    • Specificare se si vuole ricevere acknowledgement tecnici (TA1) e funzionali (997).

    • In Schemi selezionare il segno più e specificare i valori seguenti.

       

      Per questo Specificare questo

      Per la versione

      Specificare 00401.

      Per il tipo di transazione (ST1)

      Specificare 850 – Ordine d'acquisto.

      Per l'applicazione mittente (GS02)

      Specificare CONTOSO.

      Per lo schema

      Nell'elenco a discesa selezionare lo schema (X12_00401_850.xsd). Questo schema è stato caricato in Servizi BizTalk al momento della distribuzione di Progetto del servizio BizTalk nell'ultimo passaggio.

      Definizione delle impostazioni del protocollo sul lato di ricezione
  4. Nella sezione Trasformazione selezionare il segno più per aggiungere una trasformazione al contratto. Nell'elenco a discesa, selezionare lo schema di X12_00401_850.xsd e la trasformazione creata in precedenza (AzureTransformations.trfm). Lo schema e la trasformazione vengono distribuiti nella sottoscrizione di Servizi BizTalk al momento della distribuzione di Progetto del servizio BizTalk nel passaggio precedente:

    Definizione della trasformazione sul lato di ricezione
  5. Nella pagina Route, in Impostazioni route, selezionare Aggiungi per aggiungere una destinazione di route.

    1. Impostare il nome della regola su SendToBridge.

    2. In Regola route selezionare Utilizza definizioni avanzate e immettere l'espressione seguente nella casella di testo:

      1=1
      

      Questa espressione restituisce sempre true, il che indica che tutti i messaggi vengono indirizzati al bridge.

      noteNota
      Anche se non si seleziona l'opzione Utilizza definizioni avanzate e non si specifica alcuna regola della route, per impostazione predefinita questa opzione è selezionata e il valore è impostato su 1=1. Ciò significa che il comportamento predefinito consiste nell'indirizzare tutti i messaggi alla destinazione della route.

    3. In Azione route selezionare il segno più aggiungere una nuova riga e impostare i valori seguenti:

      • Impostare Tipo destinazione su Intestazione http

      • Impostare Nome intestazione su Content-Type

      • Impostare Tipo valore su Costante

      • Impostare Valore costante su application/xml

      noteNota
      Ciò garantisce che tutti i messaggi che sono indirizzati al bridge includano l'intestazione content-type con il valore impostato su application/xml. Senza questa intestazione, il bridge che riceve il messaggio lo considera come messaggio file flat e potrebbe causare errori di convalida.

    4. In Destinazione route impostare Tipo di trasporto su Azure BizTalk Bridge e nella casella di testo immettere il nome dell'entità del bridge sulla superficie del flusso di messaggi. Per questa esercitazione, il nome del bridge è specificato come B2BConnector. Usando questo viene generato l'endpoint di distribuzione del bridge, ovvero http://<mybiztalkservicename>.biztalk.windows.net/default/B2BConnector. Con questa configurazione, tutti i messaggi elaborati dal contratto sono indirizzati al bridge Bridge XML unidirezionale distribuito in precedenza.

      Definizione dell'azione route nel accordo EDI

      Selezionare Salva.

    5. Nella pagina Route, in Impostazioni di sospensione messaggio, immettere Tipo di trasporto come Bus di servizio di Azure e quindi immettere i valori seguenti:

      • Impostare il tipo di destinazione di route su BasicHttpRelay.

      • Immettere lo spazio dei nomi Bus di servizio, il nome dell'emittente e la relativa chiave.

      • Immettere l'URL dell'endpoint in cui è già in esecuzione un servizio di ricezione di inoltro. Per questa esercitazione specificare Suspend. Quindi, l'URL completo a cui viene inviato un messaggio non riuscito è http://<servicebus_namespace>.servicebus.windows.net/Suspend.

  1. Nella pagina dei contratti selezionare la scheda Impostazioni di invio.

    noteNota
    Anche se questa esercitazione non copre il lato di invio del contratto, è necessario specificare i valori predefiniti minimi per distribuire correttamente il contratto.

  2. Mantenere valori predefiniti URL in ingresso, Trasformazione e Batch.

  3. Nella scheda Protocollo, in Schemi, immettere i valori seguenti:

     

    Proprietà Descrizione

    Per la versione

    Impostare questo valore su 00401

    Per il tipo di transazione (ST01)

    Impostare questo valore su 850 – Ordine d'acquisto

    Per lo schema

    Impostare questo valore su X12_00401_850.

  4. Nella sezione Trasporto, in Impostazioni trasporto, immettere i valori seguenti.

    • Impostare Tipo di trasporto su FTP/S.

    • Immettere i valori necessari per il trasporto FTP.

  5. Nella sezione Trasporto, in Impostazioni sospensione messaggi, immettere i valori seguenti.

    • Impostare Tipo di trasporto su Bus di servizio di Azure.

    • Impostare il tipo di destinazione di route su BasicHttpRelay.

    • Specificare lo spazio dei nomi Bus di servizio, il nome dell'emittente e la relativa chiave.

    • Specificare l'URL dell'endpoint in cui è già in esecuzione un servizio di ricezione di inoltro. Per questa esercitazione specificare Suspend. Quindi, l'URL completo a cui viene inviato un messaggio non riuscito è http://<servicebus_namespace>.servicebus.windows.net/Send_Failure.

  6. Selezionare Distribuisci contratto per distribuire il contratto.

    Una volta che il contratto viene distribuito, per testare la soluzione, è possibile procedere ed rilasciare un messaggio PO 850 di prova nella cartella sul server FTP specificato come parte del contratto. Ulteriori dettagli su come testare la soluzione sono disponibili nell'argomento successivo Passaggio 6: Testare la soluzione.

Vedere anche

Mostra:
© 2015 Microsoft