Che cosa sono i bridge?

Che cosa sono i bridge?

Aggiornamento: luglio 2015

I bridge sono entità che agevolano la mediazione dei messaggi. La mediazione dei messaggi prevede l'esecuzione di una serie di passaggi di elaborazione, ad esempio decodifica, convalida, arricchimento e trasformazione del messaggio mentre transita dall'origine alla destinazione. Se si considera uno schema ESB (Enterprise Service Bus) in cui i sistemi sono accoppiati liberamente e comunicano tramite messaggi, i bridge possono essere definiti come una combinazione di una rampa di accesso (componente on-ramp), una pipeline e una rampa di uscita (componente off-ramp). Di seguito sono illustrate le caratteristiche dei bridge forniti con Servizi BizTalk:

  • I bridge sono costituiti da fase e attività in cui ogni fase è essa stessa un'unità di elaborazione del messaggio.

  • Ogni fase di un bridge è atomica, di conseguenza un messaggio completa una fase oppure no. È possibile abilitare o disabilitare una fase, indicando se è necessario elaborare un messaggio o semplicemente attraversarla.

Nel diagramma seguente è riportata una rappresentazione grafica del modo in cui le diverse fasi di una pipeline sono collegate:

Fasi di un bridge

Sono disponibili due tipi di modelli di bridge, generico e specifico. Un modello generico è un modello personalizzabile che costituisce il punto di partenza per i modelli specifici. È possibile usare questo modello per creare un bridge personalizzato in base alle esigenze specifiche. Un modello specifico e una variante specializzata del modello generico che viene progettata per un utilizzo specifico. Un esempio di modello specifico è il modello bridge XML che è progettato per l'elaborazione dei messaggi XML. In questa versione di Servizi BizTalk sono disponibili solo i modelli di bridge specifici, ovvero Bridge XML unidirezionale, Bridge XML di richiesta/risposta e Bridge pass-through. Questa sezione fornisce maggiori informazioni su questi bridge, tra cui informazioni su fasi, scenari di utilizzo del modello e così via.

Vedere anche

Mostra:
© 2016 Microsoft