Pulire la configurazione di applicazioni e cluster dopo la disinstallazione di AppFabric

Dopo la disinstallazione di AppFabric, è possibile che si verifichino problemi durante la configurazione delle applicazioni e della memorizzazione nella cache. In questo argomento viene descritto come risolvere tali problemi di configurazione.

Pulizia dei file web.config dopo la disinstallazione

Quando si utilizza Microsoft AppFabric 1.1 per Windows Server, è possibile configurare un server, un sito o un'applicazione per l'utilizzo di funzionalità specifiche per AppFabric. Questo può impedire il funzionamento delle applicazioni dopo la disinstallazione di Microsoft AppFabric 1.1 per Windows Server. Di conseguenza, dopo una disinstallazione, può essere necessario pulire la configurazione delle applicazioni. Tale operazione può comportare la pulizia di ogni file web.config nei tre ambiti di base della gerarchia IIS: server, sito e applicazione.

È possibile pulire i file di configurazione delle applicazioni tramite uno strumento di pulitura automatizzato oppure manualmente.

Utilizzo dello strumento di pulitura della disinstallazione

Lo strumento di pulitura della disinstallazione di AppFabric consente la pulitura automatica dei file di configurazione delle applicazioni. Per eseguire lo strumento, fare clic su Strumento di pulitura della disinstallazione di AppFabric (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkID=188172).

Per i passaggi manuali relativi alla pulizia dei file web.config, procedere come segue.

Individuazione e apertura del file web.config del server

  1. In Blocco note, aprire la radice web.config nella cartella %windir%\Microsoft.NET\Framework[64]\v4.0.xxxxx\Config, quindi eseguire la pulizia come descritto nell'ultima sezione precedente.

Individuazione e apertura dei file web.config dei siti

  1. Avviare Gestione IIS. A tale scopo, fare clic su Start, selezionare Esegui, digitare inetmgr e scegliere OK.

  2. Individuare e selezionare il sito Web nel riquadro di spostamento sinistro espandendo il nodo del server, quindi il nodo dei siti.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul sito Web, quindi selezionare Esplora.

  4. Individuare il file web.config nella finestra Gestione risorse visualizzata. Se tale directory non contiene file web.config, l'operazione è completata.

  5. Aprire il file in Blocco note ed eseguire la pulizia come descritto nell'ultima sezione precedente.

Individuazione e apertura dei file web.config di applicazioni e directory virtuali

  1. Avviare Gestione IIS. A tale scopo, fare clic su Start, scegliere Esegui, digitare inetmgr, quindi fare clic su OK.

  2. Individuare e selezionare l'applicazione o la directory virtuale nel riquadro di spostamento sinistro espandendo il nodo del server, quindi quello dei siti e infine quello dell'applicazione o della directory virtuale.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse sull'applicazione o la directory virtuale, quindi selezionare Esplora.

  4. Individuare il file web.config nella finestra di Esplora risorse visualizzata. Se tale directory non contiene file web.config, l'operazione è completata.

  5. Aprire il file in Blocco note ed eseguire la pulizia come descritto nell'ultima sezione precedente.

Pulizia dei file web.config

Pulire i file web.config negli ambiti del server, del sito, dell'applicazione e della directory virtuale come segue.

  1. Con il file web.config aperto in Blocco note, cercare microsoft.applicationServer e, se si rileva una corrispondenza, rimuovere l'intera sezione da <microsoft.applicationServer> a </microsoft.applicationServer>.

  2. Cercare workflowInstanceControl e, se si rileva una corrispondenza, rimuovere l'elemento <workflowInstanceControl/> e tutti i relativi attributi.

Pulizia della configurazione cluster della cache dopo la disinstallazione

Dopo la disinstallazione di AppFabric, è necessario rimuovere le voci di cluster nella configurazione della memorizzazione nella cache e disabilitare un'eccezione del firewall.

Rimozione delle voci di nodi della cache nella configurazione cluster della cache

Il programma di disinstallazione di AppFabric non consente la rimozione di voci di nodi della cache dall'archivio di configurazione della memorizzazione nella cache. Se si disinstalla un nodo di un cluster a più nodi e non si esegue un cmdlet di configurazione di AppFabric per annullare la configurazione del nodo, il cluster continuerà a essere configurato per il nodo. Per annullare la configurazione del nodo, eseguire il cmdlet Remove-CacheHost su tale nodo. Per ulteriori informazioni, vedere Remove-CacheHost (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=185870) (informazioni in lingua inglese).

Disabilitazione dell'eccezione firewall di Gestione remota servizi

Dopo la disinstallazione delle funzionalità di memorizzazione nella cache da un server di memorizzazione nella cache di AppFabric, il programma di installazione di AppFabric disabiliterà il gruppo di regole firewall AppFabric Server: Servizio di memorizzazione nella cache di AppFabric, rimuovendolo come eccezione. Durante l'installazione, il programma di installazione crea questo gruppo e vi aggiunge regole. Tuttavia, se si abilita il gruppo di regole firewall Gestione remota servizi durante l'installazione, il programma di installazione non lo disabiliterà al momento della disinstallazione. Sarà necessario disabilitare Gestione remota servizi manualmente su ciascun nodo del cluster, se desiderato. Una volta disinstallate tutte le funzionalità di memorizzazione nella cache di AppFabric, rivedere la configurazione del firewall.

  2012-03-05
Mostra: