Utilizzo del contenitore radice

Aggiornamento: maggio 2015

Un contenitore radice funge da contenitore predefinito per l'account di archiviazione. Un account di archiviazione può avere un contenitore radice. Il contenitore radice deve essere creato in modo esplicito e denominato $root.

È possibile indirizzare un BLOB archiviato nel contenitore radice senza fare riferimento al nome del contenitore radice, in modo da poter indirizzare un BLOB al livello superiore della gerarchia dell'account di archiviazione. Ad esempio, è ora possibile fare riferimento a un Blob che risiede nel contenitore radice nel modo seguente:

https://myaccount.blob.core.windows.net/mywebpage.html

Per usare il contenitore radice con l'account di archiviazione, creare un nuovo contenitore denominato $root. La richiesta di esempio seguente mostra come creare il contenitore radice e caricarvi un blob:

CloudStorageAccount storageAccount = CloudStorageAccount.Parse(CloudConfigurationManager.GetSetting("StorageConnectionString"));

CloudBlobClient blobClient = storageAccount.CreateCloudBlobClient();
CloudBlobContainer blobContainer = blobClient.GetContainerReference("$root");
blobContainer.Create();

CloudBlockBlob blob = blobContainer.GetBlockBlobReference("BlobInRoot.txt");
blob.UploadText("This is a blob in the root container.");

Analogamente ad altri contenitori, il contenitore radice può essere reso disponibile per l'accesso pubblico anonimo. Se il contenitore radice è presente, viene visualizzato quando si elencano i contenitori nell'account di archiviazione. Quando si elencano i Blob nel contenitore radice, quest'ultimo non compare negli URL della risorsa per i Blob restituiti. È anche possibile eliminare il contenitore radice se non è più necessario.

ImportantImportante
Il nome di un Blob nel contenitore radice non può includere una barra (/) ed è opportuno evitare di inserire una barra (/) finale per fare riferimento a un Blob nel contenitore radice. Ad esempio, l'utilizzo di questo URI restituisce un errore:

https://myaccount.blob.core.windows.net/myblob/

Nell'esempio precedente il servizio Blob legge il nome del contenitore come myblob e si aspetta di trovare un nome di Blob dopo la barra finale. Il formato della richiesta non è valido a causa del nome di BLOB mancante.

Per creare un URI per un Blob denominato myphoto che risiede nel contenitore radice:

https://myaccount.blob.core.windows.net/myphoto

È anche possibile fare riferimento in modo esplicito al contenitore radice:

https://myaccount.blob.core.windows.net/$root/myphoto

Vedere anche

Mostra: