Questa pagina è stata utile?
I suggerimenti relativi al contenuto di questa pagina sono importanti. Comunicaceli.
Altri suggerimenti?
1500 caratteri rimanenti
Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Novità della sincronizzazione dati SQL

Aggiornamento: maggio 2015

 

Icona di sincronizzazione dati di SQL Azure

In questo argomento si illustrano lo sviluppo delle funzionalità e i miglioramenti apportati alla Sincronizzazione dati SQL (anteprima).

Fino ad avviso contrario, la versione più recente di Sincronizzazione dati SQL (anteprima) e Servizio di sincronizzazione dati (anteprima) sono gratuiti. Gli unici costi sono quelli relativi all'utilizzo di Azure e del Database SQL.

Il plug-in di sincronizzazione dati SQL di Microsoft Azure nel portale Silverlight di Microsoft Azure è stato rimosso. Per il futuro, usare il portale di gestione di Microsoft Azure per la sincronizzazione dati SQL di Azure.

È possibile accedere alla sincronizzazione dati SQL (anteprima) tramite la scheda SINCRONIZZAZIONE in Database SQL nel portale di gestione di Microsoft Azure. La scheda SINCRONIZZAZIONE è disponibile solo se sono presenti uno o più gruppi di sincronizzazione. Vedere l'argomento Procedura: creare un gruppo di sincronizzazione (SDS) per informazioni aggiuntive sulla creazione e modifica di un gruppo di sincronizzazione da questo portale.

Per effettuare l'aggiornamento alla versione corrente e ottenere le funzionalità più recenti, vedere l'argomento Come aggiornare un agente client.

Grazie per aver provato la Sincronizzazione dati SQL (anteprima) e per avere inviato di commenti e suggerimenti. Continueremo ad apportare miglioramenti alla Sincronizzazione dati SQL (anteprima) in base ai commenti e ai suggerimenti.

  • Rilascio di Sincronizzazione dati SQL (anteprima) nel portale di Azure.

    Prestazioni di sincronizzazione tra data center migliorate.

  • Prestazioni complessive delle operazioni interne migliorate.

  • Aggiunta della possibilità di creare più server di sincronizzazione in un'unica sottoscrizione di Microsoft Azure.

    Le prestazioni migliorano se il server di Sincronizzazione dati SQL (anteprima) e l'hub del gruppo di sincronizzazione si trovano nella stessa regione (data center). Fornire un server Sincronizzazione dati SQL (anteprima) in ogni data center che ospiterà un hub del gruppo di sincronizzazione.

  • Ottimizzazione delle prestazioni durante il provisioning di un gruppo di sincronizzazione.

  • Ottimizzazione delle prestazioni durante la sincronizzazione di database di SQL Server con database SQL.

  • Supporto dei tipi di dati spaziali.
    Sono ora supportati i tipi di dati geometry e geography, sebbene non possano essere utilizzati per filtrare righe durante la sincronizzazione.
    Per un elenco dei tipi di dati supportati, vedere Tipi di dati di database SQL supportati dalla sincronizzazione dati SQL.

  • Capacità di annullare un'attività di sincronizzazione.

  • Capacità di aggiornare un gruppo sincronizzato distribuito.
    Adesso, è possibile aggiornare un gruppo di sincronizzazione in modo dinamico.

  • Nel portale sono disponibili ulteriori informazioni che consentono una gestione semplificata dei gruppi di sincronizzazione.

    • La versione dell'agente client viene visualizzata insieme a:

      • Un messaggio in cui si consiglia di eseguire l'aggiornamento se la versione dell'agente client non è la più recente.

      • Un avviso nel caso in cui il supporto della versione dell'agente stia per scadere.

      • Un errore se la versione dell'agente non è più supportata.

    • Un avviso per i gruppi di sincronizzazione non aggiornati in seguito alla mancata applicazione delle modifiche richieste entro 60 giorni.

  • Correzioni relative ai framework ORM (Object Relational Model) come Entity Framework e NHibernate utilizzati con la Sincronizzazione dati SQL (anteprima).

  • Messaggi di errore e di stato migliorati.

  • Localizzazione nelle dieci lingue internazionali principali.

    • Cinese (semplificato)

    • Cinese (tradizionale)

    • Francese

    • Tedesco

    • Italiano

    • Giapponese

    • Coreano

    • Portoghese (Brasile)

    • Russo

    • Spagnolo

  • Maggiori opzioni di percorso.
    Gli utenti possono creare server di sincronizzazione dati in qualsiasi data center di Azure.
    È consigliabile collocare i server e i database di sincronizzazione il più vicino possibile alla posizione degli utenti. La disponibilità di Sincronizzazione dati SQL (anteprima) in tutti i data center di Azure semplifica l'applicazione di questa procedura consigliata.

  • È disponibile un nuovo componente agente client con correzioni e miglioramenti apportati alla sicurezza.
    Sebbene sia consigliabile eseguire l'aggiornamento, il nuovo componente agente client non è necessario per continuare a utilizzare Sincronizzazione dati SQL (anteprima) Anteprima.
    Il nuovo agente client può essere scaricato dall'area download a partire da gennaio 2012.

  • Miglioramenti dello stato della sincronizzazione e della risoluzione dei problemi.

    • Registrazione dello stato di una sincronizzazione ogni 15 minuti (numero di righe e tempo totale) una volta avviata l'applicazione delle modifiche nel database di destinazione.

    • Messaggi di errori più dettagliati per facilitare la risoluzione dei problemi.

  • Ulteriori miglioramenti per l'usabilità del servizio

Con questo aggiornamento del servizio viene offerto un supporto migliore delle tabelle di dimensioni ridotte con molte righe.

  • Sono accettati gli account di accesso con nomeutente@server o solo nomeutente.

  • Sono ora supportati i nomi di colonna con gli spazi.

  • Le colonne con un vincolo NewSequentialID sono convertite in NewID per i Database SQL nel gruppo di sincronizzazione.

  • Le credenziali di accesso al servizio per utenti non amministratori vengono ora accettate durante l'installazione dell'agente client.

  • La versione di novembre 2011 dell'Sincronizzazione dati SQL (anteprima) di agente client è ora disponibile nell'area download.
    Miglioramenti secondari del nuovo agente di Sincronizzazione dati SQL (anteprima). La versione di anteprima dell'Sincronizzazione dati SQL (anteprima) di agente client, eventualmente disponibile, continuerà a funzionare.

  • La versione anteprima dell'agente client non è compatibile con la versione CTP2 precedente, pertanto è necessario effettuare l'aggiornamento dell'agente di Sincronizzazione dati SQL (anteprima) e dei gruppi di sincronizzazione dalla versione CTP2. Vedere l'argomento Come aggiornare un agente client.

  • L'accesso a Sincronizzazione dati SQL (anteprima) può ora essere effettuato dal , https://windows.azure.com, piuttosto che dal relativo portale.

  • In una nuova interfaccia utente orientata alle attività con Guida integrata sono incluse esercitazioni in cui vengono illustrate la creazione e la distribuzione di un nuovo gruppo di sincronizzazione.

  • Possibilità di impostare la direzione di sincronizzazione per ogni database mentre viene aggiunto al gruppo di sincronizzazione, riducendo quindi il costo relativo allo spostamento dei dati. La sincronizzazione può avere le direzioni seguenti: bidirezionale, dall'hub e verso l'hub.

  • Definizioni di set di dati più specifiche rispetto alle versioni precedenti.

    • Selezionare determinati database da sincronizzare.

    • Selezionare tabelle specifiche da sincronizzare.

    • Selezionare colonne specifiche all'interno di ogni tabella da sincronizzare.

    • Definire filtri di riga in modo da sincronizzare solo le righe che soddisfano i requisiti del filtro.

  • Possibilità di impostare i criteri di risoluzione dei conflitti per il gruppo di sincronizzazione.

    • Prevalenza dell'hub
      In ogni processo di sincronizzazione, la prima modifica scritta nell'hub è la modifica che viene mantenuta. Le modifiche apportate alla riga nei database di cui, successivamente, viene eseguito il polling vengono ignorate.

    • Prevalenza del client
      In ogni processo di sincronizzazione, ogni riga a cui è stata apportata una modifica viene scritta nell'hub, sovrascrivendo le modifiche precedenti. Pertanto, viene mantenuta l'ultima modifica mentre tutte le modifiche precedenti vengono eliminate.

    Per altre informazioni, vedere Set Conflict Resolution Policy.

Vedere anche

Mostra:
© 2015 Microsoft