Concetti di hosting

Il servizio Attivazione processo Windows fornisce un ambiente di applicazione alle applicazioni host che contengono i servizi WCF e WF. L'utilizzo di IIS e WAS per l'hosting delle applicazioni offre vantaggi tra cui la gestione del ciclo di vita del processo, il riciclo del processo, l'hosting condiviso, la protezione rapida dagli errori, l'opzione orfano per il processo, l'attivazione su richiesta e il monitoraggio dello stato. Per informazioni dettagliate sull'hosting di WAS, vedere Hosting nel servizio di attivazione dei processi di Windows (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=160255). Per altre opzioni di hosting, vedere Servizi di hosting (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=184303. Informazioni in lingua inglese).

AppFabric estende l'ambiente di applicazione aggiungendo funzionalità quali l'avvio automatico e fornendo un'esperienza di gestione avanzata tramite le estensioni di Gestione IIS e i cmdlet di Windows PowerShell. AppFabric non fornisce da solo un'infrastruttura di hosting. Quando si utilizza AppFabric per le applicazioni, si continua a utilizzare l'infrastruttura di hosting di IIS e di WAS. Tuttavia è possibile sfruttare la serie avanzata di strumenti di configurazione, monitoraggio e gestione forniti da AppFabric.

È possibile utilizzare la funzionalità di avvio automatico di AppFabric per avviare automaticamente alcuni o tutti i servizi all'interno di un'applicazione all'avvio dell'applicazione. L'utilizzo di questa funzionalità consente di ridurre la latenza implicita nell'elaborazione del primo messaggio ricevuto da un servizio in quanto il servizio è già avviato e inizializzato. Grazie all'avvio automatico, non è necessario sviluppare schede listener personalizzate per supportare la ricezione di messaggi tramite protocolli non supportati da IIS e WAS. Per ulteriori informazioni, vedere Funzionalità di avvio automatico.

AppFabric include il servizio Gestione servizi, che consente ai client di avviare un servizio in un'applicazione in modalità remota. Tale servizio viene utilizzato principalmente dal servizio Gestione flussi di lavoro. Il servizio Gestione flussi di lavoro utilizza Gestione servizi per attivare le istanze dei servizio del flusso di lavoro attivabili in un archivio di salvataggio permanente. Per ulteriori informazioni, vedere Servizio Gestione servizio.

È possibile utilizzare le estensioni di Gestione IIS e i cmdlet di Windows PowerShell forniti da AppFabric per distribuire, configurare, monitorare e gestire le applicazioni contenenti i servizi WCF e WF. Ad esempio, è possibile configurare alcuni o tutti i servizi di un'applicazione per l'avvio automatico all'avvio dell'applicazione, utilizzando le finestre di dialogo in Gestione IIS o i cmdlet. Per ulteriori informazioni, vedere Gestione di un'applicazione.

Le funzionalità di hosting e di salvataggio permanente di AppFabric supportano l'elevata disponibilità, la scalabilità e l'affidabilità delle applicazioni che contengono i servizi WCF e WF senza richiedere modifiche nel processo di sviluppo. Per ulteriori informazioni sulle funzionalità di salvataggio permanente, vedere Concetti di salvataggio permanente.

Riciclo del pool di applicazioni

Se si desidera impedire il riciclo di un pool di applicazioni, è necessario impostare i valori di proprietà del pool di applicazioni come mostrato nella seguente tabella. Nel riquadro Connessioni di Gestione IIS, espandere il nome computer e fare clic su Pool di applicazioni per visualizzare i pool di applicazioni disponibili nel riquadro Dettagli. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul pool che si desidera configurare, quindi fare clic su Impostazioni avanzate per avviare la finestra di dialogo Impostazioni avanzate, che consente di configurare le seguenti proprietà.

 

Impostazione pool di applicazioni Valore

Modello di processo\Timeout di inattività

0

Riciclo\Intervallo di tempo regolare

0

Riciclo\Disabilita riciclo per modifiche di configurazione

True

Protezione rapida da errori\Abilitata

False

Riciclo\Limite memoria virtuale

0 (valore predefinito)

Riciclo\Limite memoria privata

0 (valore predefinito)

Riciclo\Limite richieste

0 (valore predefinito)

Riciclo\Orari specifici

Vuoto (valore predefinito)

CPU\Limite

0 (valore predefinito)

È inoltre necessario impostare il valore dell'attributo idleTimeout dell'elemento hostingEnvironment nella sezione <system.web> di un file di configurazione su infinite nel caso sia impostato su un altro valore. Il valore predefinito dell'attributo idleTimeout è infinite, per cui è possibile che nella maggior parte degli scenari non sia necessario impostare questo valore in modo esplicito.

In questa sezione

Vedere anche

Altre risorse

Esempi di hosting

  2012-03-05
Mostra: