Modificare le impostazioni di configurazione della cache con Windows PowerShell

Microsoft AppFabric 1.1 per Windows Server consente di creare e configurare la cache denominata con uno strumento di amministrazione della cache basato su Windows PowerShell. In questo argomento viene spiegato come utilizzare Windows PowerShell per creare e configurare direttamente cache denominate.

Le impostazioni di configurazione della cache sono memorizzate nel percorso di archiviazione della configurazione del cluster. Per ulteriori informazioni sulle impostazioni della cache disponibili, vedere la sezione dedicata alle impostazioni della cache in Impostazioni di configurazione del cluster.

In Windows PowerShell sono disponibili due comandi che consentono di modificare le impostazioni di configurazione della cache: New-Cache (utilizzato con Remove-Cache) e Set-CacheConfig (con il parametro -CacheName). Set-CacheConfig offre il vantaggio di poter modificare opzioni specifiche della cache senza specificare nuovamente le opzioni esistenti. Per ulteriori informazioni sui comandi di Windows PowerShell, vedere Utilizzo di Windows PowerShell per la gestione delle funzionalità di memorizzazione nella cache di AppFabric 1.1.

L'approccio New-Cache richiede la rimozione della cache denominata e lo scaricamento di tutti i dati dalla cache. Per implementare le modifiche, con Set-CacheConfig è necessario interrompere le attività dell'intero cluster di cache. Per ottimizzare la disponibilità del cluster di cache, è consigliabile ricorrere all'approccio New-Cache (utilizzato con Remove-Cache).

Oltre ad applicare le procedure descritte in questo argomento, è possibile anche modificare gli attributi di configurazione della cache direttamente in XML. Per ulteriori informazioni, vedere Modificare le impostazioni di configurazione del cluster.

Ai fini di queste procedure, si presuppone la disponibilità di un cluster di cache attivo e in esecuzione.

Per utilizzare i comandi New-Cache e Remove-Cache per modificare le impostazioni di configurazione della cache

  1. Per visualizzare le impostazioni di configurazione della cache correnti, utilizzare i comandi Get-CacheConfig o Export-CacheClusterConfig.

  2. Stabilire quali impostazioni della cache denominata si desidera modificare. Per ridurre al minimo i tempi di inattività della cache denominata, è consigliabile preparare il comando New-Cache corrispondente prima di procedere.

  3. Eliminare la cache denominata dal cluster eseguendo il comando Remove-Cache. Nota: tutti i dati verranno scaricati dalla cache denominata, ma questo non influirà sulle altre cache denominate presenti nel cluster.

  4. Utilizzare il comando New-Cache per creare una nuova cache denominata con le impostazioni di configurazione desiderate.

Per utilizzare il comando Set-CacheConfig per modificare le impostazioni di configurazione della cache

  1. Per visualizzare le impostazioni di configurazione della cache correnti, utilizzare i comandi Get-CacheConfig o Export-CacheClusterConfig.

  2. Stabilire quali impostazioni della cache denominata si desidera modificare. Per ridurre al minimo i tempi di inattività del cluster di cache, è consigliabile preparare uno più comandi Set-CacheCluster corrispondenti prima di procedere.

  3. Se in esecuzione, arrestare il cluster di cache con Stop-CacheCluster. Nota: tutti i dati verranno scaricati dal cluster di cache.

  4. Utilizzare il comando Set-CacheCluster con il parametro CacheName per apportare le modifiche desiderate alla configurazione dell'host della cache o della cache denominata.

  5. Per rendere effettive le nuove impostazioni di configurazione, avviare il cluster di cache con il comando Start-CacheCluster.

Vedere anche

  2012-03-05
Mostra: