Configurare il salvataggio permanente del flusso di lavoro mediante Gestione IIS

In questo argomento vengono presentate le procedure per la configurazione delle impostazioni associate al salvataggio permanente di un servizio di flusso di lavoro mediante le estensioni per Gestione IIS aggiunte tramite AppFabric. È possibile configurare funzionalità di salvataggio permanente al livello del servizio per un servizio di flusso di lavoro specifico oppure al livello del server, del sito o dell'applicazione e fare in modo che il servizio erediti tali impostazioni, definite a un livello superiore. Per ulteriori informazioni sulla modalità di funzionamento delle configurazioni nella gerarchia IIS, vedere Processo di configurazione in AppFabric.

ImportantImportante
Per descrizioni dettagliate sui campi delle finestre di dialogo utilizzate per configurare le funzionalità di salvataggio permanente, vedere Configura servizio: Scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro e Finestra di dialogo Impostazioni avanzate salvataggio permanente.

  1. Nel riquadro sinistro Connessioni della visualizzazione albero selezionare il server, il sito o l'applicazione in cui esiste il servizio di flusso di lavoro.

  2. Nel riquadro Area di lavoro della visualizzazione Funzionalità fare doppio clic su Servizi nella sezione AppFabric.

  3. Selezionare il servizio di flusso di lavoro dall'elenco Servizi, quindi fare clic su Configura nella sezione .NET 4.0 WF e WCF del riquadro Azioni per visualizzare la finestra di dialogo Configura servizio. Questa finestra di dialogo può essere visualizzata anche attenendosi alla seguente procedura: Fare clic con il pulsante destro del mouse sul servizio di flusso di lavoro per il quale si desidera configurare il salvataggio permanente nell'elenco Servizi, quindi fare clic su Configura nel menu di scelta rapida.

  4. Fare clic sulla scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro per abilitare o disabilitare il salvataggio permanente di istanze del servizio di flusso di lavoro in un archivio di salvataggio permanente. Selezionare l'opzione Salvataggio permanente flusso di lavoro SQL Server per abilitare istanze di servizi permanenti in un database SQL Server. Selezionare l'opzione Personalizzato per utilizzare un archivio di istanza diverso da un database SQL Server o per non utilizzare la funzionalità di salvataggio permanente.

    Quando viene selezionato Salvataggio permanente flusso di lavoro SQL Server, è necessario selezionare una definizione di archivio di istanza, presente in un file di configurazione, che dispone di una stringa di connessione che il provider utilizza per connettersi a un database di salvataggio permanente SQL Server 2008. Inoltre si possono configurare funzionalità avanzate di salvataggio permanente SQL Server, quali il mantenimento delle istanze nell'archivio di salvataggio permanente dopo il loro completamento e la codifica delle informazioni di stato dell'istanza tramite l'algoritmo GZip, utilizzando la finestra di dialogo Impostazioni avanzate salvataggio permanente che viene visualizzata facendo clic su Avanzate.

    TipSuggerimento
    Se non viene visualizzato alcun archivio di istanza di SQL Server nell'elenco a discesa, occorre crearne uno. È possibile creare e inizializzare un archivio di istanza di SQL Server mediante la Configurazione guidata di Microsoft AppFabric 1.1 per Windows Server, come descritto in Configurare gli archivi salvataggi permanenti tramite la Configurazione guidata, o mediante i cmdlet di Windows PowerShell, come descritto in Configurare gli archivi salvataggi permanenti tramite i cmdlet di AppFabric.

  5. Per applicare le impostazioni, fare clic su Applica. Per configurare le impostazioni avanzate di salvataggio permanente, procedere come indicato nella procedura riportata di seguito nel presente argomento.

    Per una descrizione dettagliata dei campi nella scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro della finestra di dialogo Configura servizio, vedere Configura servizio: Scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro.

  1. Fare clic su Avanzate per visualizzare la finestra di dialogo Impostazioni avanzate salvataggio permanente.

  2. Selezionare o deselezionare l'opzione Codifica istanze (GZip) per abilitare o disabilitare la codifica delle informazioni sulle istanze da archiviare nel database di salvataggio permanente tramite l'algoritmo GZip.

  3. Selezionare o deselezionare Mantieni istanze dopo il completamento per abilitare o disabilitare l'eliminazione delle informazioni di stato delle istanze dopo il loro completamento.

  4. Selezionare un valore dall'elenco Azione all'eccezione blocco istanza per specificare l'azione da eseguire quando un host riceve un InstanceLockedException.

  5. Immettere un valore per il Periodo di rinnovo blocco host, che specifica la durata dopo cui il blocco di istanza non è più valido a meno che non venga rinnovato dall'host.

  6. Immettere un valore per la Periodo di rilevamento istanze eseguibili, che specifica il periodo dopo il quale viene eseguita un'attività di rilevamento per identificare qualsiasi istanza eseguibile o attivabile nel database di salvataggio permanente dall'Archivio di istanza di flusso di lavoro di SQL, dopo il precedente ciclo di rilevamento.

  7. Fare clic su OK per applicare le impostazioni e chiudere la finestra di dialogo.

    Per descrizioni dettagliate dei campi nella finestra di dialogo Impostazioni avanzate salvataggio permanente, vedere Finestra di dialogo Impostazioni avanzate salvataggio permanente.

  1. Nel riquadro sinistro Connessioni della visualizzazione albero selezionare il livello di server, sito o applicazione in base al quale si desidera configurare le impostazioni predefinite di salvataggio permanente di flusso di lavoro.

  2. Fare clic su Configura nella sezione Gestisci servizi WCF e WF del riquadro Azioni per visualizzare la finestra di dialogo Configura WCF e WF per il server, Configura WCF e WF per il sito o Configura WCF e WF per l'applicazione. Questa finestra di dialogo può essere visualizzata anche attenendosi alla seguente procedura: Fare clic con il pulsante destro del mouse sul servizio di flusso di lavoro per il quale si desidera configurare i valori predefiniti per le impostazioni di salvataggio permanente di flusso di lavoro nella visualizzazione albero, fare clic su Gestisci servizi WCF e WF nel menu di scelta rapida quindi scegliere Configura.

  3. Fare clic sulla scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro per abilitare o disabilitare il salvataggio permanente di istanze del servizio di flusso di lavoro in un archivio di salvataggio permanente. Selezionare l'opzione Salvataggio permanente flusso di lavoro SQL Server per abilitare le istanze di servizio permanenti in un database SQL Server. Selezionare l'opzione Personalizzato per utilizzare un archivio di istanza diverso da un database SQL Server o per non utilizzare la funzionalità di salvataggio permanente.

    Quando si associa un provider di salvataggio permanente SQL Server a un servizio, è necessario specificare una stringa di connessione che il provider utilizza per connettersi a un database di salvataggio permanente SQL Server 2008 o 2005. È possibile configurare funzionalità avanzate di salvataggio permanente SQL Server, quali il mantenimento delle istanze nell'archivio di salvataggio permanente dopo il completamento e la codifica delle informazioni di stato dell'istanza tramite l'algoritmo GZip, utilizzando la finestra di dialogo Impostazioni avanzate salvataggio permanente che viene visualizzata facendo clic su Avanzate.

  4. Per applicare le impostazioni, fare clic su Applica. Per configurare le impostazioni avanzate di salvataggio permanente, procedere come indicato nella procedura riportata sopra nel presente argomento.

    Per descrizioni dettagliate dei campi nella scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro di questa finestra di dialogo, vedere Configura server, Configura sito, a un'applicazione scheda Salvataggio permanente flusso di lavoro.

  2012-03-05
Mostra: