Attività comuni di gestione del cluster di cache (Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric)

In questa sezione vengono forniti alcuni esempi e indicazioni per le attività comuni di gestione della memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric. Per un'ulteriore documentazione su queste e altre attività non trattate in questa sede, vedere Gestione delle funzionalità di cache di AppFabric.

  1. Riconfigurazione delle impostazioni del cluster di cache (Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric)

  2. Gestione della protezione (Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric)

  3. Gestione delle cache (Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric)

  4. Aggiornamento dei server di cache (Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric)

Tramite Windows PowerShell

Per gestire il cluster di cache, è necessario installare la funzionalità Amministrazione cache di AppFabric, che consente di eseguire i comandi di Windows PowerShell per la configurazione e l'amministrazione della memorizzazione nella cache. Si noti che è sempre necessario impostare il contesto per il cluster di cache sul quale si sta operando. A tale scopo, utilizzare il comando Use-CacheCluster.

Use-CacheCluster

In questo esempio, il comando Use-CacheCluster viene eseguito senza alcun parametro. Ciò fa sì che il comando esamini la configurazione della memorizzazione nella cache di AppFabric sul server locale per determinare il cluster di cache appropriato. Se non si eseguono i comandi su un host della cache o si desidera connettersi a un cluster di cache diverso, è possibile specificare ulteriori parametri per la stringa del provider e di connessione dell'archivio di configurazione del cluster di cache di destinazione.

Use-CacheCluster -Provider System.Data.SqlClient -ConnectionString "Data Source=SQLServer1;Initial Catalog=CacheClusterConfigurationDB;Integrated Security=True"

Per gestire le funzionalità di memorizzazione nella cache di AppFabric, è possibile procedere in due modi in Windows PowerShell. Nel menu Start, fare clic su Strumenti di amministrazione, quindi scegliere Moduli di Windows PowerShell. In alternativa, è possibile aprire il menu Start, fare clic su Programmi, Windows Server AppFabric e infine su Amministrazione della cache con Windows PowerShell. In ogni caso, si riscontreranno meno problemi e limitazioni se è possibile avviare Windows PowerShell come amministratore. Ad esempio, non è possibile avviare o arrestare il cluster di cache se non si esegue Windows PowerShell come amministratore.

ImportantImportante
Gli esempi illustrati in questa sezione dimostrano scenari comuni, ma non sono completi. Per un elenco completo dei comandi, vedere Utilizzo di Windows PowerShell per la gestione delle funzionalità di Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric. Si osservi inoltre che il comando get-help in Windows PowerShell può offrire assistenza basata su console per qualsiasi comando.

Vedere anche

  2011-12-05
Mostra: