Ripristinare (PowerPivot per SharePoint)

Utilizzare le informazioni di questo argomento per ripristinare una topologia multiserver che include due o più server PowerPivot per SharePoint.

In questo argomento sono contenute le sezioni seguenti:

Panoramica

Ripristinare un'istanza PowerPivot tramite il programma di installazione di SQL Server

Attività di verifica post-ripristino

È possibile utilizzare i supporti di installazione di SQL Server 2008 R2 per ripristinare un'installazione non completata o danneggiata di PowerPivot per SharePoint. Il ripristino sostituirà i file di programma, le chiavi del Registro di sistema e i file di configurazione mancanti o danneggiati per l'istanza di SQL Server selezionata. Il ripristino non modificherà le impostazioni di configurazione e dell'applicazione di SharePoint né ridistribuirà le soluzioni PowerPivot. Questa informazione è importante se è stata utilizzata l'opzione Nuovo server che ha configurato automaticamente sia SharePoint 2010 sia PowerPivot per SharePoint. Se l'obiettivo prevede il ripristino di tutti gli aspetti di una distribuzione di un nuovo server, sarà necessario riconfigurare manualmente le caratteristiche e le impostazioni che sono state configurate automaticamente durante l'installazione originale.

Per il ripristino sarà utilizzata la versione più recente dei file di programma attuali per l'installazione. Ad esempio, se è stato installato un Service Pack, per il ripristino saranno utilizzati i file del Service Pack. Non è necessario applicare nuovamente i Service Pack o le patch dopo aver ripristinato l'installazione.

Se si stanno ripristinando più server, la disponibilità dei server varierà. Le istanze del server meno recenti rispetto alla versione attuale della farm saranno mantenute automaticamente offline. Le regole di analisi dell'integrità di PowerPivot applicano questo comportamento per garantire che la versione di tutte le istanze del server sia uguale. La capacità precedente del server all'interno della farm viene ripristinata una volta eseguite versioni identiche di PowerPivot per SharePoint in tutti i server.

Il ripristino di una topologia multiserver può richiedere molto tempo poiché le modifiche apportate alla distribuzione devono essere sincronizzate nella farm. Se si utilizzano processi timer di SharePoint per propagare le modifiche nella farm, la transizione delle istanze del server PowerPivot a uno stato offline oppure online può richiedere fino a un'ora. Durante questo periodo di tempo, si verificheranno degli errori e si registrerà una scarsa disponibilità relativamente all'elaborazione di dati e query PowerPivot, all'aggiornamento dati e alla generazione di report.

Per risolvere questo problema, è possibile eseguire una regola di analisi dell'integrità che rileva e corregge i problemi relativi alla versione della soluzione.

  1. In Programmi nel Pannello di controllo fare clic su Disinstalla un programma.

  2. Selezionare Microsoft SQL Server 2008 R2 (64 bit).

  3. Fare clic su Disinstalla/Cambia.

  4. Fare clic su Ripristina.

  5. Specificare la posizione dei supporti di installazione. Se si dispone di un DVD, inserirlo e fare doppio clic su Setup.exe sul disco. In caso contrario, se l'installazione è stata eseguita da una condivisione di rete, immettere il percorso UNC nella cartella di installazione, quindi fare doppio clic su Setup.exe.

  6. In Regole di supporto dell'installazione fare clic su OK.

  7. In File di supporto per l'installazione fare clic su Installa, quindi su Avanti.

  8. Da Seleziona istanza scegliere POWERPIVOT.

  9. Fare clic su Avanti finché non si giunge a Ripristino, quindi fare clic su Ripristina.

    Facoltativamente, eseguire una regola di analisi dell'integrità per sincronizzare immediatamente le soluzioni in base alla versione prevista. Questo approccio richiede la reimpostazione di IIS.

    1. In Monitoraggio di Amministrazione centrale fare clic su Controlla definizioni regole.

    2. Nella categoria Configurazione trovare e fare clic sulla regola seguente:

      PowerPivot: la soluzione farm distribuita non è aggiornata.

    3. Nella casella Definizioni regole analizzatore dell'integrità fare clic su Esegui.

    4. Reimpostare IIS per assicurarsi che la versione precedente non sia più disponibile. A tal fine, aprire un prompt dei comandi di amministratore e digitare IISRESET.

Tutte le versioni delle istanze del servizio di sistema di PowerPivot e del servizio Analysis Services nella farm devono essere uguali. Per verificare che la versione di tutti i componenti server sia uguale, controllare le informazioni sulla versione per gli elementi seguenti:

  • File Microsoft.AnalysisServices.SharePoint.Integration.dll. Si tratta del file che dispone del modello a oggetti per il servizio di sistema di PowerPivot.

  • Servizio Analysis Services in ogni server applicazioni che dispone di un'installazione di PowerPivot per SharePoint.

Modalità di controllo della versione delle soluzioni PowerPivot e del servizio di sistema di PowerPivot

  1. In \Windows\Assembly, trovare il file Microsoft.AnalysisServices.SharePoint.Integration.dll.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse su Microsoft.AnalysisServices.SharePoint.Integration.dll e selezionare Proprietà.

  3. Scegliere Dettagli.

  4. La versione del file deve essere 10.50<build principale>.<build secondaria>.

Sono disponibili più copie di Microsoft.AnalysisServices.SharePoint.Integration.dll in un server PowerPivot per SharePoint. Le copie del file saranno disponibili nell'assembly globale, \inetpub\wwwroot\wss\VirtualDirectories\80\bin\ e in \Programmi\Microsoft SQL Server\100\SDK\Assemblies.

Quando si cercano le versioni del file in un'installazione, utilizzare sempre la versione che si trova nella cartella Assembly. Si tratta della copia aggiornata dal programma di installazione. Le altre copie del file vengono aggiunte dal pacchetto della soluzione powerpivotwebapp.wsp o dal programma di installazione se si installano i componenti di connettività.

Modalità di controllo della versione di Analysis Services

  1. In \Programmi\Microsoft SQL Server\MSAS10_50.PowerPivot\OLAP\bin trovare il file msmdsrv.exe.

  2. Fare clic con il pulsante destro del mouse sul file msmdsrv.exe e selezionare Proprietà.

  3. Scegliere Dettagli.

  4. La versione del file deve essere 10.50.<build principale>.<build secondaria>.

  5. Verificare che questo numero sia identico al file Microsoft.AnalysisServices.SharePoint.Integration.dll.

Dopo aver eseguito il ripristino del server PowerPivot, assicurarsi di verificare che il server sia operativo.

Attività

Collegamento

Verificare che il servizio sia in esecuzione su tutti i computer che eseguono PowerPivot per SharePoint.

Avviare o arrestare servizi in un'istanza di PowerPivot per SharePoint

Verificare l'attivazione della caratteristica a livello di raccolta siti

Attivare l'integrazione delle caratteristiche di PowerPivot per le raccolte siti

Verificare che le singole cartelle di lavoro di PowerPivot vengano caricate correttamente aprendo una cartella di lavoro e facendo clic sui filtri e sul filtro dei dati per avviare una query.

Verificare la presenza di file memorizzati nella cache sul disco rigido. Un file memorizzato nella cache conferma che il file di dati è stato caricato in quel server fisico.

Cercare i file memorizzati nella cache nella cartella \Programmi\Microsoft SQL Server\MSAS10_50.POWERPIVOT\OLAP\Backup.

Controllare i report dell'aggiornamento dati in Dashboard di gestione PowerPivot per verificare che non ci siano errori di aggiornamento dati.

Dashboard di gestione PowerPivot

Per ulteriori informazioni sulla configurazione delle impostazioni e delle caratteristiche di PowerPivot, vedere Configurazione (PowerPivot per SharePoint).

Per istruzioni dettagliate su tutte le attività di configurazione post-installazione, vedere Installare PowerPivot per SharePoint in un server SharePoint esistente.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra: