Comunicazioni TCP/IP (Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric)

Tutti gli host della cache Windows Server AppFabric utilizzano il protocollo TCP/IP per la comunicazione reciproca e il supporto del cluster di cache. Per abilitare la comunicazione, potrebbe essere necessario creare delle eccezioni del firewall sugli host della cache. I client della cache utilizzano il protocollo TCP/IP per le operazioni cache, ma non necessitano di eccezioni del firewall per comunicare con il cluster.

Configurazione delle porte TCP/IP

Per funzionare correttamente, per ciascuna server di cache è necessario configurare eccezioni del firewall relative al servizio cache. Vengono utilizzare quattro porte distinte: la porta cache, la porta cluster, la porta di arbitraggio e la porta replica.

È possibile che i numeri specificati per le porte siano diversi per ciascun host e client della cache. Il cluster di cache tiene traccia delle porte di a tutti gli host della cache definiti nelle impostazioni di configurazione del cluster in modo da consentire agli host della cache di mantenere la comunicazione.

noteNota
Se si utilizza Windows Firewall, è possibile scegliere di creare automaticamente eccezioni del firewall per queste porte mediante la Configurazione guidata di AppFabric.

Nella seguente tabella vengono riepilogate le quattro porte:

 

Nome porta: Valore predefinito Attributo del file di configurazione dell'applicazione Attributo del file di configurazione del cluster

porta cache

22233

cachePort

cachePort

porta cluster

22234

Non disponibile

clusterPort

porta di arbitraggio

22235

Non disponibile

arbitratorPort

porta replica

22236

Non disponibile

replicationPort

noteNota
È possibile modificare i valori delle porte mediante il comando Set-CacheHostConfig di Windows PowerShell. Per ulteriori informazioni, vedere Utilizzo di Windows PowerShell per la gestione delle funzionalità di Memorizzazione nella cache di Windows Server AppFabric.

Porta cache

La porta cache viene utilizzata per trasmettere i dati tra gli host cache e l'applicazione abilitata alla cache. Il valore predefinito è 22233.

Porta cluster

Gli host cache utilizzano la porta cluster per comunicare la propria disponibilità a ciascun sistema adiacente nel cluster. Il valore predefinito è 22234.

Porta di arbitraggio

In caso di problemi su un host cache, la porta di arbitraggio viene utilizzata per accertarsi della non disponibilità dell'host cache. Il valore predefinito è 22235.

Porta replica

La porta replica viene utilizzata per trasferire i dati tra gli host che si trovano nel cluster di cache e supporta funzionalità, quali disponibilità elevata e bilanciamento del carico. Il valore predefinito è 22236.

Considerazioni sulla sicurezza

Durante la configurazione, è necessario creare eccezioni del firewall per tali porte. Se si utilizza Windows Firewall, è possibile scegliere di completare l'operazione automaticamente mediante la Configurazione guidata di AppFabric. Dopo la disinstallazione del servizio cache, è consigliabile riconfigurare manualmente le porte in base ai criteri di sicurezza dell'azienda e alle esigenze di altre applicazioni sul server. In alcuni casi, tale condizione implica la chiusura delle porte nel firewall.

Vedere anche

  2011-12-05
Mostra: