Set-ASInstanceExceptionPolicy

Set-ASInstanceExceptionPolicy

Definisce le impostazioni del criterio di eccezione dell'istanza nell'ambito specificato.

Sintassi

Parameter Set: SiteNameAndVirtualPath
Set-ASInstanceExceptionPolicy [-SiteName] <String> [[-VirtualPath] <String> ] [-Action {<Abbandona> | <Abbandona e sospendi> | <Annulla> | <Termina>} ] [-UseInherited] [-Confirm] [-WhatIf] [ <CommonParameters>]

Parameter Set: ApplicationObject
Set-ASInstanceExceptionPolicy -ApplicationObject <ApplicationInfo> [-Action {<Abbandona> | <Abbandona e sospendi> | <Annulla> | <Termina>} ] [-UseInherited] [-Confirm] [-WhatIf] [ <CommonParameters>]

Parameter Set: RootConfig
Set-ASInstanceExceptionPolicy [-Action {<Abbandona> | <Abbandona e sospendi> | <Annulla> | <Termina>} ] [-Root] [-UseInherited] [-Confirm] [-WhatIf] [ <CommonParameters>]

Parameter Set: ServiceObject
Set-ASInstanceExceptionPolicy -ServiceObject <ServiceInfo> [-Action {<Abbandona> | <Abbandona e sospendi> | <Annulla> | <Termina>} ] [-UseInherited] [-Confirm] [-WhatIf] [ <CommonParameters>]

Parameter Set: Uri
Set-ASInstanceExceptionPolicy [-Uri] <Uri> [-Action {<Abbandona> | <Abbandona e sospendi> | <Annulla> | <Termina>} ] [-UseInherited] [-Confirm] [-WhatIf] [ <CommonParameters>]




Descrizione dettagliata

Questo cmdlet aggiunge l'elemento workflowUnhandledException se non esiste già nel file di configurazione associato all'ambito specificato e imposta il valore dell'attributo Action dell'elemento workflowUnhandledException.

L'attributo Action specifica l'azione che l'host del flusso di lavoro deve intraprendere quando si verifica un'eccezione non gestita per un'istanza. Sono consentiti i seguenti valori: Abbandona, Abbandona e sospendi, Termina e Annulla. Il valore predefinito è Abbandona.

Quando si utilizza il parametro –UseInherited con questo cmdlet, il cmdlet rimuove l'elemento workflowUnhandledException o l'elemento <remove name="workflowUnhandledException"> dal file di configurazione in modo che le impostazioni del criterio di eccezione dell'istanza vengano ereditate da un ambito superiore.

Parametri

-Action<WorkflowUnhandledExceptionAction>

Utilizzare il parametro Action per specificare l'azione che l'host del flusso di lavoro deve intraprendere quando si verifica un'eccezione non gestita per un'istanza. Sono consentiti i seguenti valori:


I valori accettabili per questo parametro sono:

Abbandona

Abbandona e sospendi

Annulla

Termina



Alias

nessuno

Necessario?

false

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

false

Accettare caratteri jolly?

-ApplicationObject<ApplicationInfo>

Nome di ApplicationObject, che specifica che il cmdlet opererà sull'applicazione indicata. Questo parametro viene utilizzato per il piping dell'output del cmdlet Get-ASApplication a un cmdlet contenente il parametro ApplicationObject.


Alias

nessuno

Necessario?

true

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

true (ByValue)

Accettare caratteri jolly?

-Root

Nome dell'applicazione radice, che specifica che il cmdlet opererà nell'ambito specificato. Se si utilizza il parametro Root, non utilizzare il parametro SiteName, VirtualPath o Uri.


Alias

nessuno

Necessario?

false

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

false

Accettare caratteri jolly?

-ServiceObject<ServiceInfo>

Nome di ServiceObject, che specifica che il cmdlet opererà sul servizio indicato. Questo parametro viene utilizzato per il piping dell'output del cmdlet Get-ASAppService a un cmdlet contenente il parametro ServiceObject.


Alias

nessuno

Necessario?

true

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

true (ByValue)

Accettare caratteri jolly?

-SiteName<String>

Nome di un sito Web, come definito nel riquadro Connessioni IIS, che specifica che il cmdlet opererà nell'ambito di quel sito o nell'ambito di un'applicazione, di una directory virtuale o di un servizio contenuto all'interno di quel sito. È necessario aggiungere al parametro SiteName il parametro VirtualPath, che identifica un'applicazione, una directory o un servizio incluso nel sito.

Il percorso virtuale di un'applicazione o di una directory virtuale include il nome dell'applicazione come definito in IIS. Il percorso virtuale per un servizio include il nome dell'applicazione, una barra e il nome del file SVC o del file XAMLX per il servizio. Il parametro VirtualPath non è necessario per l'ambito del sito. Il carattere "/" all'inizio del percorso virtuale è facoltativo. Se si utilizza il parametro SiteName, non utilizzare l'Uri parametro.ps_nomesito


Alias

nessuno

Necessario?

true

Posizione?

1

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

true (ByPropertyName)

Accettare caratteri jolly?

-Uri<Uri>

URI per un sito IIS, un'applicazione, una directory virtuale o un servizio che specifica che il cmdlet opererà nell'ambito specificato. Se si utilizza il parametro Uri, non utilizzare il parametro SiteName oppure il set di parametri SiteName e VirtualPath.


Alias

nessuno

Necessario?

true

Posizione?

1

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

true (ByPropertyName)

Accettare caratteri jolly?

-UseInherited

Utilizzare questo parametro per utilizzare le impostazioni ereditate dall'ambito superiore. Quando si utilizza questo parametro, il cmdlet rimuove l'elemento anyworkflowUnhandledExceptionbehavior definito al livello specificato. Il cmdlet rimuove anche qualsiasi elemento <remove name="workflowUnhandledException"> dal file di configurazione.


Alias

nessuno

Necessario?

false

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

false

Accettare caratteri jolly?

-VirtualPath<String>

Percorso virtuale per un'applicazione, una directory o un servizio, come definito nel riquadro Connessioni di Gestione IIS, che specifica che il cmdlet opererà nell'ambito dell'applicazione, della directory virtuale o del servizio. È necessario aggiungere il parametro VirtualPath al parametro SiteName, utilizzando SiteName per identificare il sito in cui è contenuta l'applicazione, la directory o il servizio. Il carattere "/" all'inizio del percorso virtuale è facoltativo.

Il percorso virtuale di un'applicazione include il nome dell'applicazione come definito in IIS. Il percorso virtuale per un servizio include il nome dell'applicazione, una barra e il nome del file SVC o del file XAMLX per il servizio. Se si utilizza il set di parametri SiteName e VirtualName, non utilizzare il parametro Uri.


Alias

nessuno

Necessario?

false

Posizione?

2

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

true (ByPropertyName)

Accettare caratteri jolly?

-Confirm

Richiede la conferma prima dell'esecuzione del comando.


Necessario?

false

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

false

Accettare caratteri jolly?

false

-WhatIf

Descrive cosa accadrebbe se venisse eseguito il comando senza eseguirlo effettivamente.


Necessario?

false

Posizione?

named

Valore predefinito

nessuno

Accettare input pipeline?

false

Accettare caratteri jolly?

false

<CommonParameters>

Questo cmdlet supporta i parametri comuni: -Verbose, -Debug, -ErrorAction, -ErrorVariable, -OutBuffer e -OutVariable. Per ulteriori informazioni, vedere about_CommonParameters

Input

Il tipo di input corrisponde al tipo di oggetti che è possibile inviare al cmdlet.

  • ApplicationInfo o ServiceInfo


Esempi

Esempio 1

Il seguente comando imposta il criterio di eccezione dell'istanza a livello di radice.

Questo comando imposta il criterio di eccezione dell'istanza a livello di radice.


Set-ASInstanceExceptionPolicy –Root –Action AbandonAndSuspend

Esempio 2

Questo comando imposta il criterio di eccezione dell'istanza a livello di sito Web.


Set-ASInstanceExceptionPolicy –SiteName “Default Web Site” –Action Terminate

Esempio 3

Questi comandi impostano il criterio di eccezione dell'istanza a livello di applicazione.


Set-ASInstanceExceptionPolicy –SiteName “Default Web Site” –VirtualPath “/SampleService” –Action AbandonGet-ASApplication –SiteName “Default Web Site” –VirtualPath “/SampleService” | Set-ASInstanceExceptionPolicy –Action Abandon

Esempio 4

Questi comandi impostano il criterio di eccezione dell'istanza a livello di servizio.


Set-ASInstanceExceptionPolicy –SiteName “Default Web Site” –VirtualPath “/SampleService/SampleService.xamlx” –Action AbandonGet-ASApplicationService –SiteName “Default Web Site” –VirtualPath “/SampleService/SampleService.xamlx” | Set-ASInstanceExceptionPolicy –Action Abandon

Esempio 5

Questi comandi impostano il criterio di eccezione dell'istanza al livello determinato utilizzando l'URI.


Set-ASInstanceExceptionPolicy –Uri http://localhost -Action AbandonSet-ASInstanceExceptionPolicy –Uri http://localhost/sampleservice/ -Action AbandonSet-ASInstanceExceptionPolicy –Uri http://localhost/sampleservice/sampleservice.xamlx -Action Abandon

Esempio 6

Questo comando definisce le impostazioni del criterio di eccezione dell'istanza per tutti i servizi di un'applicazione.


Get-ASAppService –SiteName “Default Web Site” –VirtualPath “/SampleApp” | Set-ASInstanceExceptionPolicy –Action Abandon

Esempio 7

Questo comando configura un'applicazione in modo che erediti le impostazioni del criterio di eccezione dell'istanza da un ambito superiore.


Set-ASInstanceExceptionPolicy –SiteName “Default Web Site” –VirtualPath “/SampleApp” -UseInherited
Mostra: