Importare ed esportare un'applicazione in Windows Server AppFabric

Windows Server AppFabric utilizza le funzionalità di IIS esistenti per importare o esportare le applicazioni utilizzando la tecnologia MSDeploy (Strumento di distribuzione Web o Web Deploy) per lo spostamento delle entità nel server e dal server Web. MSDeploy consente la distribuzione senza interruzioni di applicazioni da Gestione IIS, Visual Studio 2010 e utilizzando gli script Windows PowerShell. MSDeploy consente di controllare con specificità dettagliata le operazioni di distribuzione da imporre e di eseguire le operazioni di risoluzione dei problemi quando la distribuzione non si verifica nel modo previsto.

Importare ed esportare le entità di distribuzione in AppFabric utilizzando i comandi di Gestione IS creati in Web Deploy. È possibile importare o esportare le entità per un intero computer, un intero sito Web o singole applicazioni di un sito. Per motivi di semplicità, in questo documento si fa riferimento all'esportazione o all'importazione di un'entità di qualsiasi ambito come "pacchetto applicazioni". Si noti, però, che un pacchetto applicazioni importato o esportato può contenere una singola applicazione, tutte le applicazioni di un sito Web o tutti i siti Web di un computer.

Esistono molti modi per utilizzare la funzionalità di distribuzione di AppFabric:

  • Esportazione di un'applicazione - Per creare il pacchetto di un'applicazione esistente e spostarlo da un server AppFabric a un'altra installazione di AppFabric, è possibile esportare un pacchetto utilizzando il comando Distribuisci -> Esporta applicazione di Gestione IIS. Verrà creato un pacchetto applicazioni contenente i dati di configurazione, incluse le impostazioni di registro, il contenuto Web, le informazioni del database SQL Server e gli script. Tutti questi elementi sono necessari per importare correttamente questo pacchetto in un altro server AppFabric e creare di nuovo la configurazione necessaria perché funzioni correttamente. In una server farm è possibile esportare una singola applicazione e importarla quindi in diversi server per creare nuovamente le stesse impostazioni per l'esecuzione del servizio in un ambiente a carico bilanciato.

  • Importazione di un'applicazione - È possibile importare una nuova entità in AppFabric selezionando un pacchetto precedentemente esportato da un altro server AppFabric. In alternativa, è possibile selezionare un nuovo pacchetto di distribuzione creato da Visual Studio 2010 che non è stato precedentemente importato in un server AppFabric.

    ImportantImportante
    Creare sempre il backup del sistema e della configurazione prima di modificare la configurazione del server Web. La distribuzione e l'annullamento della distribuzione delle applicazioni sono esempi di operazioni che richiedono il backup prima dell'esecuzione.

    ImportantImportante
    Verificare e documentare sempre le operazioni correlate alla distribuzione per ciascun componente server prima di mettere in produzione un server.

  • Distribuzione mediante script - È possibile eseguire operazioni di distribuzione delle applicazioni in AppFabric utilizzando script di riga di comando. Proprio come le operazioni eseguite in Gestione IIS, questi script utilizzando la tecnologia MSDeploy per compiere questa attività. Per ulteriori informazioni, vedere Lezione 2: Distribuzione dell'applicazione del servizio OrderService con Windows PowerShell.

Per importare o esportare un'applicazione Web, è necessario scaricare lo strumento Web Deploy. Per ulteriori informazioni sullo strumento, vedere Web Deployment Tool (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=188372). Per un sito di download, vedere Installing Web Deploy (http://go.microsoft.com/fwlink/?LinkId=188373).

Visual Studio 2010 consente di installare Web Deploy e lo utilizza per esportare un'applicazione Web in un pacchetto (file .zip). Una volta creato, il pacchetto può essere importato direttamente in AppFabric al livello di ambito dell'applicazione. L'utilizzo di Visual Studio 2010 per creare un nuovo pacchetto applicazioni per AppFabric implica i processi seguenti:

  1. In Visual Studio 2010, fare clic con il pulsante destro del mouse sul progetto in Esplora soluzioni, quindi fare clic su Proprietà.

  2. Fare clic sulla scheda Pacchetto/Pubblica sito Web, quindi selezionare la casella di controllo Create pacchetto di distribuzione come file zip per creare un pacchetto Web Deploy come file .zip. Nella casella di testo Percorso in cui sarà creato il pacchetto, inserire o selezionare un percorso, quindi accettare il nome del file .zip o inserirne uno nuovo.

  3. Fare clic con il pulsante destro del mouse in Esplora soluzioni, quindi fare clic su Crea pacchetto di distribuzione per emettere il file del pacchetto .zip nel percorso del pacchetto.

È possibile importare ed esportare un'applicazione Web da Gestione IIS.

Per importare un'applicazione in AppFabric.

  1. Aprire Gestione IIS facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Tutti i programmi, Windows Server AppFabric, quindi Gestione Internet Information Services (IIS).

  2. Nel riquadro Connessioni, selezionare un'entità al livello in cui si desidera importare l'applicazione. Ad esempio, se si desidera importare l'applicazione al livello del sito, selezionare il nodo Default Web Site.

  3. Nel riquadro Azioni, in Distribuisci, fare clic su Importa applicazione per avviare l'Importazione guidata del pacchetto applicazioni.

    noteNota
    È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su un'entità cartella nel riquadro Connessioni a sinistra, scegliere Distribuzione e selezionare quindi Importa applicazione per avviare la procedura guidata.

    noteNota
    Il comando Importa applicazione non sarà disponibile se non è stato scaricato nel computer lo strumento di distribuzione Web. Per ulteriori informazioni, vedere la sezione “Prerequisiti” in precedenza in questo argomento.

  4. Nella pagina Seleziona pacchetto dell'Importazione guidata del pacchetto applicazioni, fare clic su Sfoglia e spostarsi nella cartella contenente il file .zip dell'applicazione.

  5. Nella pagina Apri, selezionare il file .zip e fare clic su Apri.

  6. Nella pagina Seleziona pacchetto, fare clic su Avanti.

    noteNota
    Questo processo utilizza il manifesto per visualizzare il contenuto del pacchetto. Quando si crea un pacchetto applicazioni, l'interfaccia utente crea un manifesto contenente un elenco del contenuto di un pacchetto. Il manifesto viene passato al provider di manifest che richiama i provider IisApp, ContentPath e SQLDB. La voce del provider IisApp specifica le informazioni e il contenuto della configurazione IIS. L'applicazione viene importata in IIS in questo modo. Il provider ContentPath gestisce il percorso della cartella durante l'installazione. Il provider SQLDB gestisce la configurazione del database, consente di selezionare i dati di configurazione, il contenuto, le informazioni sul database e gli script da importare. Ad esempio, se l'installazione non contiene SQL Server, non sarà necessario importare il contenuto del database,

  7. Nella pagina Seleziona il contenuto del pacchetto, espandere il contenuto del pacchetto e selezionare tutti gli elementi da importare. Fare clic su Avanti.

  8. Nella pagina Inserisci informazioni pacchetto applicazioni, inserire il nome dell'applicazione Web che deve apparire nel riquadro Connessioni, oppure selezionare quello predefinito. Fare clic su Avanti per installare il pacchetto.

  9. Nella pagina Stato installazione, verificare che il pacchetto sia stato installato correttamente, quindi fare clic su Fine.

noteNota
Per impostazione predefinita, l'applicazione utilizzerà il pool di applicazioni in esecuzione nel sito in cui viene distribuito. È possibile modificare il pool di applicazioni utilizzato in modo che diventi un pool di applicazioni in esecuzione in .NET Framework 4.

noteNota
Quando si esporta un'applicazione utilizzando MSDeploy, i protocolli di binding della configurazione dell'applicazione non vengono esportati. Di conseguenza, se l'applicazione richiede un protocollo diverso da quello predefinito, HTTP, il protocollo non sarà configurato dopo l'importazione dell'applicazione. Sarà necessario impostare il protocollo in modo che sia abilitato per l'applicazione dopo l'importazione dell'applicazione. A tal fine, procedere nel modo seguente: aggiungere il binding per il sito Web contenente l'applicazione e abilitare il protocollo per l'applicazione. Per ulteriori informazioni, vedere le procedura seguente.

noteNota
Gli strumenti di Dublin supportano la configurazione di applicazioni .NET Framework 4.0 ma non forniscono esplicitamente il supporto strumenti per le applicazioni .NET Framework 2.0. Per questo motivo, l'inserimento di applicazioni .NET Framework 2.0 e .NET Framework 4.0 nello stesso pool di applicazioni può creare problemi, ad esempio la mancata corrispondenza tra configurazioni, che potrebbero determinare malfunzionamenti delle applicazioni. Ai fini della gestione in Dublin, si consiglia di inserire applicazioni .NET Framework 2.0 e applicazioni .NET Framework 4.0 in pool di applicazioni differenti.

Per esportare un'applicazione da AppFabric

  1. Aprire Gestione IIS facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Tutti i programmi, Windows Server AppFabric, quindi Gestione Internet Information Services (IIS).

  2. Nel riquadro di configurazione, espandere il nodo del modalità server, espandere il nodo Siti, quindi espandere Default Web Site.

  3. Selezionare l'applicazione Web da esportare.

  4. Nel riquadro Azioni, in Distribuisci, fare clic su Esporta applicazione per avviare l'Esportazione guidata del pacchetto applicazioni.

    noteNota
    Per avviare la procedura guidata, è anche possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su un'applicazione, scegliere Distribuisci e infine selezionare Esporta applicazione.

    noteNota
    Se l'importazione avviene al livello del server, nel riquadro Azioni, sotto Distribuisci, saranno disponibili le opzioni Esporta pacchetto server e Importa pacchetto server o sito.

  5. Nella pagina Seleziona il contenuto del pacchetto, dell'Esportazione guidata del pacchetto applicazioni, espandere il contenuto del pacchetto e selezionare gli elementi da importare.

  6. Per impostare le impostazioni relative a protezione, estensione del collegamento, tentativi, livello di traccia e sincronizzazione per il pacchetto, fare clic su Impostazioni avanzate, inserire le impostazioni desiderate e fare clic su OK.

  7. Per modificare le impostazioni predefinite per il pacchetto, fare clic su Gestisci componenti. Selezionare la prima cella aperta della colonna Impostazioni provider, quindi fare clic sul pulsante raffigurante i puntini () per attivare la finestra di dialogo e inserire i valori di configurazione specifici per tale provider. Inserire i valori per le impostazioni di configurazione, fare clic su Chiudi, quindi fare clic su OK. Fare clic su Avanti per spostarsi alla pagina successiva della procedura guidata.

    noteNota
    Per impostazione predefinita, il pacchetto conterrà l'applicazione selezionata e le relative cartelle di contenuto.

  8. Nella pagina Seleziona parametri, verificare che i parametri desiderati siano presenti nell'elenco e che siano del tipo, dell'ambito e della corrispondenza corretti. È possibile aggiungere un nuovo parametro o modificare manualmente i parametri generati automaticamente. Fare clic su Avanti per accettare le modifiche dei parametri e spostarsi alla pagina successiva della procedura guidata.

  9. Nella pagina Salvataggio pacchetto, fare clic su Sfoglia. Nella finestra di dialogo Salva con nome, spostarsi nel percorso desiderato, inserire un nome file, accertarsi che il tipo selezionato sia .zip e fare clic su Salva. Fare clic su Avanti.

  10. Nella pagina Stato esportazione e riepilogo, verificare che il pacchetto sia stato creato correttamente, quindi fare clic su Fine.

  11. Se un protocollo diverso da HTTP era abilitato per l'applicazione prima dell'esportazione e reimportazione, è necessario aggiungere il binding per il sito Web contenente l'applicazione e abilitare il protocollo per l'applicazione. Per aggiungere il binding per il sito Web, aprire Gestione IIS, fare clic sul sito, fare clic su Binding nel riquadro Azioni, fare clic su Aggiungi, inserire il protocollo per Tipo e le informazioni di binding (“*” per rendere validi tutti i nomi host), quindi fare clic su Chiudi. Per abilitare il protocollo per l'applicazione, aprire Gestione IIS, fare clic sull'applicazione, fare clic su Impostazioni avanzate nel riquadro Azione, inserire una virgola e il protocollo da abilitare dopo “http” nella casella Protocolli abilitati, quindi fare clic su OK.

  2011-12-05
Mostra: