Estensioni di Windows Server AppFabric per Gestione IIS

In AppFabric è disponibile un'interfaccia utente di gestione delle applicazioni sotto forma di estensioni per Gestione IIS. Queste estensioni forniscono funzionalità di gestione avanzate per le applicazioni che comprendono servizi WCF e/o WF. Le estensioni consentono di eseguire attività di gestione per AppFabric e per applicazioni Web dalla stessa interfaccia utente. L'interfaccia utente di gestione di AppFabric comprende icone nell'area "AppFabric" della Visualizzazione funzionalità di Gestione IIS e comandi nel riquadro Azioni. Le estensioni di AppFabric per Gestione IIS sono concepite come strumento di gestione delle applicazioni, non delle operazioni.

Le estensioni per Gestione IIS di AppFabric sono state implementate come host di Windows PowerShell. Molte azioni effettuate nell'interfaccia utente di gestione delle applicazioni di AppFabric eseguono uno o più cmdlet di Windows PowerShell corrispondenti. Di conseguenza, l'interfaccia utente di AppFabric funge da front-end per i cmdlet di AppFabric che, a loro volta, intervengono su file di configurazione IIS, operazioni WCF o WF, database o altri componenti back-end. Non tutte le attività di gestione delle applicazioni di AppFabric possono essere eseguite nell'interfaccia utente di Gestione IIS. Le attività di gestione delle applicazioni non disponibili in Gestione IIS si possono effettuare mediante altri cmdlet di Windows PowerShell. Per ulteriori informazioni sull'architettura dell'infrastruttura Windows PowerShell in AppFabric e sui cmdlet di AppFabric, vedere Windows PowerShell per Windows Server AppFabric.

Le attività di gestione delle applicazioni in AppFabric si possono suddividere in tre aree: configurazione delle applicazioni, controlli di applicazioni e istanze di servizi e query di monitoraggio.

Configurazione delle applicazioni

In AppFabric è disponibile una singola finestra di dialogo di configurazione che contiene schede riguardanti una serie di impostazioni di configurazione per ciascun livello della gerarchia di connessione IIS: servizio, directory virtuale, applicazione, sito Web e server. È possibile configurare un servizio direttamente o applicare impostazioni di configurazione predefinite specificate al livello della directory virtuale, applicazione, sito e server. La finestra di dialogo di configurazione viene visualizzata quando si seleziona un servizio nella Visualizzazione funzionalità o un'applicazione, un sito o un server nel riquadro Connessioni, quindi si fa clic su un comando Configura nel riquadro Azioni di Gestione IIS. È inoltre possibile fare clic con il pulsante destro del mouse su un servizio, quindi fare clic su Configura, oppure fare clic con il pulsante destro del mouse su un'applicazione, un sito o un server, scegliere Gestisci servizi WCF e WF, quindi fare clic su Configura.

Per applicare impostazioni di configurazione, in AppFabric vengono impostati elementi nel file Web.config associato alla directory virtuale, applicazione, sito e server. I file Web.config per questi livelli formano una gerarchia di configurazione che può essere applicata a un servizio. Quando la configurazione di un servizio viene definita direttamente, i valori di configurazione vengono impostati in un comportamento denominato nel file Web.config dell'applicazione. Se il servizio eredita la propria configurazione da valori predefiniti, questa viene unita da comportamenti senza nome nei file Web.config per la directory virtuale, applicazione, sito e server (se definito). Alcuni campi di configurazione non saranno disponibili a un livello poiché il valore associato è applicabile a un altro livello. In tal caso, il campo non disponibile viene visualizzato in grigio nell'interfaccia utente. Per ulteriori informazioni sulla configurazione dei servizi, vedere Processo di configurazione in Windows Server AppFabric.

Nel modulo Windows Server AppFabric per Gestione IIS è disponibile una finestra di dialogo di configurazione per ciascuno dei livelli nella gerarchia di connessioni IIS: servizio, directory virtuale, applicazione, sito e server. In questa finestra di dialogo sono incluse schede per ciascuno dei tipi di impostazioni di configurazione richiesti in AppFabric per i servizi basati su WCF o WF: Generale, Monitoraggio, Salvataggio permanente flusso di lavoro, Gestione host flusso di lavoro, Avvio automatico (solo nell'ambito dell'applicazione), Accelerazione e Protezione. Per ulteriori informazioni sulla configurazione dei servizi, vedere Configurazione di applicazioni e servizi.

Controlli di applicazioni e istanze di servizi

I comandi di AppFabric nel riquadro Azioni di Gestione IIS consentono di eseguire un'operazione di controllo su un'istanza del servizio o un'applicazione. In alternativa, è possibile effettuare operazioni di controllo tramite il menu di scelta rapida di un'istanza del servizio.

Le operazioni di controllo su un'istanza del servizio comprendono la ripresa, l'annullamento, il termine o la sospensione dell'istanza. Quando viene eseguito uno di questi comandi di controllo, AppFabric esegue un'operazione WCF o WF oppure modifica un file Web.config o un altro file di configurazione. I comandi di controllo vengono elaborati in modo asincrono, ovvero un messaggio di controllo viene aggiunto a una coda di messaggi ed eseguito di conseguenza. In base al tipo di comando, i dati delle istanze dei servizi possono essere salvati in modo permanente, o estratti, dal database di salvataggio permanente. Le operazioni di controllo consentite dipendono dallo stato dell'istanza del servizio archiviata nel database di salvataggio permanente.

Le operazioni di controllo su un'applicazione comprendono l'arresto e l'avvio. Quando si arresta un'applicazione, viene salvato un elenco di protocolli abilitati e lo stato del meccanismo di avvio automatico. Ciò consente al comando di avvio di riprendere l'esecuzione dell'applicazione dallo stato originale. I comandi di arresto e avvio hanno effetto su tutte le applicazioni, comprese quelle basate su WCF e WF di .NET Framework 4.

Query di monitoraggio

Le visualizzazioni di enumerazioni e conteggi nel Dashboard AppFabric e in altre schermate delle estensioni per Gestione IIS di AppFabric forniscono elenchi e un conteggio di elementi correlati alla gestione delle applicazioni e dei servizi WCF e WF. Le enumerazioni di AppFabric comprendono istanze di servizi di flusso di lavoro permanenti, istanze di servizi di flusso di lavoro rilevate, chiamate WCF, servizi, endpoint di istanze di servizi ed eventi rilevati. Questi elenchi includono dati che consentono di valutare lo stato di un'applicazione WCF o WF. Nel Dashboard AppFabric vengono visualizzate metriche associate agli elementi negli elenchi, mentre nel riquadro Azioni sono disponibili controlli per gestire le istanze di servizi mostrate. I dati di monitoraggio per gli elenchi di enumerazione e del Dashboard AppFabric vengono aggregati da varie origini, quali il database di monitoraggio, il database di salvataggio permanente o i file di configurazione. AppFabric recupera i dati eseguendo query sui database e/o estraendo dati dai file di configurazione.

Le schermate di enumerazione di AppFabric comprendono quanto segue:

  • Un elenco del tipo di elemento enumerato.

  • Un controllo di query che mostra per impostazione predefinita gli elementi utilizzati per generale l'elenco visualizzato e che può essere modificato per l'esecuzione di una query personalizzata.

  • Un riquadro Dettagli, dove vengono visualizzati dati specifici su un elemento selezionato nell'elenco di enumerazione.

Delega del modulo AppFabric

In Gestione IIS, le funzionalità sono raggruppate per modulo. Il modulo è l'unità di delega, mediante il quale un amministratore concede l'accesso a determinate funzionalità a tutti gli utenti connessi a un livello particolare (la delega non applica criteri utente). Per impostazione predefinita, la proprietà di delega per il modulo Windows Server AppFabric è Lettura/scrittura. Ciò significa che, per impostazione predefinita, tutte le funzionalità nel modulo sono accessibili in lettura e scrittura per tutti gli utenti.

È possibile visualizzare le proprietà di delega (se si è autorizzati in tal senso) facendo clic sull'icona Delega delle funzionalità nell'area Gestione della Visualizzazione funzionalità. Un amministratore può modificare la proprietà di delega nella pagina Delega delle funzionalità facendo clic con il pulsante destro del mouse sulla delega e selezionando l'impostazione appropriata.

  2011-12-05
Mostra: