Questo articolo è stato tradotto automaticamente. Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

Costruttore DataServiceCollection<T>(DataServiceContext, IEnumerable<T>, TrackingMode, String, Func<EntityChangedParams, Boolean>, Func<EntityCollectionChangedParams, Boolean>)

 

Data di pubblicazione: ottobre 2016

Crea una nuova istanza della classe DataServiceCollection<T> basata sull'esecuzione di query, con i delegati del metodo di modifica forniti e che utilizza l'oggetto DataServiceContext fornito.

Spazio dei nomi:   System.Data.Services.Client
Assembly:  System.Data.Services.Client (in System.Data.Services.Client.dll)

public DataServiceCollection(
	DataServiceContext context,
	IEnumerable<T> items,
	TrackingMode trackingMode,
	string entitySetName,
	Func<EntityChangedParams, bool> entityChangedCallback,
	Func<EntityCollectionChangedParams, bool> collectionChangedCallback
)

Parametri

context
Type: System.Data.Services.Client.DataServiceContext

Oggetto DataServiceContext utilizzato per rilevare gli elementi nella raccolta.

items
Type: System.Collections.Generic.IEnumerable<T>

Oggetto DataServiceQuery<TElement> o query LINQ che restituisce un IEnumerable<T> raccolta di oggetti che vengono utilizzati per inizializzare la raccolta.

trackingMode
Type: System.Data.Services.Client.TrackingMode

Valore TrackingMode che indica se le modifiche apportate agli elementi nella raccolta vengono rilevate automaticamente.

entitySetName
Type: System.String

Set di entità degli oggetti nella raccolta.

entityChangedCallback
Type: System.Func<EntityChangedParams, Boolean>

Delegato che incapsula un metodo chiamato quando un'entità viene modificata.

collectionChangedCallback
Type: System.Func<EntityCollectionChangedParams, Boolean>

Delegato che incapsula un metodo chiamato quando la raccolta di entità viene modificata.

Per impostazione predefinita, il rilevamento delle modifiche automatico è abilitato per un oggetto DataServiceCollection<T>. Utilizzare questo costruttore di classi per fornire un valore del campo None affinché il parametro trackingMode crei un'istanza dell'oggetto DataServiceCollection<T> che utilizza il rilevamento delle modifiche manuale. Quando si utilizza il rilevamento manuale, è necessario implementare gli oggetti INotifyPropertyChanged e INotifyCollectionChanged e gestire gli eventi generati per segnalare manualmente le modifiche all'oggetto DataServiceContext.

L'oggetto DataServiceContext deve essere fornito quando il parametro items non è un oggetto DataServiceQuery<TElement> o QueryOperationResponse<T> che dispone di un riferimento a un'istanza DataServiceContext.

Le funzioni entityChanged e collectionChanged vengono richiamate rispettivamente dagli eventi PropertyChanged e CollectionChanged. Il metodo entityChanged accetta un valore EntityCollectionChangedParams e il metodo collectionChanged accetta un valore EntityChangedParams. Entrambi i metodi devono restituire un valore booleano che indica se l'evento è stato gestito dalla funzione. Quando il metodo restituisce true, verrà eseguite comunque, il comportamento predefinito.

.NET Framework
Disponibile da 3.5
Silverlight
Disponibile da 4.0
Torna all'inizio
Mostra: