Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Pubblicazione di un servizio cloud di Azure da Visual Studio

Aggiornamento: febbraio 2015

In un servizio cloud di Azure è possibile pubblicare i tipi di progetto indicati di seguito.

  • Servizio cloud di Azure

  • Applicazione Web

  • Servizio o applicazione LightSwitch (desktop o Web)

noteNota
Oggetto di questo argomento è la distribuzione in servizi cloud, non in siti Web. Per informazioni sulla distribuzione in siti Web, vedere l'argomento relativo alla distribuzione di un sito Web di Azure.

È possibile pubblicare progetti di servizi cloud di Azure direttamente in Azure. Se si dispone di un'applicazione Web, è necessario innanzitutto effettuare la migrazione ad Azure usando Visual Studio. Sarà quindi possibile pubblicare l'applicazione in Azure. Se si dispone di un servizio o di un'applicazione LightSwitch, è possibile pubblicarla usando la procedura guidata disponibile in LightSwitch. Per altre informazioni, vedere Procedura: Pubblicare un'applicazione LightSwitch in Azure.

È possibile testare il servizio cloud di Azure nell'ambiente di emulazione di Azure locale fornito con gli strumenti di Azure. Quando il servizio cloud è pronto, è possibile pubblicarlo in Azure usando Visual Studio o il portale di gestione della piattaforma Azure.

Per pubblicare il progetto da Visual Studio è necessario disporre dei seguenti elementi:

Per pubblicare il progetto in Azure da Visual Studio, fare riferimento ai seguenti argomenti:

 

Attività Argomenti associati

Eseguire la migrazione dell'applicazione Web per la distribuzione in Azure: se si dispone di un'applicazione Web, prima di poterla pubblicare in Azure da Visual Studio è necessario eseguirne la migrazione.

Impostare i servizi per il servizio cloud di Azure: dopo aver creato l'account di Microsoft e ottenuto una sottoscrizione di Azure, accedere al portale di gestione di Azure e creare un account di archiviazione per il servizio cloud di Azure. È quindi possibile modificare il progetto di servizio cloud per l'uso di questi servizi di archiviazione.

È inoltre necessario creare un servizio ospitato da usare quando si pubblica il servizio cloud. Il servizio ospitato creato è un contenitore che consente di ospitare il servizio cloud di Azure mediante l'esecuzione dei ruoli di tale servizio su macchine virtuali.

Pubblicare il servizio cloud di Azure da Visual Studio: è possibile pubblicare il servizio cloud in Azure direttamente da Visual Studio in un ambiente di gestione temporanea o in un ambiente di produzione. A questo scopo, è necessario fornire credenziali che Visual Studio sia in grado di usare per autenticare le richieste inviate a Azure. È possibile fornire le credenziali tramite l'accesso a Azure o l'importazione da un file di sottoscrizione.

Quando si pubblica il il servizio cloud da Visual Studio, viene creato un pacchetto del servizio e tale pacchetto viene usato per distribuire il servizio cloud a un servizio ospitato.

Visualizzare e monitorare i servizi cloud di Azure pubblicati: lo stato di un servizio cloud di Azure può essere verificato usando Esplora calcoli di Azure in Esplora server. A questo scopo, è necessario fornire credenziali che Visual Studio sia in grado di usare per autenticare le richieste inviate a Azure.

Dopo che il progetto di servizio cloud è stato pubblicato in Azure, viene eseguito il provisioning di una versione del sistema operativo Windows Server per ospitare i ruoli del servizio cloud. La versione del sistema operativo dipende dalla versione di .NET Framework di destinazione del servizio cloud. Per altre informazioni, vedere Gestione delle versioni del sistema operativo e di .NET Framework.

Vedere anche

Mostra:
© 2015 Microsoft