UML Activity Diagrams: Reference
Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

UML Activity Diagrams: Reference

 

Pubblicato: aprile 2016

Nel diagramma di attività viene visualizzato un processo aziendale o un processo software come un flusso di lavoro tramite una serie di azioni. Queste azioni possono essere eseguite da persone, componenti software o computer.

È possibile usare un diagramma di attività per descrivere diversi tipi di processi, come negli esempi seguenti:

  • Processo aziendale o flusso di lavoro tra gli utenti e il sistema. Per altre informazioni, vedere Model user requirements.

  • Passaggi eseguiti in un caso di utilizzo. Per altre informazioni, vedere UML Use Case Diagrams: Guidelines.

  • Protocollo software, cioè le sequenze consentite di interazioni tra componenti.

  • Algoritmo software.

Questo argomento illustra gli elementi che è possibile usare nei diagrammi di attività. Per altre informazioni su come creare diagrammi di attività, vedere UML Activity Diagrams: Guidelines. Per creare un diagramma di attività UML, scegliere Nuovo diagramma livello o UML dal menu Architettura. Per altre informazioni su come creare i diagrammi di modellazione in generale, vedere Edit UML models and diagrams.

Le tabelle nelle sezioni seguenti descrivono gli elementi che è possibile usare nei diagrammi di attività e le relative proprietà principali. Per un elenco completo delle proprietà degli elementi, vedere Properties of elements on UML activity diagrams.

Le azioni e gli altri elementi visualizzati in un diagramma di attività costituiscono un'attività. È possibile visualizzare l'attività in Esplora modelli UML. Viene creata quando si aggiunge il primo elemento al diagramma.

Per leggere un diagramma, si supponga che un token, o thread di controllo, passi i connettori da un'azione alla successiva.

È possibile visualizzare una sequenza di azioni con rami e cicli. Per ulteriori informazioni su come utilizzare gli elementi descritti, vedere la sezione Descrizione del flusso di controllo dell'argomento Diagrammi di attività UML: linee guida.

Flusso di controllo semplice

Forma

Elemento

Descrizione e proprietà principali

1

Azione

Passaggio dell'attività in cui gli utenti o il software esegue un'attività.

L'azione può essere avviata quando un token è arrivato a tutti i relativi flussi in ingresso. Al termine, i token vengono inviati a tutti i flussi in uscita.

  • Body: specifica l'azione in dettaglio.

  • Language: linguaggio dell'espressione in Body.

  • Local Postconditions: vincoli che devono essere soddisfatti al termine dell'esecuzione. L'obiettivo raggiunto dall'azione.

  • Local Preconditions: vincoli che devono essere soddisfatti prima dell'inizio dell'esecuzione.

2

Flusso di controllo

Connettore che mostra il flusso del controllo tra le azioni. Per interpretare il diagramma, si immagini che un token un token passi da un'azione alla successiva.

Per creare un flusso di controllo, usare lo strumento Connettore.

3

Nodo iniziale

Indica la prima azione o le prime azioni nell'attività. Quando l'attività inizia, un token passa dal nodo iniziale.

4

Nodo finale attività

Fine all'attività. Quando arriva un token, l'attività termina.

5

Nodo decisione

Ramo condizionale in un flusso. Ha un input e due o più output. Un token in ingresso emerge solo su uno degli output.

6

Protezione

Condizione che specifica se un token può passare lungo un connettore. Usato più frequentemente sui flussi in uscita di un nodo decisione.

Per impostare una protezione, fare clic con il pulsante destro del mouse su un flusso, quindi scegliere Proprietà e quindi impostare la proprietà Guard.

7

Nodo unione

Richiesto per unire flussi che sono stati suddivisi con un nodo decisione. Ha due o più input e un output. Un token su qualsiasi input emerge sull'output.

8

Commento

Fornisce informazioni aggiuntive sugli elementi ai quali è collegato.

9

Azione chiama comportamento

Azione definita più dettagliatamente su un altro diagramma di attività.

  • IsSynchronous: se true, l'azione attende fino al termine dell'attività.

  • Behavior: l'attività richiamata.

(non mostrato)

Azione chiama operazione

Azione che chiama un'operazione su un'istanza di una classe.

Attività

Flusso di lavoro raffigurato da un diagramma di attività. Per vedere le proprietà di un'attività, è necessario selezionarla in Esplora modelli UML.

  • Is Read Only: se true, l'attività non deve modificare lo stato di un oggetto.

  • Is Single Execution: se true, esiste al massimo un'esecuzione di questo diagramma alla volta.

Diagramma attività UML

Diagramma che visualizza un'attività.. Per vedere le proprietà, fare clic su una parte vuota del diagramma.

System_CAPS_noteNota

I nomi del diagramma di attività, il file contenente il diagramma e l'attività visualizzata dal diagramma possono essere tutti diversi.

È possibile descrivere sequenze di azioni eseguite contemporaneamente. Per altre informazioni, vedere Creazione di flussi simultanei.

Diagramma di attività che mostra un flusso simultaneo

Forma

Elemento

Descrizione

11

Nodo fork

Divide un singolo flusso in flussi simultanei. Ogni token in ingresso produce un token su ogni connettore in uscita.

12

Nodo join

Combina i flussi simultanei in un singolo flusso. Quando ogni flusso in ingresso ha un token in attesa, viene prodotto un token sull'output.

13

Azione invia segnale

Azione che invia un messaggio o un segnale a un'altra attività o a un thread simultaneo nella stessa attività. Il tipo e il contenuto del messaggio sono dati dal titolo dell'azione o vengono specificati nei commenti aggiuntivi.

L'azione può inviare dati nel segnale che può essere passato all'azione in un flusso oggetto o un pin di input (16).

14

Azione accetta evento

Azione che attende un messaggio o un segnale prima di poter continuare. Il tipo del messaggio che può essere ricevuto dall'azione è dato dal titolo dell'azione o specificato nei commenti aggiuntivi.

Se l'azione non ha un flusso di controllo in ingresso, produce un token quando riceve un messaggio.

L'azione può ricevere dati nel segnale che può essere passato su un flusso oggetto o un pin di input (17).

  • IsUnmarshall: se true, possono essere presenti diversi pin di output tipizzati in cui viene eseguito l'unmarshalling. Se false, tutti i dati vengono visualizzati in un unico pin.

È possibile descrivere il flusso di dati da un'azione a un altra. Per altre informazioni sugli elementi usati in questa sezione, vedere la sezione relativa alla creazione di flussi di dati dell'argomento Linee guida per la creazione di un diagramma di attività.

Diagramma di attività che mostra un flusso di dati

Forma

Elemento

Descrizione

15

Nodo oggetto

Rappresenta i dati che passano lungo un flusso.

  • Ordering: Il modo in cui vengono archiviati più token.

  • Selection: richiama un processo, definibile in un altro diagramma, che filtra i dati.

  • Upper Bound: 0 indica che i dati devono passare direttamente lungo il flusso; * indica che è possibile archiviare i dati nel flusso.

  • Type: tipo di oggetti archiviati e trasmessi.

16

Pin di input

Rappresenta i dati che può ricevere un'azione quando viene eseguita.

  • Type: tipo di oggetti trasmessi.

17

Pin di output

Rappresenta i dati che un'azione produce quando viene eseguita.

  • Type: tipo di oggetti trasmessi.

18

Nodo parametro attività

Nodo oggetto tramite il quale i dati possono essere ricevuti o prodotti dall'attività.

Usato quando l'attività rappresentata dal diagramma viene chiamata da un'altra attività o quando il diagramma descrive un'operazione o una funzione.

  • Type: tipo di oggetti trasmessi.

(non mostrato)

Flusso oggetto

Connettore che mostra il flusso dei dati tra le azioni e i nodi oggetto.

Per creare un flusso oggetto, usare lo strumento Connettore per collegare un pin di input o di output o un nodo oggetto a un altro elemento.

  • Selection: richiama un processo, definibile in un altro diagramma, che filtra i dati.

  • Selection: richiama un processo, che può essere definito in un altro diagramma, che trasforma i dati.

  • IsMulticast: indica che potrebbero essere presenti diversi componenti o oggetti destinatario.

  • IsMultiReceive: indica che gli input potrebbero essere ricevuti da diversi oggetti o componenti.

Mostra:
© 2016 Microsoft