Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Completamento di una conversazione tra istanze

Questa esercitazione è destinata agli utenti che non hanno familiarità con Service Broker, ma che conoscono i concetti relativi ai database e le istruzioni Transact-SQL. Attraverso questa esercitazione verrà illustrato ai nuovi utenti come creare ed eseguire una conversazione semplice tra due database su istanze separate di Motore di database.

Questa esercitazione si basa sulle attività illustrate in Completamento di una conversazione tra database. In questa esercitazione verrà illustrato come configurare una conversazione in modo che venga eseguita tra due istanze di Motore di database.

I passaggi di questa esercitazione sono gli stessi dell'esercitazione Completamento di una conversazione tra database, con le seguenti eccezioni:

  • I due database si troveranno su istanze separate di Motore di database.

  • Verrà descritto come creare endpoint e route di Service Broker per stabilire connessioni di rete tra due istanze.

  • Le esercitazioni precedenti non consentivano la trasmissione di messaggi in rete. Utilizzavano pertanto le autorizzazioni di Motore di database per impedire l'accesso non autorizzato ai messaggi. Nella lezione 3 verrà illustrato come creare certificati e associazioni ai servizi remoti per crittografare i messaggi in rete.

In questa esercitazione l'istanza di Motore di database che contiene il database Initiator è nota come istanza del servizio Initiator. L'istanza che contiene il database di destinazione è nota come istanza di destinazione.

L'esercitazione è suddivisa in sei lezioni:

Lezione 1: Creazione del database di destinazione

In questa lezione si creeranno il database di destinazione e tutti gli oggetti che non hanno dipendenze dal database Initiator. Tali oggetti includono l'endpoint, la chiave master, il certificato, gli utenti, i tipi di messaggio, il contratto, il servizio e la coda.

Lezione 2: Creazione del database dell'initiator

In questa lezione si creeranno il database Initiator e l'endpoint, la chiave master, il certificato, gli utenti, le route, le associazioni ai servizi remoti, i tipi di messaggio, il contratto, il servizio e la coda corrispondenti.

Lezione 3: Completamento degli oggetti di conversazione di destinazione

In questa lezione si creeranno gli oggetti di destinazione che hanno dipendenze dal database Initiator. Tali oggetti includono i certificati, gli utenti, le route e le associazioni ai servizi remoti.

Lezione 4: Inizio della conversazione

In questa lezione si avvierà la conversazione e si invierà un messaggio di richiesta dal servizio Initiator alla destinazione.

Lezione 5: Ricezione di una richiesta e invio di una risposta

In questa lezione si riceverà il messaggio di richiesta nel servizio di destinazione e si invierà un messaggio di risposta al servizio Initiator.

Lezione 6: Ricezione della risposta e fine della conversazione

In questa lezione si riceverà il messaggio di risposta nel servizio Initiator e si terminerà la conversazione.

Per completare questa esercitazione, è necessario conoscere il linguaggio Transact-SQL e la modalità di utilizzo dell'editor di query del Motore di database in SQL Server Management Studio.

È necessario disporre di due istanze di Motore di database installate. Se le due istanze si trovano in computer separati, connettersi sempre a ogni istanza da una copia di Management Studio nello stesso computer. Non connettersi ad esempio all'istanza del servizio Initiator da una copia di Management Studio nel computer di destinazione.

È necessario disporre di un solo account di accesso autorizzato in entrambe le istanze. In entrambe le istanze, l'account di accesso deve essere un membro del ruolo predefinito del server sysadmin o disporre delle seguenti autorizzazioni per eseguire questa esercitazione:

  • ALTER ANY LINKED SERVER.

  • CREATE ENDPOINT.

  • Almeno una delle autorizzazioni CREATE DATABASE, CREATE ANY DATABASE o ALTER ANY DATABASE.

Entrambe le istanze di Motore di database devono essere in esecuzione con un account di Windows valido anche per l'accesso all'altra istanza.

È necessario che in entrambi i sistemi sia installato quanto segue:

  • Qualsiasi edizione di SQL Server 2005 o SQL Server 2008. Solo un'istanza può essere tuttavia di SQL Server Express Edition.

  • SQL Server Management Studio o Management Studio Express.

  • Internet Explorer 6 o versioni successive.

I firewall per entrambi i sistemi devono essere configurati in modo da consentire le connessioni alla porta UDP 1434 e alle porte TCP 1433 e 4022. Utilizzare lo strumento Gestione configurazione per garantire che entrambe le istanze consentano le connessioni TCP/IP e che il servizio SQL Server Browser servizio sia in esecuzione in entrambi i computer.

Nota Nota

Per la consultazione delle esercitazioni è consigliabile aggiungere i pulsanti Argomento precedente e Argomento successivo alla barra degli strumenti dell'applicazione utilizzata per visualizzare i documenti. Per ulteriori informazioni, vedere Aggiunta dei pulsanti Argomento precedente e Argomento successivo alla Guida.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2015 Microsoft