Generatore EDM (EdmGen.exe)
Il presente articolo è stato tradotto manualmente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Generatore EDM (EdmGen.exe)

 

EdmGen.exe è uno strumento da riga di comando per l'uso di file di modello e di mapping Entity Framework.Lo strumento EdmGen.exe consente di effettuare le operazioni seguenti:

Lo strumento EdmGen.exe viene installato nella directory .NET Framework.In molti casi, il file si trova in C:\windows\Microsoft.NET\Framework\v4.0.Per i sistemi a 64 bit, questa directory si trova in C:\windows\Microsoft.NET\Framework64\v4.0.È anche possibile accedere allo strumento dal prompt dei comandi di Visual Studio facendo clic sul pulsante Start, scegliendo Tutti i programmi, Microsoft Visual Studio 2010, Visual Studio Tools, quindi Prompt dei comandi di Visual Studio 2010.

EdmGen /mode:choice [options]

Quando si usa lo strumento EdmGen.exe, è necessario specificare una delle modalità seguenti.

Modalità

Descrizione

/mode:ValidateArtifacts

Consente di convalidare i file con estensione csdl, ssdl e msl e di visualizzare eventuali errori o avvisi.

Questa opzione richiede almeno uno degli argomenti /inssdl o /incsdl.Se si specifica /inmsl, sono necessari anche gli argomenti /inssdl e /incsdl.

/mode:FullGeneration

Consente di usare le informazioni sulla connessione al database specificate nell'opzione /connectionstring e di generare file con estensione csdl, ssdl e msl, nonché file di visualizzazione e del livello di oggetti.

Questa opzione richiede l'argomento /connectionstring e un argomento /project oppure gli argomenti /outssdl, /outcsdl, /outmsdl, /outobjectlayer, /outviews, /namespace e /entitycontainer.

/mode:FromSSDLGeneration

Consente di generare file con estensione csdl e msl, codice sorgente e visualizzazioni dal file con estensione ssdl specificato.

Questa opzione richiede l'argomento /inssdl e un argomento /project oppure gli argomenti /outcsdl, /outmsl, /outobjectlayer, /outviews, /namespace, e /entitycontainer.

/mode:EntityClassGeneration

Consente di creare un file di codice sorgente contenente le classi generate dal file con estensione csdl.

Questa opzione richiede l'argomento /incsdl e l'argomento /project o /outobjectlayer.L'argomento /language è facoltativo.

/mode:ViewGeneration

Consente di creare un file di codice sorgente contenente le visualizzazioni generate dai file con estensione csdl, ssdl e msl.

Questa opzione richiede l'argomento /inssdl, /incsdl, /inmsl, e gli argomenti /project o /outviews.L'argomento /language è facoltativo.

Opzione

Descrizione

/p[roject]:<string>

Consente di specificare il nome del progetto da usare.Il nome del progetto viene usato come impostazione predefinita per la configurazione dello spazio dei nomi, il nome dei file di modello e di mapping, il nome del file di origine degli oggetti e il nome del file di origine di generazione delle visualizzazioni.Il nome del contenitore di entità viene impostato su <progetto>Context.

/prov[ider]:<string>

Nome del provider di dati .NET Framework da usare per generare il file del modello di archiviazione (con estensione ssdl).Il provider predefinito .NET Framework è il provider di dati per SQL Server (System.Data.SqlClient).

/c[onnectionstring]:<connection string>

Consente di specificare la stringa usata per la connessione all'origine dati.

/incsdl:<file>

Consente di specificare il file con estensione csdl o una directory contenente i file con questa estensione.Questo argomento può essere specificato più volte in modo che sia possibile indicare più directory o file con estensione csdl.La specifica di più directory può essere utile per generare classi (/mode:EntityClassGeneration) o visualizzazioni (/mode:ViewGeneration) quando il modello concettuale è suddiviso in più file.Può inoltre risultare utile quando si desidera convalidare più modelli (/mode:ValidateArtifacts).

/refcsdl:<file>

Consente di specificare il file con estensione csdl aggiuntivo o i file usati per risolvere qualsiasi riferimento nel file con estensione csdl di origine.Il file con estensione csdl di origine è il file specificato dall'opzione /incsdl.Il file /refcsdl contiene i tipi da cui dipende il file con estensione csdl di origine.Questo argomento può essere specificato più volte.

/inmsl:<file>

Consente di specificare il file con estensione msl o una directory contenente i file con questa estensione.Questo argomento può essere specificato più volte in modo che sia possibile indicare più directory o file con estensione msl.La specifica di più directory può essere utile per generare visualizzazioni (/mode:ViewGeneration) quando il modello concettuale è suddiviso in più file.Può inoltre risultare utile quando si desidera convalidare più modelli (/mode:ValidateArtifacts).

/inssdl:<file>

Consente di specificare il file con estensione ssdl o una directory contenente i file con questa estensione.Questo argomento può essere specificato più volte in modo che sia possibile indicare più directory o file con estensione ssdl.Può risultare utile quando si desidera convalidare più modelli (/mode:ValidateArtifacts).

/outcsdl:<file>

Consente di specificare il nome del file con estensione csdl che verrà creato.

/outmsl:<file>

Consente di specificare il nome del file con estensione msl che verrà creato.

/outssdl:<file>

Consente di specificare il nome del file con estensione ssdl che verrà creato.

/outobjectlayer:<file>

Consente di specificare il nome del file di codice sorgente contenente gli oggetti generati dal file con estensione csdl.

/outviews:<file>

Consente di specificare il nome del file di codice sorgente contenente le visualizzazioni generate.

/language:[VB|CSharp]

Consente di specificare il linguaggio per i file di codice sorgente generati.Il linguaggio predefinito è C#.

/namespace:<string>

Consente di specificare lo spazio dei nomi del modello da usare.Lo spazio dei nomi viene impostato nel file con estensione csdl quando si esegue /mode:FullGeneration o /mode:FromSSDLGeneration.Lo spazio dei nomi non viene usato quando si esegue /mode:EntityClassGeneration.

/entitycontainer:<string>

Consente di specificare il nome da applicare all'elemento <EntityContainer> nei file di modello e di mapping generati.

/pl[uralize]

Applica le regole della lingua inglese per i singolari e i plurali ai nomi Entity, EntitySet e NavigationProperty nel modello concettuale.Questa opzione eseguirà le azioni seguenti:

  • Renderà singolari tutti i nomi di EntityType.

  • Renderà plurali tutti i nomi di EntitySet.

  • Renderà singolare il nome di ogni oggetto NavigationProperty che restituisce al massimo un'entità.

  • Renderà plurale il nome di ogni oggetto NavigationProperty che restituisce più entità.

/SupressForeignKeyProperties or /nofk

Impedisce l'esposizione di colonne di chiavi esterne come proprietà scalari sui tipi di entità nel modello concettuale.

/help oppure ?

Visualizza la sintassi e le opzioni di comando dello strumento.

/nologo

Consente di disattivare la visualizzazione del messaggio di copyright.

/targetversion: <string>

Versione di .NET Framework usata per compilare il codice generato.Le versioni supportate sono la 4 e la 4.5.Il valore predefinito è 4.

Mostra:
© 2016 Microsoft