Questa pagina è stata utile?
I suggerimenti relativi al contenuto di questa pagina sono importanti. Comunicaceli.
Altri suggerimenti?
1500 caratteri rimanenti
Impostazioni app

Impostazioni app

Aggiornamento: giugno 2015

Servizi mobili di Microsoft Azure consente di archiviare in sicurezza i valori come impostazioni dell'app a cui è possibile accedere dagli script del server in fase di runtime. Le impostazioni dell'app vengono archiviate crittografate e vengono impostate, aggiornate ed eliminate dagli amministratori nel Portale di gestione. Quando si archiviano dati persistenti, ad esempio le credenziali di accesso o le chiavi condivise, nelle impostazioni dell'app, è disponibile un solo punto di archiviazione a cui è possibile accedere da vari script del server nel servizio mobile.

Quando si archiviano le credenziali per altri servizi, ad esempio le credenziali di Twitter OAuth, direttamente nel codice, queste credenziali possono finire in un computer locale. Pertanto, con un back-end .NET o quando si utilizza il controllo del codice sorgente per pubblicare gli script del server per un back-end JavaScript, è necessario limitare l'accesso ai file che contengono le credenziali. Per questo motivo, è opportuno archiviare le credenziali importanti come impostazioni dell'app anziché direttamente nel codice.

Per un servizio mobile back-end JavaScript, è possibile accedere alle impostazioni archiviate dalla proprietà config dell'oggetto servizio in un'API personalizzata. Nell'esempio seguente viene ottenuto il valore di un'impostazione personalizzata denominata MY_CUSTOM_SETTING:

var customSetting = 
        request.service.config.appSettings.MY_CUSTOM_SETTING;

In uno script di processo di pianificazione o operazione di tabella, è possibile accedere alle impostazioni dell'app caricando il modulo mobileservice-config Node.js. Nell'esempio seguente viene ottenuto l'oggetto impostazioni JSON utilizzando la funzione globale require per caricare il modulo di configurazione per il servizio mobile:

var settings = require('mobileservice-config').appSettings;

Per un servizio mobile back-end .NET, è possibile accedere alle impostazioni archiviate dalla proprietà Services in ogni controller o processo pianificato. Nell'oggetto ServiceSettingsDictionary restituito dalla proprietà Settings sono disponibili proprietà per tutte le impostazioni del servizio predefinite. È possibile accedere alle impostazioni personalizzate dall'oggetto Dictionary, come indicato di seguito:

// Try to get the stored Twitter access token from app settings.  
if (!(Services.Settings.TryGetValue("TWITTER_ACCESS_TOKEN", out accessToken) |
Services.Settings.TryGetValue("TWITTER_ACCESS_TOKEN_SECRET", out accessTokenSecret)))
{
    Services.Log.Error("Could not retrieve Twitter access credentials.");
}

È possibile definire le impostazioni dell'app come coppie chiave/valore nella sezione appSettings del file Web.config del progetto back-end .NET. Questi valori vengono utilizzati durante la verifica di un progetto back-end sul computer locale. Durante l'esecuzione in Azure, questi valori vengono ignorati e vengono invece utilizzate le impostazioni del portale.

Quando si archiviano i dati nelle impostazioni dell'app, tenere presente quanto segue:

  • I nomi devono essere univoci (senza distinzione tra maiuscole e minuscole).

  • I nomi devono essere composti da meno di 60 caratteri e i valori devono essere composti da meno di 1000 caratteri.

  • Il numero massimo di impostazioni per un singolo servizio mobile è 1000.

Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft