VENDITE: 1-800-867-1389

Procedura: Preparare Visual Studio per l'uso di Cache nel ruolo (Cache di Azure)

Aggiornamento: settembre 2014

noteNota
Per indicazioni sulla scelta dell'offerta di Cache di Azure più adatta alla propria applicazione, vedere Qual è l'offerta di Cache di Azure più adatta alle mie esigenze?.

Questo argomento illustra come preparare un progetto di Visual Studio per usare Cache di Microsoft Azure. Sono incluse le seguenti attività:

  • Verificare che come destinazione sia specificata la versione corretta di .NET Framework.

  • Fare riferimento agli assembly di memorizzazione nella cache.

Una volta eseguite queste attività, è possibile configurare il client della cache nella sezione dataCacheClient del file dell'applicazione o del file web.config. In questo modo è possibile usare i metodi di memorizzazione nella cache nello spazio dei nomi Microsoft.ApplicationServer.Caching.

WarningAvviso
Microsoft AppFabric 1.1 per Windows Server e Cache di Microsoft Azure non devono essere installati nello stesso computer. Questo vale sia per il prodotto sia per l'SDK. È possibile che venga fatto erroneamente riferimento ad alcuni degli assembly di Microsoft AppFabric 1.1 per Windows Server nella Global Assembly Cache. Questo potrebbe causare comportamenti errati o imprevisti.

  1. Aprire il progetto di Visual Studio.

  2. In Esplora soluzioni fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del progetto, quindi scegliere Proprietà.

  3. Per un progetto Visual C#, effettuare le seguenti operazioni:

    1. Fare clic sulla scheda Applicazione della finestra di dialogo Proprietà progetto.

    2. Verificare che la destinazione sia .NET Framework 2.0 o versioni successive (non Client Profile).

  4. Per un progetto Visual Basic, effettuare le seguenti operazioni:

    1. Selezionare la sezione Compilazione della finestra di dialogo Proprietà progetto.

    2. Nella parte inferiore della pagina Compilazione fare clic sul pulsante Opzioni di compilazione avanzate.

    3. Verificare che la destinazione sia .NET Framework 2.0 o versioni successive (non Client Profile).

ImportantImportante
Non usare Client Profile per la versione di .NET Framework di destinazione. In Visual Studio selezionare le versioni di .NET Framework in cui non è specificato "Client Profile".

Per aggiungere i riferimenti ad assembly, è necessario che di Azure SDK sia installato nel computer. Per istruzioni, vedere la pagina di download di Azure SDK.

Nei passaggi che seguono viene usato un pacchetto NuGet per aggiungere i riferimenti agli assembly e le modifiche alla configurazione necessari. Questa procedura riguarda l'uso di Cache nel ruolo ospitato in un ruolo di di Azure nella stessa distribuzione.

  1. In Esplora soluzioni fare clic con il pulsante destro del mouse sul nome del progetto, quindi scegliere Aggiungi riferimento al pacchetto di librerie (NuGet 1.2) oppure Gestisci pacchetti NuGet (NuGet 2.0 o versioni successive).

  2. Nel riquadro a sinistra selezionare la categoria Online.

  3. Cercare WindowsAzure.Caching.

  4. Installare il pacchetto di Cache nel ruolo denominato Microsoft.WindowsAzure.Caching (NuGet 1.2) oppure Azure Caching (NuGet 2.0 o versioni successive).

    Schermata del pacchetto di anteprima di memorizzazione nella cache (NuGet 1,2)

    Schermata del pacchetto di anteprima di memorizzazione nella cache (NuGet 2,0)

Oltre ad aggiungere i riferimenti agli assembly appropriati, questo pacchetto modifica il file di configurazione (app.config o web.config) per il progetto di destinazione e aggiunge una sezione boilerplate di dataCacheClient simile alla seguente.

<dataCacheClients>
  <dataCacheClient name="default">
    <autoDiscover isEnabled="true" identifier="[cache cluster role name]" />
    <!--<localCache isEnabled="true" sync="TimeoutBased" objectCount="100000" ttlValue="300" />-->
  </dataCacheClient>
</dataCacheClients>

L'ultimo passaggio consiste nella modifica dell'attributo identifier da "[cache cluster role name]" al nome effettivo del ruolo in cui Cache nel ruolo è abilitato. In una topologia basata su risorse condivise il ruolo può essere lo stesso, ad esempio "WebRole1", mentre in una topologia dedicata il ruolo può essere diverso, ad esempio "CacheWorkerRole1". Per esempi su entrambe le topologie, vedere Esempi di Cache nel ruolo (Cache di Azure).

noteNota
La disinstallazione del pacchetto NuGet non determina la rimozione della sezione dataCacheClients se quest'ultima è stata personalizzata. Questa deve essere rimossa manualmente.

Il pacchetto NuGet aggiunge riferimenti ai seguenti assembly:

  • Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureClientHelper

  • Microsoft.ApplicationServer.Caching.AzureCommon

  • Microsoft.ApplicationServer.Caching.Client

  • Microsoft.ApplicationServer.Caching.Core

  • Microsoft.Web.DistributedCache

  • Microsoft.WindowsFabric.Common

  • Microsoft.WindowsFabric.Data.Common

noteNota
È possibile definire manualmente i riferimenti a questi assembly senza usare il pacchetto NuGet. Per impostazione predefinita vengono installati in C:\Programmi\Microsoft SDKs\Azure\.NET SDK\<versione corrente>\ref\Caching.

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft