VENDITE: 1-800-867-1389

Modifica dei livelli di servizio e dei livelli di prestazioni di un database

Aggiornamento: febbraio 2015

Questo argomento descrive le operazioni da eseguire per passare tra i livello di servizio e i livelli di prestazioni del database SQL di Azure.

Usare le informazioni contenute nell'argomento relativo all'aggiornamento dei database Web/Business del database SQL a nuovi livelli di servizio e l'argomento Livelli di servizio e livelli di prestazioni del database SQL di Azure per determinare il livello di servizio e il livello di prestazioni appropriati per il Database SQL di Azure.

È possibile passare facilmente tra i livelli di servizio usando Portale di gestione di Azure, PowerShell o l'API REST.

Quando si passa da un livello di servizio all'altro, considerare quanto segue:

  • Prima di eseguire l'aggiornamento a livelli di servizio o prestazioni più elevati, assicurarsi di disporre della quota di database disponibile sul server. Se sono necessarie quote aggiuntive, contattare il Supporto tecnico.

  • Non è possibile eseguire l'aggiornamento dei database federati ai livelli di servizio Basic, Standard o Premium.


    ImportantImportante
    L'implementazione corrente delle federazioni verrà ritirata con i livelli di servizio Web e Business. Provare a usare una scalabilità elastica per Database SQL di Azure per compilare una soluzione partizionata con scalabilità orizzontale nel Database SQL di Azure. Per provarla, vedere Introduzione alla funzionalità di scalabilità elastica del database SQL di Azure (anteprima).

  • Per eseguire il downgrade di un database, il formato dello stesso dovrà essere inferiori al massimo concesso per il livello di servizio di destinazione. Per altre informazioni sul formato concesso per ogni livello di servizio, consultare la tabella relativa a livelli di servizio e dimensioni del database più avanti in questa sezione.

  • Quando si esegue il downgrade da un livello di servizio Premium è necessario prima terminare tutte le relazioni di replica geografica. È possibile eseguire la procedura descritta nell'argomento Terminare una relazione di copia continua per arrestare il processo di replica tra il database primario e quello secondario attivo.

  • Le offerte di servizi di ripristino sono diverse per i vari livelli di servizio. Se si effettua il downgrade, si rischia di perdere la possibilità di effettuare il ripristino a un momento specifico o si potrebbe usufruire di un periodo di conservazione inferiore per i backup. Per altre informazioni, vedere Backup e ripristino del database SQL di Azure.

  • È possibile apportare fino a quattro modifiche di database singole (livello di servizio o livello di prestazioni) nell'arco di 24 ore.

  • Le nuove proprietà del database non verranno applicate finché le modifiche non vengono completate.

 

MAXSIZE Web Business Base Standard Premium

100 MB

500 MB

1 GB

√ (D)

2 GB

√ (D)

5 GB

10 GB

√ (D)

20 GB

30 GB

40 GB

50 GB

100 GB

150 GB

200 GB

250 GB

√ (D)

300 GB

400 GB

500 GB

√ (D)

ImportantImportante
I livelli di servizio Business e Web verranno ritirati a settembre 2015. Per altre informazioni, vedere Domande frequenti sull'interruzione delle edizioni Web e Business.

Per aggiornare un database, è possibile procedere in uno dei modi illustrati di seguito. I passaggi descritti sono specifici dell'aggiornamento a un livello di servizio Premium, ma sono gli stessi per tutti gli aggiornamenti.

  1. Usare l'account Microsoft per accedere al portale di gestione di Azure.

  2. Passare alla scheda DATABASE SQL.

  3. Selezionare un database dall'elenco Database. Verrà aperto il database nella pagina Dashboard del database o Avvio rapido.

  4. Selezionare la scheda Scala per il database.

  5. Nella sezione Generale selezionare PREMIUM per il livello di servizio.

  6. Per Livello delle prestazioni selezionare P1, P2 o P3.

    Le risorse che determinano la potenza di ciascun livello di prestazioni sono rappresentate in DTU. Per altre informazioni sui livelli di prestazioni e sulle DTU, vedere Livelli di servizio e livelli di prestazioni del database SQL di Azure.

  7. Nella barra dei comandi nella parte inferiore della schermata fare clic sul pulsante Salva.

  8. Viene visualizzata una finestra Conferma. Leggere le informazioni fornite e fare clic sulla casella di controllo per confermare.

  1. Usare Set-AzureSqlDatabase per specificare il livello di prestazioni, le dimensioni massime e il livello di servizio del database. Per un elenco delle dimensioni di database supportate dai diversi livelli di servizio, vedere Livelli di servizio (edizioni) del database SQL di Azure.

  2. Impostare il contesto server con il cmdlet New-AzureSqlDatabaseServerContext. La sintassi di esempio è fornita nella sezione Uso dei comandi di Azure PowerShell.

  3. Ottenere un handle per il database e il livello di prestazioni di destinazione. Specificare il livello di prestazioni mediante Set-AzureSqlDatabase –ServiceObjective

    Esempio d'uso

    In questo esempio:

    noteNota
    In questo esempio viene mostrato l'aggiornamento a un livello di servizio Premium.

    Viene creato l'handle $db che punta al nome di database "somedb".

    Viene creato l'handle $P1 che punta al livello di prestazioni Premium 1.

    Il livello di prestazioni per il database $db viene impostato su $P1.

     
    $db = Get-AzureSqlDatabase $serverContext –DatabaseName "somedb"
    
    $P1= Get-AzureSqlDatabaseServiceObjective $serverContext -ServiceObjectiveName "P1"
    
    Set-AzureSqlDatabase $serverContext –Database $db –ServiceObjective $P1 –Edition Premium
    
    

Per effettuare il downgrade di un database a un livello di servizio più basso, è possibile procedere in uno dei modi illustrati di seguito.

  1. Usare l'account Microsoft per accedere al portale di gestione di Azure.

  2. Passare alla scheda DATABASE SQL.

  3. Selezionare la scheda SCALA per il database desiderato.

  4. Nella sezione Generale selezionare il livello di servizio a cui si desidera effettuare il downgrade.

  5. Nella barra dei comandi nella parte inferiore della schermata fare clic sul pulsante Salva.

  6. Se applicabile, nella pagina Conferma leggere le informazioni fornite e fare clic sulla casella di controllo per confermare la modifica.

  1. Usare Set-AzureSqlDatabase per specificare il livello di servizio, il livello di prestazioni e le dimensioni massime per il database.

  2. Impostare il contesto server usando New-AzureSqlDatabaseServerContext dalla sintassi di esempio fornita nella sezione Uso dei comandi di Azure PowerShell.

  3. Effettuare le operazioni seguenti:

    • Ottenere un handle per il database.

    • Ottenere un handle per il livello di prestazioni.

    • Specificare il livello di servizio, il livello di prestazioni e le dimensioni massime per il database usando Set-AzureSqlDatabase –ServiceObjective.

      Esempio d'uso

      Questo esempio mostra come eseguire il downgrade di un database da un livello di servizio Premium a un livello di servizio Standard:

      • Viene creato l'handle $db che punta al nome di database "somedb".

      • Viene creata la variabile $S2 che punta al livello di prestazioni Standard S2.

      • Il livello di prestazioni per il database $db viene impostato su $S2.

      • Specificare il livello di servizio e le dimensioni massime per il database usando i parametri -Edition e -MaxSizeGB. Il valore specificato per il parametro –MaxSizeGB deve essere valido anche per il livello di servizio di destinazione. Nella parte iniziale di questo argomento è disponibile una tabella contenente i valori MaxSize per ogni livello di servizio.

      $db = Get-AzureSqlDatabase $serverContext –DatabaseName “somedb”
      $S2 = Get-AzureSqlDatabaseServiceObjective $serverContext -ServiceObjectiveName "S2"
      
      Set-AzureSqlDatabase $serverContext –Database $db –ServiceObjective $S2 –Edition Standard –MaxSizeGB 40
      

È possibile aumentare o ridurre il livello di prestazioni di un database Standard o Premium procedendo in uno dei modi illustrati di seguito. La modifica del livello di prestazioni del database può richiedere tempo. Per altre informazioni, vedere la sezione Impatto delle modifiche del database Premium indicata di seguito.

WarningAvviso
Se si desidera modificare il livello di prestazioni di un database Premium per cui sono configurate relazioni di Replica geografica attiva, procedere nel seguente ordine per il database primario e quelli secondari attivi:

È necessario procedere in questo modo perché i database secondari attivi devono avere un livello di prestazioni uguale o superiore a quello del database primario.

  • Se si intende passare da un livello di prestazioni più alto a uno più basso, iniziare con il database primario e quindi procedere con uno o più database secondari attivi.

  • Se si intende passare da un livello di prestazioni più basso a uno più alto, iniziare con i database secondari attivi e infine procedere con il database primario.

  1. Usare l'account Microsoft per accedere al portale di gestione di Azure.

  2. Passare alla scheda DATABASE SQL.

  3. Selezionare un database dall'elenco Database per l'account o per un server specifico. Verrà aperto il database nella pagina Dashboard del database o Avvio rapido.

  4. Selezionare la scheda Scala per il database.

  5. Per l'opzione livello di prestazioni selezionare un livello di prestazioni.

  6. Nella barra dei comandi nella parte inferiore della schermata fare clic sul pulsante Salva.

  1. Usare Set-AzureSqlDatabase per specificare il livello di prestazioni per il database.

  2. Impostare il contesto server mediante il cmdlet New-AzureSqlDatabaseServerContext. La sintassi di esempio è fornita nella sezione Uso dei comandi di Azure PowerShell.

  3. Effettuare le operazioni seguenti:

    • Ottenere un handle per il database.

    • Ottenere un handle per il livello di prestazioni.

    • Specificare il livello di prestazioni mediante Set-AzureSqlDatabase –ServiceObjective.

      Esempio d'uso

      In questo esempio:

      • Viene creato l'handle $db che punta al nome di database "somedb".

      • Viene creato l'handle $P2 che punta al livello di prestazioni Premium 2.

      • Il livello di prestazioni per il database $db viene impostato su $P2.

      $db = Get-AzureSqlDatabase $serverContext –DatabaseName “somedb”
      $P2 = Get-AzureSqlDatabaseServiceObjective $serverContext -ServiceObjectiveName "P2"
      
      Set-AzureSqlDatabase $serverContext –Database $db –ServiceObjective $P2
      

In questa sezione vengono fornite informazioni sugli effetti dell'aggiornamento a un livello di servizio Standard o Premium o dell'applicazione di modifiche relative al livello di prestazioni al database.

Le connessioni al database potrebbero essere temporaneamente interrotte al termine di una modifica del livello di prestazioni o di un aggiornamento/downgrade e potrebbero trascorrere alcuni secondi prima di poter ristabilire le connessioni. Le applicazioni di Database SQL devono essere codificate in modo da essere resilienti alle disconnessioni che possono verificarsi in qualsiasi momento in Database SQL in caso di errore di un computer nel datacenter e di failover del servizio Database SQL nel database. Non è richiesta alcuna modifica di implementazione da parte dell'applicazione per usare un database Premium o apportare modifiche al livello di prestazioni di un database Premium.

Una modifica SLO per un database riguarda spesso lo spostamento di dati e quindi potrebbero trascorrere diverse ore prima del completamento della richiesta di modifica e dell'entrata in vigore della modifica della fatturazione associata. Lo spostamento di dati si verifica per le modifiche in caso di aggiornamento o downgrade di un database, nonché in caso di modifica del livello di prestazioni del database.

Latenza per modifiche SLO che riguardano lo spostamento di dati

Una volta determinate le dimensioni di archiviazione del database, la latenza di una richiesta di modifica SLO può essere stimata in base alla seguente euristica:

3 x (5 minutes + database size / 150 MB/minute)

Se ad esempio la dimensione del database è di 50 GB, la latenza della richiesta di modifica SLO viene stimata in base alla seguente euristica:

3 x (5 minutes + 50 GB x 1024 MB/GB / 150 MB/minute) ≈17 hours

Le stime relative ai limiti inferiore e superiore con questa euristica variano da 15 minuti per un database vuoto a circa 2 giorni per un database di 150 GB. Le stime possono variare ulteriormente a seconda delle condizioni nel data center.

Latenza per il passaggio da un livello di prestazioni più alto a uno più basso

In genere non si verifica alcuno spostamento di dati se il livello di prestazioni del database viene ridotto a un livello più basso. In questi casi, la latenza delle modifiche SLO è molto più rapida e in genere viene completata nell'ordine di pochi secondi.

WarningAvviso
L'affermazione precedente è applicabile solo ai downgrade tra i livelli di servizio Premium e Standard. Il downgrade a un livello di servizio Web, Business o Basic implica uno spostamento di dati.

È possibile verificare lo stato del database durante un aggiornamento o downgrade tra livelli di servizio oppure quando si modifica il livello di prestazioni procedendo in uno dei modi illustrati di seguito.

  1. Usare l'account Microsoft per accedere al portale di gestione di Azure.

  2. Selezionare un database dall'elenco Database. Verrà aperto il database nella pagina Dashboard del database o Avvio rapido.

  3. Nel dashboard del database visualizzare l'area Riepilogo rapido per ottenere informazioni sullo stato nella sezione relativa all'edizione.

  4. L'obiettivo livello di servizio (SLO, Service Level Objective) rappresenta il livello di prestazioni all'interno di un livello di servizio.

In questa sezione sono indicati i prerequisiti per l'uso dei comandi di Azure PowerShell.

Prerequisiti

Per usare i cmdlet di Azure PowerShell descritti in questo argomento, è necessario che nel computer in cui si esegue PowerShell siano installate le applicazioni software indicate di seguito.

  1. Scaricare almeno la versione 3.0 di Windows PowerShell all'indirizzo http://www.microsoft.com/en-us/download/details.aspx?id=34595.

  2. Scaricare Azure PowerShell dalla sezione Strumenti da riga di comando alla pagina Download di SDK e strumenti di Azure.

Effettuare le operazioni seguenti:

  1. Dalla schermata Start o dal menu Start selezionare Azure PowerShell e avviare l'applicazione.

  2. Digitare il nome utente e la password per il server.

  3. Creare il contesto server mediante New-AzureSqlDatabaseServerContext.

Esempio


$subId = <Subscription ID>
$thumbprint = <Certificate Thumbprint>
$myCert = Get-Item Cert:\CurrentUser\My\$thumbprint
Set-AzureSubscription -SubscriptionName "mySubscription" -SubscriptionId $subId -Certificate $myCert
Select-AzureSubscription -SubscriptionName "mySubscription"
$serverContext = New-AzureSqlDatabaseServerContext -ServerName "myserver" -UseSubscription


Riferimento per Azure PowerShell

Per visualizzare informazioni dettagliate sui cmdlet di Azure PowerShell usati in questo argomento, vedere la pagina relativa ai cmdlet del database SQL di Azure.

New-AzureSqlDatabaseServerContext

New-AzureSqlDatabase

Set-AzureSqlDatabase

Vedere anche

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2015 Microsoft