VENDITE: 1-800-867-1389

Put Message

Aggiornamento: settembre 2014

Tramite l'operazione Put Message viene aggiunto un nuovo messaggio in fondo alla coda di messaggi. È anche possibile specificare un timeout di visibilità per rendere il messaggio invisibile fino alla scadenza di tale timeout. Un messaggio deve avere un formato che ne consenta l'inserimento in una richiesta XML con codifica UTF-8. Il messaggio codificato può raggiungere le dimensioni di 64 KB per le versioni 2011-08-18 e successive o di 8 KB per le versioni precedenti.

La richiesta Put Message può essere costruita nel modo seguente. HTTPS is recommended. Sostituire myaccount con il nome dell'account di archiviazione e myqueue con il nome della coda:

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

POST

https://myaccount.queue.core.windows.net/myqueue/messages?visibilitytimeout=<int-seconds>&messagettl=<int-seconds>

HTTP/1.1

Questa operazione e il parametro visibilitytimeout facoltativo sono supportati in SDK 1.6 e versioni successive.

Quando si effettua una richiesta nel servizio di archiviazione emulato, specificare il nome host dell'emulatore e la porta del servizio di accodamento come 127.0.0.1:10001, seguiti dal nome dell'account di archiviazione emulato:

 

Metodo URI richiesta Versione HTTP

POST

http://127.0.0.1:10001/devstoreaccount1/myqueue/messages?visibilitytimeout=<int-seconds>&messagettl=<int-seconds>

HTTP/1.1

Per altre informazioni, vedere About Development Storage.

Nell'URI richiesta è possibile specificare i seguenti parametri.

 

Parametro Descrizione

visibilitytimeout=<int=seconds>

Facoltativo. Se viene specificato, la richiesta deve essere effettuata utilizzando x-ms-version della versione 2011-08-18 o successive. Se non è specificato, il valore predefinito è 0. Specifica il nuovo valore di timeout di visibilità, in secondi, rispetto all'ora del server. Il nuovo valore deve essere maggiore o uguale a 0 e non può essere superiore a 7 giorni. Il timeout di visibilità di un messaggio non può essere impostato su un valore successivo all'ora di scadenza. visibilitytimeout deve essere impostato su un valore inferiore al valore TTL.

messagettl=<int-seconds>

Facoltativo. Specifica l'intervallo TTL del messaggio, in secondi. Il valore TTL massimo consentito è 7 giorni. Se questo parametro viene omesso, il valore TTL predefinito è 7 giorni.

timeout

Facoltativo. Il parametro timeout viene espresso in secondi. Per altre informazioni, vedere Impostazione di timeout per le operazioni del servizio di accodamento.

La seguente tabella descrive le intestazioni di richiesta obbligatorie e facoltative.

 

Intestazione della richiesta Descrizione

Authorization

Obbligatorio. Specifica lo schema di autenticazione, il nome dell'account e la firma. Per altre informazioni, vedere Autenticazione per i servizi di archiviazione di Azure.

Date or x-ms-date

Obbligatorio. Specifica l'ora UTC (Coordinated Universal Time) per la richiesta. Per altre informazioni, vedere Autenticazione per i servizi di archiviazione di Azure.

x-ms-version

Facoltativo. Specifica la versione dell'operazione da usare per questa richiesta. Per altre informazioni, vedere Controllo delle versioni per i servizi Blob, di accodamento e tabelle in Windows Azure.

x-ms-client-request-id

Facoltativo. Fornisce un valore opaco generato dal client con un limite di caratteri di 1 KB che viene registrato nei log di analisi quando la registrazione di Analisi archiviazione è abilitata. L'utilizzo di questa intestazione è consigliato per la correlazione tra le attività sul lato client e le richieste ricevute dal server. Per altre informazioni vedere Informazioni sulla registrazione di Analisi archiviazione e l'articolo relativo all'utilizzo di log per tenere traccia delle richiesta di archiviazione nella registrazione di Azure.

Il corpo della richiesta contiene i dati di messaggio nel seguente formato XML. Si noti che il contenuto del messaggio deve essere in un formato codificabile con UTF-8.

<QueueMessage>
    <MessageText>message-content</MessageText>
</QueueMessage>

Request:
POST https://myaccount.queue.core.windows.net/messages?visibilitytimeout=30&timeout=30 HTTP/1.1

Headers:
x-ms-version: 2011-08-18
x-ms-date: Tue, 30 Aug 2011 01:03:21 GMT
Authorization: SharedKey myaccount:sr8rIheJmCd6npMSx7DfAY3L//V3uWvSXOzUBCV9wnk=
Content-Length: 100

Body:
<QueueMessage>
<MessageText>PHNhbXBsZT5zYW1wbGUgbWVzc2FnZTwvc2FtcGxlPg==</MessageText>
</QueueMessage>

Nella risposta sono inclusi un codice di stato HTTP e un set di intestazioni per la risposta.

Un'operazione completata correttamente restituisce il codice di stato 201 (Creato).

Per informazioni sui codici di stato, vedere Codici di stato e di errore.

Nella risposta per questa operazione sono incluse le intestazioni riportate di seguito; inoltre, possono essere incluse intestazioni HTTP standard aggiuntive. Tutte le intestazioni standard sono conformi alla specifica del protocollo HTTP/1.1.

 

Intestazione della richiesta Descrizione

x-ms-request-id

Questa intestazione identifica in modo univoco la richiesta effettuata e può essere usata per risolvere i problemi relativi alla richiesta. Per altre informazioni, vedere Risoluzione dei problemi relativi alle operazioni dell'API.

x-ms-version

Indica la versione del servizio di accodamento usata per eseguire la richiesta. Questa intestazione viene restituita per le richieste effettuate nella versione 2009-09-19 e successive.

Date

Valore data/ora UTC generato dal servizio che indica l'ora in cui è stata avviata la risposta.

Questa operazione può essere eseguita dal proprietario dell'account e da qualsiasi altro utente che utilizza una firma di accesso condiviso con l'autorizzazione di esecuzione di questa operazione.

Il timeout di visibilità facoltativo specifica il tempo durante il quale il messaggio rimarrà invisibile. Alla scadenza del timeout, il messaggio diventerà visibile. Se non viene specificato alcun timeout di visibilità, viene usato il valore predefinito 0.

Il valore TTL facoltativo del messaggio specifica per quanto tempo un messaggio rimarrà in coda. Il messaggio verrà eliminato dalla coda alla scadenza del periodo TTL.

Un messaggio deve avere un formato che ne consenta l'inserimento in una richiesta XML con codifica UTF-8. Per includere commenti nel messaggio, il contenuto del messaggio deve essere in formato XML con caratteri escape o con codifica Base64. I commenti XML nel messaggio senza caratteri escape o non codificati verranno rimossi prima dell'aggiunta del messaggio alla coda.

Se il messaggio è di dimensioni eccessive, il servizio restituisce il codice di stato 400 (Richiesta non valida).

Il documento è risultato utile?
(1500 caratteri rimanenti)
Grazie per i commenti inviati.
Mostra:
© 2015 Microsoft