Questa documentazione è stata archiviata e non viene gestita.

Configurazione ASP.NET

.NET Framework 1.1

Il sistema di configurazione ASP.NET è caratterizzato da un'infrastruttura estensibile che consente di definire le impostazioni di configurazione durante la prima distribuzione delle applicazioni ASP.NET, in modo da poter aggiungere o aggiornare le impostazioni di configurazione in qualsiasi momento con un minimo impatto sulle applicazioni Web e i server operativi.

Il sistema di configurazione ASP.NET offre i seguenti vantaggi:

  • Le informazioni di configurazione sono archiviate in file di testo basati su XML. È possibile utilizzare qualsiasi editor di testo o parser XML standard per creare e modificare i file di configurazione ASP.NET.
  • Più file di configurazione, tutti denominati Web.config, possono essere inclusi in più directory su un server applicazioni Web ASP.NET. Ogni file Web.config applica le impostazioni di configurazione nella propria directory e in tutte le relative directory figlio. I file di configurazione nelle directory figlio possono fornire informazioni di configurazione in aggiunta a quelle ereditate dalle directory padre e le impostazioni di configurazione delle directory figlio possono sostituire o modificare le impostazioni definite nelle directory padre. Il file di configurazione principale, denominato directory_di_sistema\Microsoft.NET\Framework\numero_versione\CONFIG\Machine.config fornisce le impostazioni di configurazione ASP.NET per l'intero server Web.
  • In fase di esecuzione, ASP.NET utilizza le informazioni di configurazione disponibili nei file Web.config in una struttura gerarchica di directory virtuali per calcolare un insieme di impostazioni di configurazione per ogni risorsa URL univoca. Le impostazioni di configurazione risultanti vengono quindi memorizzate nella cache per tutte le richieste successive a una risorsa. Si noti che l'eredità viene definita dal percorso della richiesta in arrivo, ovvero l'URL, e non dai percorsi del file system delle risorse su disco, ovvero i percorsi fisici.
  • In ASP.NET vengono rilevate le modifiche apportate ai file di configurazione e le nuove impostazioni di configurazione vengono applicate automaticamente alle risorse Web interessate dalla modifica. Per rendere effettive le modifiche non è necessario riavviare il server. Se un file di configurazione nella gerarchia viene modificato, le impostazioni di configurazione gerarchiche vengono automaticamente ricalcolate e rimemorizzate nella cache. La sezione <processModel> è un'eccezione.
  • Il sistema di configurazione ASP.NET è estensibile. È possibile definire nuovi parametri di configurazione e programmare i gestori delle sezioni di configurazione per elaborarli.
  • In ASP.NET, i file di configurazione vengono protetti dall'accesso esterno tramite la configurazione di Internet Information Services (IIS) per evitare che i browser possano accedere direttamente ai file di configurazione. L'errore HTTP 403 per accesso non consentito viene restituito a qualsiasi browser che tenta di richiedere direttamente un file di configurazione.

In questa sezione

Formato dei file di configurazione ASP.NET
Viene spiegata l'organizzazione dei file di configurazione ASP.NET.
Architettura di configurazione gerarchica
Viene spiegata l'ereditarietà delle impostazioni di configurazione.
Accesso alle impostazioni di configurazione ASP.NET
Viene spiegato come leggere a livello di programmazione le impostazioni di configurazione.
Creazione di nuove sezioni di configurazione
Viene spiegato come aggiungere sezioni di configurazione personalizzate.

Sezioni correlate

Configurazione di applicazioni
Viene spiegato come utilizzare il sistema di configurazione per controllare le applicazioni.
Schema delle impostazioni ASP.NET
Vengono illustrati i membri del sistema di configurazione ASP.NET.
Spazio dei nomi System.Web.Configuration
Vengono descritte le classi contenute nello spazio dei nomi System.Web.Configuration.
Mostra: