Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

Lettura ed espansione con EntityReference

La possibilità di espandere i riferimenti a caratteri ed entità durante la lettura dei dati XML e di restituire il testo espanso risultante dipende dal tipo di XmlReader in uso. I riferimenti alle entità di carattere vengono sempre espanse automaticamente.

Le classi XmlValidatingReader e XmlTextReader hanno una proprietà EntityHandling che specifica come gestire le entità. La proprietà EntityHandling può essere impostata su uno dei valori di enumerazione EntityHandling. L'impostazione predefinita della classe XmlValidatingReader prevede l'espansione dei riferimenti all'entità (la proprietà EntityHandling è impostata su ExpandEntities per impostazione predefinita). La classe XmlTextReader non espande le entità generali per impostazione predefinita (la proprietà EntityHandling è impostata su ExpandCharEntities per impostazione predefinita). Quando la proprietà EntityHandling è impostata su ExpandCharEntities, vengono espansi solo i riferimenti alle entità di carattere e i riferimenti alle entità generali vengono restituiti come nodi generali. In questo caso, i riferimenti alle entità vengono espansi quando viene chiamato il metodo ResolveEntity.

La classe XmlNodeReader dispone di un metodo ResolveEntity che deve essere chiamato per espandere i riferimenti. Per determinare la capacità di alcuni oggetti XmlReader di risolvere le entità, vedere la proprietà CanResolveEntity.

Nota Nota

In .NET Framework 2.0 è consigliabile creare istanze del tipo XmlReader tramite la classe XmlReaderSettings e il metodo Create. In questo modo è possibile sfruttare completamente tutte le nuove funzionalità introdotte in .NET Framework 2.0. Per ulteriori informazioni, vedere Creazione di lettori XML.

Mostra: