Questo articolo è stato tradotto automaticamente. Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

Personalizzazione di assembly di interoperabilità primari

È possibile modificare un assembly di interoperabilità primario in modo da semplificare l'utilizzo dei tipi in esso contenuti nelle applicazioni basate su .NET. Si possono ad esempio apportare le seguenti modifiche:

  • Rinominare o nascondere determinati elementi nell'assembly.

  • Aggiungere attributi per modificare il comportamento di marshalling.

Poiché un assembly di interoperabilità primario fornisce le definizioni ufficiali dei tipi della libreria dei tipi in esso descritta, è necessario prestare particolare attenzione quando si rinominano o si nascondono elementi. È possibile che altri componenti COM importati dipendano da tali elementi. Gli sviluppatori che fanno riferimento all'assembly di interoperabilità primario, inoltre, devono essere in grado di riconoscere le personalizzazioni effettuate. Si consiglia quindi di documentare sempre le modifiche.

La tecnica utilizzata per personalizzare un assembly di interoperabilità primario dipende dall'approccio adottato per generare l'assembly. Per informazioni dettagliate sugli approcci disponibili, vedere Generazione di assembly di interoperabilità primari. Sono disponibili due tecniche di personalizzazione.

  • Personalizzazione dell'output dall'utilità di importazione della libreria dei tipi (Tlbimp.exe).

    Se si utilizza Tlbimp.exe per importare un assembly di interoperabilità primario, è possibile personalizzare l'assembly risultante modificando le definizioni dei tipi MSIL (Microsoft Intermediate Language). Per istruzioni sulla personalizzazione di MSIL, vedere Modifica di un assembly di interoperabilità. In questo argomento vengono inoltre individuati numerosi problemi associati all'importazione di tipi COM e le relative soluzioni.

  • Personalizzazione del codice sorgente.

    Se le definizioni dei tipi vengono create manualmente nel codice sorgente mediante un linguaggio conforme a Common Language Specification (CLS), è possibile modificare direttamente i tipi utilizzando una vasta gamma di attributi. Per un elenco degli attributi applicabili al codice sorgente, vedere Applicazione di attributi di interoperabilità.

Mostra: