Comandi di Visual SourceSafe

L'utilità della riga di comando SS (Ss.exe) di Visual SourceSafe consente di eseguire comandi della riga di comando dal prompt dei comandi di MS-DOS. Per informazioni dettagliate sull'utilità della riga di comando, vedere Utilità SS.

È possibile utilizzare la riga di comando impostando la cartella corrente sulla directory in cui risiede il file Ss.exe. In alternativa, è possibile utilizzare la riga di comando da qualsiasi directory digitando il percorso completo del file Ss.exe insieme al comando. Per una procedura di base, vedere Procedura: eseguire un comando semplice di Visual SourceSafe.

Una riga di comando di Visual SourceSafe è costituita dalle seguenti informazioni: "ss", che rappresenta l'utilità SS, il nome del comando, ad esempio Checkout, i file o i progetti (gli elementi) su cui si desidera eseguire il comando e infine le opzioni del comando. Quando si esegue un comando, l'utilità SS esamina le opzioni specificate per il comando nonché le impostazioni correnti delle variabili di inizializzazione e delle variabili di ambiente. La sintassi della riga di comando è la seguente:

ss <command> <items> [options]
command

Rappresenta uno dei comandi della riga di comando di Visual SourceSafe. Per un elenco completo e una descrizione tecnica di tutti i comandi di Visual SourceSafe, vedere Comandi della riga di comando.

items

Rappresenta gli elementi su cui il comando verrà eseguito. Gli elementi variano in base al comando. Ad esempio, per il comando Get è possibile specificare come elemento un file o un progetto nel database di Visual SourceSafe. Per il comando Add, invece, è possibile specificare come elemento un file o una cartella nel computer in uso. La maggior parte dei comandi consente di specificare più elementi.

options

Rappresenta le opzioni che modificano l'effetto di un comando.

NoteNota

Affinché un comando venga riconosciuto dalla riga di comando di Visual SourceSafe non è necessario digitare l'intero nome. È sufficiente immettere un numero di caratteri tale da distinguerlo da tutti gli altri comandi, in genere bastano i primi due o tre.

La maggior parte dei comandi di Visual SourceSafe supporta l'aggiunta di una o più opzioni. Per una definizione delle opzioni di comando disponibili, vedere Opzioni di comando.

Un'opzione è preceduta da un trattino (-), ad esempio -R. Nell'esempio riportato di seguito l'opzione –R indica all'utilità SS di eseguire il comando Checkout per estrarre tutti i file del progetto code. "$/" rappresenta la directory principale del database di Visual SourceSafe predefinito.

ss Checkout $/code -R

L'output della maggior parte dei comandi della riga di comando viene visualizzato nel tradizionale formato a cella. Alcuni comandi, tuttavia, ad esempio Visualizza, visualizzano l'output all'interno di finestre. Al termine dell'esecuzione di un comando, viene di nuovo visualizzato il prompt dei comandi.

Ogni volta che si immette un comando dalla riga di comando, viene chiesto di specificare il nome utente e la password. Questo passaggio può essere evitato, come descritto in Procedura: evitare la visualizzazione di richieste sulla riga di comando.

La riga di comando non supporta la distinzione tra maiuscole e minuscole per quanto riguarda l'immissione dei comandi. Ad esempio, la riga di comando "ss Get HELLO.C" corrisponde esattamente alla riga di comando "ss get Hello.c". Alcuni comandi, tuttavia, ad esempio FindinFiles, supportano la distinzione tra maiuscole e minuscole per quanto riguarda la stringa di testo specificata. Nell'esempio riportato di seguito viene cercata la stringa "post":

ss FindinFiles post alias.txt

Questa riga di comando non consente di trovare le occorrenze di "Post" perché è stato specificato "post". Per informazioni, vedere FindinFiles (riga di comando).

NoteNota

Se si desidera eseguire un comando ignorando la distinzione tra maiuscole e minuscole in una stringa di testo, è possibile utilizzare l'opzione -IC, sempre che sia supportata dal comando eseguito. Per informazioni, vedere Opzione -I (riga di comando).

Quando nella stringa di testo di un elemento o un'opzione immessa per un comando è presente uno spazio, è necessario racchiudere tra virgolette doppie l'intero parametro. Ad esempio, utilizzare "-CQuesto è il commento" e non -C"Questo è il commento". In caso contrario, lo spazio verrà trattato come un separatore tra parametri diversi e il comando non verrà eseguito oppure genererà risultati imprevisti.

Visual SourceSafe supporta il comando Help, che consente di visualizzare le informazioni della Guida per qualsiasi comando della riga di comando. Per informazioni, vedere Procedura: visualizzare le informazioni della Guida per i comandi di Visual SourceSafe.

Quando viene eseguita, l'utilità SS imposta il codice di uscita per indicare lo stato di esecuzione. Questa variabile del sistema operativo può essere utilizzata in file batch, script e macro per generare una risposta diversa in base al risultato dell'esecuzione di un comando. Di seguito sono definite le possibili impostazioni del codice di uscita.

100

Indica la presenza di un problema. È ad esempio possibile che non siano stati trovati i file di dati necessari oppure che un file da estrarre sia già estratto.

1

Indica un possibile errore non grave per l'esecuzione del comando successivo, nonostante il comando corrente sia stato eseguito correttamente. Questo codice di uscita può essere restituito in una delle seguenti circostanze:

  • Quando il comando Dir non rileva alcun elemento.

  • Quando viene eseguito il comando Status e almeno uno degli elementi è estratto.

  • Quando il comando Diff rileva differenze in almeno un file.

0

Indica una corretta esecuzione del comando di Visual SourceSafe.

Mostra: