Questo articolo è stato tradotto automaticamente. Per visualizzare l'articolo in inglese, selezionare la casella di controllo Inglese. È possibile anche visualizzare il testo inglese in una finestra popup posizionando il puntatore del mouse sopra il testo.
Traduzione
Inglese

Metodo DataAdapter.Fill (DataSet)

 

Data di pubblicazione: ottobre 2016

Aggiunge o aggiorna le righe di DataSet affinché corrispondano a quelle nell'origine dati.

Spazio dei nomi:   System.Data.Common
Assembly:  System.Data (in System.Data.dll)

public virtual int Fill(
	DataSet dataSet
)

Parametri

dataSet
Type: System.Data.DataSet

Oggetto DataSet per inserire i record e, se necessario, dello schema.

Valore restituito

Type: System.Int32

Il numero di righe correttamente aggiunti o aggiornati nel DataSet. Non include righe interessate dalle istruzioni che non restituiscono righe.

Il Fill metodo recupera righe dall'origine dati utilizzando l'istruzione SELECT specificata da un oggetto associato SelectCommand proprietà. L'oggetto connessione associato con l'istruzione SELECT deve essere valido, ma non devono essere aperte. Se la connessione viene chiusa prima Fill viene chiamato, verrà aperta per recuperare i dati, quindi chiusa. Se la connessione è aperta prima di Fill viene chiamato, rimane aperto.

Il Fill aggiunge quindi le righe di destinazione DataTable gli oggetti di DataSet, creando il DataTable oggetti se non già presenti. Quando si crea DataTable oggetti, il Fill operazione consente di creare solo i metadati dei nomi di colonna. Tuttavia, se il MissingSchemaAction è impostata su AddWithKey, chiavi primarie appropriate e i vincoli vengono creati.

Se SelectCommand restituisce i risultati di un OUTER JOIN, mediante DataAdapter non viene impostato un valore di PrimaryKey per l'oggetto DataTable risultante. È necessario definire in modo esplicito la chiave primaria per garantire che le righe duplicate vengano risolte correttamente. Per altre informazioni, vedere Definizione di chiavi primarie.

Se l'adattatore rileva colonne duplicate durante la compilazione di un DataTable, genera nomi per le colonne successive, mediante il criterio "columnname1", "columnname2", "columnname3" e così via. Se i dati in arrivo contengono colonne senza nome, vengono inseriti nel DataSet secondo il criterio "Column1", "Column2" e così via. Quando vengono aggiunte più set di risultati per il DataSet ogni set di risultati viene inserito in una tabella separata. Set di risultati aggiuntivi sono denominati aggiungendo i valori integrali al nome della tabella specificato (ad esempio, "Table", "Table1", "Table2" e così via). Applicazioni che utilizzano nomi di colonna e tabella è necessario assicurarsi che non si verifichino conflitti con i criteri di denominazione.

Quando l'istruzione SELECT utilizzata per compilare il DataSet restituisce più risultati, quali istruzioni SQL batch, se uno dei risultati contiene un errore, tutti i risultati successivi vengono ignorati e non aggiunti al DataSet.

È possibile utilizzare il Fill metodo più volte sullo stesso DataTable. Se esiste una chiave primaria, le righe in arrivo vengono unite con le righe corrispondenti già esistenti. Se non esiste alcuna chiave primaria, le righe in arrivo verranno aggiunte le DataTable.

System_CAPS_noteNota

Quando si gestiscono istruzioni SQL batch che restituiscono più risultati, l'implementazione di FillSchema per il Provider di dati .NET Framework per OLE DB consente di recuperare informazioni sullo schema per il primo risultato. Per recuperare informazioni sullo schema per più risultati, utilizzare Fill con il MissingSchemaAction impostato su AddWithKey.

.NET Framework
Disponibile da 1.1
Torna all'inizio
Mostra: