Risultati delle valutazioni On/Off

Questo argomento aiuta a interpretare i risultati prodotti da On/Off assessments (Boot Performance (Fast Startup), Boot Performance (Full Boot), Standby Performance e Hibernate Performance). Fornisce anche indicazioni su come usare i risultati per identificare e risolvere molti problemi comuni che incidono negativamente sull'esperienza dell'utente finale durante l'arresto e l'avvio di un computer.

In questo argomento

Per altre informazioni sulle valutazioni On/Off Transition, vedi On/Off Transition Performance.

Puoi creare obiettivi personalizzati per misurare i miglioramenti in Results View. I file degli obiettivi sono uno strumento di valutazione che può aiutarti a verificare le prestazioni di un PC e confrontare i PC aziendali.

Ad esempio, gli obiettivi fissati per un laptop di base possono essere diversi dagli obiettivi fissati per un computer desktop di fascia alta, così come le aspettative del mercato possono cambiare in modo tale da richiedere maggiore flessibilità nel fissare nuovi obiettivi e requisiti chiave diversi con il passare del tempo e il progresso tecnologico.

Quando un valore della metrica viene confrontato con l'obiettivo corrispondente, nella visualizzazione dei risultati lo stato è contraddistinto da uno di questi colori:

  • Il colore fucsia indica che il sistema offre un'esperienza utente eccellente e che non sono stati rilevati problemi.

  • Il colore viola medio indica che l'esperienza utente è accettabile, ma che puoi ottimizzare il sistema. Esamina i suggerimenti e l'analisi per vedere i miglioramenti che è possibile apportare modificando il software, la configurazione o l'hardware.

  • Il colore viola scuro indica che il sistema offre un'esperienza utente scadente e che esistono notevoli opportunità di miglioramento. Esamina i suggerimenti e l'analisi per vedere i miglioramenti che è possibile apportare modificando il software, la configurazione o l'hardware. Per ottenere prestazioni Windows di alta qualità, potresti dover valutare l'opportunità di qualche scelta di compromesso.

  • L'assenza di colore indica che per la metrica non sono stati definiti obiettivi.

noteNota
In Windows Assessment Toolkit per Windows 8 alcune valutazioni includono file di obiettivi predefiniti. La prima volta che visualizzi i risultati in questa versione degli strumenti viene usato il file degli obiettivi predefinito. Puoi tuttavia definire obiettivi personalizzati per Windows 8 con la stessa procedura usata per Windows 8.1.

Prima di usare l'interfaccia utente per applicare gli obiettivi personalizzati, potrai impostare un percorso e aggiungervi un file degli obiettivi. Dopo la selezione, il file degli obiettivi continuerà a essere usato per tutti i risultati aperti.

È possibile usare un solo file degli obiettivi alla volta. Gli obiettivi per tutte le valutazioni vengono impostati in un unico file degli obiettivi. Gli strumenti di valutazione cercheranno gli obiettivi nell'ordine seguente:

  1. File degli obiettivi personalizzato

  2. Obiettivi definiti nel file di risultati

  3. Obiettivi definiti nel manifesto della valutazione

Puoi usare il file degli obiettivi di esempio fornito in %PROGRAMFILES%\Windows Kits\8.1\Assessment and Deployment Kit\Windows Assessment Toolkit\SDK\Samples\Goals per crearne uno personalizzato.

noteNota
Non puoi inserire un file degli obiettivi in un pacchetto insieme a un processo, ma puoi archiviarlo in una condivisione perché possano usarlo anche altri.

In questa sezione sono descritte le metriche chiave segnalate dalla valutazione On/Off, le cause comuni di risultati insoddisfacenti per queste metriche e le soluzioni comuni ai problemi correlati a queste metriche. Vengono inoltre fornite informazioni utili per identificare i destinatari a cui ogni metrica è maggiormente applicabile.

In questa sezione vengono trattati gli argomenti seguenti:

noteNota
Se hai abilitato l'impostazione Enable Minifilter Diagnostic Mode, i risultati della valutazione includeranno le metriche dei mini-filtri. Per altre informazioni sulle metriche e i risultati dei mini-filtri, vedi Minifilter Diagnostics.

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Boot Performance (Full Boot)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo trascorso dal computer nelle operazioni di arresto o sospensione. La tabella seguente descrive la metrica per ciascuna valutazione:

 

Valutazione Descrizione della metrica

Boot Performance (Fast Startup) Assessment

Questa metrica acquisisce il tempo che intercorre tra l'inizio dell'arresto e la fine della scrittura del file di ibernazione sul disco e il passaggio a uno stato a basso consumo (S4).

Boot Performance (Full Boot) Assessment

Questa metrica acquisisce il tempo che intercorre tra l'inizio dell'arresto e il passaggio a uno stato di spegnimento.

Standby Performance Assessment

Questa metrica acquisisce il tempo che intercorre tra l'inizio della sospensione e il passaggio a uno stato a basso consumo (S3).

Hibernate Performance Assessment

Questa metrica acquisisce il tempo che intercorre tra l'ibernazione e la fine della scrittura del file di ibernazione sul disco e il passaggio a uno stato a basso consumo (S4).

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzato un elenco di sottofasi di arresto e sospensione.

noteNota
La durata delle sottofasi non concorre necessariamente alla durata complessiva.

Typical Influencing Factors

Si tratta di una metrica generale per l'arresto e sospensione, sulla quale può incidere qualsiasi componente software in esecuzione nel percorso di arresto e sospensione.

Analysis and Remediation Steps

Espandi questa metrica per vedere le metriche secondarie che forniscono altre informazioni sulle singole sottofasi di arresto e sospensione. Esamina le singole metriche di sottofase e i singoli problemi per identificare fattori che contribuiscono potenzialmente al ritardo.

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

Questa metrica misura il tempo trascorso dal computer nelle operazioni di arresto della sessione utente. Questa fase include i processi di chiusura sessioni utente, la disconnessione dell'utente e l'invio di notifiche ai sottoscrittori Winlogon. Quando la metrica viene espansa, viene visualizzato un elenco di sottofasi di arresto e sospensione.

noteNota
La durata delle sottofasi non concorre necessariamente alla durata complessiva.

Si tratta di una metrica generale per l'arresto, sulla quale può incidere qualsiasi componente software in esecuzione nel percorso di arresto.

Analysis and Remediation Steps

Espandi questa metrica per vedere le metriche secondarie che forniscono altre informazioni sulle singole sottofasi di arresto. Esamina le singole metriche di sottofase e i singoli problemi per identificare fattori che contribuiscono potenzialmente al ritardo.

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

Quando la valutazione inizia la chiusura della sessione utente, a ogni thread UI in ogni applicazione GUI (Graphical User Interface) viene inviato un messaggio WM_QUERYENDSESSION. Dopo che Windows riceve la risposta al messaggio WM_QUERYENDSESSION, invia WM_ENDSESSION agli stessi thread. Se un'applicazione non risponde a queste notifiche entro 5 secondi, viene terminata. Un'applicazione può ritardare l'arresto del sistema non rispondendo immediatamente ai messaggi.

noteNota
Se l'arresto viene avviato dall'utente, allo scadere del timeout viene visualizzata una finestra di dialogo che contiene informazioni sull'applicazione che impedisce l'arresto e offre all'utente la possibilità di Force o Cancel l'arresto.

Questa metrica misura il tempo trascorso dal computer nelle operazioni di arresto di tutti i processi della sessione utente.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzato un set più dettagliato di metriche secondarie che misurano il tempo impiegato dai singoli processi per rispondere alle notifiche di arresto. Le colonne mostrano le informazioni seguenti:

  • Un ID di processo (PID) per iterazione nella colonna Dettagli. Nella visualizzazione predefinita, questa colonna potrebbe contenere il valore “Vari” poiché i PID non possono essere aggregati su più iterazioni. Espandi le iterazioni per visualizzare i singoli PID.

  • Tempo impiegato dal processo durante questa fase.

Typical Influencing Factors

Questa metrica acquisisce il tempo cumulativo impiegato da tutti i processi in esecuzione con thread UI per rispondere alla notifica di arresto. Su questa metrica possono incidere sia un singolo processo che impiega troppo tempo, sia il tempo cumulativo impiegato da tutti i processi per rispondere.

Ogni processo con un thread UI può ritardare l'arresto del sistema ritardando la risposta al messaggio WM_QUERYENDSESSION o al messaggio WM_ENDSESSION.

noteNota
Per incidere su questa metrica, un processo deve essere in esecuzione. Dato che la valutazione esegue il riavvio prima di raccogliere i dati per l'analisi, i processi in esecuzione provengono quasi esclusivamente da applicazioni di avvio o attività pianificate.

Analysis and Remediation Steps

Puoi identificare i processi che incidono in modo più significativo su questa metrica usando la tecnica dei fattori che contribuiscono maggiormente.

Se possibile, rimuovi applicazioni dal percorso di avvio. Poiché la valutazione esegue il riavvio prima di eseguire le misurazioni, le uniche applicazioni in esecuzione all'arresto sono quelle avviate all'avvio. È buona norma ridurre al minimo le applicazioni di avvio. Se un'applicazione non è necessaria e causa ritardi, è preferibile rimuoverla dall'elenco delle applicazioni di avvio.

Identifica le possibile cause del ritardo delle risposte al messaggio WM_QUERYENDSESSION o WM_ENDSESSION e individua e risolvi i problemi sottostanti. Per un elenco di procedure consigliate comuni, vedi Procedure consigliate per le attività critiche dal punto di vista temporale.

Informazioni aggiuntive

Most Applicable to: sviluppatori sottoscrittori Winlogon, proprietari di script di Criteri di gruppo, amministratori di sistemi

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Boot Performance (Full Boot)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo trascorso da Winlogon, incluso il tempo trascorso per l'esecuzione di notifiche e callback ai sottoscrittori.

Per lo scenario Boot Performance (Fast Startup), la metrica Notifiche Winlogon in Windows Assessment Console indica il tempo totale trascorso nell'elaborazione di tutte le notifiche e callback ai sottoscrittori Winlogon. Tuttavia, per offrire un contesto nella sequenza temporale Windows® Performance Analyzer (WPA), l'attività Notifiche Winlogon inizia con la prima notifica o callback del sottoscrittore, e termina con l'ultima. Il tempo trascorso per l'elaborazione di ciascuna notifica è rappresentato da attività figlio individuali.

Boot Performance (Fast Startup) è l'unica valutazione che offre metriche secondarie aggiuntive per questa metrica. Durante la sospensione, Winlogon invia notifiche sincrone ai sottoscrittori registrati per i seguenti quattro tipi di notifica:

  • Arresto di una sessione

  • Termina Shell

  • Disconnessione

  • Creazione di una sessione

Quando la metrica è espansa, questi quattro tipi di notifica sono visualizzati come metriche secondarie. Ciascun tipo ha un elenco di sottoscrittori (ad esempio, profili e GPClient) come metriche secondarie aggiuntive, e ciascun sottoscrittore elenca le istanze specifiche di Connect to Subscriber e Call Subscriber per quel sottoscrittore.

In tutti gli scenari, i sottoscrittori Winlogon possono ritardare l'arresto e la sospensione impiegando un tempo eccessivo per elaborare queste notifiche. Ad esempio, un servizio profilo (Profili) deve sincronizzare il profilo utente se nel computer è abilitata la funzionalità Roaming (Remote) Profiles. Per citare un altro esempio, un client di Criteri di gruppo (GPClient) può essere configurato da un criterio di sistema o di dominio per l'esecuzione di determinate attività alla disconnessione dell'utente. Queste attività vengono generalmente configurate da un amministratore di sistema o di dominio.

Typical Influencing Factors

Quando esamini questa metrica, devi concentrarti sui sottoscrittori Winlogon.

Analysis and Remediation Steps

Esamina i tempi delle singole operazioni dei sottoscrittori. In genere vengono generati problemi specifici per sottoscrittori con durate superiori. Puoi ottenere informazioni più dettagliate aprendo WPA in corrispondenza dell'intervallo di tempo di un sottoscrittore. Ad esempio, se la chiamata del sottoscrittore GPClient richiede 10 secondi, l'osservazione di quella durata in WPA può rivelare che un determinato script personalizzato viene eseguito per 9 secondi su 10, identificandolo come causa radice molto probabile del ritardo.

Informazioni aggiuntive

MSDN: Eventi di notifica di Winlogon

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo trascorso dal computer nella fase di notifica dei processi di modifica dello stato di alimentazione.

In questa fase, il sottosistema server runtime client/server (Csrss.exe) trasmette messaggi finestra WM_POWERBROADCAST insieme al tipo di evento PBT_APMSUSPEND a tutte le applicazioni che dispongono di una finestra. Il sistema potrebbe inoltre spegnere il monitor.

Questa attività può essere visualizzata nel grafico WPA Attività come uno spazio tra processi consecutivi in fase di sospensione. Per lo spegnimento del monitor potrebbero essere necessari uno o più secondi. Questo è un passaggio necessario dell'arresto o sospensione, e non deve essere considerato un collo di bottiglia nelle prestazioni della metrica.

Esaminando il grafico CPU Usage (Sampled) durante questo periodo puoi visualizzare l'uso della CPU nel processo csrss.exe nello stack seguente:

[Root] (csrss.exe) 
winsrv.dll!RegisterForDeviceBroadcastNotifications 
|- winsrv.dll!ZwUserCallNoParam 
|    win32k.sys!xxxUserPowerStateCalloutWorker 
|    |- win32k.sys!PowerOffMonitor 
|    |    |- win32k.sys!FadeDesktop 
|    |    |- win32k.sys!DrvSetMonitorPowerState 
|    |    |- win32k.sys!UpdateDisplayState 
|    |    |- win32k.sys!DwmSyncClearSwapChain 
|    |    |- win32k.sys!RestoreGammaRamp

I vuoti nei Suspend Processes dovuti al consumo della CPU su altri stack, o a ritardi senza utilizzo di CPU sullo stack corrente forniscono un'indicazione delle aree da esaminare maggiormente.

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzata una fase più dettagliata, con un set di metriche secondarie che misurano il tempo impiegato da ciascun processo per rispondere alle notifiche di sospensione. Le colonne mostrano le informazioni seguenti:

  • Un ID di processo (PID) per iterazione nella colonna Detail. Nella visualizzazione predefinita, questa colonna potrebbe contenere il valore “Various” poiché i PID non possono essere aggregati su più iterazioni. Espandi le iterazioni per visualizzare i singoli PID.

  • Tempo impiegato dal processo durante questa fase.

noteNota
Se un'applicazione ha più di una finestra, lo stesso processo potrebbe ricevere più di una notifica.

Typical Influencing Factors

Ogni applicazione può ritardare l'arresto del sistema ritardando la risposta al messaggio WM_POWERBROADCAST con tipo di evento PBT_APMSUSPEND. Poiché questa metrica acquisisce il tempo cumulativo impiegato da tutti i processi GUI di Windows per rispondere alla notifica di sospensione, su di essa possono incidere sia un singolo processo che impiega troppo tempo, sia il tempo cumulativo impiegato da tutti i processi per rispondere. Tieni presente che il processo deve essere in esecuzione per incidere su questa metrica. Dato che la valutazione Boot Performance (Fast Startup) esegue il riavvio prima di raccogliere i dati per l'analisi, questi processi provengono quasi esclusivamente da applicazioni di avvio o attività pianificate.

Analysis and Remediation Steps

Identifica i processi che incidono in modo più significativo su questa metrica. In Windows Assessment Console, espandi la metrica Suspend Processes Duration per visualizzare i dettagli della fase. Nell'elenco Process di questa fase, ordina in modo decrescente Duration e cerca i fattori che contribuiscono maggiormente.

Se possibile, rimuovi applicazioni dal percorso di avvio. È buona norma ridurre al minimo le applicazioni di avvio. Se un'applicazione non è necessaria e causa ritardi, è preferibile rimuoverla dall'elenco delle applicazioni di avvio.

Per individuare e correggere i problemi che incidono in modo più significativo sul percorso di avvio è necessaria un'analisi approfondita dei ritardi dell'applicazione. Per un elenco di procedure consigliate comuni, vedi Procedure consigliate per le attività critiche dal punto di vista temporale.

Informazioni aggiuntive

MSDN: Evento PBT_APMSUSPEND

Most Applicable to: sviluppatori di servizi Windows

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo trascorso dal computer nella fase di notifica dei servizi di modifica dello stato di alimentazione. Tutti i servizi registrati per la ricezione di eventi di risparmio energia (SERVICE_ACCEPT_POWEREVENT) ricevono le le notifiche di sospensione. Poiché queste notifiche sono inviati in serie, i ritardi di un servizio contribuiscono direttamente alla durata totale di arresto e sospensione. Per l'elaborazione di questa notifica è previsto un timeout di 30 secondi (per servizio), trascorso il quale il sistema procede con la fase successiva. Poiché la registrazione alle notifiche è facoltativa, il Sistema Operativo non richiede alcuna azione specifica da parte del servizio.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzata una fase più dettagliata, con un elenco di servizi individuali, e delle rispettive durate.

Typical Influencing Factors

Questa metrica acquisisce il tempo cumulativo impiegato da tutti i servizi per rispondere a una query relativa all'alimentazione. Su questa metrica possono incidere sia un singolo processo che impiega troppo tempo, sia il tempo cumulativo impiegato da tutti i processi per rispondere.

Nella maggior parte dei casi, i servizi non devono completare operazioni significative in risposta notifiche di alimentazione in stand-by e ibernazione. Da un punto di vista del servizio, l'avvio rapido è analogo all'ibernazione.

Analysis and Remediation Steps

Identifica un servizio che incide in modo significativo su questa metrica. In genere, i ritardi maggiori nelle risposte dei servizi producono problemi specifici di un determinato servizio. Quando viene generato un problema di questo tipo, fai clic sul link all'interno del problema per visualizzarne i dettagli avanzati. Quando non viene generato un problema, è necessaria la successiva analisi in WPA. Questa analisi successiva esula dall'ambito di questo documento. Per altre informazioni sulle procedure comuni consigliate, vedi Procedure consigliate per le attività critiche dal punto di vista temporale.

Informazioni aggiuntive

MSDN: Supporto OnNow/ACPI

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni, sviluppatori di servizi Windows

Relevant Assessments

  1. Boot Performance (Fast Startup)

  2. Standby Performance

  3. Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo impiegato dal servizio Windows Superfetch per preparare lo stato di memoria per il successivo avvio o ripresa. Superfetch prelegge i dati ai quali si accede più di frequente all'avvio, e li archivia nel file di ibernazione (per Boot Performance (Fast Startup) e Hibernate Performance) o nella memoria principale (Standby Performance) per evitare accessi al disco eccessivi durante la riattivazione, che risulterà quindi più rapida.

Typical Influencing Factors

In questa fase il servizio Superfetch accederà ai dati che vengono letti durante l'avvio. La durata di questa fase è influenzata direttamente dalla quantità di dati che devono essere letti durante l'avvio da applicazioni di avvio, servizi, provider di credenziali e così via.

Analysis and Remediation Steps

Questa fase richiede un'analisi avanzata che non è trattata in questo documento.

Most Applicable to: sviluppatori di driver

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Nella fase di arresto o sospensione, a ogni driver di dispositivo viene inviato un IRP di alimentazione con codice IRP_MN_QUERY_POWER e stato di alimentazione (S4 per per le Prestazioni di avvio del sistema (avvio rapido) e le Prestazioni di ibernazione, e S3 per le Prestazioni di stand-by). La metrica misura il periodo necessario per l'elaborazione dell'IRP di query sull'alimentazione da parte di tutti i driver.

Ogni driver può ritardare l'arresto del sistema non gestendo immediatamente l'IRP.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzata una fase più dettagliata, con un elenco di dispositivi, e delle rispettive durate.

Typical Influencing Factors

Questa metrica acquisisce il tempo cumulativo impiegato da tutti i driver per rispondere a query relative all'alimentazione. Su questa metrica possono incidere sia un singolo driver che impiega troppo tempo per la risposta, sia il tempo cumulativo impiegato da tutti i driver per rispondere.

Analysis and Remediation Steps

Puoi identificare uno o più driver che incidono in modo significativo su questa metrica osservando le metriche secondarie. In genere, i ritardi maggiori nella durata delle risposte dei driver producono problemi specifici di un determinato driver. Quando viene generato un problema di questo tipo, fai clic sul link all'interno del problema per visualizzarne i dettagli avanzati. Quando non viene generato un problema, è necessaria la successiva analisi di WPA, che esula dall'ambito di questo documento. Per un elenco di procedure consigliate comuni, vedi Procedure consigliate per le attività critiche dal punto di vista temporale.

noteNota
Se un driver è proprietario dei criteri di risparmio energia per un dispositivo, genera un IRP di alimentazione del dispositivo in risposta a un IRP di alimentazione del sistema. I driver non devono attendere il completamento dell'IRP del dispositivo per completare l'IRP del sistema poiché l'attesa impedirebbe ad altri dispositivi di ricevere gli IRP del sistema, con conseguenti ritardi di serializzazione e aumento del tempo di sospensione totale.

Informazioni aggiuntive

MSDN: IRP_MN_QUERY_POWER

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni, sviluppatori di servizi Windows

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo impiegato dal computer per la scrittura sul Registro di sistema e il salvataggio di eventuali altre pagine modificate su un supporto di archiviazione secondaria.

Typical Influencing Factors

La durata rappresentata dalla metrica dipende dalla quantità di dati che è necessario scaricare.

Analysis and Remediation Steps

Per identificare i processi responsabili di questi dati è necessaria un'analisi avanzata, che esula dall'ambito di questo documento; tuttavia, tutti i processi che scrivono grandi quantità di dati appena prima dell'arresto sono sospetti.

Alcuni esempi sono un'applicazione che ha scritto un file di dati da diversi megabyte che usa l'I/O nella cache prima della chiusura oppure un servizio che modifica una quantità considerevole di memoria con mapping di file al momento dell'arresto.

Most Applicable to: sviluppatori di driver

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Nella fase di arresto dello scenario Boot Performance (Fast Startup), a ogni driver di dispositivo viene inviato un pacchetto di richiesta di I/O (IRP) di alimentazione (IRP_MJ_POWER) con codice IRP_MN_QUERY_POWER e stato di alimentazione (S4 per per Boot Performance (Fast Startup) o Hibernate Performance e S3 per Standby Performance).

Questa metrica misura il tempo necessario per l'elaborazione dell'IRP di impostazione dell'alimentazione da parte di tutti i driver.

Quando i driver di dispositivo elaborano questo IRP, salvano il contesto di dispositivo appropriato (se richiesto) e preparano il dispositivo per l'attivazione della sospensione o ibernazione. Ogni driver può ritardare l'arresto del sistema non gestendo immediatamente l'IRP.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzata una fase più dettagliata, che include un elenco di dispositivi, e delle rispettive durate.

Typical Influencing Factors

Questa metrica acquisisce il tempo cumulativo impiegato da tutti i driver per rispondere a una query relativa all'alimentazione. Su questa metrica possono incidere sia un singolo driver che impiega troppo tempo per la risposta, sia il tempo cumulativo impiegato per tutte le risposte.

noteNota
Se un driver è proprietario dei criteri di risparmio energia per un dispositivo, genera un IRP di alimentazione del dispositivo in risposta a un IRP di alimentazione del sistema. I driver non devono attendere il completamento dell'IRP del dispositivo per completare l'IRP del sistema poiché l'attesa impedirebbe ad altri dispositivi di ricevere gli IRP del sistema, con conseguenti ritardi di serializzazione e aumento del tempo di sospensione totale.

Analysis and Remediation Steps

Puoi identificare uno o più driver che incidono in modo significativo su questa metrica osservando le metriche secondarie. In genere, i ritardi maggiori nella durata delle risposte dei driver producono problemi specifici di un determinato driver. Quando viene generato un problema di questo tipo, fai clic sul link all'interno del problema per visualizzarne i dettagli avanzati. Quando non viene generato un problema, è necessaria la successiva analisi di WPA, analisi questa che esula dall'ambito di questo documento.

Informazioni aggiuntive

MSDN: IRP_MN_SET_POWER

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni, sviluppatori di servizi Windows, sviluppatori di driver

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo impiegato dal sistema per la scrittura del contenuto pertinente della memoria principale su un supporto di archiviazione secondaria, e più specificamente nel file denominato "hiberfile.sys" che solitamente si trova nella directory radice dell'unità di sistema.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, sono visualizzate le dimensioni del file di ibernazione in KB.

Typical Influencing Factors

Il tempo impiegato per la scrittura del file di ibernazione è direttamente proporzionale alla quantità di dati da scrivere. Questi dati sono costituiti dalla memoria utilizzata dal sistema operativo, driver e servizi, nonché dai dati che il sistema ritiene che verranno letti durante la riattivazione del sistema (identificati durante la fase Preparazione della memoria da parte di Superfetch).

Un driver che utilizza una quantità consistente di memoria può incidere su questa metrica richiedendo al gestore di memoria di scrivere dati nel file di ibernazione. Oppure, un'applicazione di avvio può determinare la lettura di grandi quantità di dati sul percorso di riattivazione. In questi casi, il servizio Superfetch assicura che i dati siano inclusi nel file di ibernazione per evitare errori casuali di lentezza nel percorso di riattivazione.

noteNota
Questa metrica è influenzata anche dalle caratteristiche prestazionali fisiche del disco rigido, ad esempio la velocità effettiva di scrittura sequenziale.

Analysis and Remediation Steps

L'identificazione dei componenti specifici che contribuiscono al protrarsi della scrittura del file di ibernazione richiede un'analisi dettagliata della memoria, che esula dall'ambito di questo documento. Ogni driver e servizio in esecuzione, comunque, può incidere su questa metrica trattenendo grandi allocazioni di memoria. Incidono su questa metrica anche il numero e il footprint delle applicazioni di avvio e altri componenti che leggono i dati in avvio.

Most Applicable to: produttori di BIOS

Relevant Assessments:

  1. Boot Performance (Fast Startup)

  2. Boot Performance (Full Boot)

  3. Standby Performance

  4. Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo trascorso dal firmware della piattaforma per identificare e analizzare i dispositivi hardware ed eseguire un test POST.

noteNota
L'inizializzazione BIOS è precedente all'acquisizione del controllo da parte del sistema operativo. La valutazione non è in grado di analizzare a fondo la fase ed è solo in grado di segnalarne la durata.

Detailed Sub-metrics

Boot Performance (Fast Startup) è l'unico scenario che offre metriche secondarie aggiuntive per questa metrica. Per i sistemi dotati di BIOS che supporta lo standard ACPI (Advanced Configuration and Power Interface) più recente (ACPI 5.0), questa metrica può essere espansa per visualizzare la durata del POST indicata dalla tabella FPDT (Firmware Performance Data Table), una misurazione alternativa della durata di inizializzazione BIOS, indicata dalla strumentazione del kernel.

Typical Influencing Factors

L'ordine di avvio impostato per il sistema può rappresentare una fonte significativa di ritardo nell'inizializzazione BIOS, poiché può richiedere al sistema di verificare la presenza di supporti di avvio ottici, floppy, USB o altre unità prima del caricamento di Windows. Anche l'avvio PXE (avvio di rete/Remoteboot) può essere impostato come parte dell'ordine di avvio, e in tal caso rappresentare una causa dei ritardi di inizializzazione. Alcune configurazioni BIOS possono disporre anche di modalità di diagnostica o verifica avanzate che potrebbero richiedere più tempo.

Analysis and Remediation Steps

Per la fase BIOS non vengono acquisite altre informazioni. Si consiglia di verificare la presenza di fattori che hanno un impatto, ad esempio l'abilitazione dell'avvio PXE. Durante la valutazione o la modifica di queste impostazioni è opportuno consultare il produttore del BIOS. Un'analisi più approfondita della fase di inizializzazione BIOS non rientra nell'ambito di questo documento.

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Boot Performance (Full Boot)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo trascorso dal computer nella fase di avvio. Questa metrica acquisisce il tempo dalla fine dell'inizializzazione del BIOS alla fine della fase successiva ad accensione/spegnimento, che termina quando il sistema raggiunge lo stato di inattività.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzato un elenco di sottofasi di avvio e ripresa.

noteNota
La durata delle sottofasi non coincide necessariamente con la durata complessiva.

Typical Influencing Factors

Si tratta di una metrica generale per l'avvio e la ripresa, sulla quale può incidere qualsiasi componente software in esecuzione sul percorso di avvio/ripresa.

Analysis and Remediation Steps

Espandi questa metrica per vedere le metriche secondarie che forniscono altre informazioni sulle singole sottofasi. Esamina le singole metriche di sottofase e i singoli problemi per identificare fattori che contribuiscono potenzialmente al ritardo.

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Boot Performance (Full Boot)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo che intercorre tra l'inizio dell'avvio del computer e la visualizzazione del desktop. Acquisisce il tempo dalla fine di inizializzazione BIOS alla visualizzazione dell'interfaccia utente di Windows 8, escludendo la fase successiva ad accensione/spegnimento.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzato un elenco di sottofasi (escludendo la fase successiva ad accensione/spegnimento.)

noteNota
La durata delle sottofasi non coincide necessariamente con la durata complessiva.

Typical Influencing Factors

Si tratta di una metrica generale dall'avvio o ripresa alla visualizzazione del desktop, sulla quale può incidere qualsiasi componente software in esecuzione prima della visualizzazione del desktop.

Analysis and Remediation Steps

Espandi questa metrica per vedere le metriche secondarie che forniscono altre informazioni sulle singole sottofasi. Esamina le singole metriche di sottofase e i singoli problemi per identificare fattori che contribuiscono potenzialmente al ritardo.

Most Applicable to: amministratori di sistema

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Boot Performance (Full Boot)

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo necessario a trovare e avviare Winload.exe, il caricatore del sistema operativo, nella partizione di avvio di Windows.

Typical Influencing Factors

Sulla metrica possono incidere le operazioni BitLocker, specialmente se per l'avvio di BitLocker è richiesto un PIN.

Analysis and Remediation Steps

Usa un metodo di sblocco di BitLocker che non richiede l'immissione manuale del PIN.

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni, sviluppatori di servizi Windows, sviluppatori di driver

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo impiegato dal sistema per la lettura del file di ibernazione nella memoria principale.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, sono visualizzate le dimensioni del file di ibernazione in KB.

Typical Influencing Factors

Il tempo impiegato per la lettura del file di ibernazione è direttamente proporzionale alla quantità di dati da leggere. Questi dati sono costituiti da dati della memoria utilizzata nel sistema operativo, driver e servizi, nonché dai dati che il sistema usa per la riattivazione del sistema (identificati durante la fase Preparazione della memoria da parte di Superfetch).

noteNota
Questa metrica è influenzata anche dalle caratteristiche prestazionali fisiche del disco rigido, ad esempio la velocità effettiva di lettura sequenziale.

Analysis and Remediation Steps

L'identificazione dei componenti specifici che contribuiscono al protrarsi della lettura del file di ibernazione richiede un'analisi dettagliata della memoria, che esula dall'ambito di questo documento.

noteNota
Ogni driver e servizio in esecuzione può incidere su questa metrica trattenendo grandi allocazioni di memoria. Incidono su questa metrica anche il numero e il footprint delle applicazioni di avvio e altri componenti che leggono i dati in avvio.

Most Applicable to: sviluppatori di driver

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Nella fase di arresto o sospensione, a ogni driver di dispositivo viene inviato un IRP di alimentazione con codice IRP_SET_QUERY_POWER e stato di alimentazione I driver di dispositivo inviano quindi IRP di alimentazione dispositivi ai dispositivi corrispondenti. Questa metrica misura il tempo di elaborazione dell'IRP di impostazione dell'alimentazione da parte di tutti i driver.

noteNota
I driver non dovrebbero trattenere l'IRP di alimentazione del sistema durante questa fase. Ogni driver può ritardare l'avvio del sistema non gestendo immediatamente l'IRP.

Detailed Sub-metrics

Quando la metrica viene espansa, viene visualizzata una fase più dettagliata, con un elenco di dispositivi, e delle rispettive durate.

Typical Influencing Factors

Questa metrica acquisisce il tempo cumulativo impiegato da tutti i driver per rispondere a una richiesta di alimentazione IRP_MN_SET_POWER. Su questa metrica possono incidere sia un singolo driver che impiega molto tempo per la risposta, sia il tempo cumulativo impiegato da tutti i driver per rispondere.

noteNota
Se un driver è proprietario dei criteri di risparmio energia per un dispositivo, genera un IRP di alimentazione del dispositivo in risposta a un IRP di alimentazione del sistema. I driver non devono attendere il completamento dell'IRP del dispositivo per completare l'IRP del sistema poiché l'attesa impedirebbe ad altri dispositivi di ricevere gli IRP del sistema, con conseguenti ritardi di serializzazione e aumento del tempo di sospensione totale.

Analysis and Remediation Steps

Puoi identificare uno o più driver che incidono in modo significativo su questa metrica osservando le metriche secondarie. In genere, i ritardi maggiori nelle risposte dei driver producono problemi specifici di un determinato driver. Quando viene generato un problema di questo tipo, fai clic sul link all'interno del problema per visualizzarne i dettagli avanzati. Quando non viene generato un problema, è necessaria la successiva analisi di WPA, che esula dall'ambito di questo documento. Vedi Procedure consigliate per le attività critiche dal punto di vista temporale.

Informazioni aggiuntive

MSDN: IRP_MN_SET_POWER

Most Applicable to: amministratori di sistema

Relevant Assessments:

  1. Boot Performance (Fast Startup)

Questa metrica misura il tempo necessario al menu di selezione del sistema operativo per effettuare la selezione predefinita. Per impostazione predefinita, senza interazione dell'utente la selezione viene effettuata dopo 30 secondi.

Typical Influencing Factors

Il comportamento del sistema non incide su questa metrica. Questa metrica è relativa unicamente ai sistemi sui quali sono installati più sistemi operativi e indicherà sempre un valore pari a 30 secondi in mancanza di interazione dell'utente.

noteNota
Benché il comportamento del sistema non incida su questa metrica, il processo di avvio comprende molti processi asincroni che possono essere in esecuzione all'avvio. Questi processi possono incidere sui risultati delle attività eseguite dopo la selezione predefinita, poiché alcune attività solitamente eseguite in questo momento potrebbero già essere state completate.

Analysis and Remediation Steps

Rimuovi tutti i sistemi operativi installati, ad eccezione di quello analizzato. Per visualizzare l'elenco di sistemi operativi attualmente installati, incluse le impostazioni che interessano questo menu, esegui msconfig.exe al prompt dei comandi, quindi scegli la scheda Avvio.

Most Applicable to: sviluppatori sottoscrittori Winlogon, proprietari di script di Criteri di gruppo, amministratori di sistemi, autori di provider di credenziali

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Hibernate Performance

Questa metrica rappresenta un periodo di tempo per più callout e operazioni di Winlogon, ad esempio l'interazione con i sottoscrittori Winlogon. Non si tratta del tempo cumulativo dedicato alle notifiche ai sottoscrittori e non deve essere considerato come tale.

Detailed Sub-metrics

Boot Performance (Fast Startup) è l'unica valutazione che offre metriche secondarie aggiuntive per questa metrica. Quando la metrica viene espansa, viene visualizzata una fase più dettagliata, che include tempo impiegato da ogni sottoscrittore Winlogon. Durante la ripresa, Winlogon invia notifiche sincrone ai sottoscrittori registrati per i seguenti due tipi di notifica:

  • Accesso

  • Avvio Shell

Quando la metrica è espansa, questi due tipi di notifica sono visualizzati come metriche secondarie. Ciascun tipo ha un elenco di sottoscrittori (ad esempio, profili e GPClient) come metriche secondarie aggiuntive, e ciascun sottoscrittore elenca le istanze specifiche di Connect to Subscriber e Call Subscriber per quel sottoscrittore.

In tutti gli scenari, i sottoscrittori Winlogon possono ritardare l'arresto impiegando un tempo eccessivo per elaborare queste notifiche. Ad esempio, un servizio profilo (Profili) deve sincronizzare il profilo utente se nel computer è abilitata la funzionalità Roaming (Remote) Profiles. Oppure, un client di Criteri di gruppo (GPClient) può essere configurato da un criterio di sistema o di dominio per l'esecuzione di determinate attività durante l'accesso dell'utente. Queste attività vengono generalmente configurate da un amministratore di sistema o di dominio, e solitamente eseguono script non di proprietà di Microsoft.

Typical Influencing Factors

Quando esamini questa metrica, presta particolare attenzione ai sottoscrittori Winlogon che eseguono notifiche quali accesso e avvio Shell.

Analysis and Remediation Steps

Esamina i tempi delle singole operazioni dei sottoscrittori. In genere vengono generati problemi specifici per sottoscrittori con durate superiori. Puoi anche ottenere informazioni aprendo WPA nell'intervallo di tempo di un sottoscrittore. Ad esempio, se la chiamata del sottoscrittore GPClient richiede 10 secondi, l'osservazione di quella durata in WPA può rivelare che un determinato script personalizzato viene eseguito per 9 secondi su 10. Puoi vederlo nel grafico dei Process Lifetimes, che indica lo script come causa radice molto probabile del ritardo.

Informazioni aggiuntive

Eventi di notifica di Winlogon

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni di avvio

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

Questa metrica acquisisce il tempo che intercorre tra la fine della fase di Winlogon e il momento in cui la shell di Windows (explorer.exe) segnala una schermata Start inizializzata. Include l'avvio del processo userinit.exe che a sua volta avvia explorer.exe. Include anche l'avvio delle applicazioni di avvio archiviate nelle chiavi del Registro di sistema RunOnce.

Typical Influencing Factors

In assenza di applicazioni RunOnce, la maggior parte del tempo di questa fase dovrebbe essere dedicata all'inizializzazione del processo di Explorer. Durante l'inizializzazione, Explorer legge alcune librerie e file di dati nella memoria. Qualsiasi I/O in conflitto proveniente da altri componenti in esecuzione può interferire e ritardare questa attività.

Analysis and Remediation Steps

In genere vengono generati problemi specifici per durate superiori della fase di inizializzazione Explorer. Puoi anche ottenere informazioni aprendo WPA nell'intervallo di tempo dell'attività di inizializzazione di Explorer. Evita di inserire applicazioni nella chiave RunOnce su base ricorrente poiché ritarda l'inizializzazione di Explorer.

Un'analisi più approfondita dei problemi durante l'inizializzazione di Explorer non rientra nell'ambito di questo documento. Per un elenco di procedure consigliate comuni, vedi Procedure consigliate per le attività critiche dal punto di vista temporale.

Most Applicable to: sviluppatori di applicazioni

Relevant Assessments:

  • Boot Performance (Fast Startup)

  • Boot Performance (Full Boot)

  • Standby Performance

  • Hibernate Performance

Questa metrica misura il tempo dal completamento di Post On/Off al momento in cui il sistema è ragionevolmente inattivo e pronto a rispondere agli input dell'utente. L'obiettivo di questa fase è delimitare e quantificare l'elaborazione in background che continua dopo la visualizzazione della schermata Start. Questa metrica misura la durata della fase successiva all'accensione/spegnimento, che rappresenta il tempo impiegato dal sistema per accumulare 5 secondi di inattività. Il tempo è accumulato verificando l'utilizzazione della CPU e dello storage in finestre di tempo da 500 ms. Se il tempo cumulativo dell'utilizzo della CPU e dello storage è inferiore al 20%, il tempo di inattività di questa finestra (500 ms – max. [tempo di CPU, tempo del disco] nella finestra) viene aggiunto al tempo di inattività totale fino a che sono raggiunti 5 secondi. La metrica indica questa durata meno i 5 secondi del tempo di inattività registrato.

noteNota
Questi calcoli non tengono conto dei tempi di utilizzo di CPU a bassa priorità e storage.

Eventuali componenti software in esecuzione durante questa fase possono incidere sulla durata della fase mediante I/O su disco o calcolo.

Detailed Sub-metrics

Per questa fase non esistono metriche secondarie vere e proprie. Tuttavia, poiché la durata della fase è proporzionale all'utilizzo delle risorse, puoi ottenere informazioni esaminando i processi in esecuzione durante la fase (espandi Processes per Phase in Windows Assessment Console).

Typical Influencing Factors

Tutti i componenti software che utilizzano risorse di CPU o storage durante questa fase possono incidere sul tempo totale. Generalmente, le applicazioni di avvio hanno un impatto negativo sulla fase successiva ad accensione/spegnimento.

Negli scenari Standby Performance e Hibernate Performance, che non disconnettono la sessione utente, le applicazioni in esecuzione nel workload corrente incidono su questa fase.

Analysis and Remediation Steps

Identifica i processi che consumano il maggior numero di risorse. A questo scopo, puoi espandere Processes per Phase in Windows Assessment Console o osservare i grafici di utilizzo della CPU e del disco e le tabelle riepilogative in WPA. Per i processi responsabili possono essere generati problemi. Per informazioni più dettagliate, vedi la sezione relativa alle metriche di utilizzo delle risorse.

Per risolvere questo problema in relazione alle valutazioni Boot Performance (Fast Startup) e Boot Performance (Full Boot), puoi considerare l'opzione di rimuovere le applicazioni non essenziali dal percorso di avvio, o di usare l'Utilità di pianificazione per avviare queste applicazioni in un secondo momento. Se un'applicazione è fondamentale per l'accesso utente, ad esempio se fornisce servizi di credenziali utente o servizi di rete, assicurati che sia ottimizzata per un consumo minimo di risorse.

Evita di utilizzare applicazioni di avvio con codice gestito (basato su CLR) perché la loro inizializzazione determina l'attivazione di .NET Framework, che è onerosa in termini di risorse, e potrebbe incidere ulteriormente sui tempi della fase successiva ad accensione/spegnimento e compromettere la velocità di risposta per gli utenti.

Le valutazioni On/Off Transition Performance eseguono analisi avanzate dei problemi e forniscono link a WPA per la risoluzione dei problemi identificati. All'apertura di WPA potrebbero essere disponibili ulteriori dettagli sull'attività del disco o della CPU, in base al tipo di problema. Questa sezione descrive le tecniche di analisi comuni che puoi usare per analizzare i problemi prestazionali.

Find the Largest Contributor

Apri il file dei risultati della valutazione in Windows Assessment Console ed espandi la metrica principale corrispondente. Le metriche secondarie figlie generalmente offrono informazioni sui componenti specifici che incidono sulla metrica principale.

Considera, ad esempio, la metrica Shutdown Processes Duration. Puoi espandere questa metrica per visualizzare tre tabelle delle metriche secondarie relative a questa fase. Le prime due tabelle mostrano l'utilizzo di CPU e disco, mentre la terza tabella mostra la durata dei processi individuali che vengono arrestati.

Ulteriori colonne, tra cui la colonna Detail, offrono informazioni più dettagliate per le metriche secondarie. In User Session Shutdown Processes, nella colonna Detail è visualizzato un PID.

noteNota
Nella visualizzazione predefinita, la colonna Detail potrebbe contenere il valore “Various” poiché i PID non possono essere aggregati su più iterazioni. Espandi le iterazioni per visualizzare i singoli PID.

Windows Assessment Console ti consente di ordinare l'elenco delle metriche secondarie a seconda di qualunque colonna dati (ad eccezione degli elenchi della fase superiore di avvio rapido, che sono ordinati per fase durante l'arresto o l'avvio).

Ad esempio nell'elenco espanso di processi per la fase User Session Shutdown Duration, fai clic con il pulsante destro del mouse sull'intestazione della tabella, quindi scegli Sort rows descending.

Puoi usare questa tecnica per più durate di fasi di livello superiore.

Look at Resource Utilization Metrics

Visualizza le metriche dettagliate di utilizzo delle risorse per ciascun processo durante questa fase. Per recuperare queste informazioni, espandi i processi per ciascuna scheda della fase nella sezione, e ordina per utilizzo di CPU o utilizzo totale del disco.

Additional Information

Per altre informazioni sui problemi e i suggerimenti dell'analisi approfondita, vedi Problemi comuni dell'analisi approfondita.

Questo errore si verifica quando le attività di manutenzione sono state registrate nel PC, ma non sono state completate prima dell'esecuzione della valutazione. Ciò impedisce l'esecuzione della valutazione, perché le attività di manutenzione spesso influiscono sulle metriche di valutazione.

Per risolvere il problema, esegui una delle operazioni seguenti:

  1. Assicurati che il computer sia connesso a una rete e collegato all'alimentazione. Avvia manualmente le attività di manutenzione in sospeso eseguendo il comando seguente da un prompt con privilegi elevati:

    rundll32.exe advapi32.dll,ProcessIdleTasks

  2. Disabilita le attività di manutenzione regolari e inattive e interrompi tutte le attività di manutenzione prima di eseguire la valutazione.

Per evitare che un'attività venga ritardata, assicurati che non esegua operazioni che richiedono molto tempo. Di seguito alcuni comportamenti da evitare.

  • Se una risposta critica dal punto di vista temporale è necessaria, ad esempio, per elaborare WM_ENDSESSION durante l'arresto del sistema, non prevedere l'esecuzione di attività consistenti alla ricezione della richiesta (salvo gli interventi per l'affidabilità dei dati, come il salvataggio delle modifiche utente, che sono essenziali).

  • Evita l'esecuzione di operazioni che possono richiedere più tempo, se non strettamente necessarie. Rimandale fino a quando l'attività corrente critica dal punto di vista temporale non sarà terminata. Evita le API che contengono l'avviso: "attenzione alle considerazioni sulle prestazioni nell'uso di questa API".

  • Evita le dipendenze di rete perché qualsiasi richiesta di rete può subire ritardi a causa di problemi di rete. Questo è particolarmente vero negli scenari di avvio e arresto del sistema poiché non è garantita la disponibilità della rete per tutto il tempo necessario.

  • Evita timeout lunghi. Se è necessaria un'attesa, assicurati che il tempo di attesa sia ragionevolmente limitato da un valore di timeout ridotto (nel contesto dell'attività critica dal punto di vista temporale in questione).

  • Evita calcoli eccessivi. Tieni presente che la velocità dei processori varia, quindi un calcolo che richiede 100 ms su un computer molto veloce potrebbe richiedere alcuni secondi su uno più lento.

  • Evita I/O di archiviazione superflui. Tutte le richieste I/O possono essere ritardate da altri componenti. Su un sistema tipico sono in esecuzione decine di applicazioni e servizi in qualsiasi momento e le risorse di archiviazione sono limitate. La richiesta I/O potrebbe essere inserita in coda dopo centinaia di richieste analoghe di altri componenti.

  • Evita gli scaricamenti del disco, ad esempio quelli avviati chiamando l'API FlushFileBuffers. Lo scaricamento determina l'eliminazione delle cache dello stack di dischi ed è supportato per forzare la scrittura dei dati del disco rigido nei relativi buffer RAM. Si tratta generalmente di un'operazione molto onerosa che non garantisce la coerenza dei dati poiché spesso i dischi rigidi ignorano la richiesta.

  • Evita lo scaricamento degli hive del Registro di sistema chiamando l'API RegFlushKey. Per caratteristica strutturale del Registro di sistema, l'API causa lo scaricamento sul disco dei dati modificati per l'intero hive, un'operazione molto onerosa. Lo scaricamento delle chiavi del Registro di sistema è un'azione generalmente non necessaria dato che il sistema operativo fornisce una visualizzazione coerente del Registro di sistema a tutti i componenti. Inoltre, il Registro di sistema stesso esegue scaricamenti asincroni a intervalli di alcuni secondi.

  • Evita di aprire nuove connessioni RPC poiché il processo di autenticazione RPC è oneroso. Stabilire una nuova connessione RPC implica gravosi controlli di sicurezza.

  • Evita di chiamare API transazionali come le API TxF poiché in genere eseguono numerose operazioni onerose per ogni chiamata API. Queste API ottengono affidabilità a scapito delle prestazioni e non dovrebbero quindi essere usate durante le attività critiche dal punto di vista temporale.

Vedere anche

Mostra:
© 2014 Microsoft