Requisiti di certificazione delle app per Windows Store

Applies to Windows only

Importante  I requisiti di certificazione delle app per Windows Store sono stati sostituiti dai criteri per Windows e Windows Phone Store in data 23 ottobre 2014. Fai riferimento ai criteri per Windows e Windows Phone Store per tutti i requisiti e i criteri correnti relativi alla pubblicazione di app in Windows Store (e Windows Phone Store).

Il contenuto seguente viene mantenuto come registrazione dei requisiti precedenti. Le versioni precedenti sono anche disponibili nell'archivio dei requisiti di certificazione.

Versione del documento: 6.1

Data del documento: 29 luglio 2014

In questo documento vengono descritti i criteri ai quali deve conformarsi un'app per assicurarsi la presentazione in Windows Store.

Benvenuto

Ti ringraziamo per essere interessato a sviluppare app per Windows. Desideriamo stabilire con te una relazione all'altezza delle tue aspettative finalizzata alla creazione di un catalogo diversificato di app accattivanti e di qualità destinate a clienti di Windows in tutto il mondo. È sulla base di questi obiettivi che abbiamo predisposto appositi requisiti di certificazione che ti consentiranno di fare sempre la scelta giusta per migliorare le tue app e velocizzarne la presentazione in Windows Store.

In caso di modifica dei requisiti di certificazione, evidenzieremo gli aggiornamenti per consentirti di individuarli facilmente. Se hai commenti o suggerimenti sui criteri, ti invitiamo a inserirli nel nostro forum. Prenderemo in considerazione tutti i commenti inseriti.

Le tue app possono cambiare il modo di lavorare di centinaia di milioni di clienti. Non vediamo l'ora di scoprire cosa hai creato e di aiutarti a distribuire le tue app.

1. Valore delle app Windows Store per i clienti

1.1 La tua app deve essere completa e offrire ai clienti funzionalità uniche e creative in tutte le lingue e i mercati che supporta

Ad esempio, è possibile che l'app non utilizzi un nome o un'icona simile a quelle delle altre app.

1.2 La tua app deve essere testabile nel momento in cui viene inviata a Windows Store

Se, per qualsiasi motivo, risultasse impossibile testare alcune parti dell'app, l'app potrebbe non soddisfare questo requisito. Ad esempio, se la tua app prevede l'uso di credenziali di accesso, inviaci un account demo usando il campo Notes to Tester. Se la tua app deve accedere a un server, inviaci le istruzioni necessarie per verificare che funzioni correttamente. Se l'app consente a un utente di aggiungere un saldo per una carta regalo, inviaci un numero di carta regalo che possa essere usato per il testing.

2. — Eliminato

Vedi la cronologia delle revisioni.

3. Il comportamento delle app Windows Store deve essere prevedibile

3.1 Per implementare le funzionalità della tua app Windows Store, devi usare solo le API Windows Runtime

Per una descrizione di queste API, vedi le informazioni di riferimento delle API per app Windows Store.

L'app di Windows Store app non può incoraggiare gli utenti a installare software desktop per completare il valore principale dell'app, a meno che l'app non sia una vetrina per il software.

L'app non deve comunicare con applicazioni desktop o servizi locali tramite meccanismi locali, inclusi file e chiavi del Registro di sistema. La tua app può dipendere solo da software disponibile in Windows Store o identificato come compatibile con Windows 8 nel Centro compatibilità Windows.

3.2 La tua app non deve smettere di rispondere, terminare in modo imprevisto o generare errori che abbiano un impatto negativo significativo sull'esperienza del cliente

3.3 — Unito al requisito 6.13

Vedi Requisito 6.13.3.

3.4 — Eliminato

Vedi la cronologia delle revisioni.

3.5 — Unito al requisito 6.13

Vedi Requisito 6.13.4.

3.6, 3.7 e 3.8 — Eliminati

Vedi la cronologia delle revisioni.

3.9 Tutta la logica dell'app deve essere originata dal pacchetto dell'app e risiedere al suo interno

La tua app non deve tentare di modificare o estendere il contenuto del pacchetto mediante nessuna forma di inclusione dinamica di codice che modifichi il comportamento dell'applicazione relativamente ai requisiti di certificazione per lo Store. L'app non deve, ad esempio, scaricare uno script remoto e quindi eseguirlo nel contesto locale del pacchetto dell'app.

3.10 e 3.11— Uniti al requisito 3.12

Vedi Requisito 3.12.2.

3.12 L'app deve essere conforme ai seguenti requisiti tecnici.

3.12.1 L'app deve superare i test inclusi nell'ultima versione del Kit di certificazione app Windows

3.12.2 Le app Direct3D devono supportare un livello minimo di funzionalità

Questo requisito è applicabile o meno a seconda delle specifiche funzionalità hardware di grafica 3D.

Se la tua app include un ARM o un pacchetto neutro, deve supportare la funzionalità Direct3D di livello 9_1. Se l'app non supporta ARM, deve supportare il livello minimo di funzionalità scelto nel portale dello Store.

Poiché i clienti possono modificare l'hardware di grafica nei propri computer dopo l'installazione dell'app, se scegli un livello minimo di funzionalità superiore a 9_1, l'app deve rilevare all'avvio se l'hardware corrente soddisfa o meno i requisiti minimi. Se i requisiti minimi non sono soddisfatti, l'app deve visualizzare un messaggio per il cliente in cui sono descritti in dettaglio i requisiti per Direct3D.

In aggiunta al supporto per il livello di funzionalità minimo di Direct3D scelto, l'app può utilizzare livelli di funzionalità superiori quando disponibili.

3.12.3 Se l'app contiene componenti di Windows Runtime, deve essere conforme al sistema dei tipi di Windows Runtime

In particolare, tutti i tipi di Windows Runtime:

  • Devono essere posizionati nel file di pacchetto con il nome più lungo corrispondente allo spazio dei nomi.
  • Devono essere gli unici tipi con visibilità pubblica in un file di metadati di Windows (con estensione winmd).
  • Devono avere un nome univoco e senza distinzione tra maiuscole e minuscole.
  • Non devono essere collocati nello spazio dei nomi di Windows o globale.
  • Devono avere una visibilità pubblica, a meno che il tipo non sia un'interfaccia contrassegnata come esclusiva per una specifica classe di runtime.
  • Devono essere sealed, a meno che il tipo non sia una classe di runtime contrassegnata come componibile.
  • Devono comporre una classe di sistema non sealed, se il tipo è una classe di runtime componibile.
  • Non devono includere proprietà di sola scrittura.
  • Non devono implementare interfacce contrassegnate come esclusive per un'altra classe.
  • Non devono essere generici o con parametri.
  • Non devono definire metodi che sovraccaricano gli operatori.
  • Non devono cambiare i nomi delle firme o dei parametri tra le dichiarazioni dei metodi nell'interfaccia e di runtime.
  • Non devono includere valori predefiniti per i parametri dei metodi.
  • Non devono includere metodi di richiamo delle proprietà che accettano parametri di input.
  • Non devono includere metodi di impostazione delle proprietà che accettano più di un parametro di impostazione del valore.
  • Non devono definire metodi factory con ulteriori parametri out oltre al valore restituito.
  • Non devono utilizzare IReferenceArray<T> o IReference<stringa> come tipo di parametro.
  • Non devono utilizzare il tipo fondamentale Signed Byte.
  • Devono definire enumeratori con un tipo sottostante Int32 o UInt32.
  • Devono applicare FlagsAttribute a enumerazioni UInt32.
  • Non devono applicare FlagsAttribute a enumerazioni Int32.

3.12.4 Se l'app chiama driver di dispositivo di terze parti, deve essere un'app privilegiata

Un'app privilegiata è un'app che il produttore del dispositivo ha autorizzato a eseguire operazioni relative al dispositivo. Per altre informazioni, vedi Sincronizzazione e aggiornamento di dispositivi per app per dispositivo di Windows Store in Windows 8.1.

3.12.5 I pacchetti dell'app di Windows Store devono includere un manifesto dell'app corretto

In ogni pacchetto dell'applicazione gli elementi del manifesto devono includere i valori corretti descritti in Requisiti per i metadati dei pacchetti.

3.12.6 I pacchetti della tua app di Windows Store devono essere formattati correttamente

I pacchetti della tua applicazione devono essere conformi ai Requisiti per il formato dei pacchetti.

3.12.7 Se l'app dichiara un'associazione a un determinato tipo di file, deve fornire la funzionalità che un cliente ragionevolmente si aspetterebbe data tale associazione.

Se l'app ad esempio dichiara un'associazione al tipo di file con estensione jpg, l'app deve essere in grado di aprire l'immagine per la visualizzazione o la modifica.

4. Controllo del cliente con app di Windows Store

4.1 L'app deve essere conforme ai seguenti requisiti correlati alla privacy:

4.1.1 Se l'app supporta la rete, deve disporre di un'informativa sulla privacy

Se la tua app è in grado di trasmettere dati a te o a una terza parte, devi inserire un'informativa sulla privacy. Tale informativa deve essere accessibile dalla pagina Descrizione dell'app, nonché dalle impostazioni dell'app visualizzate nell'accesso Dispositivi di Windows.

Le dichiarazioni che rendono l'app in grado di supportare la rete includono internetClient, internetClientServer e privateNetworkClientServer.

L'informativa sulla privacy deve informare gli utenti sulle informazioni personali accessibili o trasmesse dall'app e su come vengono utilizzate, archiviate, protette e diffuse, nonché descrivere il tipo di controllo che gli utenti possono esercitare sull'utilizzo e la condivisione delle informazioni che li riguardano e come possono accedere a tali informazioni. L'informativa sulla privacy deve essere conforme alle normative vigenti in materia di privacy.

4.1.2 L'app deve ottenere dal cliente un consenso "opt-in" o equivalente per la condivisione dei dati personali

La tua app può rendere noti i dati personali di un cliente a un servizio esterno o a una terza parte solo dopo aver ottenuto un consenso "opt-in".

Consenso " opt-in" significa che il cliente fornisce esplicitamente il proprio consenso nell'interfaccia utente dell'app per l'attività richiesta, dopo che tu hai:

a) Descritto al cliente il modo in cui le informazioni saranno accessibili, usate o condivise.

b) Fornito al cliente un meccanismo mediante il quale può recedere dal permesso e "opt-out".

Se la tua app pubblica i dati personali di una persona per un servizio esterno o una terza parte, ma la persona di cui vengono condivise le informazioni non è un cliente dell'app, devi richiedere il consenso esplicito scritto a pubblicare tali dati e permettere alla persona di cui condividi i dati di ritirare tale consenso in qualsiasi momento. Questo requisito è applicabile anche se la tua app consente a un cliente di accedere ai dati personali di un'altra persona.

I dati personali includono tutte le informazioni o i dati che possono ragionevolmente essere utilizzati per identificare una persona. Esempi di informazioni personali includono contatti, foto, numeri di telefono, registrazioni audio e video, SMS o altre comunicazioni testuali, immagini del desktop del computer o catture di schermate, identificatori univoci di account, identificatori univoci basati sull'hardware del computer e, in alcuni casi, la cronologia delle esplorazioni.

4.1.3 La tua app deve rispettare le scelte dell'utente riguardo all'ID per gli annunci

Se la tua app dispone della capacità di usare l'ID per gli annunci, potrebbe non raccoglierlo o usarlo se l'utente ha disattivato la funzionalità. Se l'utente ha scelto di reimpostare l'ID per gli annunci, la tua app non può usare il valore di alcun ID per gli annunci precedente né associarli al nuovo valore.

4.2 L'app deve rispettare le impostazioni di sistema relative alle notifiche e continuare a funzionare quando vengono disabilitate

Questo requisito si riferisce alla visualizzazione di annunci pubblicitari e notifiche, che devono essere coerenti con le preferenze del cliente, sia che vengano fornite da Servizi notifica Push Windows o da qualsiasi altro servizio. Se un cliente disabilita le notifiche, a livello di app o di sistema, la tua app deve comunque continuare a funzionare.

4.3 L'app non deve pregiudicare o compromettere la sicurezza dell'utente oppure la sicurezza o la funzionalità del dispositivo Windows, del sistema o di sistemi correlati e non deve offrire la possibilità di causare danni a utenti di Windows o altre persone

4.4 e 4.5 — Eliminati

Vedi la cronologia delle revisioni.

4.6 Se l'app usa notifiche di Servizi notifica Push Windows, deve essere conforme ai requisiti di tale funzionalità

Se la tua app usa il servizio WNS (Windows Push Notification Service) per trasmettere notifiche push, deve farlo come descritto nel requisito seguente.

a) Le notifiche fornite mediante WNS sono considerate contenuto dell'app e sono soggette a tutti i criteri relativi alle app di Windows Store, compresi requisiti di certificazione.

b) La tua app deve essere associata a un solo ID di sicurezza del pacchetto.

c) Non puoi oscurare o provare a mascherare l'origine di qualsiasi notifica avviata dall'app.

d) Non puoi includere in una notifica eventuali informazioni che un cliente considererebbe ragionevolmente confidenziali o sensibili.

e) L'app non deve usare un'eccessiva capacità di rete o larghezza di banda WNS o altrimenti sovraccaricare indebitamente il sistema Windows con notifiche WNS.

4.7 Se l'app include acquisti in-app, funzionalità di fatturazione o acquisisce informazioni finanziarie, si applicano i seguenti requisiti:

4.7.1 Se l'app usa l'API per gli acquisti in-app dello Store (spazio dei nomi Windows.ApplicationModel.Store) per gli acquisti in-app:

  • L'app può vendere solo elementi o servizi in formato digitale. Il prodotto in-app venduto dall'app deve essere consumato o utilizzato in un'app resa disponibile su una piattaforma Microsoft.
  • I prodotti in-app venduti nell'app non possono essere convertiti in una valuta legalmente valida (ad esempio USD, Euro e così via) o in merci o servizi fisici, ad eccezione dei casi in cui l'app usa l'acquisto in-app per vendere una rappresentazione fisica di contenuto digitale creato dall'utente interamente in un dispositivo Windows, inclusi foto, musica, video, testo o documenti.

4.7.2. Se l'app include funzionalità di fatturazione in-app o acquisisce informazioni finanziarie sugli account, ma non usa lo spazio dei nomi Windows.ApplicationModel.Store, si applicano le seguenti condizioni per i tipi di account elencati:

  • Per tutti gli account:

    Al momento della transazione o quando riscuoti pagamenti o raccogli informazioni finanziarie dal cliente, l'app deve identificare il provider di transazioni commerciali, autenticare l'utente e ottenere la conferma della transazione da parte dell'utente. L'app può offrire all'utente la possibilità di salvare le informazioni di autenticazione, ma l'utente deve avere la possibilità di richiedere un'autenticazione a ogni transazione o di disabilitare le transazioni in-app.

    Se l'app raccoglie informazioni sulla carta di credito, o utilizza funzioni di elaborazione dei pagamenti prodotte da terzi e che raccolgono informazioni sulla carta di credito, l'elaborazione del pagamento deve soddisfare lo standard PCI DSS (PCI Data Security Standard).

  • Per gli account individuali:

    L'app non può raccogliere informazioni sensibili su account finanziari o riscuotere pagamenti all'interno dell'app.

    Puoi accettare pagamenti all'esterno dell'app attraverso una relazione di fatturazione preesistente e puoi riscuotere pagamenti e raccogliere informazioni personali all'esterno dell'esperienza dell'app tramite una società di terze parti approvata per l'elaborazione dei pagamenti o mediante un sito Web sicuro HTTPS.

4.7.3 La descrizione dell'app deve includere informazioni sui tipi di acquisti in-app offerti e la gamma di prezzi

4.8 e 4.9— Uniti al requisito 4.7

Vedi il requisito 4.7.

4.10 Non puoi utilizzare la piattaforma commerciale Microsoft per promuovere donazioni o lotterie.

Se l'app è utilizzata per promuovere o raccogliere donazioni o per svolgere una lotteria promozionale o un concorso, è necessario farlo nel rispetto della normativa vigente. Devi inoltre indicare chiaramente che Microsoft non è né il responsabile della raccolta dei fondi né lo sponsor della promozione.

4.11 L'app non può vendere, collegare o promuovere in altro modo piani vocali

5. Le app di Windows sono destinate a tutti

Questa sezione illustra i tipi di contenuto non consentiti nelle app presentate in Windows Store.

Con il termine contenuto si intendono immagini, audio e testo contenuti nell'app, nei riquadri, nelle notifiche, nei messaggi di errore o negli annunci esposti tramite l'app e qualsiasi contenuto fornito da un server oppure al quale l'app si connette. Windows e le app in Windows Store sono usate in tutto il mondo, quindi questi requisiti verranno interpretati e applicati nel contesto delle convenzioni culturali e dei singoli paesi.

5.1 L'app deve essere conforme alle linee guida relative al contenuto e alla classificazione in base all'età, con metadati devono essere adatti a chiunque

La tua app e qualsiasi annuncio all'interno della tua app devono essere conformi alle linee guida per la classificazione del contenuto e della fascia d'età e i metadati devono essere appropriati.

5.1.1 Non sono consentite app classificate come PEGI 16 o ESRB MATURE o i cui contenuti rientrano in queste classificazioni, a meno che l'app non sia un gioco, non sia stata classificata da un ente di classificazione di terze parti e non sia conforme a questi requisiti di certificazione.

5.1.2 I metadati e gli altri contenuti inviati insieme all'app devono ricevere una classificazione PEGI 12, ESRB EVERYONE o Windows Store 12+ o inferiore.

5.1.3 Siamo consapevoli del fatto che, in alcuni casi, le app forniscono l'accesso a contenuto di vendita, generato dall'utente o basato sul Web. Queste app vengono classificate come app vetrina, la cui funzione principale è aggregare e vendere contenuti multimediali o app di terze parti, o app di flusso, la cui funzione principale è aggregare e trasmettere un flusso di immagini, musica, video o altri contenuti multimediali basati sul Web. In alcuni casi, può essere accettabile che un'app vetrina o di flusso includa del contenuto che potrebbe altrimenti essere vietato in un'app finalizzata a un unico scopo. Se sussiste una probabilità anche minima che la tua app includa contenuto generato dall'utente altrimenti vietato ai sensi di questi requisiti, devi includere un meccanismo che permetta agli utenti di portare alla tua attenzione la presenza di tale contenuto e fornire strumenti per filtrare in modo da far sì che gli utenti debbano scegliere di ricevere l'accesso ai feed o al contenuto che ha maggiore probabilità di violare questi requisiti.

5.2 L'app non deve includere contenuti che incitano alla discriminazione, all'odio o alla violenza sulla base di considerazioni relative a gruppo razziale, etnia, origine nazionale, lingua, sesso, età, disabilità, religione, orientamento sessuale, stato di veterano o appartenenza a qualsiasi altro gruppo sociale

5.3 L'app non deve includere contenuti o funzionalità che favoriscono, agevolano o valorizzano attività illegali nel mondo reale

5.4 L'app non deve includere o visualizzare contenuti che una persona considererebbe ragionevolmente osceni

5.5 L'app non deve includere contenuti diffamatori, calunniosi, infamanti o minacciosi

5.6 L'app non deve includere contenuti che favoriscono o valorizzano l'abuso o l'uso irresponsabile di alcool, tabacco, droghe o armi

5.7 L'app non deve includere contenuti che favoriscono o valorizzano la violenza estrema o gratuita, le violazioni dei diritti umani oppure la creazione o l'uso illegale di armi contro persone o animali del mondo reale

5.8 L'app non deve includere contenuti blasfemi eccessivi o gratuiti

5.9 L'app non deve includere o visualizzare contenuti che una persona considererebbe ragionevolmente pornografici o a carattere sessuale esplicito

5.10 Tutto il contenuto dell'app e i metadati associati devono essere stati creati originariamente da te (il fornitore dell'app), concessi adeguatamente in licenza dal titolare dei diritti di terze parti, usati come consentito dal titolare dei diritti o usati come in altro modo consentito dalla legge in vigore

6. Le app in Windows Store sono facilmente identificabili e riconoscibili

6.1 — Eliminato

Vedi la cronologia delle revisioni.

6.2 L'app deve essere contraddistinta da una classificazione in base all'età tra quelle previste per Windows e da eventuali classificazioni di terze parti

6.2.1 Devi assegnare una Classificazione in base all'età in Windows Store che corrisponda il più possibile alle caratteristiche della tua app. La pagina Fascia d'età include descrizioni più dettagliate dei contenuti adatti per ogni classificazione della fascia d'età di Windows Store.

6.2.2 Se la tua app offre (i) accesso non controllato ai social network online o (ii) condivisione non controllata di informazioni con terze parti, inclusi altri giocatori o contatti online, devi assegnarle una classificazione di almeno 12+ in Windows Store. Affinché questo tipo di attività possa essere considerato sotto controllo, l'app deve essere gestita tramite controlli che richiedano l'autorizzazione dei genitori per l'uso di queste funzionalità di condivisione. Tali funzionalità dovranno essere inoltre identificate e spiegate nella sezione Note per i tester.

6.2.3 Se invii un'app vetrina o di flusso, devi classificare l'app in conformità a questa sezione. Devi anche considerare i destinatari dell'app vetrina o di flusso nella classificazione, a seconda del contenuto a cui gli utenti dell'app potrebbero essere in grado di accedere.

6.2.4 Se la normativa in vigore in un certo paese richiede una classificazione conforme a un particolare sistema di classificazione, devi includere con l'app anche la documentazione per la classificazione in base a tale sistema.

6.2.5 Se la tua app viene classificata da un ente di classificazione indicato in Enti di classificazione per app Windows, devi inviare anche il certificato di classificazione dell'app e specificare i descrittori del contenuto appropriati.

6.2.6 Se le classificazioni ottenute da un ente di classificazione per la tua app corrispondono a più classificazioni in Windows Store, scegli tra le classificazioni in Windows Store quella corrispondente al gruppo di età maggiore. Le app con classificazione superiore a ESRB MATURE non sono in genere consentite.

6.2.7 Se la tua app è un motore di ricerca che permette agli utenti di effettuare ricerche di qualsiasi tipo in Internet, deve avere classificazione 12+. Le app che consentono di effettuare ricerche di tipi di contenuti specifici, ad esempio solo notizie o solo video, non sono motori di ricerca in base a questa definizione. Per tali app, la classificazione in base all'età deve essere determinata in base allo scopo, alla funzione e al contenuto dell'app.

6.2.8 Se l'app è un Web browser, che permette di accedere a qualsiasi tipo di contenuto su Internet, deve avere classificazione 12+.

6.3 — Eliminato

Vedi la cronologia delle revisioni.

6.4 e 6.5 — Uniti al requisito 6.13

Vedi Requisito 6.13.5.

6.6 Le funzionalità dichiarate devono essere legittimamente correlate alle funzioni di base e all'utilità dell'app Windows Store e l'uso di tali dichiarazioni deve essere conforme alle nostre dichiarazioni di funzionalità delle app

Per altre informazioni, vedi Dichiarazioni di funzionalità delle app.

6.7 — Eliminato

Vedi la cronologia delle revisioni.

6.8 — Unito ai requisiti 5.1 e 6.13

Vedi Requisito 5.1 e Requisito 6.13.8.

6.9 e 6.10 — Uniti al requisito 3.12

Vedi Requisito 3.12.5.

6.11 e 6.12 — Uniti al requisito 6.13

Vedi Requisito 6.13.5.

6.13 I metadati e altri materiali che offrirai per descrivere la tua app devono riflettere in modo preciso e chiaro l'origine, la funzione e le funzionalità della tua app

Le schermate, il nome dell'app, il nome dello sviluppatore, il riquadro, la categoria e la descrizione dell'app che fornirai con l'app devono semplificare la comprensione da parte dell'utente di funzioni, funzionalità e qualsiasi possibile limitazione importante dell'app. Se la tua app include contenuto o funzionalità che possono essere usati solo in aree geografiche specifiche o con un determinato tipo di hardware, o presenta altre limitazioni importanti, queste devono essere descritte in modo chiaro. Non rappresentare la tua app come proveniente da un'azienda, un ente pubblico o un'altra entità se non disponi delle autorizzazioni necessarie a questo scopo.

6.13.1 e 6.13.2 — Eliminati

Vedi la cronologia delle revisioni.

6.13.3 L'esperienza utente offerta dalla tua app deve essere la stessa con tutti i tipi di processore e i sistemi operativi di destinazione supportati

Se la tua app usa un'interfaccia utente o funziona diversamente a seconda del tipo di processore o del sistema operativo di destinazione, devi inviare un'app diversa per ogni tipo di processore e indicare le differenze nella descrizione delle singole app.

6.13.4 Se la tua app non supporta totalmente l'input tocco e supporta in modo completo l'input tramite tastiera e mouse, devi dichiararlo negli elementi di descrizione dell'app

6.13.5 e 6.13.6 — Eliminati

Vedi la cronologia delle revisioni.

6.13.7 La tua app deve essere conforme alle linee guida per l'accessibilità, se dichiarata come accessibile

Se l'app è contrassegnata con la casella di controllo Accessibilità, deve soddisfare i requisiti di base per l'esposizione delle informazioni sugli elementi dell'interfaccia utente, implementare l'accessibilità tramite tastiera, supportare il contrasto elevato e soddisfare i requisiti per il testo accessibile.

6.13.8 Devi localizzare la tua app in tutte le lingue supportate

La tua app può supportare solo le lingue consentite in Windows Store e almeno una delle lingue supportate dall'app deve corrispondere a una delle lingue per la certificazione. L'esperienza fornita da un'app deve essere ragionevolmente simile in tutte le lingue che supporta.

Devi fornire una descrizione completa dell'app per i clienti in ogni lingua che dichiari nel pacchetto dell'applicazione. Gli altri elementi della descrizione dell'app, come ad esempio catture di schermata, testi e immagini promozionali, devono essere localizzati. Se nella versione localizzata della tua app mancano determinate funzionalità, devi dichiararlo nella descrizione dell'app illustrando le limitazioni della versione localizzata.

7. Le app desktop devono soddisfare ulteriori requisiti

Oltre a questi requisiti, le app desktop devono essere certificate con il programma Certificazione app desktop Windows.

7.1 Il link della pagina di acquisto fornito per l'app deve indirizzare gli utenti a una posizione dalla quale possono scaricare direttamente l'app, mentre non deve dirottarli verso siti intermedi o siti che simulano la pagina di acquisto

Gli utenti devono poter acquistare la tua app velocemente e facilmente dopo che vengono indirizzati alla tua pagina per l'acquisto da Windows Store.

Hai la possibilità di fornire due link della pagina di acquisto per la tua app. Questi due link devono essere usati per consentire agli utenti di scaricare le versioni a 64 bit e a 32 bit della tua app.

7.2 Le informazioni sulla tua app che comunichi a Windows Store devono corrispondere esattamente alle informazioni che inserisci nella pagina di acquisto dell'app. Ciò include il logo dell'app o della società, il nome dell'app, il prezzo e i numeri delle versioni inferiore e superiore

Conclusione

Grazie per il tempo che hai dedicato alla lettura di questi requisiti. Microsoft si impegna a includere in Windows Store un catalogo di app di qualità elevata e si riserva il diritto di rimuovere dal catalogo le app che non soddisfano questi criteri.

Per la buona riuscita di questo proposito, il tuo apporto è fondamentale.

Cronologia delle revisioni

DataVersione Riepilogo delle modificheLink al documento
29 luglio 20146.1

4.7.2 AGGIUNTA— spostamento dal requisito 4.7.1.

4.7.3 AGGIUNTA— aggiunta di un requisito relativo all'inserimento di informazioni sugli acquisti in-app nella descrizione dell'app.

6.2.2. REVISIONE— riformulazione di un requisito.

10 aprile 20146.0

1.1 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

1.2 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

2 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo all'utilizzo delle pubblicità in un'app di Windows Store.

3.1 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

3.4 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo all'impatto percepito degli aggiornamenti delle app su un'app di Windows Store.

3.12.7 AGGIUNTA — introduzione di un nuovo requisito relativo ad associazioni file e funzionalità previste in un'app di Windows Store.

4.3 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

4.4 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo alla modalità di commercializzazione di un'app di Windows Store.

4.7 REVISIONE — revisione della sezione per includere ulteriori dettagli.

4.8 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 4.7.

4.9 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 4.7.

4.10 AGGIUNTA— introduzione di una nuova voce per un requisito, illustrato precedentemente in dettaglio nel Contratto per gli sviluppatori di app, relativa all'utilizzo della piattaforma commerciale di Microsoft.

4.11 AGGIUNTA — introduzione di un nuovo requisito relativo ai piani vocali mobili.

5.2 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

5.9 AGGIUNTA— introduzione di una nuova voce sui requisiti richiesti dalla voce 5.4, con dettagli sull'utilizzo di contenuti espliciti.

5.10 AGGIUNTA— introduzione di una nuova voce per un requisito, illustrato precedentemente in dettaglio nel Contratto per gli sviluppatori di app, relativa al diritto di utilizzo del contenuto.

6.1 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo alla denominazione di un'app di Windows Store.

6.3 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo al supporto tecnico fornito per un'app di Windows Store.

6.13.1 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo alle funzionalità della versione di valutazione.

6.13.2 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo all'immagine del riquadro fornita per un'app di Windows Store.

6.13.5 ELIMINAZIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

6.13.6 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

Requisiti di certificazione V6.0
23 gennaio 20145.0

1.2 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

1.3 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

1.4 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

2.3 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito che stabilisce che la descrizione, i riquadri, le notifiche, nonché la barra dell'app e le interazioni di scorrimento rapido dal bordo non devono essere usati dall'app per visualizzare annunci.

2.4 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito che stabilisce che le esperienze fondamentali offerte dalla tua app devono avere luogo nell'app stessa.

3.3 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

3.5 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

3.6 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito che stabilisce che un'app deve usare i meccanismi forniti dal sistema per le funzionalità che li includono.

3.8 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo ai criteri di base delle prestazioni in un computer a basso consumo.

3.10 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 3.12.

3.11 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 3.12.

3.12 REVISIONE — espansione e riformulazione di un requisito.

3.13 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 3.12.

4.5 ELIMINAZIONE — rimozione del requisito relativo ai trasferimenti di grandi volumi di dati su reti a consumo.

5.1 REVISIONE — riformulazione di un requisito.

5.1.4 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.2.

5.1.5 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.2.

6.4 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

6.5 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

6.8 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nei requisiti 5.1 e 6.13.

6.9 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 3.12.

6.10 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 3.12.

6.11 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

6.11 UNIONE — le informazioni sono ora dettagliate nel requisito 6.13.

6.12 REVISIONE — espansione e riformulazione di un requisito.

Requisiti di certificazione V5.0
17 ottobre 20134.7

2.5 ELIMINAZIONE— eliminazione del requisito per cui gli annunci devono eseguire codice programma che provenga esclusivamente da un provider di annunci.

3.1 REVISIONE— aggiunta di informazioni relative all'uso dei protocolli.

3.2 REVISIONE— riformulazione di un requisito.

3.3 REVISIONE— requisito per cui l'app deve fornire la stessa esperienza utente in tutti i sistemi operativi di destinazione.

3.5 REVISIONE— rimozione del requisito relativo al feedback visivo sugli elementi del tocco.

3.6 REVISIONE— sostituzione del requisito relativo allo stato ancorato con quello relativo al funzionamento dell'app quando la sua finestra viene ridimensionata.

3.12 AGGIUNTA— aggiunta del requisito per cui l'app deve superare i test del Kit di certificazione app Windows.

3.13 AGGIUNTA— aggiunta del requisito per cui un'app che usa driver di dispositivo di terze parti deve essere un'app privilegiata per il dispositivo.

4.1.3 AGGIUNTA— aggiunta dei criteri relativi al rispetto della scelta dell'utente riguardo all'ID per gli annunci.

4.3 REVISIONE— aggiunta delle periferiche alla definizione di ciò che costituisce un "sistema Windows".

4.4 REVISIONE— aggiornamento del requisito per cui un'app non deve incoraggiare o stimolare l'utente a provocare danni fisici a persone, PC o periferiche.

5 REVISIONE— suddivisione del requisito in elementi secondari.

5.1.3 AGGIUNTA— aggiunta del requisito relativo alla necessità di fornire impostazioni per filtrare contenuto per adulti nelle app vetrina/di trasmissione.

6 REVISIONE— suddivisione del requisito in elementi secondari.

6.2.6 REVISIONE— riformulazione di un requisito.

6.7 ELIMINAZIONE— rimozione del requisito relativo alla necessità di descrivere le modifiche dell'app quando si invia un aggiornamento.

6.8 REVISIONE— spostamento del requisito relativo alle schermate migliorate graficamente nel requisito 6.13 relativo alla certificazione.

6.13 AGGIUNTA— nuovo requisito relativo alla veridicità della pubblicità all'interno dei metadati dell'app.

7.1 REVISIONE — riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

Requisiti di certificazione V4.7
20 marzo 20134.6

3.1 REVISIONE — riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

4.3 REVISIONE— - riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

6.8 REVISIONE— - riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

6.12 AGGIUNTA — incluse informazioni relative alle app per la conformità alle linee guida per l'accessibilità se l'app è identificata come accessibile.

Requisiti di certificazione V4.6
11 dicembre 20124.5

4.1.1 REVISIONE— - modifica di una frase per fare riferimento alla trasmissione di dati in generale anziché alle sole informazioni personali.

5.1 REVISIONE— - aggiunta di informazioni sui tipi di app con classificazione per età superiore a PEGI 16 o ESRB MATURE. Incluse ulteriori informazioni sulle classificazioni in base all'età per le app costituite da motori di ricerca.

5.3 REVISIONE— - riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

5.4 REVISIONE— - riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

5.6 REVISIONE— - riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

5.7 REVISIONE— - riformulazione della descrizione di un criterio per maggiore chiarezza.

6.2 REVISIONE— - aggiunta di classificazioni per i contenuti adatti a persone dai 18 anni in su.

Requisiti di certificazione V4.5
19 ottobre 20124.0

2.3 REVISIONE - aggiunta di informazioni sulla descrizione dell'app.

3.1 REVISIONE - aggiunta di informazioni sulle app di Windows Store che comunicano con applicazioni desktop.

4.1.1 REVISIONE - aggiunta di informazioni sulle app che si connettono a Internet.

4.1.2 REVISIONE - aggiunta di un chiarimento per spiegare che gli utenti devono essere in grado di revocare l'autorizzazione senza perdere il diritto di usare l'app.

4.7 REVISIONE - aggiunta di un chiarimento alle informazioni sull'uso di provider di transazioni commerciali diversi da Windows Store.

4.8 REVISIONE - aggiunta di informazioni sul prompt che avvisa gli utenti quando viene effettuato un acquisto in-app.

6.5 REVISIONE - aggiunta di un chiarimento sulla necessità di includere informazioni localizzate nella descrizione dell'app.

6.8 REVISIONE - aggiunta di informazioni sulla necessità di fornire catture di schermata localizzate.

7.2 REVISIONE - aggiunta di informazioni sul logo dell'app o della società.

Requisiti di certificazione V4.0
9 luglio 20123.0

Sincronizzazione dei numeri di versione tra contratto per gli sviluppatori di app e requisiti di certificazione.

1.1 REVISIONE - aggiunta di testo per chiarire il criterio.

2.3 REVISIONE - aggiunta di testo per chiarire il criterio.

3.1 REVISIONE - aggiunta di testo per chiarire il criterio.

3.9 AGGIUNTA - inclusione di informazioni sulla logica delle app.

3.10 AGGIUNTA - inclusione di informazioni sulle app che dipendono da funzionalità grafiche 3D.

3.11 AGGIUNTA - inclusione di informazioni sul requisito di conformità delle app al sistema dei tipi di Windows Runtime.

4.1 REVISIONE - espansione delle informazioni relative ai criteri di privacy. Include due nuove sottosezioni: 4.1.1 e 4.1.2.

4.3 REVISIONE - chiarimento del fatto che le app non possono modificare o eliminare i dati dei clienti senza il loro consenso.

5.1 REVISIONE - aggiunta di testo per le app che operano come vetrine o che eseguono flussi di contenuti.

6.2 REVISIONE - aggiunta di testo per le app che operano come vetrine o che eseguono flussi di contenuto, aggiunta di una nota sul fatto che le app che raccolgono o trasmettono informazioni personali devono utilizzare la classificazione 12+.

6.4 REVISIONE - aggiunta di una nota sul fatto che nella pagina della descrizione di ogni app devono essere specificate eventuali limitazioni.

6.5 REVISIONE - aggiunta di testo sulla localizzazione delle app.

Requisiti di certificazione V3.0
31 maggio 20121.2

1.2 REVISIONE - aggiunta di esempi.

2.4 REVISIONE - chiarimenti sulle app con siti Web di simulazione

3.1 REVISIONE - aggiunta di informazioni sulla comunicazione con le app desktop.

3.3 REVISIONE - chiarimenti sul requisito.

3.5 REVISIONE - chiarimenti sul requisito delle app per il supporto simultaneo di tocco e tastiera/mouse.

3.6 REVISIONE - aggiunta di informazioni sull'uso della barra di spostamento e della barra dell'app.

4.1 REVISIONE - chiarimenti sul requisito.

4.3 REVISIONE - chiarimenti su come si applica il requisito ai sistemi Windows.

4.7 REVISIONE - chiarimenti sul requisito.

4.8 AGGIUNTA - incluse informazioni sugli acquisti in-app non basati su Windows Store.

4.9 REVISIONE - ex punto 4.8.

5.1 REVISIONE - aggiornamento e aggiunta dei metadati dell'app.

6.2 REVISIONE - aggiornamento per facilitare la lettura delle classificazioni dell'app.

6.5 REVISIONE - aggiunta di ulteriori dettagli sulla localizzazione per le lingue supportate.

6.6 REVISIONE - maggiori informazioni sulle funzionalità dell'app

6.7 REVISIONE - chiarimenti sul requisito per descrivere le modifiche dell'app.

6.8 REVISIONE - chiarimenti sulla necessità di fornire schermate localizzate.

7 AGGIUNTA - requisiti per le app desktop.

Requisiti di certificazione V1.2

8 febbraio 20121.1

2.3 REVISIONE - informazioni più specifiche.

2.4 REVISIONE - chiarimenti e informazioni più specifiche.

3.5 REVISIONE - aggiunto riferimento esterno al linguaggio di tocco di Windows 8 e chiarimenti.

3.6 REVISIONE - aggiunta di esempi più specifici.

3.7 ELIMINAZIONE - unione con il punto 3.5.

3.8 AGGIUNTA - descrizione dei test di prestazioni eseguiti dal Kit di certificazione app Windows.

4.6 REVISIONE - rimosse alcune delle limitazioni di utilizzo WNS.

4.7 AGGIUNTA - visualizzazione dell'identità del responsabile delle transazioni di acquisto in-app.

4.8 AGGIUNTA – standard di sicurezza per l'elaborazione dei pagamenti.

Generale: correzioni tipografiche e terminologiche di minore entità che non cambiano il significato o l'intento del documento.

Requisiti di certificazione V1.1

6 dicembre 2011 1.0Bozza iniziale del documento per Store Preview.

Requisiti certificazione V1.0

 

 

 

Mostra:
© 2014 Microsoft