Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto automaticamente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Classe XmlSecureResolver

Consente di proteggere un'altra implementazione di XmlResolver eseguendo il wrapping dell'oggetto XmlResolver e imponendo limitazioni sulle risorse accessibili al XmlResolver sottostante.

Spazio dei nomi:  System.Xml
Assembly:  System.Xml (in System.Xml.dll)

[PermissionSetAttribute(SecurityAction.InheritanceDemand, Name = "FullTrust")]
[PermissionSetAttribute(SecurityAction.InheritanceDemand, Name = "FullTrust")]
public class XmlSecureResolver : XmlResolver

Il tipo XmlSecureResolver espone i seguenti membri.

  NomeDescrizione
Metodo pubblicoXmlSecureResolver(XmlResolver, PermissionSet)Inizializza una nuova istanza della classe XmlSecureResolver con gli oggetti XmlResolver e PermissionSet specificati.
Metodo pubblicoXmlSecureResolver(XmlResolver, Evidence)Inizializza una nuova istanza della classe XmlSecureResolver con gli oggetti XmlResolver e System.Security.Policy.Evidence specificati.
Metodo pubblicoXmlSecureResolver(XmlResolver, String)Inizializza una nuova istanza della classe XmlSecureResolver con l'oggetto XmlResolver e l'URL forniti.
In alto

  NomeDescrizione
Proprietà pubblicaCredentialsImposta le credenziali utilizzate per autenticare richieste Web. (Esegue l'override di XmlResolver.Credentials).
In alto

  NomeDescrizione
Metodo pubblicoMembro staticoCreateEvidenceForUrlConsente di creare l'evidenza utilizzando l'url specificato.
Metodo pubblicoEquals(Object) Determina se l'oggetto specificato è uguale all'oggetto corrente. (Ereditato da Object)
Metodo protettoFinalize Consente a un oggetto di provare a liberare risorse ed eseguire altre operazioni di pulizia prima che l'oggetto stesso venga reclamato dalla procedura di Garbage Collection. (Ereditato da Object)
Metodo pubblicoGetEntityEsegue il mapping di un URI a un oggetto contenente la risorsa effettiva. Questo metodo imposta temporaneamente l'oggetto System.Security.PermissionSet creato nel costruttore chiamando il metodo PermissionSet.PermitOnly prima di chiamare GetEntity sull'oggetto XmlResolver sottostante per aprire la risorsa. (Esegue l'override di XmlResolver.GetEntity(Uri, String, Type)).
Metodo pubblicoGetEntityAsyncIn modo asincrono esegue il mapping di un URI a un oggetto contenente effettiva risorsa. (Esegue l'override di XmlResolver.GetEntityAsync(Uri, String, Type)).
Metodo pubblicoGetHashCode Funge da funzione hash per un particolare tipo. (Ereditato da Object)
Metodo pubblicoGetType Ottiene il Type dell'istanza corrente. (Ereditato da Object)
Metodo protettoMemberwiseClone Crea una copia dei riferimenti dell'oggetto Object corrente. (Ereditato da Object)
Metodo pubblicoResolveUriRisolve l'URI assoluto a partire dagli URI di base e relativo, chiamando ResolveUri sull'oggetto XmlResolver sottostante. (Esegue l'override di XmlResolver.ResolveUri(Uri, String)).
Metodo pubblicoSupportsTypeAggiunge la capacità del resolver restituiscono altri tipi che solo Stream. (Ereditato da XmlResolver)
Metodo pubblicoToString Restituisce una stringa che rappresenta l'oggetto corrente. (Ereditato da Object)
In alto

XmlSecureResolver esegue il wrapping di un'implementazione concreta di XmlResolver e impone limitazioni sulle risorse accessibili alla classe XmlResolver sottostante. XmlSecureResolver è ad esempio in grado di impedire il reindirizzamento tra domini generato da un riferimento URI (Uniform Resource Identifier) incorporato.

Quando si crea un oggetto XmlSecureResolver, è necessario fornire un'implementazione valida di XmlResolver, oltre a un URL, a un'istanza di System.Security.Policy.Evidence o a un oggetto System.Security.PermissionSet, che viene utilizzato dall'XmlSecureResolver per determinare le impostazioni di sicurezza. Viene generato un System.Security.PermissionSet oppure ne viene utilizzato uno esistente, su cui viene chiamato il metodo PermissionSet.PermitOnly per proteggere l'XmlResolver sottostante.

Nota sulla sicurezzaNota sulla sicurezza

Gli oggetti XmlSecureResolver possono contenere informazioni riservate, ad esempio le credenziali dell'utente. Quando vengono memorizzati nella cache oggetti XmlSecureResolver, è opportuno prestare la massima attenzione ed evitare di passare l'oggetto XmlSecureResolver a un componente non attendibile.

Nota importanteImportante

Esistono differenze nell'infrastruttura di sicurezza per l'esecuzione di codice nel Common Language Runtime (CLR) di .NET Framework e per l'esecuzione di codice nel CLR integrato in Microsoft SQL Server 2005. Per questo motivo potrebbero verificarsi casi in cui il codice sviluppato per il CLR di .Net Framework presenti un funzionamento diverso se utilizzato nel CLR integrato in SQL Server. Una di tali differenze riguarda la classe XmlSecureResolver, se tale classe è basata su un URL (questo caso può verificarsi quando si utilizza il metodo CreateEvidenceForUrl o il costruttore XmlSecureResolver(XmlResolver, String)). Il metodo di risoluzione dei criteri del CLR integrato in SQL Server non utilizza le informazioni su Url o Zone. Il CLR integrato in SQL Server concede invece le autorizzazioni in base al GUID aggiunto dal server durante il caricamento degli assembly. Quando si utilizza la classe XmlSecureResolver del CLR integrato in SQL, è necessario fornire le eventuali evidenze richieste utilizzando una classe PermissionSet specificata.

Note per gli eredi

Questa classe ha una richiesta di ereditarietà. Per ereditare dalla classe XmlSecureResolver è necessario un livello di attendibilità totale. Per ulteriori informazioni, vedere Richieste di ereditarietà.

.NET Framework

Supportato in: 4.5.2, 4.5.1, 4.5, 4, 3.5, 3.0, 2.0, 1.1

.NET Framework Client Profile

Supportato in: 4, 3.5 SP1

Windows Phone 8.1, Windows Phone 8, Windows 8.1, Windows Server 2012 R2, Windows 8, Windows Server 2012, Windows 7, Windows Vista SP2, Windows Server 2008 (ruoli di base del server non supportati), Windows Server 2008 R2 (ruoli di base del server supportati con SP1 o versione successiva, Itanium non supportato)

.NET Framework non supporta tutte le versioni di ciascuna piattaforma. Per un elenco delle versioni supportate, vedere Requisiti di sistema di .NET Framework.

Qualsiasi membro static (Shared in Visual Basic) pubblico di questo tipo è thread-safe. I membri di istanza non sono garantiti come thread-safe.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft