Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Espandi Riduci a icona

datetime (Transact-SQL)

Definisce una data costituita dalla combinazione di un'ora del giorno e di secondi frazionari ed espressa nel formato 24 ore.

Nota Nota

Utilizzare i tipi di dati time, date, datetime2 e datetimeoffset per un nuovo lavoro. Questi tipi sono conformi allo standard SQL. e offrono una migliore portabilità. I tipi time, datetime2 e datetimeoffset offrono una maggiore precisione dei secondi. Il tipo datetimeoffset offre il supporto del fuso orario per le applicazioni distribuite globalmente.

Per una panoramica di tutti i tipi di dati e delle funzioni di data e ora Transact-SQL, vedere Funzioni e tipi di dati di data e ora (Transact-SQL). Per informazioni ed esempi comuni ai tipi di dati e alle funzioni di data e ora, vedere Utilizzo di dati relativi a data e ora.

Proprietà

Valore

Sintassi

datetime

Utilizzo

DECLARE @MyDatetime datetime

CREATE TABLE Table1 ( Column1 datetime )

Formati predefiniti dei valori letterali stringa

(utilizzati per client legacy)

Non applicabile

Intervallo di date

1 gennaio 1753 - 31 dicembre 9999

Intervallo di ore

Da 00:00:00 a 23:59:59.997

Intervallo di differenze di fuso orario

Nessuno

Intervalli di elementi

AAAA rappresenta un numero di quattro cifre compreso tra 1753 e 9999 indicante l'anno.

MM rappresenta un numero di due cifre compreso tra 01 e 12 indicante un mese dell'anno specificato.

GG rappresenta un numero di due cifre compreso tra 01 e 31, a seconda del mese, indicante il giorno del mese specificato.

hh rappresenta un numero di due cifre compreso tra 00 e 23 indicante l'ora.

mm rappresenta un numero di due cifre compreso tra 00 e 59 indicante i minuti.

ss rappresenta un numero di due cifre compreso tra 00 e 59 indicante i secondi.

n* rappresenta un numero composto da un numero di cifre da 0 a 3 e compreso tra 0 e 999, indicante i secondi frazionari.

Lunghezza in caratteri

Da 19 posizioni minimo a 23 massimo

Dimensioni dello spazio di archiviazione

8 byte

Accuratezza

Arrotondato a incrementi di 0,000, 0,003 o 0,007 secondi

Valore predefinito

1900-01-01 00:00:00

Calendario

Gregoriano. Non è incluso l'intervallo completo di anni.

Precisione in secondi frazionari definita dall'utente

No

Considerazione e conservazione delle differenze di fuso orario

No

Considerazione dell'ora legale

No

Nelle tabelle seguenti sono elencati i formati di valore letterale stringa supportati per datetime. I valori letterali stringa datetime sono compresi tra virgolette singole ('), ad esempio, 'string_literaL'. Fa eccezione ODBC. Se l'ambiente è diverso da us_english, i valori letterali stringa devono essere nel formato N'string_literaL'.

Espressione numerica

Descrizione

Formati di data:

[0]4/15/[19]96 -- (mga)

[0]4-15-[19]96 -- (mga)

[0]4.15.[19]96 -- (mga)

[0]4/[19]96/15 -- (mag)

15/[0]4/[19]96 -- (gma)

15/[19]96/[0]4 -- (gam)

[19]96/15/[0]4 -- (agm)

[19]96/[0]4/15 -- (amg)

Formati di ora:

14:30

14:30[:20:999]

14:30[:20.9]

4am

4 PM

È possibile specificare i dati relativi alla data specificando il mese in formato numerico. Ad esempio, 5/20/97 rappresenta il ventesimo giorno di maggio 1997. Quando si utilizza il formato di data numerico, specificare il mese, il giorno e l'anno all'interno della stessa stringa utilizzando come separatori la barra (/), il segno meno (-) o il punto (.). Il formato corretto è il seguente:

  • numero separatore numero separatore numero [ora] [ora]

Quando l'impostazione della lingua è us_english, l'ordine predefinito di visualizzazione della data è mga. È possibile modificare il formato di data utilizzando l'istruzione SET DATEFORMAT.

L'impostazione dell'istruzione SET DATEFORMAT determina la modalità di interpretazione dei valori di data. Se l'ordine non corrisponde all'impostazione, i valori non vengono interpretati come date perché non compresi nell'intervallo valido oppure non vengono interpretati correttamente. La data 12/10/08 può ad esempio essere interpretata in sei modi diversi a seconda dell'impostazione di DATEFORMAT. Un anno in quattro parti è interpretato come anno.

Espressione alfabetica

Descrizione

Apr[ile] [15][,] 1996

Apr[ile] 15[,] [19]96

Apr[ile] 1996 [15]

[15] Apr[ile][,] 1996

15 Apr[ile][,][19]96

15 [19]96 apr[ile]

[15] 1996 apr[ile]

1996 APR[ILE] [15]

1996 [15] APR[ILE]

È possibile specificare dati relativi alla data con il mese specificato con il nome completo. Ad esempio, aprile o l'abbreviazione del mese di aprile specificata nel linguaggio corrente. Le virgole sono facoltative e l'uso delle maiuscole è ignorato.

Di seguito vengono riportate alcune linee guida per l'utilizzo dei formati di data alfabetici:

  • Racchiudere data e ora tra virgolette singole ('). Per le lingue diverse dall'inglese, utilizzare N'

  • I caratteri inclusi tra parentesi sono facoltativi.

  • Se si specificano solo le ultime due cifre dell'anno, i valori minori delle ultime due cifre del valore impostato nell'opzione di configurazione Cambio data per anno a due cifre vengono interpretati come appartenenti allo stesso secolo dell'anno di cambio data. I valori maggiori o uguali al valore di questa opzione vengono interpretati come appartenenti al secolo che precede l'anno di cambio data. Se ad esempio il valore di Cambio data per anno a due cifre è 2050 (impostazione predefinita), 25 è interpretato come 2025 mentre 50 è interpretato come 1950. Per evitare ambiguità, esprimere gli anni nel formato a quattro cifre.

  • Se manca il giorno, viene inserito il primo giorno del mese.

Quando si specifica il mese in formato alfabetico, l'impostazione SET DATEFORMAT della sessione non viene applicata.

ISO 8601

Descrizione

AAAA-MM-GGThh:mm:ss [.mmm]

AAAAMMGGThh:mm:ss[.mmm]

Esempi:

  • 2004-05-23T14:25:10

  • 2004-05-23T14:25:10.487

Per utilizzare il formato ISO 8601, è necessario specificare ogni elemento in tale formato, inclusi il carattere T, i due punti (:) e il punto (.) presenti nel formato.

Le parentesi indicano che la frazione del componente dei secondi è facoltativa. Il componente dell'ora viene specificato nel formato 24 ore.

T indica l'inizio della parte del valore datetime relativo all'ora.

Il vantaggio dell'utilizzo del formato ISO 8601 consiste nel fatto che è uno standard internazionale con specifiche chiare. Inoltre, le impostazioni di SET DATEFORMAT o SET LANGUAGE non influiscono sul formato.

Senza separatori

Descrizione

AAAAMMGG hh:mm:ss[.mmm]

ODBC

Descrizione

{ ts '1998-05-02 01:23:56.123' }

{ d '1990-10-02' }

{ t '13:33:41' }

L'API ODBC definisce sequenze di escape per la rappresentazione dei valori di data e ora, che in ODBC sono denominati dati timestamp. Il formato timestamp di ODBC è inoltre supportato dalla definizione del linguaggio OLE DB (DBGUID-SQL) supportata dal provider Microsoft OLE DB per SQL Server. Nelle applicazioni che utilizzano API basate su ADO, OLE DB e ODBC è possibile utilizzare il formato timestamp ODBC per la rappresentazione di valori di data e ora.

Il formato delle sequenze di escape del timestamp ODBC è il seguente: { literal_type 'constant_value' }:

  • literal_type specifica il tipo di sequenza di escape. I timestamp sono caratterizzati da tre identificatori di tipo literal_type:

    • d = solo data

    • t = solo ora

    • ts = timestamp (ora + data)

  • 'constant_value' rappresenta il valore della sequenza di escape. constant_value deve rispettare i formati seguenti per ogni valore literal_type.

    literal_type Formato constant_value
    d aaaa-mm-gg
    t hh:mm:ss[.fff]
    ts aaaa-mm-gg hh:mm:ss[.fff]

I valori datetime vengono arrotondati con incrementi di 0,000, 0,003 o 0,007 secondi, come illustrato nella tabella seguente.

Valore specificato dall'utente

Valore archiviato dal sistema

01/01/98 23:59:59.999

1998-01-02 00:00:00.000

01/01/98 23:59:59.995

01/01/98 23:59:59.996

01/01/98 23:59:59.997

01/01/98 23:59:59.998

1998-01-01 23:59:59.997

01/01/98 23:59:59.992

01/01/98 23:59:59.993

01/01/98 23:59:59.994

1998-01-01 23:59:59.993

01/01/98 23:59:59.990

01/01/98 23:59:59.991

1998-01-01 23:59:59.990

datetime non è conforme agli standard ANSI o ISO 8601.

Nell'esempio seguente vengono confrontati i risultati dell'esecuzione del cast di una stringa ai tipi di dati date e time.

SELECT 
     CAST('2007-05-08 12:35:29. 1234567 +12:15' AS time(7)) AS 'time' 
    ,CAST('2007-05-08 12:35:29. 1234567 +12:15' AS date) AS 'date' 
    ,CAST('2007-05-08 12:35:29.123' AS smalldatetime) AS 
        'smalldatetime' 
    ,CAST('2007-05-08 12:35:29.123' AS datetime) AS 'datetime' 
    ,CAST('2007-05-08 12:35:29. 1234567 +12:15' AS datetime2(7)) AS 
        'datetime2'
    ,CAST('2007-05-08 12:35:29.1234567 +12:15' AS datetimeoffset(7)) AS 
        'datetimeoffset';

Set di risultati:

Tipo di dati

Output

time

12:35:29. 1234567

date

2007-05-08

smalldatetime

2007-05-08 12:35:00

datetime

2007-05-08 12:35:29.123

datetime2

2007-05-08 12:35:29. 1234567

datetimeoffset

2007-05-08 12:35:29.1234567 +12:15

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft