Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Cenni preliminari sull'accesso ai dati ASP.NET

Aggiornamento: novembre 2007

In genere le applicazioni Web accedono alle origini dati per la memorizzazione e il recupero di dati dinamici. È possibile scrivere il codice per l'accesso ai dati utilizzando le classi dello spazio dei nomi System.Data, comunemente denominato ADO.NET, e dello spazio dei nomi System.Xml. Tale approccio veniva normalmente utilizzato nelle versioni precedenti di ASP.NET.

ASP.NET, tuttavia, consente anche di eseguire l'associazione dati in modo dichiarativo. Per quanto riguarda i più comuni scenari relativi ai dati, inclusi quelli riportati di seguito, tale operazione non richiede la scrittura di codice:

  • Selezione e visualizzazione dei dati.

  • Ordinamento, spostamento e inserimento dei dati nella cache.

  • Aggiornamento, inserimento ed eliminazione dei dati.

  • Filtraggio dei dati mediante i parametri di runtime.

  • Creazione di scenari master-dettagli mediante i parametri.

In ASP.NET sono disponibili due tipi di controlli server che partecipano al modello di associazione dati dichiarativo: i controlli origine dati e i controlli con associazione a dati. Tali controlli gestiscono le attività sottostanti richieste dal modello Web privo di stato per la visualizzazione e l'aggiornamento dei dati nelle pagine Web ASP.NET. Di conseguenza, non è necessario comprendere i dettagli del ciclo di vita della richiesta della pagina solo per eseguire l'associazione dati.

I controlli origine dati sono controlli ASP.NET che gestiscono le attività di connessione a un'origine dati, nonché quelle lettura e scrittura dei dati. Tali controlli non eseguono il rendering di alcuna interfaccia utente, bensì vengono utilizzati come intermediari tra un determinato archivio dati, ad esempio un database, un oggetto business o un file XML, e altri controlli nella pagina Web ASP.NET. I controlli origine dati abilitano funzionalità complesse per il recupero e la modifica dei dati, inclusi l'esecuzione di query, l'ordinamento, lo spostamento, il filtraggio, l'aggiornamento, l'eliminazione e l'inserimento. In ASP.NET sono disponibili i controlli origine dati riportati di seguito:

Controllo origine dati

Descrizione

AccessDataSource

Consente di utilizzare un database Microsoft Access.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web AccessDataSource.

LinqDataSource

Consente di utilizzare Language Integrated Query (LINQ) in una pagina Web ASP.NET tramite markup dichiarativo per recuperare e modificare i dati di un oggetto dati. Supporta la generazione automatica di comandi di selezione, aggiornamento, inserimento ed eliminazione. Il controllo supporta inoltre l'ordinamento, il filtraggio e lo spostamento.

ObjectDataSource

Consente di utilizzare un oggetto business o un'altra classe e creare applicazioni Web che si basano su oggetti di livello intermedio per la gestione di dati.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web ObjectDataSource.

SiteMapDataSource

Viene utilizzato con il sistema di spostamento all'interno dei siti ASP.NET. Per ulteriori informazioni, vedere Cenni preliminari sugli spostamenti all'interno dei siti ASP.NET.

SqlDataSource

Consente di utilizzare provider di dati gestiti ADO.NET che forniscono l'accesso a database Microsoft SQL Server, OLE DB, ODBC oppure Oracle.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web SqlDataSource.

XmlDataSource

Consente di utilizzare un file XML, che risulta particolarmente utile per controlli server ASP.NET gerarchici, ad esempio il controllo TreeView o Menu.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web XmlDataSource.

I controlli origine dati possono anche essere estesi per supportare altri provider di archiviazione/accesso ai dati.

Per ulteriori informazioni sui controlli origine dati, vedere Cenni preliminari sui controlli origine dati.

I controlli con associazione a dati restituiscono i dati sotto forma di markup al browser richiedente. Un controllo con associazione a dati può essere associato a un controllo origine dati e recuperare automaticamente i dati al momento opportuno durante il ciclo di vita della richiesta della pagina. I controlli con associazione a dati possono utilizzare le funzionalità offerte da un controllo origine dati, ad esempio l'ordinamento, lo spostamento, l'inserimento nella cache, il filtraggio, l'aggiornamento, l'eliminazione e l'inserimento. Un controllo con associazione a dati esegue la connessione a un controllo origine dati attraverso la relativa proprietà DataSourceID.

In ASP.NET sono disponibili i controlli con associazione a dati descritti nella tabella riportata di seguito.

Controlli elenco

Esegue il rendering dei dati in numerosi formati di elenchi. I controlli elenco includono i controlli BulletedList, CheckBoxList, DropDownList, ListBox e RadioButtonList.

AdRotator

Esegue il rendering degli annunci presenti in una pagina sotto forma di immagine che l'utente può selezionare per accedere a un URL associato all'annuncio.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web AdRotator.

DataList

Esegue il rendering dei dati di una tabella. Il rendering di ciascun elemento viene eseguito con un modello di elementi appositamente definito.

Per ulteriori informazioni, vedere il Cenni preliminari sul controllo server Web DataList.

DetailsView

Visualizza un record alla volta in un layout tabulare e consente di modificare, eliminare e inserire record. Consente inoltre di eseguire lo spostamento tra le pagine di più record.

Per ulteriori informazioni, vedere il Informazioni generali sul controllo server Web DetailsView.

FormView

È simile al controllo DetailsView, ma consente di definire per ciascun record un layout in formato libero. Il controllo FormView è simile a un controllo DataList per un singolo record.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web FormView.

GridView

Visualizza i dati in una tabella e fornisce il supporto per la modifica, l'aggiornamento, l'eliminazione e il paging dei dati, senza che sia necessario scrivere del codice.

Nota:

Il controllo GridView sostituisce il controllo DataGrid ASP.NET disponibile nelle versioni precedenti di ASP.NET.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web GridView.

ListView

Consente di definire il layout dei dati utilizzando i modelli. Supporta le operazioni di ordinamento automatico, modifica, inserimento ed eliminazione. È anche possibile attivare il paging utilizzando un controllo DataPager associato.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web ListView.

Menu

Esegue il rendering dei dati in un menu dinamico gerarchico che può includere sottomenu.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo Menu.

Repeater

Esegue il rendering dei dati in un elenco. Il rendering di ciascun elemento viene eseguito con un modello di elementi appositamente definito.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web Repeater.

TreeView

Esegue il rendering dei dati in una struttura gerarchica di nodi espandibili.

Per ulteriori informazioni, vedere la classe Cenni preliminari sul controllo server Web TreeView.

Nota:

Il controllo DataGrid disponibile nelle versioni 1.0 e 1.1 di ASP.NET è stato sostituito dal controllo GridView, che include funzionalità più complete per l'ordinamento, il paging e la modifica dei dati. Le pagine esistenti che utilizzano il controllo DataGrid continueranno a funzionare. Analogamente a quanto avvenuto con altri controlli dati, il controllo DataGrid è stato perfezionato in modo da interagire con i controlli origine dati.

Nota:

Il controllo ListView sostituisce i controlli Repeater e DataList. Le pagine esistenti che utilizzano tali controlli continueranno a funzionare. Il controllo ListView semplifica l'implementazione di molti scenari comuni.

Per ulteriori informazioni, vedere Cenni preliminari sui controlli server Web ASP.NET con associazione a dati.

Language-Integrated Query (LINQ) fornisce un modello di programmazione unificato per l'esecuzione di query e l'aggiornamento dei dati da tipi diversi di origini dati ed estende le funzionalità correlate ai dati direttamente nei linguaggi C# e Visual Basic. LINQ applica ai dati relazionali i principi della programmazione orientata a oggetti. Per l'utilizzo di LINQ, è disponibile il controllo LinqDataSource. È possibile creare direttamente query LINQ per accedere ai dati di una pagina Web. Per ulteriori informazioni, vedere la classe Utilizzo di LINQ con ASP.NET.

ASP.NET Dynamic Data è un framework che consente di creare rapidamente applicazioni Web ASP.NET basate sui dati. Dynamic Data individua automaticamente il modello di dati in fase di esecuzione e determina il comportamento dell'interfaccia utente dal modello di dati. Un framework delle pagine di supporto temporaneo fornisce immediatamente un sito Web funzionale per la visualizzazione e la modifica dei dati. Queste pagine di supporto temporaneo possono essere quindi personalizzate utilizzando metadati e modelli o creando pagine ASP.NET standard per eseguire l'override del comportamento predefinito. Le applicazioni Web ASP.NET esistenti possono integrare facilmente elementi della logica relativa alle pagine di supporto temporaneo nelle rispettive pagine web. Per ulteriori informazioni su Dynamic Data, vedere Utilizzo di ASP.NET Dynamic Data.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Mostra:
© 2014 Microsoft