Esporta (0) Stampa
Espandi tutto
Il presente articolo è stato tradotto automaticamente. Passare il puntatore sulle frasi nell'articolo per visualizzare il testo originale. Ulteriori informazioni.
Traduzione
Originale

Spazio dei nomi Microsoft.SqlServer.Server

Lo spazio dei nomi Microsoft.SqlServer.Server contiene classi, interfacce ed enumerazioni specifiche dell'integrazione di Common Language Runtime (CLR) di Microsoft .NET Framework in Microsoft SQL Server, oltre che dell'ambiente di esecuzione dei processi del motore di database di SQL Server.

Utilizzando le classi di attributi dello spazio dei nomi Microsoft.SqlServer.Server, è possibile creare stored procedure, trigger, tipi definiti dall'utente, funzioni definite dall'utente (sia scalari che con valori di tabella), e funzioni di aggregazione definite dall'utente in qualsiasi linguaggio .NET Framework supportato. È inoltre possibile registrare questi elementi in SQL Server.

Interrogare la classe SqlContext per determinare se l'eventuale codice sia in esecuzione nel processo del motore database di SQL Server. In questo modo si ottiene anche il contesto del chiamante quando un utente chiama una stored procedure o una funzione sul server oppure quando un'azione dell'utente attiva un trigger di codice gestito.

La classe SqlContext fornisce un oggetto SqlPipe tramite il quale i risultati provenienti da una stored procedure vengono restituiti al client, un oggetto SqlTriggerContext che fornisce informazioni sull'operazione che ha causato l'attivazione di un trigger e un oggetto WindowsIdentity utilizzabile per determinare l'identità del client chiamante nel caso in cui il client abbia utilizzato la sicurezza integrata per l'autenticazione.

Per ulteriori informazioni sull'integrazione di SQL Server CLR e nelle API nello spazio dei nomi di Microsoft.SqlServer.Server, vedere la documentazione online di SQL Server.

  Classe Descrizione
Classe pubblica InvalidUdtException Generata quando SQL Server o il provider ADO.NET System.Data.SqlClient individua un tipo definito dall'utente (UDT) non valido.
Classe pubblica SqlContext Rappresenta un'astrazione del contesto del chiamante, che fornisce accesso agli oggetti SqlPipe, SqlTriggerContext e WindowsIdentity. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlDataRecord Rappresenta una singola riga di dati e dei relativi metadati. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlFacetAttribute Annota il risultato di un tipo definito dall'utente (UDT) con informazioni aggiuntive che è possibile utilizzare in Transact-SQL.
Classe pubblica SqlFunctionAttribute Utilizzata per contrassegnare la definizione di un metodo di un aggregato definito dall'utente come funzione in SQL Server. Le proprietà dell'attributo riflettono le caratteristiche fisiche utilizzate quando il tipo viene registrato con SQL Server.
Classe pubblica SqlMetaData Specifica e recupera le informazioni sui metadati dai parametri e dalle colonne degli oggetti SqlDataRecord. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlMethodAttribute Indica il determinismo e le proprietà di accesso ai dati di un metodo o una proprietà su un tipo definito dall'utente (UDT). Le proprietà dell'attributo riflettono le caratteristiche fisiche utilizzate quando il tipo viene registrato con SQL Server.
Classe pubblica SqlPipe Consente la restituzione dei risultati al chiamante da parte delle stored procedure gestite in esecuzione in-process su SQL Server. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlProcedureAttribute Utilizzata per contrassegnare la definizione di un metodo in un assembly come stored procedure. Le proprietà dell'attributo riflettono le caratteristiche fisiche utilizzate quando il tipo viene registrato con SQL Server. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlTriggerAttribute Utilizzata per contrassegnare la definizione di un metodo in un assembly come trigger in SQL Server. Le proprietà dell'attributo riflettono gli attributi fisici utilizzati quando il tipo viene registrato con SQL Server. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlTriggerContext Fornisce informazioni contestuali sul trigger che è stato attivato.
Classe pubblica SqlUserDefinedAggregateAttribute Indica che il tipo deve essere registrato come aggregato definito dall'utente. Le proprietà dell'attributo riflettono gli attributi fisici utilizzati quando il tipo viene registrato con SQL Server. Questa classe non può essere ereditata.
Classe pubblica SqlUserDefinedTypeAttribute Utilizzata per contrassegnare la definizione di un tipo in un assembly come tipo definito dall'utente (UDT) in SQL Server. Le proprietà dell'attributo riflettono le caratteristiche fisiche utilizzate quando il tipo viene registrato con SQL Server. Questa classe non può essere ereditata.

  Interfaccia Descrizione
Interfaccia pubblica IBinarySerialize Fornisce l'implementazione personalizzata per la serializzazione e la deserializzazione dei tipi definiti dall'utente (UDT) e degli aggregati definiti dall'utente.

  Enumerazione Descrizione
Enumerazione pubblica DataAccessKind Descrive il tipo di accesso ai dati dell'utente per una funzione o un metodo definito dall'utente.
Enumerazione pubblica Format Utilizzato dalle classi SqlUserDefinedTypeAttribute e SqlUserDefinedAggregateAttribute per indicare il formato di serializzazione di un tipo definito dall'utente (UDT) o di un aggregato definito dall'utente.
Enumerazione pubblica SystemDataAccessKind Descrive il tipo di accesso ai dati di sistema per un metodo o una funzione definiti dall'utente.
Enumerazione pubblica TriggerAction L'enumerazione TriggerAction viene utilizzata dalla classe SqlTriggerContext per indicare l'azione che ha attivato il trigger.

Aggiunte alla community

AGGIUNGI
Microsoft sta conducendo un sondaggio in linea per comprendere l'opinione degli utenti in merito al sito Web di MSDN. Se si sceglie di partecipare, quando si lascia il sito Web di MSDN verrà visualizzato il sondaggio in linea.

Si desidera partecipare?
Mostra:
© 2014 Microsoft