Esporta (0) Stampa
Espandi tutto

Creazione dinamica dei pacchetti

Aggiornamento: maggio 2014

Servizi multimediali di Microsoft Azure consente di distribuire numerosi formati di file di origine multimediali, formati di trasmissione in streaming multimediali e formati di protezione dei contenuti in un'ampia gamma di tecnologie client, ad esempio iOS, XBOX, Silverlight e Windows 8. Questi client, tuttavia, supportano protocolli diversi. iOS, ad esempio, richiede un formato HTTP Live Streaming (HLS) V4, mentre Silverlight e Xbox richiedono Smooth Streaming. Se è presente un set di file MP4 a velocità in bit adattiva, ovvero più velocità in bit, (ISO Base Media 14496-12) o di un set di file Smooth Streaming a velocità in bit adattiva e si vuole renderli disponibili per client che supportano contenuto MPEG DASH, HLS o Smooth Streaming, è possibile usare la funzionalità di creazione dinamica dei pacchetti di Servizi multimediali. Per codificare i file multimediali in file a velocità in bit adattiva, vedere Creazione di processi di codifica.

Con la funzionalità di creazione dinamica dei pacchetti, è sufficiente creare un asset che contenga un set di file MP4 o file di origine Smooth Streaming a velocità in bit adattiva. In base al formato specificato nella richiesta del manifesto o del frammento, il server di flussi su richiesta garantirà che il flusso venga distribuito nel protocollo prescelto. Sarà quindi sufficiente archiviare e pagare i file in un unico formato di archiviazione perché il servizio Servizi multimediali creerà e fornirà la risposta appropriata in base alle richieste ricevute dal client.

TraditionalEncodeandPackage

DynamicPackaging
noteNota
Per sfruttare in modo ottimale la creazione dinamica dei pacchetti, è prima necessario ottenere almeno un'unità riservata di flusso su richiesta. Per altre informazioni, vedere la pagina relativa all'ampliamento di un servizio multimediale.

Per distribuire contenuto protetto, usare la crittografia dinamica con la funzionalità di creazione dinamica dei pacchetti. Per altre informazioni, vedere Protezione dei file multimediali.

L'uso della funzionalità di creazione dinamica dei pacchetti è la scelta più appropriata. Esistono tuttavia scenari in cui è possibile usare solo la funzionalità di creazione statica dei pacchetti. Per convalidare i file MP4 codificati con codificatori esterni, è ad esempio necessario usare la creazione statica dei pacchetti. Per altre informazioni, vedere . Convalida di MP4 a velocità in bit adattiva codificati con codificatori esterni

In questo articolo viene descritto come effettuare le operazioni seguenti:

Per preparare l'asset per lo streaming dinamico sono disponibili le due opzioni descritte in questa sezione.

noteNota
Non tutti i formati file MP4 sono supportati dalla creazione dinamica dei pacchetti. Per altre informazioni, vedere Formati non supportati per la creazione dinamica dei pacchetti.

Per sfruttare i vantaggi del servizio di creazione dinamica dei pacchetti, è necessario completare i passaggi seguenti:

  1. Caricare un file di input, definito file mezzanine. Ad esempio H.264, MP4 o WMV (per l'elenco dei formati supportati, vedere Formati supportati dal codificatore di Servizi multimediali).

  2. Codificare il file in formato intermedio con set MP4 velocità in bit adattiva H.264.

  3. Pubblicare l'asset contenente il set MP4 velocità in bit adattiva creando il localizzatore su richiesta.

  4. Creare gli URL di streaming per accedere e trasmettere in streaming il contenuto.

Nell'argomento Creazione di un processo di codifica con Media Services SDK per .NET viene dimostrato come eseguire questi passaggi.

In genere è necessario eseguire questa attività se si sta caricando un set di file MP4 con velocità in bit adattiva che non sono stati codificati con il codificatore di Servizi multimediali. L'argomento Convalida di MP4 a velocità in bit adattiva codificati con codificatori esterni mostra come completare questa attività.

Una volta creati i set con velocità in bit adattiva sul server di streaming on demand di Servizi multimediali di Azure, è possibile richiedere un localizzatore e comporre gli URL di streaming per Smooth Streaming, MPEG DASH, HLS e HDS (solo per titolari di licenze Adobe PrimeTime/Access).

ImportantImportante
Assicurarsi di ottenere almeno un'unità riservata di streaming on demand. Per altre informazioni, vedere la pagina relativa all'ampliamento di un servizio multimediale.

Per fornire agli utenti gli URL di streaming, è necessario prima creare un localizzatore OnDemandOrigin. Creando il localizzatore è possibile ottenere la proprietà Path di base per l'asset che include il contenuto da trasmettere in streaming. Tuttavia, per trasmettere in streaming questo contenuto, è necessario modificare ulteriormente il percorso. Per creare un URL completo per il file manifesto di streaming, si deve concatenare il valore della proprietà Path del localizzatore e il nome del file manifesto (nomefile.ism), quindi aggiungere /Manifest e un formato appropriato (se necessario) al percorso di origine del localizzatore. La tabella seguente include la descrizione dei formati e alcuni esempi:

 

Smooth Streaming

{nome account servizi multimediali}.origin.mediaservices.net/{ID localizzatore}/{nome file}.ism/Manifest

http://test001.origin.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest

Manifesto Smooth Streaming 2.0 (manifesto legacy)

Per impostazione predefinita, il manifesto Smooth Streaming contiene il tag di ripetizione (r-tag).

Alcuni lettori, tuttavia, non supportano gli r-tag. Tali client possono usare formati che disabilitano gli r-tag

{nome account servizi multimediali}.origin.mediaservices.net/{ID localizzatore}/{nome file}.ism/Manifest(format=fmp4-v20)

http://test001.origin.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(format=fmp4-v20)

MPEG DASH

{nome account servizi multimediali}.origin.mediaservices.net/{ID localizzatore}/{nome file}.ism/Manifest(format=mpd-time-csf) 

http://test001.origin.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(format=mpd-time-csf)

Apple HTTP Live Streaming (HLS) V4

{nome account servizi multimediali}.origin.mediaservices.net/{ID localizzatore}/{nome file}.ism/Manifest(format=m3u8-aapl)

http://test001.origin.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(format=m3u8-aapl)

Apple HTTP Live Streaming (HLS) V3

{nome account servizi multimediali}.origin.mediaservices.net/{ID localizzatore}/{nome file}.ism/Manifest(format=m3u8-aapl-v3)

http://test001.origin.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(format=m3u8-aapl-v3)

HDS (solo per possessori di licenza Adobe PrimeTime/Access)

{nome account servizi multimediali}.origin.mediaservices.net/{ID localizzatore}/{nome file}.ism/Manifest(format=f4m-f4f)

http://test001.origin.mediaservices.windows.net/fecebb23-46f6-490d-8b70-203e86b0df58/BigBuckBunny.ism/Manifest(format=f4m-f4f)

Per altre informazioni sul trasferimento in streaming di contenuti, vedere: Distribuzione di contenuto, Recapito di asset con l'SDK di Servizi multimediali per .NET e Distribuzione di asset con l'API REST di Servizi multimediali.

Per la creazione dinamica dei pacchetti non sono supportati i formati di file di origine descritti di seguito.

Dolby Digital più file mp4.

Dolby Digital più file Smooth.

Vedere anche

Mostra:
© 2014 Microsoft